MOTOGP/ Qatar, Lorenzo (Yamaha): gara difficile, all’inizio Pedrosa non mollava

- La Redazione

Jorge Lorenzo ha vinto il primo GP del Qatar, a Losail: per il maiorchino campione del mondo una gara praticamente in solitaria, una volta che si è liberato della pressione di Dani Pedrosa.

lorenzo_titolo_r439
Foto: InfoPhoto

“E’ andato tutto bene”. C’è soddisfazione nelle parole di Jorge Lorenzo, dominatore del primo GP della stagione di MotoGP. In Qatar la gara non ha avuto storia: il campione del mondo è scappato via subito e nessuno ha più visto la sua Yamaha. Il messaggio è arrivato forte e chiaro: l’uomo da battere è ancora lui. “E’ stato difficile andare via, Pedrosa all’inizio non mollava; poi ci sono riuscito. Rossi e Marquez hanno lottato per il secondo posto: è un gran risultato per la Yamaha fare primo e secondo”. Lo stesso Lorenzo ha ammesso di essere molto maturato in pista, e si vede anche nel rapporto con Valentino che “è buono, magari quando lotteremo per la vittoria ci saranno più tensioni ma ora c’è molta stima. Abbiamo l”obiettivo comune di battere le Honda, e sono contento per lui: ha fatto due anni molto difficili, e vederlo così in forma mi fa pensare che il Mondiale sarà molto difficile, e sono contento anche per questo”. Il Dottore sarà un avversario in più per Lorenzo in questo 2013, ma innanzitutto il maiorchino sa di doversi guardare da Pedrosa: “Mi chiedevo perchè fosse sempre dietro nonostante andassi così veloce. Non è sembrato da fuori, ma è stata una gara difficile: guidare da solo è rischioso, ci si può distrarre e sbagliare. Lo scorso anno ho avuto un approccio migliore alle gare, ma posso migliorare”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori