MotoGp/ Video Gran Premio di Germania Sachsenring: l’arrivo di Marquez (domenica 13 luglio)

- La Redazione

MotoGp 2014, Gran Premio di Germania sul circuito del Sachsenring: il video dell’arrivo di Marc Marquez. Per il giovane pilota spagnolo della Honda nona vittoria in altrettante gare

marquez_curva.jpg
(INFOPHOTO)

L’hanno chiamata la nona sinfonia e non può che essere così. Nessuno riesce a fermare Marc Marquez che ha vinto anche il Gran Premio di Germania sul circuito del Sachsenring (clicca qui per l’ordine di arrivo e la classifica), allungando a nove la serie di vittorie consecutive nel Motomondiale 2014. Gliene manca solo una per eguagliare il record di un certo Giacomo Agostini, il pilota motociclistico più titolato di tutti i tempi che nel 1970 vinse le prime dieci gare della stagione. Il prossimo appuntamento con la MotoGp è previsto tra circa un mese, il 10 agosto negli Stati Uniti sul circuito di Indianapolis; nel frattempo Marquez può godersi le vacanze e soprattutto un primato nella classifica piloti che niente e nessuno sta mettendo in discussione. Per festeggiare la nona sinfonia il giovanissimo (classe 1993) catalano ha sparato i petardi a bordo pista: forse è già tempo di pensare alla prossima esultanza…

Mentre sta per cominciare la gara di MotoGp qui al Gran Premio di Germania 2014, si è appena conclusa la Moto2 con la vittoria a sorpresa dello svizzero Dominique Aegerter, che ha preceduto Mika Kallio. Ma un protagonista, in negativo, è stato Johann Zarco: il francese di quasi 24 anni (li compie mercoledi) è stato autore al sedicesimo giro di una caduta che si è risolta per fortuna in maniera positiva. Sarebbe però potuta andare molto peggio: infatti la Caterham/Suter numero 5 del centauro ha improvvisamente preso fuoco al contatto con il terreno. Niente di grave per Zarco, che in classifica generale si trova in decima posizione con 46 punti.

La MotoGp è pronta a regalare ancora grande spettacolo: oggi, domenica 13 luglio, sul circuito del Sachsenring è in programma la gara del Gran Premio di Germania 2014, nono appuntamento con il Motomondiale che poi – arrivato a metà del calendario – si prenderà una pausa di circa un mese. Per seguire le corse in streaming video e tv, se non siete tra i fortunati che vedranno dal vivo la gara che si svolge tra le colline della Sassonia, la prima gara sarà naturalmente quella della Moto3 (27 giri, 99,1 km), che scatterà alle tradizionali ore 11.00. Ecco poi la Moto2 (29 giri, 106,5 km), la cui gara avrà inizio alle ore 12.20. Infine, il grande appuntamento con la classe regina: il Gran Premio della MotoGp scatterà alle ore 14.00 e prevede 30 giri (110,1 km). Questi sono gli orari: quanto invece agli appuntamenti televisivi per seguire le gesta di Valentino Rossi, del leader Marc Marquez che punta alla leggendaria nona vittoria consecutiva, e degli altri centauri, come ormai gli appassionati sanno, bisognerà sintonizzarsi sul canale tematico Sky Sport MotoGp HD (numero 208 della piattaforma satellitare). Non soltanto però: infatti, la bella notizia del Gran Premio di Germania è che questa sarà una delle gare che saranno trasmesse in tempo reale anche in chiaro su Cielo, canale che trovate al numero 26 del telecomando e dove saranno trasmesse le gare delle tre classi. La copertura della giornata sarà però completa solo sul satellite, compresi i tre warm-up di tutte le classi a partire dalle ore 8.40 di stamattina la Moto3, poi alle ore 9.10 la Moto2 e infine alle ore 9.40 la MotoGp. Moto fin dalla colazione dunque, in questa domenica che non propone solo la finale dei Mondiali – che interessa molto ai padroni di casa. Il filo conduttore di tutti gli appuntamenti sarà la rubrica-contenitore Paddock Life, condotta da Irene Saderini con gli ex piloti Loris Capirossi e Mauro Sanchini, che sono i commentatori tecnici di questo Motomondiale. In particolare, Sanchini affianca il telecronista Zoran Filicic per il commento della gara della Moto3, mentre Capirossi è la spalla tecnica di Filicic per la MotoGp. Per la Moto2 invece la coppia di commentatori è formata da Rosario Triolo (telecronista) e di nuovo da Sanchini. Ci saranno naturalmente anche i contributi dai box, che saranno garantiti dagli inviati Sandro Donato Grosso e Biagio Maglienti, mentre dalle ore 15.45 per ulteriori commenti ci sarà la rubrica Paddock Live-Ultimo Giro, prima della replica della gara della classe regina alle ore 16.15. Alle 19.00 grande chiusura con Race Anatomy MotoGP, l’approfondimento sul weekend. Ricordiamo inoltre che, per qualifiche e gara, Sky mette a disposizione anche il mosaico interattivo per scegliere fra cinque canali come seguire la MotoGp, personalizzando le immagini sul nostro televisore. Il canale principale naturalmente proporrà le classiche immagini della gara; la funzione On Board permetterà di vivere ogni giro da protagonista con due diversi punti di vista e con il doppio audio dolby 5.1 che permetterà di scegliere tra il canale audio principale con surround e commento in italiano e un secondo canale audio con cui sarà possibile sperimentare i suoni originali della gara senza commento, dando così al telespettatore l’impressione di essere al centro del circuito; con la Fly View si potrà seguire ogni istante di ogni gara da un punto di vista panoramico inedito ed esclusivo; il Race Control consentirà di gustare ogni attimo della gara da tre diverse inquadrature e di controllare i tempi dei giri; con il Testa a Testa si potranno confrontare le prestazioni di tre piloti a scelta del telespettatore contemporaneamente e in tempo reale. Gli abbonati Sky potranno seguire tutto anche in streaming video tramite il servizio offerto da Sky Go. Ogni sessione di tutti i Gran Premi della stagione, e quindi naturalmente anche le gare, sarà trasmessa anche dal sito ufficiale della MotoGp all’indirizzo www.motogp.com, che trasmetterà a pagamento con un servizio attivabile su abbonamento, ed in più garantirà gratuitamente il live timing per tutti gli utenti. Sarà inoltre possibile seguire la domenica delle gare al Sachsenring tramite fotografie e notizie sulla pagina Facebook ufficiale MotoGP e il profilo Twitter ufficiale @MotoGP.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori