MotoGp/ Previsioni meteo, qualifiche a rischio! (Gran premio del Giappone)

- La Redazione

Nella giornata di sabato una tempesta tropicale attraverserà il Giappone da nord a sud e sono previste anche raffiche di vento sui 50 km/h. Le qualifiche di domani sono a rischio

marquez_motoGp
Marc Marquez - Infophoto

Le qualifiche della Motogp in Giappone rischiano di essere annullate come le sessioni del Venerdì a causa del maltempo dovuto alla coda del tifone Francisco che si è abbattuto sul Giappone. Non arrivano buone notizie dai principali centri meteorologici per gli appassionati di motori su due ruote. Il MotoGp è arrivato alla sua penultima tappa e al comando c’è ancora Mark Marquez con un distacco di 18 punti su Jorge Lorenzo. Domani sarà la volta del circuito dell’AirAsia Grand Prix del Giappone, Tokyo, ma le condizioni meteo previste non sono delle migliori e potrebbe verificarsi uno slittamento per le prove e le qualifiche. Nell’edizione odierna di Sport Mediaset il meteorologo ha fatto il punto della situazione per la giornata di domani e lo svolgimento della prima parte di questo 17esimo appuntamento è sul filo del rasoio. Non si tratterebbe di una normale perturbazione ma di una vera e proprio tempesta tropicale nato dalle ceneri dell’ex tifone Francisco. Un altro tifone molto più potente veglia sui mari del Pacifico, ma fortunatamente si tiene a distanza dal moto mondiale. Già dalle prime ore del giorno dovrebbe scatenarsi sul territorio una tempesta che percorrerà il Giappone da sud a nord. Domani pioverà ancora al mattino e ci saranno raffiche di vento fino a 50 km/h fino al tardo pomeriggio. Stando alle previsioni, ci si apetta delle condizioni veramente proibitive per la prima fase dell’AirAsia Grand Prix. Sono invece buone le notizie per quanto riguarda la giornata di domenica: il sole si affaccerà timidamente sul circuito rendendo il clima più mite e il vento s’indebolirà. Nel caso non dovessero disputarsi le qualifiche domani, potremmo assistere a una sorta di mini-qualifica al posto del consueto warm-up pre gara.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori