MOTOGP/ Per la Ducati e Valentino Rossi giornata di test a Misano

- La Redazione

Valentino Rossi e il collaudatore della Ducati Franco Battaini hanno effettuato una giornata di test sul circuito di Misano Adriatico in vista del prossimo Gran Premio di San Marino.

vale_rossi_r400
Valentino Rossi (Infophoto)

La Ducati non ha preso parte ai test che si sono svolti ieri sul circuito di Brno, scegliendo di organizzare una sessione privata di collaudi di due giorni – oggi e domani – a Misano Adriatico, sulla pista che ospiterà il prossimo appuntamento del Mondiale 2012 della MotoGp, il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, da venerdì 14 a domenica 16 settembre. Possiamo dunque dire che la scuderia italiana ha scelto di lavorare in casa, visto che l’appuntamento sul tracciato romagnolo è molto sentito sia dalla Casa di Borgo Panigale sia da Valentino Rossi, anche lui originario della zona (Tavullia è a pochi chilometri, anche se appartiene alle Marche). Oggi dunque si è disputata la prima delle due giornate di test a Misano per il Team Ducati, con Valentino Rossi e il collaudatore Franco Battaini che hanno lavorato sugli aggiornamenti di ciclistica già provati nel test successivo al primo Gran Premio italiano della stagione, quello che si è corso a metà luglio sul circuito del Mugello. Queste novità a livello di ciclistica apportano modifiche sulla Desmosedici in termini di concentrazione delle masse e bilanciamento dei pesi, nel tentativo di migliorare una moto che in questa stagione non riesce mai ad essere pienamente competitiva, riservando grosse delusioni a tutti i tifosi della Ducati e di Rossi. Valentino era seguito ai box anche dal direttore tecnico Filippo Preziosi e dal team manager Vittoriano Guareschi, chiaro segnale che è interesse comune chiudere nel modo migliore questa seconda stagione del ‘matrimonio’ italiano della MotoGp che non è mai decollato ma che nessuno certamente vuole far finire male. Rossi ha girato oggi dalla mattina fino alle 17, completando 60 giri, ma non sono stati resi noti i tempi ufficiali.

Rossi, come già detto, era affiancato anche dal collaudatore ufficiale Franco Battaini, scelta quasi obbligata considerando tutti gli infortuni che stanno bersagliando i piloti – ufficiali o privati – della Ducati: l’italiano è l’unico a non avere mai saltato delle gare in questa stagione, come purtroppo è successo sia a Nicky Hayden, sia ad Hector Barbera ed anche a Karel Abraham. Potremmo considerarlo il principale motivo di soddisfazione per il ‘Dottore’ in questa stagione infausta, anche se è davvero una magra consolazione.

Domani si disputerà la seconda e ultima giornata di prove per la Ducati, cui seguiranno quindici giorni di pausa prima di tornare in azione, proprio sullo stesso circuito, per il Gran Premio di San Marino. Rossi tiene molto a questo appuntamento in casa, sulla riviera romagnola, e cercherà in ogni modo di cogliere proprio qui almeno una soddisfazione in questa stagione che finora gli ha riservato solamente il secondo posto sul bagnato di Le Mans.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori