MotoGp/ Test Valencia: Marquez domina, Yamaha ai box (terza giornata)

- La Redazione

MotoGp, i risultati e la classifica dei tempi della terza giornata di test sulla pista di Valencia: Marquez guida la classifica con un ottimo tempo. Pedrosa quarto, Rossi non ha girato oggi

marquez_arrivo
Immagine d'archivio

Si è conclusa da pochi minuti la terza e ultima giornata dei test sulla pista di Valencia, appendice all’ultima gara 2013 della MotoGp ma di fatto già prima tappa del Motomondiale 2014. Tanto per cambiare, il dominatore è stato Marc Marquez, che ha stabilito il miglior tempo della giornata – come già aveva fatto ieri – facendo fermare i cronometri sul tempo di . La sorpresa arriva leggendo il nome del secondo classificato, cioè l’inatteso Bradley Smith (Yamaha Tech 3), pilota britannico che si è fermato a 311 millesimi da Marquez. In terza posizione troviamo di nuovo la Honda, con il pilota tedesco Stefan Bradl, ma siamo già ad oltre mezzo secondo dal primo di giornata. Bisogna scendere poi in quarta posizione per trovare Dani Pedrosa, mentre sarebbe persino inutile cercare Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, dal momento che i due piloti della Yamaha ufficiale non sono scesi in pista oggi. Certamente positivo il sesto posto di Pol Espargaro in sella alla seconda Yamaha privata, giusto davanti ad Andrea Iannone, che oggi è risultato essere il miglior pilota della Ducati. La Casa di Borgo Panigale ancora una volta non è riuscita ad emergere: il 2014 non si apre sotto i migliori auspici per la Rossa. Clicca qui per la classifica dei tempi della giornata di oggi

Continuano a sembrare cristallizzate le posizioni in classifica in questa terza e ultima giornata di test della MotoGp a Valencia, di cui mancano ormai soltanto 45 minuti. In attesa di un finale pirotecnico (come è stato ieri), colpisce il fatto che Dani Pedrosa sia quarto in 1’30″992, a oltre sette decimi dal compagno di squadra e capolista Marc Marquez, alle spalle pure della Yamaha privata di Bradley Smith e della Honda Lcr di Stefan Bradl. D’accordo, le classifiche dei test sono sempre frutto di tanti elementi, ma dal punto di vista psicologico questo potrebbe non essere per Dani il modo migliore di concludere la lunga settimana sul Ricardo Tormo.

Mentre non ci sono novità nelle parti alte della classifica, andiamo a vedere come stanno procedendo le cose in Ducati. Il migliore dei piloti di Borgo Panigale è Andrea Iannone, sesto con il miglior tempo in 1’31″594. Una bella prestazione per il pilota abruzzese del Team Pramac, che si mette alle spalle in modo abbastanza netto entrambi i piloti ufficiali, cioè Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, rispettivamente nono e undicesimo, intervallati dal collaudatore Michele Pirro. Tra i due piloti ufficiali, invece, ci sono quattro decimi: continua l’apprendistato del britannico.

Meno male che c’è Marc Marquez. E’ sempre il giovanissimo campione del Mondo in carica a ravvivare la terza e ultima giornata di test sulla pista di Valencia. In una classifica che non registra particolari variazioni, spicca il suo nuovo miglior tempo in 1’30″287. Un tempo impressionante, che allontana a oltre tre decimi Bradley Smith e a oltre mezzo secono tutti gli altri, con Stefan Bradl che ha scavalcato Dani Pedrosa al terzo posto.

In assenza delle Yamaha ufficiali, ci pensa Bradley Smith, del team satellite Tech 3, a intaccare il dominio della Honda. Una prestazione a sorpresa per il pilota britannico, che ha saputo girare in 1’30″598 arrivando a meno di due decimi da Marc Marquez, sempre saldo in testa alla classifica dei tempi. Desta impressione il fatto che Smith abbia inflitto quattro decimi a Dani Pedrosa, fatto decisamente inconsueto: un motivo di sorridere per la Yamaha, nonostante l’assenza di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

La classifica non cambia, ma Marc Marquez continua a martellare: infatti, il campione del Mondo in carica è sceso fino a 1’30″417, precedendo di quattro decimi e mezzo Stefan Bradl, che resta in seconda posizione e riesce a tenere dietro Dani Pedrosa. Bel sesto posto per Michele Pirro, attualmente il migliore tra i piloti Ducati, mentre per la Yamaha gira solo il team privato Tech 3.

Sempre al comando Marc Marquez, che è sceso fino a 1’30″790, per ora la terza e ultima giornata dei test MotoGp a Valencia sono un festival Honda. Infatti si è inserito in seconda posizione il tedesco Stefan Bradl, che in questo momento precede Dani Pedrosa, terzo. La prima Yamaha è quella di Pol Espargaro, che prosegue con profitto il suo apprendistato nella classe regina, mentre Jorge Lorenzo e Valentino Rossi non si sono ancora fatti vedere.

Marc Marquez continua a guidare la classifica dei tempi a Valencia, con un già ottimo 1’30″809. Come spesso è accaduto durante l’anno, il compagno di squadra Dani Pedrosa si ritrova ad inseguirlo, staccato di due decimi e mezzo. Terzo Bradley Smith, Andrea Iannone è settimo ed è sia il miglior italiano sia il migliore della Ducati. Jorge Lorenzo e Valentino Rossi non hanno ancora girato.

Nei primi 30 minuti della sessione di test MotoGp a Valencia è successo poco, ma dobbiamo segnalare che Marc Marquez si è già issato in prima posizione. Il miglior tempo del campione del Mondo è stato di 1’31″218, già molto buono. L’avvertimento è chiaro: Marc anche oggi fa maledettamente sul serio.

In questi istanti viene aperta la pit-lane per l’ultima giornata di test MotoGp sul circuito di Valencia. Altre sette ore di prove (fino alle 17.00) per continuare a lavorare sulle moto che verranno utilizzate nel Mondiale 2014.

La MotoGp lavora già alacremente per preparare il Mondiale 2014. Infatti, a partire da lunedì e fino a oggi il circuito Ricardo Tormo di Valencia, dove soltanto domenica sono stati emessi tutti i verdetti del 2013, ospita i primi tre giorni di test in vista della stagione che verrà a partire da marzo dell’anno prossimo. Tre giorni molto importanti per lavorare sulle nuove moto, occasione preziosa per le squadre di apportare significative migliorie prima di andare in vacanza per qualche tempo, in attesa di riprendere il lavoro che si farà intenso soprattutto da febbraio per poi debuttare con la prima gara in Qatar il prossimo 23 marzo. Di fatto Valencia ci sta offrendo l’occasione di entrare nel futuro e di avere una prima idea su quali potranno essere (pur con tutte le cautele del caso) i rapporti di forza nella stagione che ci attende al termine dell’inverno. Naturalmente c’è attesa soprattutto per le prestazioni dei big della stagione che si è appena conclusa, dal nuovo e giovanissimo campione iridato Marc Marquez al suo grande rivale Jorge Lorenzo, da Dani Pedrosa a Valentino Rossi. Ieri a vivacizzare la giornata dei test ha provveduto senza dubbio soprattutto Marquez, che già in mattinata ha piazzato un grande tempo, poi ulteriormente migliorato nella parte finale della sessione (1’30”536), ma ha pure dato un brivido a tutti gli spettatori e gli appassionati nella fase centrale della giornata, quando per lungo tempo non si sono registrati tempi significativi, ma il fresco campione del Mondo ci ha regalato un numero “da circo”. Marquez infatti ha rischiato di cadere e ha percorso una curva praticamente appoggiato all’asfalto, riuscendo in questo modo a raddrizzare la sua Honda Hrc evitando guai peggiori, anche se logicamente non è riuscito a piegare in tempo utile. Dunque Marquez è stato protagonista di un dritto che gli ha rovinato il giro, ma questo è decisamente un problema secondario in una giornata di prove, la prima per Marquez dopo la conquista del titolo iridato della classe regina. Luedì infatti il ventenne Marc non aveva girato, godendosi un giorno di riposo dopo il Mondiale, ma ieri è subito tornato in cima alla lista dei tempi, mettendosi alle spalle – tanto per cambiare – Jorge Lorenzo secondo e Dani Pedrosa terzo. Rispetto alla buona giornata di lunedì, ieri sono apparsi in calo sia Valentino Rossi sia la Ducati: sapranno riscattarsi oggi, dando soddisfazioni ai tifosi italiani che si aggrappano a loro per arginare la marea iberica? Oggi la giornata sarà completa, dal momento che si inizierà già dalle ore 10.00, quindi ci saranno ben sette ore a disposizione per provare, fino alle 17.00: vedremo quali saranno le intenzioni dei protagonisti in questa ultima giornata prima di cominciare davvero le vacanze di fine anno.

1. MARQUEZ M. Repsol Honda Team 1:30.287

2. SMITH B. Monster Yamaha Tech 3 +0.311

3. BRADL S. LCR Honda MotoGP +0.581

4. PEDROSA D. Repsol Honda Team +0.705

5. BAUTISTA A. GO&FUN Honda Gresini +0.942

6. ESPARGARO P. Monster Yamaha Tech 3 +1.246

7. IANNONE A. Pramac Racing +1.307

8. ESPARGARO A. NGM Mobile Forward Racing +1.357

9. DOVIZIOSO A. Ducati Team +1.429

10. CRUTCHLOW C. Ducati Team +1.588

11. PIRRO M. Ducati Test Team +1.596

12. HAYDEN N. Power Electronics Aspar +1.836

13. AOYAMA H.Power Electronics Aspar+2.243

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori