Live / MotoGp, in diretta le prove libere del Gran Premio di Laguna Seca 2013 (Stati Uniti)

La diretta delle due sessioni di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti della MotoGp a Laguna Seca: segui e commenta live in tempo reale la FP1 e la FP2 di questa gara affascinante

19.07.2013 - La Redazione
laguna_seca
Il Cavatappi di Laguna Seca: nel 2014 non lo vedremo (Infophoto)

Venerdì, per la MotoGp è il giorno delle prime due sessioni di prove libere. Questa volta i campioni delle due ruote fanno tappa a Laguna Seca, dove domenica si correrà il Gran Premio degli Stati Uniti solo della classe regina, perché come da tradizione in California corre solo la MotoGp e dunque Moto2 e Moto3 hanno già iniziato la lunga pausa estiva. Per i big invece è tempo di pensare al nono appuntamento stagionale, che porterà la stagione esattamente alla sua metà (nove gare su diciotto). Considerate le nove ore di fuso orario, la prima sessione FP1 è in programma alle ore 19.25 di questa sera e fino alle 20.10, mentre per la FP2 l’appuntamento sarà dalle ore 23.05 alle ore 23.50. Una lunga serata per iniziare a prendere confidenza con un tracciato decisamente anomalo, stretto e tortuoso, con curve molto impegnative perché disegnate sulle colline circostanti ad una vecchia laguna ormai prosciugata (Laguna Seca, appunto) nei pressi della città di Monterey. Il punto più celebre è la leggendaria curva del Cavatappi, una posta proprio su uno scollinamento con un brusco cambio di pendenza (clicca qui per tutte le informazioni utili sul circuito e sulla gara). Oggi le gare negli Usa sono ben tre, con il debutto di Austin e la gara di Indianapolis, ma questa è la più prestigiosa e non a caso ha il titolo di Gran Premio degli Stati Uniti. Anche il circuito californiano ha però avuto un rapporto tormentato con il Motomondiale: fece parte del calendario dal 1988 al 1994, con uno stop nel 1992, ed è tornato nel 2005, riservato alla sola MotoGp. Le caratteristiche peculiari della pista sono mostrate anche dall’albo d’oro: nei primi due anni dal ritorno vinse Nicky Hayden, che ci aveva già corso con le categorie americane e dunque vantava maggiore esperienza. Per il resto, il re della Laguna è certamente Casey Stoner, che vi ha vinto per tre volte, mentre Valentino Rossi, Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo vantano un successo a testa.
Per Valentino quell’unico successo è però memorabile, la leggendaria battaglia con Stoner nel 2008 che segnò le sorti di quella stagione dopo che Rossi piegò l’australiano con un duello che tutti ancora ricordano. Tornando all’attualità, la situazione per questa gara è decisamente anomala: il leader della classifica iridata è Marc Marquez, che qui non ha mai corso perché è al debutto in MotoGp e dunque potrebbe pagare questa mancanza d’esperienza, mentre i suoi due più immediati inseguitori sono i connazionali Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, entrambi in condizioni precarie di salute dopo i guai fisici accusati fra Assen e il Sachsenring. Insomma, sulla carta ci sono tutte le condizioni ideali per Valentino Rossi e magari anche per Cal Crutchlow, capace in Germania di arrivare al secondo posto nonostante le botte riportate anche da lui nelle prove libere. Il calendario ha le sue colpe in questa situazione: niente pausa fra il Sachsenring e Laguna Seca – che sono a nove ore di fuso orario di distanza – e poi un mese di pausa prima di un nuovo trittico di gare consecutive con Indianapolis prima di Brno e Silverstone (e un altro viaggio intercontinentale nel mezzo). Ne va della salute dei piloti, costretti ai salti mortali per non perdere troppi punti: Lorenzo ha annunciato che correrà senza prendere rischi per fare più punti possibili e tornare poi al top fra un mese. La classifica è cortissima (Marquez ha due punti di vantaggio su Pedrosa e 11 su Lorenzo) e quindi ogni singolo punticino può essere decisivo a fine stagione. Ma i propositi di cautela saranno davvero rispettati? Lorenzo farà questi ragionamenti anche quando abbasserà la visiera e scenderà in posta? Rossi scherzando ha “invitato” i due grandi avversari a prendersi ancora un turno di riposo, ma il consiglio naturalmente non sarà preso in considerazione. Non ci resta che attendere i verdetti del circuito per capire cosa potranno fare tutti i protagonisti più attesi del Motomondiale: rombano i motori, le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio degli Stati Uniti 2013 sul circuito di Laguna Seca stanno per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori