TEST MOTOGP VALENCIA 2015 / Tempi e classifica 2a giornata: bandiera a scacchi! Valentino Rossi: dobbiamo lavorare ma sono contento (oggi 11 Novembre)

- La Redazione

Diretta MotoGp test Valencia, 2^ giornata: sul circuito teatro dell’ultima gara del Mondiale si disputano i test ufficiali nei quali iniziare a provare le novità per l’anno venturo

LorenzoMarquezPedrosaRossi
foto infophoto

Ha commentato la due giorni di test MotoGp a Valencia; il Dottore, impegnato con la Yamaha M1 a pochi giorni dall’amara conclusione del Mondiale 2015, si è detto contento di queste giornate – come riporta sportal.it – e di essere stato abbastanza veloce. “Abbiamo fatto un buon lavoro, mi sono sentito bene con la moto. Ho fatto dei run un po’ più lunghi” ha confidato Rossi, che ha parlato di una situazione piuttosto buona che però richiede ancora tanto lavoro, “perchè ad esempio Suzuki e Honda sono andate forte”

A margine dei test MotoGp che si sono svolti in questi due giorni a Valencia, prosegue la querelle tra Valentino Rossi e Marc Marquez che, apertasi dopo il GP d’Australia, ha creato un vero e proprio tormentone e polverone fino alla conclusione del Mondiale di MotoGp. Che i rapporti umani tra i due piloti fossero compromessi era fuori discussione, ma ora sembra che anche sul piano economico il Dottore voglia prendere le distanze da Marquez. Come riportato da Eurosport, l’azienda di proprietà di Valentino, la , che produce il merchandising di oltre 20 piloti del circuito del Motomondiale – tra i quali Marquez – potrebbe ora non servire più il catalano. “Voi cosa pensate?” la risposta di Rossi a chi gli chiedeva se effettivamente sarebbe stato così. Insomma, poco spazio all’immaginazione, almeno sembrerebbe. 

Marc Marquez ha chiuso la giornata di test MotoGp a Valencia al primo posto della classifica dei tempi. Nell’ultima parte della lunga sessione non ci sono stati cambiamenti per quanto riguarda le prime cinque posizioni, tutte occupate da piloti spagnoli. Alle spalle di Marquez troviamo infatti Maverick Vinales secondo a 103 millesimi, Dani Pedrosa terzo a 120, Aleix Espargaro quarto a 152 e infine il campione del Mondo Jorge Lorenzo, quinto e staccato di 222 millesimi dal numero 93. Dunque sorridono soprattutto la Honda e la Suzuki, chissà se quest’ultima nel 2016 potrà essere protagonista della stagione. Il primo ‘non spagnolo’ è Cal Crutchlow, sesto a 434 millesimi che ha preceduto di un soffio Valentino Rossi, il cui ritardo da Marquez è stato invece di 438 millesimi. Ottavo Pol Espargaro, dobbiamo invece scendere al nono posto per trovare Andrea Iannone e quindi la prima Ducati anche se a dire il vero il tempo di Iannone è esattamente identico a quello di Espargaro, entrambi staccati di 559 millesimi dal primo posto. Infine uno sguardo agli altri piloti italiani: Danilo Petrucci ha chiuso all’undicesimo posto, quindicesimo Andrea Dovizioso e ventiduesimo il collaudatore di Borgo Panigale, Michele Pirro. 

Marc Marquez ha chiuso la giornata di test MotoGp a Valencia al primo posto della classifica dei tempi. Nell’ultima parte della lunga sessione non ci sono stati cambiamenti per quanto riguarda le prime cinque posizioni, tutte occupate da piloti spagnoli. Alle spalle di Marquez troviamo infatti Maverick Vinales secondo a 103 millesimi, Dani Pedrosa terzo a 120, Aleix Espargaro quarto a 152 e infine il campione del Mondo Jorge Lorenzo, quinto e staccato di 222 millesimi dal numero 93. Dunque sorridono soprattutto la Honda e la Suzuki, chissà se quest’ultima nel 2016 potrà essere protagonista della stagione. Il primo ‘non spagnolo’ è Cal Crutchlow, sesto a 434 millesimi che ha preceduto di un soffio Valentino Rossi, il cui ritardo da Marquez è stato invece di 438 millesimi. Ottavo Pol Espargaro, dobbiamo invece scendere al nono posto per trovare Andrea Iannone e quindi la prima Ducati anche se a dire il vero il tempo di Iannone è esattamente identico a quello di Espargaro, entrambi staccati di 559 millesimi dal primo posto. Infine uno sguardo agli altri piloti italiani: Danilo Petrucci ha chiuso all’undicesimo posto, quindicesimo Andrea Dovizioso e ventiduesimo il collaudatore di Borgo Panigale, Michele Pirro. 

Non ci sono cambiamenti da segnalare nelle prime posizioni della classifica dei tempi dei test MotoGp a Valencia. Dunque in prima posizione troviamo sempre Marc Marquez che ha stabilito con la sua Honda il miglior tempo in 1’31″060. A poco più di un decimo troviamo Maverick Vinales, Daniel Pedrosa e Aleix Espargaro, tutti compresi fra i 103 e i 152 millesimi di ritardo da Marquez: la giornata sta quindi sorridendo alla Honda e azlla Suzuki, che è senza dubbio la sorpresa più siginificativa di quest’ultima giornata di prove sul circuito Ricardo Tormo. Più distanti tutti gli altri, si è però avvicinato in questi ultimi minuti Jorge Lorenzo, che è sempre quinto ma a 222 millesimi da Marc. Dominio totale degli spagnoli, poi ecco Valentino Rossi al sesto posto, ma a quasi mezzo secondo da Marquez. Quanto alla Ducati, il migliore è Andrea Iannone che è però soltanto decimo davanti a Danilo Petrucci, con Andrea Dovizioso quattordicesimo.

Marc Marquez è tornato al comando della classifica dei tempi dei test MotoGp a Valencia. Il pomeriggio non era iniziato benissimo per il pilota della Honda a causa di una caduta, ma poi Marc ha migliorato il limite odierno fermando i cronometri sul tempo di 1’31″060. A poco più di un decimo troviamo Maverick Vinales, Daniel Pedrosa e Aleix Espargaro, tra loro divisi da pochi millesimi: davvero ottima quindi la prestazione di entrambi i piloti Suzuki. Più distanti tutti gli altri, a partite da Jorge Lorenzo e Valentino Rossi che sono rispettivamente quinto e sesto, separati fra loro di pochi millesimi ma lontani quasi mezzo secondo da Marquez. Quanto alla Ducati, il migliore è Andrea Iannone che è nono, però staccato di ben 760 millesimi dal miglior tempo, poi abbiamo Andrea Dovizioso undicesimo e Danilo Petrucci quattordicesimo.

Maverick Vinales comanda i test MotoGp a Valencia: da pochi attimi il pilota spagnolo della Suzuki ha nuovamente scavalcato Dani Pedrosa, ha fatto registrare il tempo di 1’31’’163 e per soli 17 millesimi precede il catalano della Honda HRC. Ma un’altra Suzuki ha sorpassato un’altra Honda ufficiale: Aleix Espargaro infatti occupa la terza piazza a 49 millesimi dal compagno di squadra, e si è messo davanti a Marc Marquez che in questi minuti non si è migliorato al pari del campione del mondo Jorge Lorenzo che rimane in quinta posizione. L’altra novità del primo pomeriggio è rappresentata da Valentino Rossi, che finalmente ha messo insieme un buon giro e si è portato in sesta posizione: 1’31’’535 per il Dottore, che finalmente è sceso sotto il muro del 1’32’’ e ha scavalcato tanti piloti, compreso Andrea Iannone rimasto sul crono della mattina al pari di Andrea Dovizioso, che si deve accontentare per il momento della quattordicesima posizione. Gli altri italiani sono Danilo Petrucci, tredicesimo a 1’’131, e Michele Pirro ventiduesimo con un ritardo di 2’’405 da Pedrosa.

I test MotoGp a Valencia sono entrati nel pomeriggio della seconda e ultima giornata. Abbiamo già qualche novità: in testa c’è sempre Dani Pedrosa con il tempone di 1’31’’180 fatto registrare poco tempo fa, ma adesso in seconda posizione c’è uno straordinario Aleix Espargaro che è stato capace di portare il suo ritardo a soli 32 millesimi dal catalano della Honda HRC, inserendosi tra i due piloti del colosso giapponese (Marc Marquez infatti rimane in terza posizione). Scala dunque quarto Jorge Lorenzo, che insieme a Cal Crutchlow rimane comunque nei tre decimi di ritardo da Pedrosa; non si è migliorato Valentino Rossi che ha ancora un distacco di 1’’154 dalla vetta della classifica virtuale. Anche le Ducati al momento sono ferme sui tempi fatti registrare al mattino; dalle retrovie salgono Tito Rabat e Loris Baz, rispettivamente quindicesimo e sedicesimo.

Continua a martellare Dani Pedrosa nei test MotoGp di Valencia: il catalano spinge ai limiti la sua Honda HRC e fa registrare un 1’31’’180 che migliora ancora la sua prestazione, portandosi a un vantaggio superiore ai 3 decimi rispetto a Marc Marquez. Risale la china anche Cal Crutchlow, che adesso è quarto avendo scavalcato Maverick Vinales: il britannico è sotto i 4 decimi di ritardo. Per il resto i tempi non sono cambiati, ma il miglior crono fatto registrare da Pedrosa naturalmente scava un altro solco rispetto a tutti gli altri piloti: Valentino Rossi è scalato in dodicesima posizione e adesso il suo ritardo è superiore al secondo e un decimo. Sono dieci i piloti che rimangono nel secondo di ritardo, fino a Jack Miller; tra questi troviamo anche Andrea Iannone che è settimo con +0’’640, male invece Andrea Dovizioso in tredicesima posizione. Adesso la sessione pomeridiana, nella quale probabilmente i piloti proveranno anche il passo gara con i tempi che dunque non saranno più così competitivi.

Si continua a girare nei test MotoGp in programma a Valencia: le Honda HRC adesso hanno tolto tutti i loro freni e in orario di pausa pranzo si sono portati in testa al gruppo. Dani Pedrosa è il più veloce: il suo 1’31’’321 è migliore del tempo che Marc Marquez aveva fatto registrare ieri. Ma lo stesso Marquez, che paga un ritardo di 173 millesimi, ha migliorato il proprio crono del martedì; e lo stesso ha fatto Jorge Lorenzo che occupa la terza posizione con un tempo di 1’31’’527. Quarto resta allora Maverick Vinales, mentre è scalato undicesimo Valentino Rossi che proverà eventualmente nel pomeriggio a migliorarsi: il Dottore con la sua Yamaha M1 ha fatto registrare un crono di 1’32’’314, ancora lontano da quanto fatto dai primi. Con lo sforzo effettuato dalle Honda i distacchi sono più evidenti; le ducati son rispettivamente in settima posizione con Andrea Iannone (+0’’499) e dodicesima con Andrea Dovizioso (+1’’020). 

Al termine della mattina della giornata di test MotoGp a Valencia, troviamo al comando della classifica dei tempi Jorge Lorenzo, che dopo essere rimasto a lungo nelle retrovie ha piazzato la zampata del campione del Mondo facendo fermare i cronometri con la sua Yamaha sul tempo di 1’31″527. Stiamo assistendo ad una sorta di lotta con Marc Marquez (quella che forse ci è mancata domenica in gara…), che infatti con la sua Honda è secondo staccato di soli 24 millesimi dal maiorchino. Il dominio spagnolo continua con il terzo posto di Maverick Vinales e il quarto di Dani Pedrosa, tutti racchiusi in meno di due decimi da Lorenzo, con particolare citazione di merito per il giovane pilota della Suzuki. Quinto posto per Cal Crutchlow davanti ad Aleix Espargaro e Andrea Iannone che è settimo ma a soli 293 millesimi dal capoclassifica, visto che la graduatoria è molto corta. Fuori dai primi dieci invece Valentino Rossi e Andrea Dovizioso che sono undicesimo e dodicesimo rispettivamente a 840 e 847 millesimi da Lorenzo, dunque vicinissimi fra loro.

Siamo quasi arrivati al termine della sessione mattutina dei test MotoGp che si stanno svolgendo a Valencia. Davanti a tutti adesso c’è Maverick Vinales, che continua a migliorarsi e che ha appena fatto registrare un giro in 1’31’’647, che è anche il terzo miglior tempo della due giorni di Valencia. Lo spagnolo precede Dani Pedrosa, che comunque gli sta incollato agli scarichi (64 millesimi di ritardo) e Cal Crutchlow che, come Aleix Espargaro e Andrea Iannone, ha un ritardo inferiore ai due decimi. Sessione dunque molto interessante perchè tanti piloti sono vicini; il primo che si stacca leggermente (rimanendo comunque a tre decimi o poco più) è Bradley Smith, che in questo momento è posizionato davanti a Marc Marquez. I primi 14, fino a Danilo Petrucci, stanno nel secondo di distacco; tra questi anche Valentino Rossi, nono a quasi 7 decimi, e Jorge Lorenzo che è dodicesimo a 8 decimi. Vedremo cosa ci riserveranno le prossime ore (la chiusura dei test MotoGp è prevista per le ore 17).

Sempre in corso i test MotoGp a Valencia. La classifica dei tempi in questo momento è guidata da un ottimo Dani Pedrosa, che in sella alla sua Honda ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’31″711, solo 57 millesimi meglio rispetto a Cal Crutchlow, che rimane uno dei grandi protagonisti della mattina valenciana. Di rilievo anche il terzo posto di Maverick Vinales con la sua Suzuki: il rookie rivelazione del 2015 certamente vorrà crescere ancora l’anno prossimo. Quarto Andrea Iannone, che così è il miglior pilota italiano e anche il migliore della Ducati. Sono invece piuttosto indietro i tre nomi più attesi: settimo posto per Marc Marquez a 415 millesimi dal compagno di squadra, mentre sono fuori dalla top ten i due centauri della Yamaha ufficiale: Jorge Lorenzo undicesimo e Valentino Rossi dodicesimo, rispettivamente a 737 e 906 millesimi. Nono posto per Andrea Dovizioso, quindicesimo Danilo Petrucci.

Prosegue la seconda giornata di test MotoGp a Valencia; siamo a metà mattinata e in questo momento il pilota più veloce in pista è Cal Crutchlow, che ha fermato il cronometro a 1’31”768. Siamo a poco più di due decimi sopra il tempo fatto registrare ieri da Marc Marquez; dunque è possibile che entro la giornata quel crono sarà migliorato. Al secondo posto Bradley Smith che precede Aleix Espargaro. Per quanto riguarda i big: Valentino Rossi ha girato in 1’33’’239, ancora lontano dalle prime posizioni (si trova infatti undicesimo), peggio di lui ha fatto Jorge Lorenzo con l’altra Yamaha (quattordicesimo con un ritardo di 1’’740), Marc Marquez invece era riuscito a centrare il miglior tempo in pista prima di essere superato dai tre piloti di cui sopra, dunque al momento è quarto con tre decimi e mezzo da recuperare. Bene anche Jack Miller (sesto), i primi nove piloti (fino a Scott Redding) sono tutti entro il secondo di ritardo.

Test MotoGp in corso a Valencia. Sta girtando Marc Marquez che però al momento resta alle spalle dell’australiano Jack Miller e anche di Andrea Dovizioso. Dunque finora il miglior tempo è quello fatto stabilire da Miller in 1’32″360, poco più di un decimo di vantaggio sia sul pilota italiano della Ducati sia sullo spagnolo della Honda, fra loro divisi di pochissimi millesimi. Già sceso in pista anche Jorge Lortenzo che al momentop è quinto, mancano invece ancora all’appello Valentino Rossi, Dani Pedrosa e Andrea iannone fra i centauri dei tre principali team ufficiali. Un problema tecnico per Danilo Petrucci, che è dovuto rientrare ai box e al momento è ottavo in classifica.

Sono iniziati circa un quarto d’ora fa i test della Motogp, seconda giornata di prove in quel di Valencia. Dopo il turno di ieri, in cui Marc Marquez si è piazzato in prima posizione nella classifica dei tempi, oggi i vari centauri continueranno a testare le proprie moto ed in particolare il comportamento delle nuove gomme Michelin, che dal Mondiale 2016, quello che inizierà nei prossimi mesi, prenderanno il posto della Bridgestone. Attualmente non si registra ancora nessun pilota in pista, con il miglior tempo che resta quindi quello fatto segnare ieri dal numero 93 della Honda HRC, pari a 1.31.551, seguito dal nostro Iannone su Ducati che ha fermato il cronometro a 88 millesimi dal talento spagnolo.

Oggi seconda giornata dei test MotoGp a Valencia, ma sotto i riflettori ci sono sempre gli avvenimenti di domenica. Marc Marquez cerca di riportare il sereno fra lui e Valentino Rossi: “Un giorno spero di stringere la mano a Valentino e chiuderla lì. Lo dico perché ci credo onestamente. Magari passeranno uno, due, tre mesi e Valentino a casa sua senza le tensioni del campionato si convincerà che io ho sempre dato il 110%”. Probabilmente sarà questo proprio il punto più duro da digerire per il Dottore, che come ben sappiamo ha opinioni diametralmente opposte sulla gara di domenica. Marquez invece ha detto di essere in “totale disaccordo” con le accuse di Rossi, ma ha pure mosso una critica a Jorge Lorenzo: “Quello che ha detto dopo la gara su me e Dani (che lo avrebbero aiutato a tenere il titolo in Spagna, ndR) l’ho capito poco”.

Proseguiranno quest’oggi i test delle Motogp sul circuito di Valencia. Ieri i vari piloti hanno corso per circa 6 ore, e alla fine della giornata il miglior tempo è stato fatto segnare da Marc Marquez su Honda HRC. Molto bene anche l’italiano Iannone, in sella alla Ducati, che ha chiuso in seconda posizione, a soli 88 millesimi di distanza dal talento spagnolo. Le moto hanno testato in particolare le nuove gomme firmate Michelin, che l’anno prossimo subentreranno alla Bridgestone. Soddisfatto proprio delle nuove gommature Iannone, che a fine prove ha ammesso: «Credo che le Michelin si adattino al mio stile di guida». Solo 12esimo il vice-campione del mondo Valentino Rossi mentre Jorge Lorenzo, fresco di titolo iridato ha chiuso in quinta posizione con la sua Yamaha.

I test MotoGp vivono oggi la loro seconda e ultima giornata: siamo a Valencia, la pista sulla quale si è chiusa un’emozionante stagione 2015 e su cui le scuderie stanno iniziando a prendere confidenza con le novità che dal 2016 saranno introdotte ufficialmente, ad esempio la Michelin che fornirà in esclusiva le gomme (un cambiamento non da poco), una nuova elettronica a software unificato e serbatoi a capienza standardizzata come un peso minimo per ogni moto.

Tornare in pista per provare a soli due giorni dall’ultima gara della stagione non è facile; nè lo è per alcuni protagonisti del duello andato in scena a Valencia, pensiamo solo al campione del mondo Jorge Lorenzo, a Valentino Rossi che si è visto soffiare un Mondiale che ha condotto dall’inizio alla fine, a Marc Marquez protagonista (in negativo) del bailamme iniziato con le dichiarazioni del Dottore post-Australia. Tutto da dimenticare però: un professionista sa che il momento più importante è sempre il prossimo, quello più vicino nel futuro. E allora, tuffiamoci in questa seconda giornata di test MotoGp: nella prima abbiamo visto almeno quattro cadute, su tutte quella di Marquez (anche perchè è stata la prima della giornata) seguito poi dai fratelli Aleix e Pol Espargaro e da Tito Rabat. A livello di tempi, il più veloce è stato proprio Marquez: il catalano ha spinto la sua Honda HRC fino al crono di 1’31’’551, fatto registrare nella mattinata e non più migliorato. A seguire la Ducati di Andrea Iannone che, ancora scottato dal quarto posto mancato nel Mondiale 2015, ha reagito portandosi a meno di un decimo da Marquez, e surclassando il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso staccato di quasi mezzo secondo. Le due Yamaha che hanno lottato per il titolo fino a domenica sono arrivate nelle retrovie: più veloce Jorge Lorenzo, attardato Valentino Rossi (clicca qui per i tempi e la classifica della prima giornata). La giornata di oggi potrebbe seguire il canovaccio del martedì: mattina dedicata alla ricerca del tempo sul giro secco, pomeriggio a lavorare su assetto, nuove soluzioni e passo gara. L’esordio della stagione, ricordiamo, al momento è previsto per il 20 marzo 2016 in Qatar ma il calendario non è ancora ufficiale. 

Sky Sport MotoGp, sul canale 208 della pay tv satellitare, dedicherà sei ore di diretta tv ai test di Valencia: si parte alle ore 13 per proseguire nel pomeriggio dalle 14 alle 17, quando sarà sventolata la bandiera a scacchi. In studio Davide Camicioli e Palo Lorenzi approfondiranno i temi principali della giornata, tornando anche sul Mondiale appena concluso. Per tutti gli abbonati sarà disponibile anche la diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre che l’account twitter ufficiale, @MotoGp, sarà costantemente aggiornato con le principali notizie da Valencia.

Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps
1   MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:31.060     29 / 42
2   VIÑALES, Maverick Team SUZUKI ECSTAR 1:31.163 0.103 0.103 53 / 57
3   PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:31.180 0.120 0.017 30 / 60
4   ESPARGARO, Aleix Team SUZUKI ECSTAR 1:31.212 0.152 0.032 44 / 55
5   LORENZO, Jorge Movistar Yamaha MotoGP 1:31.282 0.222 0.070 47 / 48
6   CRUTCHLOW, Cal LCR Honda 1:31.494 0.434 0.212 57 / 58
7   ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:31.498 0.438 0.004 57 / 65
8   ESPARGARO, Pol Monster Yamaha Tech 3 1:31.619 0.559 0.121 50 / 51
9   IANNONE, Andrea Ducati Team 1:31.619 0.559 0.000 57 / 60
10   SMITH, Bradley Monster Yamaha Tech 3 1:31.694 0.634 0.075 70 / 71
11   PETRUCCI, Danilo Octo Pramac Racing 1:31.717 0.657 0.023 61 / 62
12   BAZ, Loris Avintia Racing 1:31.796 0.736 0.079 41 / 49
13   REDDING, Scott Octo Pramac Racing 1:31.901 0.841 0.105 48 / 54
14   BARBERA, Hector Avintia Racing 1:31.937 0.877 0.036 54 / 62
15   DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:31.967 0.907 0.030 49 / 62
16   MILLER, Jack Marc VDS Racing Team 1:32.100 1.040 0.133 44 / 49
17   LAVERTY, Eugene Aspar MotoGP Team 1:32.377 1.317 0.277 49 / 51
18   RABAT, Tito EG 0,0 Marc VDS 1:32.402 1.342 0.025 54 / 56
19   BRADL, Stefan Aprilia Racing Team Gresini 1:32.492 1.432 0.090 52 / 59
20   HERNANDEZ, Yonny Aspar MotoGP Team 1:32.510 1.450 0.018 34 / 48
21   BAUTISTA, Alvaro Aprilia Racing Team Gresini 1:32.847 1.787 0.337 28 / 52
22   PIRRO, Michele Ducati Team 1:33.568 2.508 0.721 5 / 6
23   TSUDA, Takuya Suzuki Test Team 1:33.797 2.737 0.229 24 / 32
24   DI MEGLIO, Mike Aprilia Racing Team Gresini 1:34.372 3.312 0.575 13 / 21
25   AOKI, Nobuatsu Suzuki Test Team 1:37.031 5.971 2.659


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori