Diretta/ MotoGp prove libere Gran Premio di Gran Bretagna Silverstone 2014 live: classifica tempi FP2 (oggi 29 agosto)

- La Redazione

Diretta MotoGp, le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna 2014 dal circuito di Silverstone live: segui le due sessioni in programma oggi (venerdì 29 agosto)

lorenzo_marquez
(INFOPHOTO)

Ha dominato anche la seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna della MotoGp che abbiamo appena seguito in diretta da Silverstone. Il pilota spagnolo della Honda sembra clamorosamente superiore a tutti gli avversari sulla pista del Northamptonshire: è stato il suo miglior tempo del pomeriggio, e pure stavolta ha rifilato oltre mezzo secondo a tutti gli inseguitori, a partire da Stefan Bradl che nella FP2 è stato ottimo protagonista chiudendo in seconda posizione con un ritardo di 509 millesimi da Marquez ma nettamente davanti a tutti gli altri. Terzo infatti si è piazzato Andrea Dovizioso, che ha confermato la buona competitività della Ducati a Silverstone, ma con il Dovi siamo già a quasi nove decimi da Marquez. La classifica di questo turno riserva sorprese, con outsider nelle prime posizioni e i big – a parte Marquez – tutti attardati. Infatti Dani Pedrosa è soltanto nono, mentre per trovare le due Yamaha ufficiali dobbiamo addirittura uscire dalla top 10, con Jorge Lorenzo undicesimo e Valentino Rossi tredicesimo, mentre Andrea Iannone ha ottenuto la settima miglior prestazione.  –  – 

Tutti in pista a Silverstone: siamo pronti per seguire in diretta la seconda sessione di prove libere (FP2) del Gran Premio di Gran Bretagna della MotoGp, dodicesima prova del Motomondiale 2014. Stamattina Marc Marquez ha letteralmente dominato la prima sessione, infliggendo distacchi pesantissimi a tutti i rivali. Insomma, il “Cannibale” numero 93 ha tutta l’intenzione di tornare immediatamente a vincere dopo un solo Gp di pausa. Alle sue spalle, stamattina si sono comportate benissimo le Ducati, decisamente meno Valentino Rossi: cosa succederà invece nel turno pomeridiano? La parola alla pista…  

Ha dominato la prima sessione di prove libere FP1 del Gran Premio di Gran Bretagna della MotoGp che abbiamo appena seguito in diretta da Silverstone. Il pilota spagnolo della Honda dunque sembra voler mettere le cose in chiaro fin da subito dopo avere perso due settimane fa per la prima volta in stagione: il suo miglior tempo. Praticamente per tutta la sessione Marquez ha avuto un margine di vantaggio di oltre mezzo secondo su tutti i rivali: alla fine, sorride anche la Ducati che piazza Andrea Iannone al secondo posto e Andrea Dovizioso al terzo, anche se staccati rispettivamente di 661 e 844 millesimi. Bene anche Alvaro Bautista, quarto e ultimo pilota a rimanere sotto il secondo dal numero 93, mentre molto più lontani sono gli altri big. troviamo infatti Jorge Lorenzo al settimo posto, Valentino Rossi all’ottavo e Dani Pedrosa addirittura al decimo, anche se da Bautista in poi i distacchi fra tutti i piloti sono ridottissimi. – 

Tutti in pista a Silverstone: siamo pronti per seguire in diretta la prima sessione di prove libere (FP1) del Gran Premio di Gran Bretagna della MotoGp, dodicesima prova del Motomondiale 2014. Dopo l’ultima vittoria di Dani Pedrosa a Brno, tutti attendono di vedere se Marc Marquez tornerà davanti a tutti, mentre Valentino Rossi proverà a sfatare il tabù di questa pista sulla quale non ha mai ottenuto il podio. Le prime risposte inizieranno ad arrivare già questa mattina: e allora, la parola passa alla pista… 

Torna protagonista la MotoGp, che in questa giornata riaccende i motori: in diretta dal circuito di Silverstone ecco le due sessioni di prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna, dodicesima gara del Motomondiale 2014 che si disputerà sul tracciato del Northamptonshire che è una delle culle degli sport motoristici mondiali. A dire il vero, il legame con il motociclismo non è certo paragonabile a quello con la Formula 1: il Circus iridato delle due ruote infatti nella sua storia ha fatto tappa a Silverstone “soltanto” dal 1977 al 1986 e poi dal 2010 ad oggi: in totale quindi quella di quest’anno è la quindicesima edizione del Gran Premio di Gran Bretagna che si corre a Silverstone. Fino al 1976 infatti la sede della gara britannica era l’Isola di Man con il suo mitico Tourist Trophy, mentre tra il 1987 e il 2009 si è sempre corso a Donington. Spulciando l’albo d’oro, si notano diverse curiosità: da quando il Tourist Trophy è uscito di scena, in 500/MotoGp mai nessun pilota britannico ha vinto la gara di casa, e in effetti proprio il 1977 (anno in cui Silverstone sostituì il TT) fu l’ultima volta in cui il titolo fu vinto da un centauro d’Oltremanica, Barry Sheene. L’Italia invece ha la “maledizione” di Silverstone, dove nella classe regina ha vinto solo con Franco Uncini nel 1982, anche se naturalmente non si possono dimenticare le otto vittorie ottenute a Donington, di cui cinque con Valentino Rossi. La Spagna è la grande dominatrice degli ultimi anni, e questo non sorprende nessuno: il merito a Silverstone però è quasi tutto di Jorge Lorenzo, che ha vinto ben tre delle quattro edizioni della MotoGp, mentre Marc Marquez ha vinto “solo” nel 2010 in 125 e per i successi di Dani Pedrosa (uno in MotoGp e uno in 250) bisogna tornare ai tempi di Donington. Fin qui, la storia più o meno recente di questo storico appuntamento in quella che per decenni è stata la patria d’elezione del motociclismo sportivo. Passando invece all’attualità, è inevitabile iniziare dicendo che due settimane fa a Brno è finita la “dittatura” di Marc Marquez sul Campionato Mondiale 2014 dopo dieci vittorie consecutive. Merito proprio del compagno di squadra Dani Pedrosa, anche se naturalmente la battuta di Valentino Rossi sul “Mondiale riaperto” è appunto da considerare solo come una battuta. Impensabile pensare che Pedrosa possa recuperare 77 punti al numero 93, che probabilmente adesso tornerà pure a gareggiare con l’animo più libero dopo essersi liberato dall’“obbligo” di vincere tutte le gare, quasi come se fare 18/18 fosse una formalità: lo ha dichiarato lo stesso Marc prima di una esibizione in centro a Londra, sul Millennium Bridge, uno dei tanti appuntamenti in avvicinamento al weekend di Silverstone. La serie si è fermata poco dopo la metà del campionato, ma Marquez si avvia a vincere il secondo titolo consecutivo nella classe regina a soli 21 anni. Basta questo per proiettarlo nell’Olimpo dei più grandi di sempre. Per Valentino invece adesso l’obiettivo può essere quello di regalare alla Yamaha il primo successo stagionale, obiettivo che logicamente è lo stesso di Jorge Lorenzo, che di sicuro può vantare una maggiore confidenza dove tante volte ha vinto nel recente passato. Valentino invece non vince in terra britannica dall’ormai ben lontano 2005, mentre la Ducati ha lavorato già in ottica Misano nei test dei giorni scorsi, ma logicamente proveranno ad essere competitive già qui in Inghilterra, sulla scia del buon risultato di Brno. Ma adesso non è il momento per discussioni, numeri e ipotesi, perché invece è giunto il tempo di far parlare la pista: le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna 2014 della MotoGp sul circuito di Silverstone stanno per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 318.0 2’03.208  
2 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 318.7 2’03.869 0.661 / 0.661
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 316.6 2’04.052 0.844 / 0.183
4 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 320.0 2’04.187 0.979 / 0.135
5 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 310.1 2’04.212 1.004 / 0.025
6 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 318.8 2’04.232 1.024 / 0.020
7 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 313.6 2’04.240 1.032 / 0.008
8 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 315.4 2’04.281 1.073 / 0.041
9 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 315.8 2’04.301 1.093 / 0.020
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 316.9 2’04.338 1.130 / 0.037
11 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 317.2 2’04.609 1.401 / 0.271
12 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.2 2’04.628 1.420 / 0.019
13 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 319.4 2’05.130 1.922 / 0.502
14 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 303.0 2’05.503 2.295 / 0.373
15 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 306.7 2’06.085 2.877 / 0.582
16 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 309.4 2’06.250 3.042 / 0.165
17 15 Alex DE ANGELIS RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 308.6 2’06.333 3.125 / 0.083
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 301.5 2’07.761 4.553 / 1.428
19 2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 301.7 2’07.774 4.566 / 0.013
20 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 302.0 2’08.358 5.150 / 0.584
21 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 301.8 2’09.056 5.848 / 0.698
22 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 297.4 2’10.042 6.834 / 0.986
  70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 299.0 2’11.919 8.711 / 1.877

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 318.0 2’02.126  
2 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 319.1 2’02.635 0.509 / 0.509
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 318.3 2’03.011 0.885 / 0.376
4 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 317.9 2’03.070 0.944 / 0.059
5 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 316.8 2’03.327 1.201 / 0.257
6 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 308.6 2’03.333 1.207 / 0.006
7 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 318.2 2’03.353 1.227 / 0.020
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 319.0 2’03.391 1.265 / 0.038
9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 319.8 2’03.410 1.284 / 0.019
10 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 311.3 2’03.468 1.342 / 0.058
11 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 315.6 2’03.500 1.374 / 0.032
12 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 321.5 2’03.542 1.416 / 0.042
13 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 314.9 2’03.952 1.826 / 0.410
14 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 318.4 2’04.057 1.931 / 0.105
15 15 Alex DE ANGELIS RSM NGM Forward Racing Forward Yamaha 307.6 2’04.411 2.285 / 0.354
16 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 307.9 2’04.762 2.636 / 0.351
17 2 Leon CAMIER GBR Drive M7 Aspar Honda 304.5 2’04.928 2.802 / 0.166
18 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 308.4 2’05.002 2.876 / 0.074
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo IodaRacing Team ART 297.6 2’05.827 3.701 / 0.825
20 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 301.4 2’06.335 4.209 / 0.508
21 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 304.0 2’06.369 4.243 / 0.034
22 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 298.4 2’07.855 5.729 / 1.486
23 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 300.5 2’08.397 6.271 / 0.542


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori