MotoGp/ Pronostico Gran Premio d’Australia 2015 a Phillip Island: il punto di Pier Paolo Bianchi (esclusiva)

MotoGp, il pronostico del Gran Premio d’Australia 2015 che si terrà sul circuito di Phillip Island domenica 18 ottobre 2015, alle 7:00 italiane. Intervista in escliusiva a Pier Paolo Bianchi

valentino_australia
(INFOPHOTO)

Nuovo appuntamento con la MotoGp che domenica 18 ottobre 2015 sarà protagonista con il Gran Premio d’Australia, che si terrà sul circuito di Phillip Island a partire dalle ore 7:00 italiane (le prove libere si terranno invece nella notte tra giovedì e venerdì, dall’01:55 alle 02:40 e poi dalle 06:05 alle 06:50). Valentino Rossi ha 283 punti contro i 265 di Jorge Lorenzo: a tre gare dalla fine del Motomondiale la lotta per il titolo è ancora aperta. Per introdurci al Gran Premio d’Australia 2015 ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’ex pilota Pier Paolo Bianchi.

Gran Premio d’Australia: sarà un Lorenzo tutto d’attacco? Lo stesso Lorenzo ha detto che a questo punto non gli toccherà che vincere le prossime tre gare e sperare che Valentino possa fare meno punti possibile per vincere il Mondiale. Non ha molte alternative.

Che strategia di gara userà il pilota spagnolo? Credo che potrebbe partire all’attacco già dall’inizio, cercare di puntare a fare una gara di testa. L’unica cosa di cui sono sicuro è che non aspetterà gli ultimi giri per vincere.

Valentino attendista o lotterà per vincere? Credo che a questo punto del Mondiale Valentino vorrà gestire il vantaggio che ha su Lorenzo, potremmo quindi vedere un Rossi attendista, pronto ad attendere gli sviluppi della situazione, non penso che rischierà al massimo per vincere ad ogni costo. Anche a Motegi non ha forzato più di tanto: non ha cercato di superare Pedrosa, anche il secondo posto era molto importante per la conquista del titolo.

Si può dire che solo Rossi può perdere il Mondiale? Diciamo che ha ampie possibilità di vincere il titolo, è in una situazione favorevole rispetto a Lorenzo. Certo c’è da dire come si è visto negli ultimi quattro-cinque gran premi che non c’è mai una certezza assoluta su quello che succede in gara.

La Ducati sarà protagonista? Speriamo, dopo un inizio di stagione positivo è tornata a fare fatica. C’è ancora distacco con la Yamaha e la Honda. Bisognerà lavorare ancora molto nel prossimo futuro.

Quali sono le caratteristiche di Phillip Island, quale pilota si potrebbe trovare bene? Valentino ci ha vinto dal 2001 al 2005 senza interruzioni ed anche l’anno scorso, è una pista su cui si trova bene e che si presta alla sua guida.

Vuole mandare un messaggio ad Alex De Angelis? Sto seguendo la sua situazione come tutti, voglio dirgli di non mollare. Lo aspettiamo tutti presto fuori dall’ospedale, nelle migliori condizioni possibili.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori