MOTOGP/ Gran Premio d’Olanda 2012 (Assen): cronaca, ordine di arrivo e classifica

- La Redazione

Casey Stoner (Honda) ha vinto ad Assen il Gran Premio d’Olanda della MotoGp davanti a Pedrosa e Dovizioso. Ritirato Stoner, in crisi di gomme Rossi: cronaca, risultati e classifica piloti.

stoner_2012
Casey Stoner (Infophoto)

Il Gran Premio d’Olanda 2012 di MotoGp, corso sul circuito di Assen e settimo appuntamento del Motomondiale, è stato vinto da Casey Stoner (Honda), che si è imposto davanti al suo compagno di scuderia Daniel Pedrosa e ad Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha del team Tech 3. Vittoria importantissima anche in chiave classifica iridata, perchè Stoner fa registrare un pesantissimo 25-0 ai danni di Jorge Lorenzo, azzera il distacco dallo spagnolo – che era appunto di 25 punti – e ora lo appaia in prima posizione a quota 140 punti, con Pedrosa ad inseguire a quota 121.

La svolta della gara sulla leggendaria pista olandese arriva subito, alla prima curva: mentre Pedrosa parte bene e scavalca Stoner, parte come una molla anche Bautista, che supera tutti ma… si dimentica di frenare. La folle corsa dello spagnolo finisce addosso alla moto del connazionale Lorenzo, travolto e costretto al ritiro senza alcuna colpa. Un brutto colpo per l’uomo di punta della Yamaha, la cui gara è durata lo spazio di pochissimi secondi. Così è subito partita la fuga dei due piloti della Hrc, che hanno fatto una corsa a sé: Stoner è stato attaccato a Pedrosa per circa metà gara, poi lo ha superato e se ne è andato. Pedrosa ha fatto una buona gara, ma non è mai riuscito ad insidiare davvero l’australiano. La gara per la vittoria è stata tutta qui, ma d’altronde si sa che lo spettacolo non abita più in MotoGp.

L’unica bagarre interessante è stata quella per il terzo posto tra Andrea Dovizioso e Ben Spies, altra coppia che si è formata fin da subito e ha lottato per l’ultimo gradino del podio. Circa a metà gara il Dovi ha avuto un breve momento di crisi, che sembrava proiettare Spies sul podio. L’azzurro però si è ripreso prontamente, e dopo una bella lotta ha sorpassato l’americano proprio nell’ultimo giro, ottenendo un terzo posto davvero meritato.

Per la quinta piazza invece hanno lottato in tanti: alla fine ha avuto la meglio Crutchlow sui piloti Ducati, ma a metà gara c’è stato l’ennesimo capitolo della stagione disgraziata di Valentino Rossi, stavolta tradito dalla gomma posteriore che si è disintegrata costringendolo a rientrare ai box per cambiarla. Poi Rossi è rientrato, ma si è dovuto accontentare del 13esimo posto, davanti solo ad Ellison. I tanti ritiri (compreso Bradl, che con una scivolata ha compromesso l’ottima posizione sulla griglia) hanno spalancato prospettive inattese ai piloti in sella alle Crt, e possiamo sottolineare con grande piacere i bei risultati dei tre italiani che guidano il nuovo tipo di moto. Michele Pirro infatti ha chiuso al nono posto con la FTR del team Gresini, decimo Mattia Pasini in sella alla sua ART e undicesimo Danilo Petrucci, ottimo risultato per la Ioda. Il Mondiale continua senza sosta: domenica prossima appuntamento al Sachsenring per il Gran Premio di Germania.

 

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 171.4 41’19.855
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 171.1 +4.965
3 16 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 170.6 +11.994
4 13 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 170.4 +14.775
5 11 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 169.9 +22.074
6 10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 169.3 +31.660
7 9 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 167.4 +59.107
8 8 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 167.1 +1’04.441
9 7 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 166.9 +1’06.980
10 6 54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 165.7 +1’25.087
11 5 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 165.3 +1’32.103
12 4 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 165.2 +1’33.797
13 3 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 163.6 1 Lap
14 2 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 163.6 1 Lap
Not Classified
    41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 167.0 12 Laps
    5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 155.7 19 Laps
    68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 165.6 21 Laps
    6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 162.0 25 Laps
    99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha   0 Lap
    19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda   0 Lap
Not Starting
    17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati   0 Lap

 

 

Pos. Rider Bike Nation Points
1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 140
2 Casey STONER Honda AUS 140
3 Dani PEDROSA Honda SPA 121
4 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 77
5 Andrea DOVIZIOSO Yamaha ITA 76
6 Valentino ROSSI Ducati ITA 61
7 Nicky HAYDEN Ducati USA 59
8 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 58
9 Stefan BRADL Honda GER 51
10 Ben SPIES Yamaha USA 48
11 Hector BARBERA Ducati SPA 46
12 Aleix ESPARGARO ART SPA 20
13 Randy DE PUNIET ART FRA 19
14 Michele PIRRO FTR ITA 16
15 Mattia PASINI ART ITA 12
16 Danilo PETRUCCI Ioda ITA 9
17 James ELLISON ART GBR 9
18 Ivan SILVA BQR SPA 5
19 Karel ABRAHAM Ducati CZE 4
20 Colin EDWARDS Suter USA 4
21 Yonny HERNANDEZ BQR COL 4

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori