LIVE/ MotoGP, in diretta le prove libere FP2 del Gran Premio di Jerez 2013 (Spagna)

- La Redazione

Prove libere 2 a Jerez de la Frontera: si corre nel fine settimana il terzo Gran Premio del mondiale MotoGP che vede in testa Jorge Lorenzo e Marc Marquez. La diretta delle libere 2

Pedrosa_test_Honda
Dani Pedrosa (Infophoto)

Si torna in pista questo pomeriggio per le prove libere 2 (FP2) di MotoGp del Gran Premio di Spagna, sulla pista di Jerez de la Frontera. I tempi dei 45 minuti di queste sessioni vanno ad “accumularsi” con quelli della mattina, dunque fanno classifica: sarà così anche per le libere di domani mattina, e la graduatoria che ne risulterà porterà i primi 10 piloti direttamente al Q2, dove ci si giocherà la pole position (insieme ai due piloti migliori del Q1). Le nuove regole delle qualifiche sono molto interessanti, perchè ci fanno capire fin dal venerdi se i piloti siano competitivi o meno sulle varie piste del motomondiale: questa mattina nella prima sessione di prove libere è stato Jorge Lorenzo su Yamaha il più veloce, ma il pilota maiorchino ha chiuso con Dani Pedrosa che ha girato sui suoi stessi tempi, dimostrando così – almeno per il momento – che non c’è una vera due ruote favorita, come per esempio era stato a Jerez. Al terzo posto c’è Valentino Rossi, che accusa un ritardo di tre decimi abbondanti e punta molto sulle qualifiche per riprendersi un podio sfuggitogli due settimane fa, quando è stato solo sesto. Per il momento chi accusa ritardo è Marc Marquez: il campioncino che è diventato il più giovane pilota a conquistare la pole position e a vincere nella classe regina è quinto, dietro anche a Cal Crutchlow che come al solito si conferma molto temibile nelle libere e nelle qualifiche, pur se poi durante la gara ha raramente il passo dei migliori. In ogni caso è tutto ancora aperto: si decide sabato pomeriggio, ma come detto già da oggi i piloti devono centrare il tempo giusto, perchè domani ad esempio potrebbero cambiare le condizioni atmosferiche e potrebbe risultare impossibile centrare il tempo utile per la qualifica.
Andando ad analizzare i tempi del mattino, notiamo che più o meno tutti i piloti nelle prime posizioni hanno girato forte nel finale della sessione: il giro migliore di Jorge Lorenzo è stato l’ultimo dei suoi 17, per Valentino Rossi il ventesimo di 21, per Marc Marquez il 17esimo di 18. Le eccezioni sonon Dani Pedrosa (11esimo giro) e Cal Crutchlow (12esimo), che poi non sono più riusciti a ripetersi. Come velocità di punta, Honda e Yamaha sono più o meno sulla stessa falsariga: il più veloce di tutti è stato Dani Pedrosa che ha toccato i 292.5 orari, poi a più di 290 Crutchlow e addirittura Alvaro Bautista, mentre Valentino Rossi non tocca i 287 Km/h e dunque sul lungo rettilineo presente in pista potrebbe pagare dazio, ma recupera sulla parte guidata dove infatti ha intermedi competitivi rispetto a Pedrosa e Lorenzo (il primo settore), perdendo poi nell’ultimo. Sempre Pedrosa e Crutchlow comandano la classifica della velocità media, dove ancora una volta Valentino Rossi accusa distacco (ha girato con una media di 285.6 Km/h. Previsioni per il Mondiale? E’ ancora presto, ce lo ha detto anche uno dei più grandi piloti mai comparsi sui circuiti, Giacomo Agostini). Adesso è ora di concentrarsi sulla seconda sessione di prove libere, che ci daranno ancora più indicazioni rispetto allo stato di forma delle varie moto e dei piloti: non resta che dare la parola alla pista di Jerez, dove le libere 2 del Gran Premio di Spagna MotoGP stanno per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori