MotoGp/ News, Rossi e Lorenzo in coro: Yamaha competitiva, ottime sensazioni

- La Redazione

MotoGp, Yamaha: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono pronti a partire nella nuova stagione. A Losail nella conferenza stampa hanno parlato di buone sensazioni e competitività

Rossi_saluto_cap
Infophoto

L’attesa è finita. Domani riparte ufficialmente il Motomondiale: siamo a Losail in Qatar, dove lo scorso anno Jorge Lorenzo fece sua la prima gara stagionale e dove Valentino Rossi si prese il secondo posto tenendo dietro il futuro campione del mondo Marc Marquez al termine di un grande duello. Oggi i piloti hanno affrontato la conferenza stampa di rito: grandi protagonisti dietro ai microfoni, in particolare il Dottore che inizia la quattordicesima stagione nella classe regina. “Non sarà la mia ultima stagione” dice Valentino, sgombrando subito il campo da qualsiasi dubbio; “ma voglio continuare a essere competitivo e giocarmela con i migliori, sarà importante per decidere il futuro”. Intanto bisogna correre a Losail, dove la Yamaha dovrebbe partire con qualcosa in più della Honda. “Sono soddisfatto: nei test sono stato piuttosto veloce, sono in forma e sono contento in particolare del lavoro ai box. Abbiamo migliorato qualche punto debole dello scorso anno, ci sono molte novità e sarà interessante capire cosa può cambiare”. Rossi ha indicato nelle Ducati e in Aleix Espargaro dei possibili avversari in più per la stagione; per quanto riguarda la gara in Qatar “sarà forse diversa rispetto allo scorso anno, specialmente nella prima parte”. A fargli eco Jorge Lorenzo: “Le prime tre gare sono importanti, con le gomme giuste andiamo come lo scorso anno e in questo senso speriamo di non avere problemi durante l’anno”.

Il Motomondiale è pronto ad accendere i motori: per la MotoGp e le altre classi l’appuntamento è questa settimana sul circuito di Losail, dove domenica si disputerà il Gran Premio del Qatar. Un appuntamento attesissimo, come è normale che sia dopo una lunga sosta: tifosi e addetti ai lavori sono ansiosi di rivedere in pista i piloti. Arriva alla nuova stagione con rinnovate ambizioni la Ducati, che sembra avere finalmente trovato la strada giusta dopo alcuni anni difficili grazie alla scelta di passare alla categoria di moto Open. Risposte positive sono arrivate dai test invernali in Malesia ed Australia, dunque la Casa di Borgo Panigale spera di tornare protagonista e di poter lottare per le posizioni più importanti. La Ducati ha diffuso un comunicato ufficiale con le parole dei due piloti del team ufficiale, Andrea Dovizioso (al suo secondo anno con la Rossa) e il britannico Cal Crutchlow, grande novità del 2014 al pari dell’arrivo dell’ingegner Luigi Dall’Igna nel ruolo di Direttore Generale di Ducati Corse. Così dunque si è espresso Dovizioso: “Sono molto soddisfatto di come sono andati i test invernali perché siamo riusciti a migliorare più del previsto. Ora la è più gestibile e siamo riusciti, facendo qualche modifica alla moto, a girare con dei tempi decisamente interessanti. Il circuito di Losail è molto particolare, anche a causa del vento che spesso porta sabbia sulla pista, e inoltre si corre di notte. E’ un tracciato lungo e veloce e sarà interessante vedere come andiamo con la nostra nuova moto. Sono fiducioso di poter essere veloce sul giro secco anche perché lo scorso anno sono riuscito a girare forte nelle qualifiche. Forse la gara sarà un po’ più difficile delle prove ma credo che a Losail potremo essere abbastanza competitivi, e sicuramente abbiamo diminuito il gap rispetto all’anno scorso”. Queste invece le parole di Crutchlow: “Sto per iniziare la mia quarta stagione in MotoGP e la prima come pilota ufficiale Ducati, e quindi non vedo l’ora di salire sulla mia moto fra pochi giorni e cominciare la nuova avventura. Credo che la gara del Qatar ci potrebbe essere abbastanza favorevole: la squadra ha davvero fatto un ottimo lavoro questo inverno e abbiamo registrato notevoli progressi da quando sono salito sulla Desmosedici per la prima volta a novembre. Forse in Qatar saremo leggermente svantaggiati rispetto ai team che hanno fatto dei test su questa pista, ma in ogni caso il nostro impegno sarà al 100%. Ho avuto tanto da fare in questi ultimi tre mesi e a gennaio mi sono anche sposato con Lucy, ma adesso che sta per iniziare la nuova stagione non mi ci vorrà molto per trovare il giusto ritmo. Non vedo l’ora di cominciare!”. Dopo tre vittorie consecutive dal 2007 al 2009 con Casey Stoner, la Ducati a Losail non è più riuscita a salire sul podio, ed anzi nelle ultime tre stagioni il miglior risultato è stato il sesto posto di Nicky Hayden nel 2012. Se il circuito del Qatar dovesse regalare alla moto italiana un risultato importante, sarebbe un segnale fondamentale per una stagione finalmente di nuovo ad alto livello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori