Diretta / MotoGp griglia di partenza e qualifiche: Valentino con il caldo problemi di grip (GP Valencia 2015, oggi 7 novembre)

- La Redazione

Diretta MotoGp, le qualifiche e prove libere FP3 e FP4 del Gp Valencia 2015 live: la cronaca e i tempi delle sessioni per griglia di partenza e pole position (oggi sabato 7 novembre 2015)

pedrosa_lorenzo
Motogp (Infophoto)

Se Lorenzo può festeggiare dopo delle qualifiche del gran premio di Valencia di Motogp grazie al suo giro record e la consapevolezza di essere ad un passo dal vittoria finale l’altro lato del box può dormire sogni meno sereni. Valentino Rossi dopo delle sessioni di prove libere in crescendo nelle qualifiche sbaglia setting con la sua squadra, cambia la temperatura ed i problemi di grip gli impediscono di essere aggressivo. Proprio quando stava trovare il feeling giusto è lui stesso ad sbagliare e cadere in curva: “Nel pomeriggio ho sofferto di più rispetto al mattino. Con le temperature più alte perdo grip, abbiamo fatto una modifica che non mi piaceva e siamo tornati indietro. Sono caduto per un errore mio, ma cambia poco. Strategia? Cercare meno rischi possibili e fare presto. Le Honda? Quello che faranno non è un problema nostro, dobbiamo concentrarci solo su noi stessi”. Domani servirà molto altro se vuole provare a regarsi un sogno… 

Sembrava una qualifica Motogp all’insegna di Marquez invece il Gran Premio di Valencia vede un Lorenzo dominatore conquistare la testa della griglia di partenza con il giro record del circuito. Una grande performance quella del pilota spagnolo della Yamaha che negli ultimi giri mette in pista tutta la sua rabbia e concentrazione che gli hanno permesso relegare a quasi mezzo secondo Marquez. Chiude la prima fila Pedrosa giunto a pochi millesimi dal suo compagno di Honda. Delude Iannone quarto fino a pochi minuti dalla fine ma che chiude la sessione settimo dietro a Espargaro, Crutchlow e Smith. Valentino Rossi è invece autore di una sessione sfortunata, parte male con il primo tentativo che vale il la virtuale dodicesima posizione. Nell’ultimo giro in scia a Pedrosa stava mettendo a segno un grande giro ma purtroppo cade in curva senza conseguenza ma ha dovuto dire addio a quello che poteva essere il suo giro veloce.  

Ci siamo stanno per iniziare le qualifiche Motogp del Gran Premio di Valencia 2015 con la sessione Q1 e Q2 che determineranno le posizioni in griglia di partenza. Grande attesa per le Lorenzo, Marquez, Pedrosa e Iannone che si giocheranno la prima fila con il pilota ducati chiamato a difendere i colori italiani. Valentino Rossi partirà comunque dall’ultima posizione, qualsiasi posizione ricoprirà durante la qualifica non sarà ritenuta valida e quindi sarà chiamato all’impresa eroica domani in gara. Valentino si sta concentrando molto sulle gomme testando anche le gomme dure in vista di domani, daltronde avrà bisogno di una gomma che duri più giri possibili per provare il recupero. 

Il Gran Premio di Valencia 2015 della Motogp ha regalato una sessione FP3 emozionante. Tutto inizia con il classico dominio spagnolo sull’asse Lorenzo Marquez con Pedrosa e Iannone ad inseguire. Per Valentino è stata una mattinata alla ricerca del setting perfetto in vista della gara. Fino a 10 minuti dalla fine sembrava un copione già scritto ma è a 6 minuti dalla fine che si inizia a fare sul serio e questa volta a dominare la sessione di pensa il duo italiano Iannone-Valentino che mettono dietro di loro Marquez e Lorenzo. I distacchi sono minimi, i primi quattro piloti sono racchiusi in 2 decimi con un ottimo Smith che relega in sesta posizione Pedrosa. Segnale importante quello di Valentino Rossi che vuole giocarsi il mondiale fino all’ultima curva, una cosa è cerca senza penalizzazione sarebbe tutta un’altra storia.

Tra poco inizierà la terza sessione di prove FP3 della MotoGp di Valencia 2015 e  sicuramente tra i protagonisti ci sarà Valentino Rossi e la sua voglia di rivincita dopo la decisione durissima di farlo partire da ultimo in seguito alla vicenda Marquez. Valentino nelle due sessioni di ieri si è reso protagonista di due buone prove libere e ha dimostrato di non voler arrendersi di fronte alle difficoltà che lo vedranno comunque impegnato domani. Il pilota deve difendere un primo posto nella classifica che lo vede sopra al compagno di squadra Jorge Lorenzo però solo di pochissimi punti. Un vantaggio esiguo che non fa stare tranquillo il campione italiano, obbligato quindi a fare gli straordinari per riuscire a conquistare un podio davvero difficile. Oggi però le prove hanno dimostrato che Valentino ce la metterà tutta con grande impegno e la solita qualità, clicca qui per la foto e i commenti dei fans 

Si avvicinano le prove libere FP3 Motogp del Gran Premio di Valencia 2015, e c’è grande attesa per la sfida per il titolo tra Valentino e Lorenzo. A caccia della prestazione perfertta c’è anche Andrea Iannone che con la sua Ducati vuole provare a ritagliarsi un ruolo da protagonista per chiudere in bellezza questa spendida annata. Per ora ha raccolto un tempo di 1’31”444 che gli consente al momento di essere quarto. Il pilota ha voluto sottolineare che per la Ducati e soprattutto per lui è stata una buona giornata anche se si aspettava di fare meno fatica di quella fatta e soprattutto di essere più vicino ai primi in classifica. Queste le sue parole: “Sono abbastanza soddisfatto perchè il weekend è appena all’inizio. Siamo riusciti a migliorare solo facendo delle piccole modifiche in poco tempo e questo ci ha portato davvero dei grandi vantaggi. Ci siamo avvicinati e cercheremo di continuare a lavorare in questa specifica direzione. Dobbiamo guadagnare dei decimi e dobbiamo essere pronti per la gara”.Andrea Dovizioso della Ducati però non può di certo essere soddisfatto della sua attuale settima posizione raccolta con un tempo di 1’31”642. Il ragazzo ha spiegato che il pomeriggio è stato davvero molto complicato perchè aveva pochissimo grip e non riusciva quindi a controllare bene la sua moto. Queste le sue parole: “Non sono riuscito a fare neanche un solo giro pulito. Ho commesso diversi errori causati dalla mancanza di aderenza delle gomme con la strada. Abbiamo riscontrato poi dei problemi di presione anomala al pneumatico di dietro. Ora cercheremo di capire il perchè di questo. Devo assolutamente migliorare il feeling con la moto”.

La MotoGp torna in diretta: oggi sabato 7 novembre grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio della Comunità Valenciana 2015 a Valencia, o per essere più precisi sul circuito di Cheste (a circa 30 km circa dal capoluogo), che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del diciottesimo e ultimo appuntamento con il Motomondiale 2015, quello che assegnerà il titolo iridato a Valentino Rossi oppure a Jorge Lorenzo. Per quanto riguarda il programma, gli orari sono naturalmente quelli classici delle gare europee. Oggi la MotoGp propone dunque alle ore 9.55 del mattino le prove libere FP3, al termine delle quali sapremo quali saranno i dieci piloti che potranno accedere al Q2 senza dover passare dal Q1 secondo l’ormai consueto format delle prove ufficiali, poi ecco alle ore 13.30 i 30 minuti dell’ultima sessione di prove libere , infine le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuna: alle ore 14.10 via alla , alle ore 14.35 ecco la decisiva che definirà le prime quattro file della griglia di partenza in vista della gara di domani, uno degli appuntamenti sportivi in assoluto più attesi di quest’anno, anche perché tutto quello che è successo nelle ultime due settimane ha attirato l’attenzione anche di chi normalmente non segue il motociclismo. Sarà però un sabato decisamente anomalo per il Dottore, una giornata quasi “inutile” visto che partirà in ogni caso dall’ultimo posto sulla griglia, mentre Lorenzo cercherà di capitalizzare al massimo questo vantaggio. In attesa di vivere questa grande giornata, facciamo un breve riassunto della storia del Motomondiale a Valencia. Questa gara ha ormai una certa tradizione, visto che si disputa a partire dal 1999 quando si affiancò a Jerez e Barcellona come terzo Gp in terra spagnola (in seguito si è aggiunta anche l’Aragona). Si è sempre corso sul circuito di Cheste, intitolato alla memoria del pilota locale Ricardo Tormo che era morto di leucemia l’anno precedente. Circuito non molto amato da Valentino Rossi, che a Valencia ha vinto solo nel 2003 e 2004, mentre nel 2006 perse il titolo a favore di Nicky Hayden nella gara clamorosamente vinta da Troy Bayliss, che aveva disputato quella gara in sella ad una Ducati al termine di una stagione nella quale aveva corso in Superbike (vincendo il Mondiale). In generale Valencia non ha mai regalato grandi gioie all’Italia. In classe regina oltre alle due vittorie del Dottore c’è soltanto quella di Marco Melandri nel 2005, mentre considerando tutte le categorie nelle ultime sei edizioni c’è solo la vittoria di Michele Pirro in Moto2 nel 2011, grande gioia per il Team Gresini nella gara immediatamente successiva alla morte di Marco Simoncelli in Malesia. Anche Jorge Lorenzo comunque ha vinto qui solo due volte, nel 2010 e nel 2013. Stesso numero di successi per Marc Marquez, nel 2012 in Moto2 e nel 2014 in MotoGp, anche se con un numero di partecipazioni molto inferiore. Chi però ha il maggior feeling con questa pista è senza dubbio Dani Pedrosa, che a Valencia ha vinto nel 2002 in 125, nel 2004 e nel 2005 in 250 e tre volte in MotoGp negli anni 2007, 2009 e 2012. Visto il rendimento del pilota Honda nelle ultime gare, potrebbe essere lui l’uomo da battere. Mettiamoci comodi: la diretta delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio della Comunità Valenciana 2015 della MotoGp sul circuito di Valencia sta per cominciare… (Mauro Mantegazza)

Pos. Rider Team Time
1 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 1’30.011
2 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 1’30.499
3 Dani PEDROSA Repsol Honda Team 1’30.516
4 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 1’30.917
5 Cal CRUTCHLOW LCR Honda 1’30.948
6 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 1’31.012
7 Andrea IANNONE Ducati Team 1’31.056
8 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 1’31.080
9 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 1’31.245
10 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing 1’31.292
11 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR 1’31.340
12 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP 1’31.471
13 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 1’31.409
14 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR 1’31.509
15 Michele PIRRO Ducati Team 1’31.780
16 Stefan BRADL Aprilia Racing Team Gresini 1’31.824
17 Hector BARBERA Avintia Racing 1’31.851
18 Loris BAZ Forward Racing 1’31.856
19 Nicky HAYDEN Aspar MotoGP Team 1’32.083
20 Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing 1’32.142
21 Alvaro BAUTISTA Aprilia Racing Team Gresini 1’32.282
22 Scott REDDING EG 0,0 Marc VDS 1’32.448
23 Jack MILLER LCR Honda 1’32.564
24 Mike DI MEGLIO Avintia Racing 1’32.716
25 Anthony WEST AB Motoracing 1’33.049
26 Eugene LAVERTY Aspar MotoGP Team 1’33.066
27 Toni ELIAS Forward Racing 1’33.092
28 Broc PARKES E-Motion IodaRacing Team 1’33.577



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori