Diretta/ MotoGp prove libere Gran Premio della Repubblica Ceca Brno 2014 live: classifica tempi FP2 (oggi 15 agosto)

- La Redazione

Diretta MotoGp, prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014 live dal circuito di Brno: segui le sessioni in programma oggi venerdì 15 agosto con Marquez e Rossi

brno_curvaR400
Immagine d'archivio

 Andrea Iannone primo nella  del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014 a Brno. La sorpresa si spiega con le condizioni meteo: minaccia pioggia e tutti entrano subito in pista, ma implacabili ecco le prime gocce di pioggia. Gli unici a completare un giro cronometrato sulla pista ancora poco umida sono appunto l’abruzzese della Ducati, che fa fermare il cronometro in , e poi Hector Barbera, staccato però di oltre un secondo. Poi inizia a piovere in modo copioso: attesa ai box prima di tornare in pista con le gomme da bagnato. I tempi però ovviamente sono più alti, anche quando smette di piovere il miglioramento non basta per avvicinare i primi due. Comunque, al terzo posto troviamo Marc Marquez, a ribadire che il migliore della sessione è stato comunque lui, pur con un ritardo di 4″667 da Iannone e un vantaggio di soli due millesimi su Dani Pedrosa. Insomma, nemmeno la soddisfazione di battere Marquez in queste condizioni particolari… Quinto è Valentino Rossi, staccato però di quasi un secondo dalla coppia Hrc che ovviamente è il riferimento per tutti i tempi ottenuti eccetto per i primi due. Almeno in queste condizioni c’è un sorriso per Cal Crutchlow, sesto davanti a Jorge Lorenzo, mentre per trovare Andrea Dovizioso dobbiamo scendere fino al dodicesimo posto. Naturalmente però il valore di questa sessione è relativo, anche perché non tutti i piloti l’hanno interpretata allo stesso modo.  –  – 

Di nuovo in diretta per seguire le prove libere FP2 del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014 della MotoGp sulla pista di Brno. La sessione di questa mattina ci ha lasciato Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa racchiusi in un fazzoletto di soli 52 millesimi, dunque ci attendiamo emozioni anche nell’ultimo atto della giornata di oggi. Vedremo anche cosa saprà fare Valentino Rossi, che è dietro ma attardato non di molto: ricordiamo poi che le prove pomeridiane sono sempre le più importanti, perché si svolgono nello stesso orario di qualifiche e gare. Dunque, la linea alla pista: fra pochi minuti il semaforo diventerà verde…  – 

 Marc Marquez primo nella del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014 a Brno. Nulla di nuovo dunque nel primo turno di prove libere della MotoGp, però le prospettive sembrano molto interessanti perché Marc (miglior tempo in ) precede di soli 37 millesimi Jorge Lorenzo e di 52/1000 Dani Pedrosa. Insomma, margini davvero minuscoli, specie su un tracciato lungo come quello di Brno: l’equilibrio è garantito, speriamo fino a domenica. Dietro ai tre “tenori” iberici, ecco un altro spagnolo: Aleix Espargaro è quarto con il suo consueto guizzo finale con le gomme da tempo. A porre un freno al dominio provvede Valentino Rossi, quinto con un ritardo comunque accettabile da Marquez, 262 millesimi. Alle spalle del Dottore ecco poi Stefan Bradl sesto e Andrea Dovizioso settimo, come sempre miglior pilota della Ducati. Troviamo poi Yonny Hernandez ottavo grazie ad un giro nella scia di Rossi, e poi un buco di ben mezzo secondo per il nono posto di Pol Espargaro. Da segnalare l’undicesimo posto di Michele Pirro, che si tiene dietro un Andrea Iannone (dodicesimo) che non ha convinto questa mattina. – 

MotoGp in diretta dal circuito di Brno: sono in corso le prove libere FP1 del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014, undicesima gara del Motomondiale. Al comando dopo i primi 20 minuti c’è (strano…) Marc Marquez, che ha fissato il miglior tempo in 1’57″043. Alle sue spalle le altre due Honda di Stefan Bradl e Dani Pedrosa, seguiti poi nell’ordine da Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. 

MotoGp in diretta dal circuito di Brno: la mattina di Ferragosto è caratterizzata dalle prove libere FP1 del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014, undicesima gara del Motomondiale che si disputerà sul tracciato che sorge a circa 14 chilometri dal centro della città di Brno. Una pista tra le più amate del calendario, ma ovunque ci si trovi il tema è sempre lo stesso: qualcuno riuscirà a battere Marc Marquez? Le prime risposte le avremo da stamattina: come andranno le Yamaha di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo? Sapranno contrastare il numero 93? E Dani Pedrosa riuscirà ad uscire dall’ombra del compagno di squadra “Cannibale”? Come sempre tanti temi e domande, alle quali potrà essere solamente la pista a dare le risposte… 

Torna protagonista la MotoGp, che in questa giornata di Ferragosto riaccende i motori dopo soli quattro giorni: in diretta dal circuito di Brno ecco le due sessioni di prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio della Repubblica Ceca, undicesima gara del Motomondiale 2014 che si disputerà sul tracciato intitolato al primo presidente della Cecoslovacchia, Tomas Masaryk, che sorge a circa 14 chilometri dal centro della città di Brno. La storia di questo circuito risale addirittura agli anni Venti, anche se all’epoca era molto più lungo e composto da strade aperte al traffico. Attraverso numerosi interventi si è arrivati al tracciato attuale, che misura 5.403 metri ed è uno dei più apprezzati del calendario iridato per le sue caratteristiche tecniche, con curve affascinanti su un terreno collinoso, i cui saliscendi sono appunto una delle peculiarità salienti della pista ceca, su cui non mancano i punti per tentare il sorpasso. Di solito il Gran Premio della Repubblica Ceca è una gara divertente e spettacolare, speriamo che non tradisca le attese. La gara di Brno è tornata stabilmente nel calendario del Mondiale dal 1987 (dopo altre diciotto precedenti apparizioni), salvo una interruzione nel 1992, e ha visto tantissime soddisfazioni per i piloti italiani. Ad esempio, Max Biaggi a Brno ha vinto ben undici volte, comprendendo anche i quattro successi ottenuti nelle Superbike, mentre Valentino Rossi è a quota sette successi in tutte le classi, compresa la sua prima vittoria in assoluto, in classe 125 nel 1996, senza dimenticare che l’anno successivo gli fu sufficiente un terzo posto per conquistare matematicamente il primo titolo di una carriera che ben presto sarebbe entrata nella leggenda. Stesso discorso si può ormai fare anche per Marc Marquez, che a Brno andrà alla caccia dell’undicesima vittoria in altrettante gare stagionali: sarebbe il record storico assoluto per quanto riguarda le strisce di vittorie consecutive a partire dall’inizio del Campionato, che per ora il centauro della Honda Hrc detiene in condominio con Giacomo Agostini, che per ben tre volte riuscì a vincere dieci gare dall’inizio della stagione. Riuscirà a completare l’intero Mondiale vincendo tutte le gare? Ormai questo è il principale argomento d’interesse: capire se e dove qualcuno (chi?) riuscirà a batterlo in un anno che certamente entrerà nella storia. Per Marc si ipotizza addirittura l’idea di gareggiare sia in Moto2 sia in MotoGp, anche se questo avverrà eventualmente solo nell’ultima gara, quella di Valencia a novembre. L’altra curiosità è legata al quando (il se non è più in discussione) il pilota numero 93 conquisterà la matematica certezza del secondo titolo iridato in altrettanti anni della classe regina: magari già a settembre ad Aragon, davanti ai propri tifosi, e con 89 punti di vantaggio sul più immediato – si fa per dire – inseguitore, non sembra certamente un’impresa impossibile… Fa però discutere il calendario, che dopo quattro settimane di sosta piazza la doppietta Indianapolis-Brno in due domeniche consecutive, con sei ore di fuso orario da assorbire in pochissimi giorni. Piloti, meccanici e tutto il mondo del paddock è tornato in Europa solo lunedì, e già oggi si torna in pista: non sarebbe stato meglio avere una settimana di pausa, e fare invece piuttosto due gare consecutive con Brno e Silverstone? Ma adesso non è il momento per discussioni che andranno fatte in altre sedi, perché invece è giunto il tempo di far parlare la pista: le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio della Repubblica Ceca 2014 della MotoGp sul circuito di Brno stanno per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 310.7 1’56.803  
2 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 306.9 1’56.840 0.037 / 0.037
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 312.5 1’56.855 0.052 / 0.015
4 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 302.6 1’57.002 0.199 / 0.147
5 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 308.6 1’57.065 0.262 / 0.063
6 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 312.0 1’57.084 0.281 / 0.019
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 305.8 1’57.169 0.366 / 0.085
8 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 306.9 1’57.190 0.387 / 0.021
9 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 309.6 1’57.634 0.831 / 0.444
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 306.8 1’57.816 1.013 / 0.182
11 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 309.6 1’58.040 1.237 / 0.224
12 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 304.6 1’58.061 1.258 / 0.021
13 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 295.0 1’58.301 1.498 / 0.240
14 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 305.8 1’58.340 1.537 / 0.039
15 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 309.0 1’58.698 1.895 / 0.358
16 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 298.4 1’58.714 1.911 / 0.016
17 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 299.0 1’58.895 2.092 / 0.181
18 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 298.0 1’59.216 2.413 / 0.321
19 15 Alex DE ANGELIS RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 302.4 1’59.959 3.156 / 0.743
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 294.5 2’00.240 3.437 / 0.281
21 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 296.2 2’00.345 3.542 / 0.105
22 2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 290.7 2’00.445 3.642 / 0.100
23 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 293.1 2’00.497 3.694 / 0.052
24 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 291.0 2’00.752 3.949 / 0.255

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 302.1 2’03.179  
2 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 288.5 2’04.462 1.283 / 1.283
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 292.4 2’07.846 4.667 / 3.384
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 297.6 2’07.848 4.669 / 0.002
5 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.6 2’08.827 5.648 / 0.979
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 304.3 2’08.981 5.802 / 0.154
7 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 290.0 2’09.114 5.935 / 0.133
8 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 306.9 2’09.412 6.233 / 0.298
9 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 299.9 2’09.722 6.543 / 0.310
10 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 304.4 2’09.747 6.568 / 0.025
11 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 292.4 2’09.869 6.690 / 0.122
12 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 304.3 2’10.174 6.995 / 0.305
13 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 297.5 2’10.217 7.038 / 0.043
14 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 290.7 2’10.264 7.085 / 0.047
15 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 294.1 2’10.556 7.377 / 0.292
16 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 284.5 2’10.668 7.489 / 0.112
17 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 293.6 2’10.828 7.649 / 0.160
18 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 286.7 2’11.004 7.825 / 0.176
19 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 290.4 2’11.019 7.840 / 0.015
20 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 282.3 2’11.337 8.158 / 0.318
21 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 285.5 2’11.741 8.562 / 0.404
  63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 290.7 2’12.270 9.091 / 0.529
  2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 282.7 2’12.934 9.755 / 0.664
  15 Alex DE ANGELIS RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 300.0 2’15.514 12.335 / 2.580


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori