Live / MotoGp, in diretta le qualifiche e le libere 3 del Gran Premio del Mugello 2013 (Italia)

- La Redazione

MotoGp, la diretta delle prove del Gran Premio d’Italia 2013 sul circuito del Mugello: segui e commenta live in tempo reale le libere e le qualifiche dell’attesa gara italiana.

mugello
Infophoto

Sta per iniziare una grande giornata per il motociclismo. Sul circuito toscano del Mugello vivremo stamattina alle ore 9.55 la terza sessione di prove libere in vista del Gran Premio d’Italia, e poi dalle ore 13.30 in rapida successione la quarta sessione di libere e poi le due manche delle qualifiche, secondo il format che ormai gli appassionati conoscono bene. La classifica combinata dei tempi delle prime tre sessioni di prove libere promuove i primi dieci direttamente alla seconda manche delle qualifiche, il Q2 di 15 minuti nel quale si va a caccia della pole position. Gli altri piloti si daranno battaglia già nel Q1, che promuove all’atto finale due centauri, mentre gli altri si schiereranno domani in base al loro piazzamento nel Q1. Si corre su uno dei circuiti più belli dell’intero calendario. Posto nelle colline fiorentine, l’autodromo del Mugello è caratterizzato da un elevato livello di difficoltà tecniche: rettilinei su cui si raggiungono velocità impressionanti si alternano a curve di vario tipo, veloci, in salita e in discesa. Un circuito che esalta i piloti più forti, e che è reso ancora più speciale dall’atmosfera che caratterizza l’intero week-end, visto che il pubblico italiano è tra i più appassionati e competenti. L’eroe del Mugello è certamente Valentino Rossi, che qui ha vinto ben nove volte nella sua carriera, di cui sette consecutive nella classe regina dal 2002 al 2008 dopo i successi del 1997 in 125 e del 1999 in 250, anche se i ricordi più recenti per il Dottore – a partire dall’infortunio del 2010 – non sono all’altezza dei precedenti. Jorge Lorenzo vanta invece i successi nelle ultime due stagioni, mentre Dani Pedrosa può far valere i record della pista sia in prova sia in gara, stabiliti l’anno scorso anche se poi vinse il connazionale della Yamaha.
Il livello di difficoltà della pista del Mugello purtroppo è reso evidente anche dagli incidenti che si sono verificati ieri, il più grave dei quali è stato senz’altro quello che ha visto protagonista il talento spagnolo Marc Marquez, che aveva iniziato molto bene la giornata con il miglior tempo nella prima sessione di prove ma purtroppo l’ha terminata schiantandosi contro un muretto e riportando un trauma cranico. Le prove del pomeriggio hanno però visto anche la riscossa della Yamaha, che ha piazzato nelle prime tre posizioni Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Cal Crutchlow: un segnale importante dopo la superiorità che la Honda aveva mostrato nelle ultime esibizioni. In particolare, fa naturalmente molto piacere al pubblico italiano notare il piazzamento di Rossi a soli 34 millesimi dal compagno di squadra e capo-classifica, anche perché il Dottore di Tavullia ha pure messo in mostra un passo-gara apprezzabile, che rende più concreta la possibilità di rivederlo sul podio del Mugello per la prima volta dopo il famoso infortunio di tre anni fa: possibilità che sono concrete, come ci ha detto anche Giacomo Agostini nell’intervista di questo Gran Premio. Tuttavia è presto per parlare già di una sfida interna alla Yamaha: Dani Pedrosa ieri non ha fatto molto bene, ma è destinato certamente a tornare protagonista, visto quanto ha fatto nelle ultime due gare. Ci si aspettano segnali positivi anche dalla Ducati, che ieri nella FP2 ha piazzato tre suoi piloti – gli ufficiali Nicky Hayden e Andrea Dovizioso più il privato Andrea Iannone – nelle prime sette posizioni. Sarà dunque una giornata molto intensa, anche perché il nuovo format delle qualifiche impone un nuovo tipo di lavoro nel pomeriggio, con una sorta di warm up nella FP4 e poi ci si gioca tutto in pochi minuti nelle qualifiche (naturalmente per chi non è costretto a disputare anche il Q1): in 15 minuti si possono effettuare pochi giri, ogni errore può costare svariate posizioni sulla griglia di partenza. Ora però non è più il tempo per le parole: sul circuito del Mugello sta per iniziare una nuova giornata di prove in vista del Gran Premio d’Italia 2013…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori