MOTOGP/ La griglia di partenza del Gran Premio d’Italia 2012 (Mugello) dopo le qualifiche. Pedrosa in pole position

- La Redazione

Daniel Pedrosa ha ottenuto la pole position nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia della MotoGp al Mugello, davanti a Lorenzo e Barbera. Quinto Stoner, solo decimo Rossi. La griglia. 

Pedrosa_FP1
Daniel Pedrosa, 30 anni, spagnolo (INFOPHOTO)

Al Mugello si è da poco conclusa una sessione di prove ufficiali del Gran Premio d’Italia 2012 della classe MotoGp davvero appassionante. Daniel Pedrosa (Honda Hrc) ha ottenuto la pole position davanti a Jorge Lorenzo (Yamaha) e Hector Barbera (Ducati Pramac) al termine di una grande battaglia che ha caratterizzato quasi tutta la sessione, con una successione pazzesca di tempi record che hanno letteralmente distrutto il precedente primato della pista. Tanti piloti hanno partecipato a questo “festival del record” sulla splendida pista sulle colline fiorentine, anche se alla fine a festeggiare è solo la Spagna, che piazza tre suoi piloti in prima fila. La pole position (in 1’47”284) è una notizia fantastica per Pedrosa, che si conferma al top dopo la vittoria di domenica scorsa; delusione invece per Lorenzo, che ha dominato le tre sessioni di prove libere ma nelle qualifiche è stato tradito da un problema tecnico proprio nella parte finale dell’ultimo giro lanciato (indicava il serbatoio: benzina finita?). Resta comunque Jorge il favorito per la gara, vista la sua superiorità in tutte le due giornate. La grande sorpresa è però il terzo posto di Barbera con la Ducati privata – e stavolta senza sfruttare scie –, che da una parte ci dice che la Ducati funziona (e infatti Nicky Hayden è quarto, completando l’ottimo risultato di Borgo Panigale), dall’altra riaccende le polemiche su Valentino Rossi, che invece è rimasto fermo in una brutta decima posizione.

Un distacco così pesante – circa un secondo – sia dal compagno di squadra sia dal “satellite” è difficile da giustificare per Valentino, soprattutto sulla sua pista di casa (dove ha vinto per ben nove volte): la crisi del suo rapporto con la Ducati sembra sempre più evidente. Ai tifosi del Dottore non resta altro che sperare nella gara, quando di solito Rossi migliora, augurandosi che i miglioramenti mostrati dalla Ducati si palesino anche sulla moto numero 46. Un altro pilota sicuramente deluso dalle qualifiche è Casey Stoner: per l’australiano ci sarà il quinto posto sulla griglia, ma soprattutto non è mai apparso in lotta per le prime posizioni. Pedrosa e Lorenzo appaiono nettamente superiori, Casey dovrà lavorare molto in ottica gara se vorrà lottare per la vittoria con i suoi grandi rivali. Ci si aspettava qualcosa di meglio dalle altre Yamaha, ed invece Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso hanno chiuso al sesto e settimo posto (con Cal davanti ad Andrea per soli due millesimi…), mentre Ben Spies ha chiuso nono ed è pure scivolato a metà turno. La crisi dell’americano prosegue e il suo posto in Yamaha ufficiale è sempre più in bilico. Tra le Crt Espargaro vince il derby con De Puniet per la palma del migliore, mentre gli italiani chiudono in questo modo: Michele Pirro quattordicesimo, Mattia Pasini diciassettesimo e Danilo Petrucci ventesimo. Ora l’appuntamento va a domani, quando il Mugello ospiterà il warm-up e – alle ore 14.00 – naturalmente la gara.

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 342.5 1’47.284  
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 342.7 1’47.423 0.139 / 0.139
3 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 342.1 1’47.545 0.261 / 0.122
4 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 343.4 1’47.671 0.387 / 0.126
5 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 338.6 1’47.689 0.405 / 0.018
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 340.2 1’47.749 0.465 / 0.060
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 339.1 1’47.751 0.467 / 0.002
8 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 339.2 1’47.857 0.573 / 0.106
9 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 340.4 1’48.149 0.865 / 0.292
10 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 341.8 1’48.502 1.218 / 0.353
11 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 338.6 1’48.894 1.610 / 0.392
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 327.7 1’49.387 2.103 / 0.493
13 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 326.7 1’49.450 2.166 / 0.063
14 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 321.5 1’50.263 2.979 / 0.813
15 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 318.7 1’50.610 3.326 / 0.347
16 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 320.2 1’50.812 3.528 / 0.202
17 54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 318.7 1’50.953 3.669 / 0.141
18 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 319.2 1’51.242 3.958 / 0.289
19 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 325.9 1’51.348 4.064 / 0.106
20 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 303.3 1’51.473 4.189 / 0.125


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori