Diretta / MotoGp Assen FP2: Marquez 1°, Rossi gli è dietro! Brutta caduta per Lorenzo

Ad Assen la MotoGp è pronta a tornare in pista per la seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Olanda 2013: segui e commenta in diretta live la FP2, ecco i risultati della FP1

27.06.2013 - La Redazione
podio_assen
Infophoto

Oggi pomeriggio alle ore 14.05 Assen, l’Università della moto, ospita la seconda sessione di prove libere (FP2) della classe MotoGp in vista del Gran Premio d’Olanda 2013, settima gara del Motomondiale 2013, un appuntamento molto atteso perché si corre sull’unica pista che ha sempre ospitato il mondiale fin dalla sua prima edizione, nel lontano 1949. Le particolarità di questa gara sono tante, a partire dal nome di Dutch TT (Tourist Trophy olandese) che richiama alla mente gare eroiche del motociclismo che fu, anche se ormai la principale differenza fra Assen e le altre prove del calendario è la collocazione al sabato, eredità della tradizione religiosa – anni fa molto diffusa nei Paesi protestanti – che voleva la domenica dedicata esclusivamente al riposo, lasciando al sabato tutte le gare sportive. Ecco perché già da oggi si scende in pista per le prove libere, mentre domani sarà la giornata dedicata alle qualifiche. Il luogo è mitico, anche per le caratteristiche tecniche di una pista che storicamente è sempre stata la più difficile del calendario, anche se le profonde modifiche effettuate nel 2006 hanno decisamente accorciato la lunghezza del tracciato e le differenze con le piste più moderne, senza però cancellare alcuni passaggi che ancora oggi fanno la storia. Fra i campioni di oggi nella classe regina Valentino Rossi ha vinto in Olanda ben cinque volte, mentre Jorge Lorenzo è fermo al solo successo ottenuto nel 2010 e Dani Pedrosa è addirittura ancora a secco. Numeri che fanno sperare che questa potrebbe essere la volta buona per spezzare l’egemonia iberica. Di certo Valentino Rossi arriverà ad Assen molto motivato e pronto a fare bene, come ha sottolineato anche Nico Cereghini nell’intervista di presentazione a questo Gran Premio. L’obiettivo è risollevare la testa dopo una serie di gare non esaltanti per un Valentino troppo condizionato dalle prestazioni francamente deludenti che sta collezionando in qualifica. Non sarà comunque facile, perché i due logici favoriti restano i grandi duellanti per la corona iridata, divisi da soli 7 punti nella classifica Piloti, nella quale al comando c’è il centauro della Honda con 123 punti, seguito a quota 116 dal campione in carica in sella alla Yamaha e gasato dalle due vittorie consecutive ottenute prima al Mugello e poi a Barcellona nell’ultimo mese.

Stamattina la prima sessione di prove libere – che fortunatamente ha evitato la pioggia – è stata dominata proprio da Jorge Lorenzo, che ha ottenuto il miglior tempo in 1’35”263, staccando di ben 350 millesimi il sempre positivo Cal Crutchlow in sella alla sua Yamaha privata Tech 3 e di oltre sei decimi Marc Marquez, il primo pilota Honda. Bene per il debuttante di lusso, che di solito nelle prime prove libere va sempre molto cauto, con l’unico obiettivo di prendere confidenza con i tracciati per lui nuovi alla guida di una moto della classe regina. Buono anche il quarto miglior tempo di Valentino Rossi, staccato di 695 millesimi dal compagno di squadra e di meno di un decimo da Marquez, mentre Dani Pedrosa è solo quinto a 771 millesimi dal suo grande rivale, un margine che dovrà cercare assolutamente di ridurre. Insomma, le prime indicazioni sono a favore del pilota che indiscutibilmente nell’ultimo mese è più in forma, anche se naturalmente il week-end è ancora lungo e incombe il rischio pioggia, che potrebbe condizionare in particolare le sessioni di oggi pomeriggio e di domani. Questo sarebbe un grosso problema per la Ducati, che al momento nei primi dieci piazza solamente Michele Pirro, nono ad oltre un secondo e mezzo da Lorenzo. Ricordiamo infatti che da quest’anno la classifica combinata delle prime tre sessioni di prove libere serve a stabilire chi accede direttamente al Q2 delle qualifiche, e al momento sia Andrea Dovizioso, sia Nicky Hayden sia Andrea Iannone sarebbero costretti a prendere parte anche al Q1. Ma ora è tempo di accendere di nuovo i motori: le prove libere del Gran Premio d’Olanda 2013 della MotoGp sul circuito di Assen stanno per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 304.4 1’35.263  
2 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.2 1’35.613 0.350 / 0.350
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 304.8 1’35.883 0.620 / 0.270
4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 304.3 1’35.958 0.695 / 0.075
5 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 308.1 1’36.034 0.771 / 0.076
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 292.2 1’36.430 1.167 / 0.396
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 304.0 1’36.559 1.296 / 0.129
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 306.8 1’36.763 1.500 / 0.204
9 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 302.2 1’36.910 1.647 / 0.147
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.8 1’37.002 1.739 / 0.092
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 304.9 1’37.041 1.778 / 0.039
12 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 304.8 1’37.153 1.890 / 0.112
13 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 289.7 1’37.346 2.083 / 0.193
14 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 289.8 1’37.456 2.193 / 0.110
15 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 289.0 1’37.489 2.226 / 0.033
16 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 306.6 1’37.538 2.275 / 0.049
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 289.6 1’37.654 2.391 / 0.116
18 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 288.6 1’37.917 2.654 / 0.263
19 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 288.4 1’38.147 2.884 / 0.230
20 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 289.1 1’38.334 3.071 / 0.187
21 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 288.0 1’38.874 3.611 / 0.540
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 286.7 1’39.708 4.445 / 0.834
23 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens FTR 279.9 1’39.950 4.687 / 0.242
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 279.2 1’41.692 6.429 / 1.742


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori