DIRETTA / MotoGp griglia di partenza: Pedrosa pole position. Rossi davanti a Lorenzo. In Moto3… (qualifiche Gp Malesia 2015 Sepang, oggi 24 ottobre)

- La Redazione

Diretta MotoGp, qualifiche e prove libere FP3 e FP4 del Gp Malesia 2015 a Sepang live: cronaca e tempi delle sessioni per la griglia di partenza e la pole position (oggi 24 ottobre 2015)

simoncelli
Marco Simoncelli (Infophoto)

La griglia di partenza della MotoGp a Sepang sorride a Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Lo spagnolo della Honda partirà dalla pole position nel Gran Premio di Malesia, il Dottore scatterà da una buonissima terza posizione alle spalle di Marc Marquez e soprattutto sarà davanti a Jorge Lorenzo, il grande rivale per il titolo che deve accontentarsi del quarto posto e quindi di una per lui anomala seconda fila. Non si deve però dimenticare la pole position di Niccolò Antonelli nella classe Moto3, ennesimo chiaro segnale della grande crescita che sta avendo in questa stagione il giovane pilota italiano, che ha preceduto lo spagnolo Jorge Navarro e il portoghese Miguel Oliveira. In Moto2 pole position dello svizzero Thomas Luthi davanti a Johann Zarco, il francese che si è già laureato campione del Mondo.  – 

Una griglia di partenza molto interessante per la MotoGp a Sepang. Infatti davanti a tutti nel Gran Premio della Malesia scatterà un Dani Pedrosa eccellente, autore del nuovo record della pista; al suo fianco ci saranno Marc Marquez al secondo posto per la doppietta Honda e dalla terza casella Valentino Rossi, che è riuscito a precedere Jorge Lorenzo come raramente gli riesce nelle qualifiche. Ottima premessa per il Dottore in vista di una gara che sarà fondamentale per la lotta iridata: la seconda fila è decisamente inusuale per Lorenzo, che però storicamente a Sepang ha ottenuto pochi risultati di rilievo, mentre Valentino in Malesia spesso si è esaltato. Le due Honda saranno una variabile fondamentale, ma Rossi potrà partire senza l’ansia di dover inseguire fin dai primi metri Lorenzo. Intanto l’attesa è sempre più grande: la stuzzica anche il profilo Instagram ufficiale della MotoGp, che ha pubblicato una foto delle due Yamaha numero 99 e numero 46 affiancate. I commenti dei tifosi fanno chiaramente capire chi è il pilota preferito da parte del grande pubblico, non solo italiano…

Team #ForzaVale or Team #VamosJorge? #MotoGP

Una foto pubblicata da MotoGP (@motogp) in data: 23 Ott 2015 alle ore 23:26 PDT

Una griglia di partenza contesa con le prime posizioni aperta fino all’ultimo quella della Motogp del Gran Premio della Malesia 2015 che ci regala una qualifica all’insegna di un Pedrosa irriconoscibile in grado di mettere a segno un giro veloce record (1:59.053) che resta un miraggio per tutti gli altri piloti. A stupire non è tanto la seconda posizione di Marquez che chiude con ben quattro decimi dal suo compagno di team ma la terza piazza di Valentino Rossi. Il Dottore sembrava spacciato con la sua Yamaha ad un ruolo da comparsa dopo delle sessioni di prove disastrose invece questa volta azzarda un insperato terzo giro veloce che risulta essere quelle decisivo che per soli 11 millesimi gli consente di mettersi davanti a Lorenzo conquistando la prima fila. Un grande risultato non solo al livello sportivo ma anche psicologico che manda un segnale importantissimo a Lorenzo in chiave campionato. Un po’ più attardato Iannone che arriva sesto davanti a Dovizioso ma siamo sicuri che potrà essere gomme permettendo tra i protagonisti della gara di domani.

Finalmente arrivano le qualifiche Motogp Q1 e Q2, due sessioni per giocarsi i posti in griglia di partenza in vista della gara di domani. La caduta nella FP4 di Lorenzo complica un po’ il lavoro comparativo per la scelta delle gomme. Le due Honda sono apparse avvantaggiate rispetto le Yamaha con una minore difficoltà a tenere un tempo sul 2:00 basso. La Q1 vede diversi piloti contendersi l’accesso alla Q2 tra cui Vinales, Smith, Petrucci e Crutchlow. I posto disponibili per il passaggio del turno sono solo due e molti i piloti con le carte in regola per correre per i primi posti della griglia di partenza. Grande attesa per la Ducati di Iannone candidato numero uno a ruolo di outsider tra le Yamaha e Honda

Ci siamo, sta per iniziare la FP4 della Motogp del Gran Premio della Malesia 2015 che precedono le qualifiche Q1 e Q2 in cui cu si giocheranno le posizioni in griglia di partenza. Con Lorenzo dominatore della FP3, Valentino Rossi non si può permettere errori e deve recuperare un gap di 7 decimi con lo spagnolo della Yamaha capace di mettere a segno un passo a dir poco incredibile. Solo Marquez è stato in grado di tenere testa a Lonrezo portandosi a 1 decimo di distanza. Calano le prestazioni delle Ducati che di devono accontentare dell’ottavo e nono posto nelle classifiche combinate delle prove libere, ci si aspettava molto di più da Iannone apparso in grande condizione nella FP1 e FP2.

Si avvicinano le qualifiche Motogp del Gran Premio di Malesia 2015 a Sepagn. Marquez risulta anche su questo circuito competitivo da subito, in mattinata aveva chiuso con 2’00.736 al terzo giro sui 17 compiuti con una pista ancora molto calda e condizioni meteo sicuramente non favorevoli mentre al pomeriggio ha migliorato il suo tempo con 2’00.472 arrivando al terzo posto in classifica. Queste le parole di Marquez al termine delle prime pove libere: “Stiamo lavorando duramente per migliorare il grip, un po’ come successo lo scorso anno. La cosa importante è che siamo vicini a Jorge e Dani, vediamo se domani (oggi, ndr) riusciremo a fare quel salto di qualità che ci permetterà di recuperare quel decimo per essere lì con loro in gara”.

Le sessioni di prove libere FP3 e FP4 ci diranno se il pilota da battere per questo fine settimana sarà uno tra Lorenzo, Marquez e Pedrisa. Sicuramente Lorenzo parte avantaggiato rispetto Rossi infatti nella sessione del pomeriggio, con la pista meno calda rispetto a questa mattina, ha ottenuto il miglior tempo con 2’00.246s anticipando Marquez. Proprio Lorenzo ha dichiarato: “Abbiamo ottenuto un buon setting per le moto, abbiamo una buona situazione sia con i vecchi che con i nuovi pneumatici quindi possiamo migliorare ma sicuramente siamo a buon punto. Dobbiamo vedere bene il tempo di domani ma sicuramente possiamo migliorare il tempo nel giro più importante, sono comunque fiducioso”. Importanti anche le parole di Massimo Meregalli, Il team director della Movistar Yamaha, che ha dichiarato: “Entrambi i nostri piloti hanno fatto bene, nel pomeriggio soprattutto Lorenzo è migliorato tanto e questo è sicuramente un buon segnale per la squadra e per il ragazzo”. 

Si avvicinano le prove libere FP3 Motogp del Gran Premo della Malesia 2015 e Valentino Rossi è chiamato a un grande recupero, il gap prestazione che paga nei contronti di Lorenzo, Perdrosa, Marquez e Iannone è di quelli importanti e avendo solo 11 punti di vantaggio sul suo compagno di team rischia di compromettere tutto con la gara della Malesia. Il dottore sa che il lavoro da fare è ancora tanto: “Abbiamo ancora un carico di set di gomme per capire quali potranno essere quelle giuste per la gara di domenica in MotoGp e quindi dovremo lavorare bene. Abbiamo usato le gomme dure per capire se erano quelle giuste per la gara ma purtroppo quando siamo rientrati in pista ho avuto alcuni problemi e non ho potuto assolutamente capire se erano le cose giuste per noi o meno”. Sulla gara ha parlato anche il team director Massimo Meregalli, che ha dichiarato: “Vale è andato bene anche con le gomme dure, peccato perché non ha provato con le gomme morbide ma lavorerà molto domani. Siamo soddisfatti di entrambi, la squadra è fiduciosa, noi continueremo a lavorare per preparare alcuni miglioramenti”. 

E’ stata una giornata importante di MotoGp per la Honda che nel Gran Premio di Malesia, nelle prime prove, hanno fatto segnare tempi sicuramente importanti. Una situazione climatica non facile resa ancora più difficile dagli incendi agricoli in Indonesia. Eppure nelle prove libere è stato un dominio delle due Honda con Dani Pedrosa che ha fatto registrare il miglior tempo con 2’00.412. Nel pomeriggio invece, quando le condizioni sono migliorate sia in pista che dal punto di vista meteo. E Pedrosa, così come altri piloti MotoGp ha migliorato il proprio tempo passando a 2’00.293 anche se in seconda posizione visto che Lorenzo ha migliorato il tempo di 0.047 millesimi. Pedrosa ha commentato così le prove: “Oggi abbiamo avuto le prime prove a Sepang e abbiamo focalizzato il nostro lavoro sui pneumatici e la configurazione della moto. Abbiamo fatto tutto questo per capire se i test fatti in inverno potrebbero essere utili per noi quindi analizzare con la squadra e capire quale gomma sarà più adatta per domenica”.

La MotoGp torna in diretta: oggi sabato 24 ottobre grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio della Malesia 2015 sul circuito di Sepang, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del diciassettesimo appuntamento con il Motomondiale 2015. Per quanto riguarda il programma, gli orari sono naturalmente condizionati dalle sei ore di fuso orario che separano l’Italia dalla Malesia. Oggi la MotoGp propone dunque alle ore 3.55 della notte italiana fra venerdì e sabato (le 9.55 locali) le prove libere FP3, al termine delle quali sapremo quali saranno i dieci piloti che potranno accedere al Q2 senza dover passare dal Q1 secondo l’ormai consueto format delle prove ufficiali, poi ecco alle ore 7.30 i 30 minuti dell’ultima sessione di prove libere , infine le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuna: alle ore 8.10 via alla , alle ore 8.35 ecco la decisiva che definirà le prime quattro file della griglia di partenza in vista della gara di domani, che sarà un nuovo atto (il penultimo) del duello per il titolo iridato fra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, che si daranno battaglia su uno dei circuiti più amati da piloti e spettatori per il valore tecnico del tracciato. In attesa di vivere questa grande giornata, facciamo un breve riassunto della storia del Motomondiale in Malesia. Una storia piuttosto lunga, se si considera che il primo Gp iridato risale al 1991, quando le gare extra-europee erano ancora poche e solo negli Stati di grande tradizione motociclistica. Da quell’anno e fino al 1997 si corse a Shah Alam, nel 1998 vi fu un’edizione a Johor e dal 1999 la sede fissa è Sepang, circuito inaugurato proprio quell’anno a ridosso dell’aeroporto internazionale della capitale Kuala Lumpur. Valentino Rossi a Sepang ha vinto per ben sei volte, più il successo a Shah Alam nel 1997 in 125, mentre stranamente Jorge Lorenzo qui non ha mai vinto in MotoGp e il suo unico successo risale al 2006 in 250. In 500/MotoGp hanno vinto il Gran Premio della Malesia anche Luca Cadalora nel 1996 a Shah Alam, Max Biaggi nel 2002 e Loris Capirossi nel 2005. Da tre anni dominano gli spagnoli, ma solo con Dani Pedrosa (2012 e 2013) e Marc Marquez (2014). Tuttavia, quando si parla del Gp malese la memoria torna inevitabilmente a quella terribile domenica 23 ottobre 2011 nella quale perse la vita Marco Simoncelli per un incidente al secondo giro banale nella dinamica ma purtroppo con effetti drammatici sul pilota italiano. Impossibile dimenticare il ‘Sic’, che grazie al suo grande talento e alla sua innata simpatia era già entrato nel cuore di tutti, ma adesso è tempo di tornare all’attualità. Riuscirà il Dottore a fare un passo avanti verso il sogno del decimo titolo iridato? Per saperlo, è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice del motociclismo, cioè la pista. Mettiamoci comodi: la diretta delle qualifiche e delle prove libere FP4 del Gran Premio della Malesia 2015 della MotoGp sul circuito di Sepang sta per cominciare… (Mauro Mantegazza)

1
D. PEDROSA
1:59.053
2
M. MARQUEZ
+0.409
3
V. ROSSI
+0.673
4
J. LORENZO
+0.684
5
C. CRUTCHLOW
+1.146
6
A. IANNONE
+1.171
7
A. DOVIZIOSO
+1.370
8
M. VIÑALES
+1.425
9
B. SMITH
+1.599
10
H. BARBERA
+1.671
11
A. ESPARGARO
+1.671
12
P. ESPARGARO
+1.741
13
D. PETRUCCI
+2.170
14
S. BRADL
+2.293
15
S. REDDING
+2.314
16
J. MILLER
+2.672
17
A. BAUTISTA
+2.674
18
Y. HERNANDEZ
+2.695
19
N. HAYDEN
+2.776
20
L. BAZ
+2.809
21
T. ELIAS
+3.362
22
E. LAVERTY
+3.407
23
M. DI MEGLIO
+3.911
24
A. WEST
+4.802
25
D. CUDLIN
+6.998



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori