MotoGp / Test Suzuki con De Puniet a Motegi per il rientro nel 2014

- La Redazione

La Suzuki ha provato nei giorni scorsi sul circuito giapponese di Motegi la moto con cui rienterà nel Mondiale nel 2014 dopo due anni di assenza. Pilota è il francese Randy De Puniet

de_puniet
Randy De Puniet (Infophoto)

Sulla pista di Motegi la scorsa settimana c’è stato un anticipo della stagione 2014. Sulla pista giapponese ha infatti girato la nuova moto della Suzuki, guidata da Randy De Puniet. Il francese è stato scelto dalla Casa giapponese per il collaudo del prototipo anche perché è stato l’ultimo ad avere guidato una Suzuki di MotoGP nei test di Valencia di due anni fa (il costruttore di Hamamatsu ha lasciato il campionato alla fine del 2011). De Puniet ha girato giovedì e venerdì scorsi, mentre il 17 giugno il transalpino porterà in pista a Barcellona la nuova Suzuki insieme ai futuri avversari. Il programma di test sarà molto fitto: infatti, il giorno dopo la Suzuki si trasferirà ad Aragon per continuare il lavoro insieme a Honda e Yamaha. A guidare il team sarà Davide Brivio, che era presente a Motegi con addosso già i colori Suzuki. La moto è una quattro cilindri in linea e non più a V come la precedente, all’esterno simile a quella degli anni scorsi. Randy De Puniet avrebbe ottenuto un miglior tempo di 1’47” manuale. Per avere un confronto, lo scorso anno Jorge Lorenzo aveva ottenuto la pole position del GP con il tempo di 1’44″969, mentre De Puniet con la Art aveva fermato il cronometro a 1’47″581. Dunque al momento la Suzuki più o meno sarebbe sul livello di una Crt, ma naturalmente la strada da fare è ancora lunga.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori