MOTOGP/ Test a Brno, Dovizioso il più veloce davanti a Pedrosa e Lorenzo

- La Redazione

Andrea Dovizioso ha ottenuto il miglior tempo nei test che si sono disputati questa mattina sul circuito di Brno, dopo il Gran Premio di ieri. Secondo Pedrosa, terzo Lorenzo, assente Rossi.

dovizioso
Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha nel 2012 (Infophoto)

Dopo la gara di ieri, che ci ha regalato un duello memorabile tra Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo, parte del Circus della MotoGp 2012 è rimasto a Brno per una ulteriore giornata di test in vista degli ultimi sei Gran Premi della stagione, che saranno caratterizzati appunto dal duello tra i due spagnoli per il titolo mondiale. Sugli scudi però non troviamo i due spagnoli, bensì – almeno al termine di una mattinata di prove che si è chiusa alle ore 13 – è il nostro Andrea Dovizioso, in sella alla Yamaha del Team Tech 3, a guidare la classifica dei tempi dei test MotoGP a Brno all’indomani delGP della Repubblica Ceca. Il romagnolo futuro pilota della Ducati ha chiuso il suo miglior giro in 1’56″578, staccando di 0″125 Dani Pedrosa e di 0″214 Jorge Lorenzo, che naturalmente restano ai vertici anche oggi, ma devono rimanere alle spalle dell’italiano. Quarto si è classificato Cal Crutchlow (Yamaha Tech 3) a 0″363 dal compagno di scuderia. Insomma, i primi quattro del Gran Premio di ieri si confermano ai vertici, anche se naturalmente la classifica di oggi avrebbe sorriso molto di più a Dovizioso. In ogni caso, si tratta di un segnale molto importante per il ‘Dovi’, perchè non è per nulla scontato che un pilota che a fine stagione lascerà la sua attuale squadra guidi le classifiche dei test, che naturalmente servono a provare le prossime evoluzioni delle moto. Bel risultato di Dovizioso, e complimenti anche alla sua squadra che evidentemente non lo ha ‘emarginato’ a vantaggio del compagno che rimarrà anche nella prossima stagione. D’altronde Dovizioso si è guadagnato la massima ammirazione a forza di risultati. Da segnalare poi che Pedrosa ha preceduto nuovamente Lorenzo, anche se un decimo di differenza in una mattina di test non può avere lo stesso risalto dell’esaltante duello del Gran Premio della Repubblica Ceca di ieri, quando forse Pedrosa si è scrollato definitivamente di dosso l’etichetta di pilota fragile nei duelli corpo a corpo, e questo è molto importante anche dal punto di vista psicologico. La battaglia tra i due spagnoli si annuncia durissima, visto che sono soltanto 13 i punti che li separano in classifica mondiale, anche se – senza Stoner – sembra difficile che altri piloti si inseriscano (e questo è un vantaggio per chi sta davanti). Da segnalare anche che la Ducati non partecipa a questi test.

Valentino Rossi sarà infatti in pista da domani a Misano per due giorni di test ai quali parteciperà il ‘Dottore’ e il collaudatore Battaini: la gara di ieri è stata l’ennesima delusione stagionale (soprattutto perchè le premesse sembravano migliori), e ora diventa sempre più urgente riuscire a chiudere con dignità un ‘matrimonio’ complicato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori