Diretta/ MotoGp Gran Premio di Indianapolis 2014: tempi, ordine d’arrivo e classifica. Ha vinto Marquez, Valentino Rossi terzo (10 agosto)

- La Redazione

MotoGp, Gran Premio di Indianapolis 2014: tempi, ordine d’arrivo e classifica. Marc Marquez vince la sua Decima, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi completano il podio

marquez_pollici
Marc Marquez (Infophoto)

Ha vinto il Gran Premio di Indianapolis 2014: se vincerà anche le prossime quattro gare (Rep.Ceca, Gran Bretagna, San Marino e Aragona) sarà matematicamente campione del mondo per la seconda volta di fila. E’ legittimo cominciare a ragionare in questi termini, perché il ventunenne catalano sa solo vincere. Secondo ad Indianapolis Jorge Lorenzo, terzo Valentino Rossi che torna su questo podio dopo sei anni (l’ultima volta nel 2008). Marquez sale a 250 punti in classifica aumentando il distacco di Dani Pedrosa (quarto in gara) a 89 punti. Gara ricca di colpi di scena e tutta italiana nelle prima battute: Valentino Rossi si prende la prima posizione, Andrea Dovizioso la seconda e Andrea Iannone la terza, con Marquez e Lorenzo alle calcagna. Le prime scintille sono tra Rossi e Dovizioso che al terzo giro si toccano, favorendo il primo sorpasso di Marquez; Valentino riesce comunque a riprendersi la testa della corsa tallonato da un Lorenzo in grande recupero e dal solito Marquez; a 18 giri dal termine bagarre a tre con il Dottore e gli ultimi due campioni del mondo: ne esce vincitore Marquez che da quel momento in poi diventa squalo, ingoiando una curva dietro l’altra e facendo il vuoto dietro a sè, come ormai ci ha abituato. Le posizioni si definiscono progressivamente: Lorenzo conserva la seconda e Valentino al terza, mentre Dani Pedrosa ripassa tutti i piloti “umani” e strappa un quarto posto, utile giusto per mantenere il secondo nella classifica generale. Peccato per Andrea Iannone, che dopo la partenza sprint è stato abbandonato dalla moto; qualche rammarico ma tanti complimenti anche per Andrea Dovizioso, che ha lottato come un leone sinché ha potuto salvo poi cedere nella seconda parte della gara (chiuderà settimo). Il prossimo appuntamento con il motomondiale 2014 è in agenda tra una settimana: domenica 17 agosto si correrà il Gran Premio della Repubblica Ceca, sul circuito di Brno.

Ci siamo tutto è pronto per la partenza della gara Motogp 2014 sul circuito di indianapolis. Come semrep l’uomo da battere è ancora una volta Marc Marquez con la sua Honda. Parte dalla pole ed ha dimostrato di avere il passo gara migliore. Pià in difficoltà le Yahama con un rossi ancora alla presa con la ricerca della migliore messa a punto della moto. 

Terminato il warm-up del Gran Premio di Indianapolis 2014, decimo appuntamento stagionale per la MotoGp. Il miglior tempo è stato manco a dirlo di Marc Marquez, che ha registrato il miglior giro in 1’32.727. Il campione del mondo in carica è stato l’unico pilota a scendere sotto il minuto e 33 secondi in questo warm-up: alle sue spalle si è piazzato un positivo Aleix Espargaro con il tempo di 1’33.068; terzo Andrea Iannone che sembra in forma e deciso a salire sul podio: per lui 1’33.078. Quarto Jorge Lorenzo, quinto Pol Espargaro, sesto Dani Pedrosa e settimo Valentino Rossi. Le condizioni atmosferiche non sono del tutto serene: durante il warm-up il cielo di Indianapolis era coperto di nuvole anche se non c’era aria di pioggia. Appuntamento alle ore 20:00 quando si accenderanno i semafori per il via della gara.

Sta per iniziare il warm-up del Gran Premio di Indianapolis 2014 di MotoGp. Sul circuito americano ottava pole position stagionale per Marc Marquez, campione del mondo in carica e leader indiscusso della classifica piloti con 225 punti, dopo le nove vittorie in altrettante gare ottenute sinora. Manca poco alla gara: venti minuti di riscaldamento e poi tutti in pista per il decimo appuntamento stagionale del motomondiale 2014. Valentino Rossi partirà dalla quinta posizione: riuscirà a scalare la griglia ed insidiare il cannibale Marquez? Attesa anche per la prestazione di Andrea Dovizioso, che ha strappato un ottimo secondo posto di partenza in sella alla sua Ducati. 

Oggi, domenica 10 agosto, torna in diretta la MotoGp. Si disputa infatti la gara del Gran Premio di Indianapolis 2014, decimo appuntamento stagionale con il Motomondiale e primo dopo la lunga pausa estiva, di ben quattro settimane. Ci eravamo lasciati a metà luglio con la nona vittoria di Marc Marquez in altrettanti Gran Premi disputati quest’anno: adesso dunque proseguirà la ricerca da parte del numero 93 della Honda Hrc di tanti record prestigiosi. Il primo è a portata di mano: nella storia solo Giacomo Agostini è riuscito ad ottenere dieci vittorie consecutive a partire dall’inizio della stagione, e Marquez dunque potrebbe ora eguagliare Ago in testa a questa graduatoria molto speciale, anche se è doveroso segnalare che il centauro bergamasco ci riuscì per la bellezza di tre anni consecutivi, dal 1968 al 1970. Non solo: nel 1968 le gare erano in tutto dieci, mentre nel 1969 e 1970 per vari motivi Agostini non prese parte all’undicesima gara in programma e in ogni caso chiuse la stagione imbattuto e ovviamente Campione del Mondo. I paragoni sono molto difficili, ma una cosa è abbastanza evidente: sono due piloti che fanno parte dell’élite dei migliori di tutti i tempi, e anche per Marquez il titolo iridato è già praticamente cosa fatta, anche se manca ancora metà stagione. Marc infatti ha già 77 punti di vantaggio sul compagno di squadra Dani Pedrosa: ciò significa che rimarrebbe primo anche se saltasse ben tre gare e persino nel caso in cui dovessero essere tutte vinte dal suo più immediato inseguitore. Per tutti gli altri, invece, l’obiettivo è uno solo: interrompere la dittatura. Ci proverà anche Valentino Rossi, anche se il feeling del Dottore con la pista americano è piuttosto basso e ci ha vinto una sola volta, nel 2008, cioè nell’anno in cui Indianapolis fece il suo debutto nel Motomondiale. In attesa del via alla gara, previsto alle ore 20.00 dal momento che ci sono sei ore di fuso orario tra l’Italia e la capitale dell’Indiana, dove il Gran Premio prenderà il via alle ore 14.00 locali, e ricordando che naturalmente la giornata avrà inizio già di primo mattino con il warm-up (ore 9.40 locali, le 15.40 in Italia), sempre importante per preparare al meglio le moto, è doveroso fare un po’ di storia di questo luogo mitico per tutti gli appassionati del sport motoristici. Siamo infatti all’interno dell’Indianapolis Motor Speedway che ospita il celeberrimo Ovale teatro della 500 Miglia di Indianapolis, e anche se la pista utilizzata dal Motomondiale non è la più bella del calendario iridato dal punto di vista strettamente tecnico, è chiaro che il fascino del luogo ha pochi paragoni a livello mondiale. Costruito nel 1909, il circuito è conosciuto come “The Racing Capital of the World” (Capitale mondiale delle corse). L’Ovale è costituito da quattro rettilinei, due più lunghi e due più corti, raccordati da quattro curve a 90° e solo in parte viene sfruttato dalla MotoGp. Immancabile però è l’arrivo in corrispondenza della celebre Brickyard, cioè una striscia che è stata lasciata con l’originaria pavimentazione in mattoncini (erano 3,2 milioni) che è naturalmente il simbolo di questo tracciato. Quest’anno ci sono state alcune novità alla pista su cui si corre, sia per la conformazione di alcune curve – la lunghezza del giro è ora leggermente minore – sia per quanto riguarda il fondo, reso più omogeneo dopo l’ultima asfaltatura. La risposta su quanto potrà succedere naturalmente spetta solamente alla pista. Non è comunque più il tempo delle parole, dei numeri e delle ipotesi, fra poco ruggiranno i motori e daranno le loro sentenze inappellabili. La linea allora deve andare al circuito, dove la diretta della gara e del warm-up del Gran Premio di Indianapolis 2014 della MotoGp sta per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 344.0 1’32.727  
2 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 335.5 1’33.068 0.341 / 0.341
3 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 344.1 1’33.078 0.351 / 0.010
4 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 339.1 1’33.093 0.366 / 0.015
5 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 342.2 1’33.140 0.413 / 0.047
6 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 344.0 1’33.194 0.467 / 0.054
7 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 340.9 1’33.249 0.522 / 0.055
8 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 338.4 1’33.401 0.674 / 0.152
9 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 342.1 1’33.476 0.749 / 0.075
10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 345.7 1’33.934 1.207 / 0.458
11 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 340.4 1’33.989 1.262 / 0.055
12 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 325.3 1’34.130 1.403 / 0.141
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 343.6 1’34.135 1.408 / 0.005
14 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 331.1 1’34.167 1.440 / 0.032
15 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 335.8 1’34.335 1.608 / 0.168
16 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 341.8 1’34.353 1.626 / 0.018
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 325.9 1’34.405 1.678 / 0.052
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Forward Racing Forward Yamaha 332.0 1’34.634 1.907 / 0.229
19 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 323.5 1’34.790 2.063 / 0.156
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 324.4 1’34.875 2.148 / 0.085
21 2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 323.5 1’34.925 2.198 / 0.050
22 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 326.4 1’35.317 2.590 / 0.392
23 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 322.2 1’35.495 2.768 / 0.178

 

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 160.3 42’07.041
2 20 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 160.2 +1.803
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 159.9 +6.558
4 13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 159.7 +10.016
5 11 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 159.2 +17.807
6 10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 159.1 +19.604
7 9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 159.0 +20.759
8 8 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 157.9 +39.796
9 7 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 157.8 +40.507
10 6 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 156.9 +55.760
11 5 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 156.3 +1’05.130
12 4 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 156.3 +1’05.346
13 3 5 Colin EDWARDS USA NGM Forward Racing Forward Yamaha 156.1 +1’08.919
14 2 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 156.1 +1’09.203
15 1 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 154.8 +1’30.613
Not Classified
    2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 144.0 8 Laps
    29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 158.6 13 Laps
    41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 158.5 15 Laps
    6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 158.5 15 Laps
    9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 147.2 21 Laps
    8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 153.9 22 Laps
Not Finished 1st Lap
    68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati   0 Lap
    19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda   0 Lap

 

Pos. Rider Bike Nation Points
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 250
2 Dani PEDROSA Honda SPA 161
3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 157
4 Jorge LORENZO Yamaha SPA 117
5 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 108
6 Pol ESPARGARO Yamaha SPA 78
7 Aleix ESPARGARO Forward Yamaha SPA 77
8 Andrea IANNONE Ducati ITA 62
9 Bradley SMITH Yamaha GBR 58
10 Stefan BRADL Honda GER 56
11 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 50
12 Scott REDDING Honda GBR 40
13 Cal CRUTCHLOW Ducati GBR 36
14 Hiroshi AOYAMA Honda JPN 34
15 Nicky HAYDEN Honda USA 29
16 Yonny HERNANDEZ Ducati COL 27
17 Karel ABRAHAM Honda CZE 23
18 Colin EDWARDS Forward Yamaha USA 11
19 Michele PIRRO Ducati ITA 7
20 Broc PARKES PBM AUS 7
21 Mike DI MEGLIO Avintia FRA 4
22 Danilo PETRUCCI ART ITA 4
23 Michael LAVERTY PBM GBR 2
24 Hector BARBERA Avintia SPA 2

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori