MotoGp/ Test Qatar 2014: diretta secondo giorno. Bandiera a scacchi: cronaca, tempi e classifica (aggiornamenti in temporeale)

- La Redazione

MotoGp test Qatar 2014: aggiornamenti in diretta sulla seconda giornata della sessione di prove sul circuito di Losail. Assenti Rossi e gli altri big, riflettori su privati e Open

motogp_test
Infophoto - immagine di repertorio

E’ finita anche la seconda giornata della sessione di test MotoGp in Qatar, sul circuito di Losail. Nell’ultima fetta di prove odierne la classifica dei primi tempi registrati non è cambiata, perlomeno non nelle sue prime posizioni. Ecco allora che la giornata premia il nuovo record di sessione firmato da Alvaro Bautista, con il tempo di . Questa la classifica alle spalle del pilota spagnolo della Honda Gresini: 2.Stefan Bradl (LCR Honda MotoGP) 1’55”508, 3.Aleix Espargaro (NGM Mobile Forward Racing) 1’55”586, 4.Bradley Smith (Monster Yamaha Tech 3) 1’55”627, 5.Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech 3) 1’55”876, 6.Andrea Iannone (Pramac Racing) 1’56”026, 7.Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing) 1’56”289, 8.Yonny Hernandez (Energy T.I. Pramac Racing) 1’56”480, 9.Nicky Hayden (Drive M7 Aspar) 1’56”923, 10.Scott Redding (GO&FUN Honda Gresini) 1’57”154, 11.Hiroshi Aoyama (Drive M7 Aspar) 1’57”281, 12.Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) 1’57”728, 13.Broc Parkes (Paul Bird Motorsport) 1’57”730, 14.Hector Barbera (Avintia Racing) 1’57”738, 15.Michael Laverty (Paul Bird Motorsport) 1’57”860, 16.Mike Di Meglio (Avintia Racing) 1’58”175, 17.Danilo Petrucci (IodaRacing Project) 1’59”305. Domani (domenica 9 marzo) i piloti torneranno in pista nell’ultimo giorno della sessione di prove in Qatar: inizio alle 14:00 ora italiana, fine alle ore 21:00 nostrane (dalle 16: alle 23:00 locali).

Pochi cambiamenti nel live timing del secondo giorno di test MotoGp in Qatar, sul circuito di Losail. Il tempo record di Alvaro Bautista, , resiste in testa alla classifica. Chi sta provando a sottrarre il primato allo spagnolo è Stefan Bradl, che ha migliorato ulteriormente il proprio primato scendendo a , e guadagnando la seconda posizione. Sul gradino più basso del “podio” si porta invece Aleix Espargaro, che scavalca Bradley Smith facendo registrare un giro da . Seguono lo stesso Smith (1’55’779) poi Pol Espargaro (1’55”876), Andrea Iannone (1’56”026), Colin Edwards (1’56”289), Yonny Hernandez (1’56”923) e Scott Redding (1’57”154). Sempre ultimo Danilo Petrucci a oltre 4 secondi dal primo tempo di Bautista (1’59”305). Circa un’ora e mezza alla fine della sessione odierna di test.

Negli ultimi tre quarti d’ora due i miglioramenti cronometrici nelle prime posizioni: quello di Colin Edwards, salito al sesto posto con un tempo di 1’56”289, e quello di Bradley Smith che si è portato al terzo posto girando in 1’55’817. Persiste il primo tempo di Alvaro Bautista (), l’azzurro Iannone è retrocesso di una posizione passando dalla sesta alla settima posizione (è stato scalvacato da Edwards). Da un pò di tempo i fratelli Espargarò non riescono a migliorarsi: per il momento restano quarto (Pol con 1’55”876) e quinto (Aleix, 1’56”289). Più in basso Nicky Hayden che al momento ha fatto registrare il non miglior tempo (1’56”923). Mancano due ore e spiccioli alla conclusione della seconda giornata di prove MotoGp A Losial (Qatar): chi rovescerà il trono di Bautista?

Tiene per ora il tempo record di Alvaro Bautista che ha fatto registrare un giro-primato di . Alle sue spalle si migliora Stefan Bradl che sale al secondo posto girando in . Scende al terzo posto Pol Espargaro con il suo 1’55”876, quarto Bradley Smith in 1’55”927; tutti gli altri piloti a partire da Aleix Espargaro (1’56”167) sono ancora sopra il minuto e 56 secondi. Da qualche minuto le prime posizioni nel live timing di oggi sono un pò più stabili: maggiori cambiamenti nella parte bassa dove ad esempio il nostro Danilo Petrucci è scivolato all’ultimo posto, il diciassettesimo (1’59”305)

Torna davanti a tutti Alvaro Bautista (Honda Gresini), che registra un giro record in , che abbassa il miglior tempo del primo giorno ottenuto da Aleix Espargaro (era 1’55”386). Al secondo posto resta l’altro Espargaro, Pol, con il tempo di 1’55’924. Terzo Bradley Smith su Monster Yamaha Tech (1’56”081), quarto Aleix Esprgaro (1’56”167), quinto Stefan Bradl (1’56”396), sesto Andrea Iannone (1’56”396). L’altro italiano Danilo Petrucci ha registrato attualmente il quindicesimo miglior tempo girando in 1’59”619.

Scatto di Pol Epsargaro: il suo diventa il temporaneo record di giornata, che comincia ad avvicinarsi al miglior tempo della prima giornata stabilito dal fratello Aleix. Si migliora anche Stefan Bradl che scende ad 1’56”502 salendo in quarta posizione, dietro di lui Andrea Iannone con 1’56”752. Si è fatto attendere ma finalmente entra in scena l’altro Espargaro, Aleix: si prende la seconda posizione alle spalle del fratello Pol girando in 1’55”167.

Scatta in testa con la sua Honda Gresini: il pilota spagnolo fa registrare un nuovo giro record in . Alle sue spalle si inserisce Pol Epsargaro (1’56”832) che supera a sua volta l’iniziale primato di Smith, ora quarto (1’57”148) dietro al veterano Colin Edwards (1’57”008). Non è ancora sceso in pista il leader di ieri ovvero Aleix Espargaro. Danilo Petrucci per adesso ha il nono miglior tempo (1’59”619)

Finalmente, a due ore dall’inizio della sessione di prove, il circuito di Losail in Qatar comincia a colorarsi. Il primo tempo record di giornata è di Bradley Smith che fa registrare un giro in . Altri piloti in pista: il secondo miglior tempo per adesso è di Alvaro Bautista a 0”037 di distanza, terzo Nicky Hayder a 1”242. Girano anche l’italiano Danilo Petrucci, Pol Espargaro, Yonny Hernandez, Mike Di Meglio e Colin Edwards.

Dopo un’ora abbondante dall’apertura dei test nessun pilota è ancora uscito dalla corsia dei box. Si conferma una sessione di prove molto più blanda rispetto a quelle di Phillip Island in Australia, i piloti se la prendono con estrema calma e dobbiamo ancora aspettare per i primi tempi registrati. Per adesso il circuito di Losail resta intonso.

E’ iniziata la seconda giornata di test MotoGp in Qatar, sul circuito di Losail. Nessuno però si sta dedicando ai tempi registrati, e la prima mezz’ora non ha portato a dati rilevanti. Tra gli Altri Alvaro Bautista e Stefan Bradl stanno lavorando con gli ingegneri delle rispettive moto. Nicky Hayden invece sembra in procinto di scendere in pista per cominciare a girare seriamente.

La MotoGp scalda i motori in vista del mondiale 2014. Oggi (sabato 8 marzo) si tiene la seconda giornata della sessione di test ufficiali in Qatar, sul circuito di Losail, l’ultima serie di prove prima del via (il primo gran premio è in programma il 23 marzo sullo stesso circuito). I test odierni si tengono dalla ore 14:00 alle ore 21:00 italiani (16:00-23:00 locali): in pista tutti i piloti che non si erano cimentati nelle precedenti sessioni australiane sulla pista di Phillip Island. Non ci sono i big di Honda, Yamaha e Ducati, quindi niente Valentino Rossi nè Marc Marquez, rispettivamente campione nei cuori di tantissimi italiani e campione del mondo 2013. Ci saranno invece Bradley Smith e Pol Espargaro con le Yamaha del Team Tech3, Alvaro Bautista e Stefan Bradl con le Honda rispettivamente dei team di Fausto Gresini e Lucio Cecchinello, le Ducati Pramac di Andrea Iannone e Yonny Hernandez, passati come il team ufficiale alla configurazione Open che caratterizza anche tutti i piloti delle scuderie minori. Nella prima giornata di test lo spagnolo Aleix Espargaro ha fatto registrare il miglior tempo girando in 1’55’386: alle sue spalle le due Yamaha Monster di Bradley Smith (1’55”639) e Pol Espargaro (1’56”072). Chi saprà fare di meglio? Clicca qui per il riepilogo della prima giornata di test MotoGp in Qatar a Losail

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori