MotoGp/ GP Gran Bretagna, Cecchinello: Marquez il più forte, sono soddisfatto di Bradl (esclusiva)

- int. Lucio Cecchinello

LUCIO CECCHINELLO presenta il Gran Premio di Gran Bretagna 2013 della classe MotoGp che comincia oggi con le prove libere a Silverstone: il pronostico e le aspettative per Bradl…

Bradl_Mugello
Stefan Bradl sarà il padrone di casa (Infophoto)

La MotoGp arriva in Inghilterra, dove si correrà domenica sul circuito di Silverstone il dodicesimo Gran Premio stagionale. Marc Marquez sembra essere il dominatore: dopo l’ultimo successo nel Gran Premio della Repubblica Ceca le possibilità che il giovane pilota possa vincere il Mondiale sono tantissime. Dani Pedrosa sembra aver perso il duello in famiglia e Jorge Lorenzo sembra ormai quasi rassegnato a rinunciare al suo titolo iridato. Valentino Rossi invece sembra ormai abbonato al quarto posto, ma per salire sul podio gli manca sempre qualcosa. Per parlare del Gran Premio di Gran Bretagna 2013 abbiamo sentito Lucio Cecchinello, manager del Team Lcr, dove corre il tedesco Stefan Bradl, buon protagonista di questa stagione. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Cosa pensa delle prestazioni di Bradl in questa stagione? Nelle prime quattro gare non ha fatto particolarmente bene, è caduto tre volte. Poi si è ripreso, sta disputando una buona stagione. Soprattutto è stato straordinario il suo secondo posto a Laguna Seca, avvantaggiato dal fatto che Lorenzo e Pedrosa hanno corso in condizioni difficili. Stefan ha solo 23 anni, potrà competere con i migliori nel futuro. Dovrà solo avere un mezzo adeguato e migliorare poco a poco, acquistare autostima, avere più fiducia in sé stesso. Il talento c’è sicuramente.

Cosa vi aspettate da questo Gran Premio? Speriamo di competere per il quarto posto con Rossi, Crutchlow e Bautista. Il nostro obiettivo in questa seconda parte della stagione sarà stare con questi piloti subito dietro a Marquez, Lorenzo e Pedrosa. Per Silvestone in particolare stiamo cercando di lavorare sulla moto per renderla più affidabile.

Silverstone sarà ancora una tappa trionfale per Marquez? E’ il pilota che è andato meglio quest’anno, ha dimostrato di essere il più forte. Penso che sia il favorito, anche se dovrà giocarsi la vitoria con Pedrosa e Lorenzo. E’ stata un autentica sorpresa finora.
Pedrosa però sembra aver perso il duello in famiglia… E’ così, per ora è inferiore a Marquez.
Lorenzo sembra attardato nella corsa verso il Mondiale. Cosa dovrà fare? Lui stesso dopo Brno si è mostrato pessimista, sembra essersi rassegnato a perdere il Mondiale.
E Valentino Rossi cosa potrà fare? E’ il pilota più acclamato, più amato dai tifosi, quello più titolato, ma anche per lui passano gli anni. Come tutti gli sportivi vive momenti eccellenti e momenti meno buoni. Ora sembra essere iniziata la sua parabola discendente. In uno sport che ti impegna così tanto dal punto di vista psicofisico non si può essere sempre i migliori durante una carriera così lunga.

Dovizioso farà 100 Gran Premi in MotoGp, cosa pensa di questo pilota? E’ molto forte, è molto bravo, se non è tra i primi non è colpa sua: la Ducati ancora non si esprime nel migliore dei modi.
Il suo giudizio sul circuito? Il circuito di Silverstone è molto bello, veloce, con ampie vie di fughe, un asfalto ideale. Mi piace molto.

Ci potrebbero essere delle sorprese? Mi attendo molto da Crutchlow. Correrà in casa, vorrà fare una grande gara, stupire tutti con una prestazione eccezionale. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori