MotoGp/ Test Qatar (Losail) 2015 info streaming e tempi finali. Dovizioso è il più veloce, Rossi quinto (Giorno 2, oggi 15 marzo 2015)

- La Redazione

MotoGp test Losail 2015 info streaming secondo giorno, tempi live e cronaca. In pista Rossi, Marquez, la Ducati e tutti gli altri protagonisti del Motomondiale (oggi domenica 15 marzo)

Marquez_93_Qatar
Marc Marquez (Infophoto)

E’ terminata la seconda giornata di test ufficiali MotoGp. A Losail la Ducati è fenomenale: a conferma di un inverno in crescendo la Desmosedici si piazza davanti a tutti con Andrea Dovizioso, che fa registrare il crono di 1’54’’907. Quasi due decimi meglio di Marc Marquez, il dominatore delle ultime due stagioni; per lo spagnolo comunque la certezza che all’apertura dei Gran Premi sarà lui l’uomo da battere. Terza l’altra Ducati ufficiale, quella di Andrea Iannone che paga un ritardo di due decimi; in quarta posizione la prima delle due Yamaha M1 e cioè quella di Jorge Lorenzo, che però è staccato di quasi sei decimi; i primi tre hanno fatto una corsa a parte. E’ quinto Valentino Rossi: per il Dottore sei decimi e 7 di ritardo da Dovizioso, non siamo sui crono migliori della giornata ma sicuramente rispetto a ieri c’è stato un miglioramento (se non altro perchè dopo lo scivolone il pilota pesarese aveva girato soltanto alla ricerca del passo gara). Sesto è Dani Pedrosa, ad un solo millesimo da Valentino Rossi; anche per lui tanto lavoro da fare. Clicca qui per i tempi finali dei test di MotoGp 2015 in Qatar

Manca meno di un’ora al termine della seconda giornata di test MotoGp a Losail, in Qatar. In questo momento Andrea Dovizioso è balzato al comando della classifica virtuale: 1’54’’907 il tempo di una Ducati ufficiale sempre più convincente, perchè in terza posizione staccato di meno di due decimi troviamo Andrea Iannone. In mezzo alle due Desmosedici si piazza Marc Maquez, distante 187 millesimi da Dovizioso; in quarta e quinta posizione le due Yamaha, con Jorge Lorenzo che precede Valentino Rossi. Il Dottore ha un distacco superiore ai 6 decimi; più o meno siamo in linea con i tempi di ieri, ma è chiaro che per lui ci sarà ancora lavoro da fare. Al sesto posto Dani Pedrosa con l’altra Honda HRC; seguono Bradley Smith, Pol Espargaro, Cal Crutchlow e Karel Abraham. Clicca qui per i tempi alle 20:10 dei test di MotoGp 2015 in Qatar

Ancora tre ore e spiccioli di test MotoGp sul circuito di Losail, tiene al primo posto della classifica tempi la performance del bi-campione in carica Marc Marquez, 1:55.242. Al secondo posto una moto italiana, la Ducati di Andrea Dovizioso staccato di 99 centesimi. Terzo Lorenzo e quarta l’altra Honda di Pedrosa, mentre Valentino Rossi deve ancora ruggire e per il momento è fermo al decimo tempo di giornata (+0.741 su Marquez) Clicca qui per i tempi alle 17:50 dei test di MotoGp 2015 in Qatar

Marc Marquez ha di nuovo messo le mani sulla MotoGp. Saranno pure test, ma il più veloce deve essere lui. Un tempone che abbatte quello di ieri di Iannone e fissa a 1:55:242 il miglior giro di oggi sulla pista di Losail. Rossi – pur buon terzo – è staccato di oltre un secondo, mentre Lorenzo è ad oltre 1 secondo e 3 decimi. Secondo tempo di Yonny Hernandez, con nove decimi di distacco. Ma la battaglia infuria e i corridori ora stanno cercando il loro time attack. Clicca qui per i tempi alle 16:30 del test di MotoGp 2015 in Qatar

Ancora pochi i piloti che hanno deciso di calcare la pista di Losail in Qatar per il secondo giorno di test della MotoGp. Il primo pilota a far registrare un tempo cronometrato è Michele Pirro, tester di San Giovanni Rotondo della Ducati. Il quo tempo è di 1:57.585. La Ducati continua i test a spron battuto dopo i risultati incoraggianti di ieri, ma il gap da colmare su Honda e Yamaha è molto. Staremo a vedere. Il clima in ongi caso è in generale molto gioviale e disteso, come dimostra questa gif animata di Cal Crutchlow e Jack Miller. Per ora sono baci, ma presto…

Semaforo verde per i test di MotoGp in Qatar, ma ancora i piloti non sono scesi sul tracciato. Il cielo è grigio e i tecnici stanno cercando di sistemare le moto con le ultime regolazioni. I vagiti dei mostri della MotoGp presto si trasformeranno in urla, ma al momento nessuno ha ancora messo il naso fuori dai box, quindi i tempi non sono ancora stati fissati. Ecco a voi il ruggito della Monster di Pol Espargaro: sembrano fusa, ma presto si trasformerà in un ruggito degno della MotoGp.

Dichiarazione d’amore per la Ducati da parte di Andrea Dovizioso che alla vigilia della seconda giornata di test in Qatar per la MotoGp sfoggia una nuova tuta e fa notare di aver cambiato addirittura soprannome. Da Dovi-Power a Desmo-Dovi in onore del motore desmodronico della Rossa di Borgo Panigale. La moto di quest’anno sembra più competitiva dell’anno scorso, ma il Dovi dovrà dimostrare di essere in grado di abbassare ulteriormente i tempi sul giro e mantenere un buon passo gara. Ci riuscirà? Intanto ecco a voi la foto di Dovizioso con il nuovo soprannome in sella alla sua Ducati MotoGp 2015

Non è stata certamente una giornata positiva per Valentino Rossi. A Losail, sede degli ultimi test MotoGp prima dell’esordio stagionale vero e proprio – tra l’altro proprio su questa pista – il Dottore è stato protagonista di una brutta caduta vanificando così il suo lavoro. Al termine della giornata è stato lo stesso pilota della Yamaha a spiegare l’accaduto: “Si è rotto il paraolio dello stelo sinistro della forcella; il lubrificante è finito sulla gomma e io sono caduto”. Rossi ha comunque sincerato tutti sulle sue condizioni; nessuna conseguenza per lui, che ha parlato di un possibile errore in fase di montaggio. “L’incidente ha condizionato tutta la giornata” ha detto Valentino. “Ero sulla moto ‘migliore’ e poi abbiamo dovuto buttar via le due gomme, rimanendo solo con altre due. Ci siamo concentrati sul passo, senza provare le prestazioni sul giro secco”. In merito al passo gara allora il Dottore ha comunque espresso soddisfazione: “Ho girato in linea con Lorenzo e Pedrosa. Marquez è leggermente più veloce, ma non troppo. Sarà una stagione divertente, ho ancora lavoro da fare e qui a Losail abbiamo altre cose da provare”.

La grande sorpresa del primo giorno di test MotoGp, sul circuito di Losail in Qatar, è senza dubbio la Ducati. La moto di Borgo Panigale si è infatti piazzata davanti a tutti: un gran bel segnale per un progetto che negli ultimi anni non è mai riuscito a sbocciare come la casa avrebbe voluto, e che dai tempi di Casey Stoner che vinse il titolo mondiale nel 2007 non riesce a lottare in maniera concreta con i colossi giapponesi. Può arrivare nel 2015 il riscatto? Dopo la giornata di test Andrea Dovizioso ha espresso la sua soddisfazione: “Sono il primo a essere sorpreso; non pensavo di poter essere così veloce. Questo però significa che dobbiamo capire meglio la moto”. Come dire: nelle nostre previsioni saremmo dovuti essere più lenti, se il passo invece è questo bisogna studiare a fondo cosa ci ha permesso di essere così competitivi. In ogni caso però una bella giornata, resa ancor più importante dal fatto che il primo Gran Premio stagionale, che sarà proprio qui, si sta avvicinando.

Proseguono oggi, domenica 15 marzo 2015, i test ufficiali della MotoGp a Losail, in Qatar. Esattamente fra due settimane, su questo stesso circuito, si disputerà il primo Gran Premio del Motomondiale 2015. Dunque è facile capire che questa ultima sessione di prove pre-stagionali è un appuntamento davvero molto importante, nel quale tutti faranno il possibile per ottenere tempi ottimi e inanellare tanti giri su buoni livelli, il che sarà ancora più importante in ottica gara. Il teastro di questi test è il Losail International Circuit, che ha debuttato nel Mondiale nel 2004: allora si correva di sabato e in orari diurni, poi è cambiato tutto a partire dall’edizione del 2008, quando si passò alla domenica correndo in notturna. Nessuno può poi dimenticarsi di quanto successe nel 2009: incredibile a dirsi, una gara nel deserto fu rinviata al lunedì perché domenica diluviava. Insomma, non sono mancati momenti memorabili nella pur breve storia di questa corsa mediorientale, però adesso bisogna concentrarsi sul lavoro da svolgere in vista dell’inizio della nuova stagione, che è ormai imminente. La Yamaha e Valentino Rossi sapranno lottare ad armi pari con Marc Marquez e la sua Honda? Questa è la domanda che ci facciamo tutti, sperando che pure la Ducati possa essere grande protagonista della stagione, come purtroppo non riesce più da qualche anno alla Rossa di Borgo Panigale. Non ci sarà purtroppo modo di seguire questi test ufficiali: non è prevista una diretta tv e dunque nemmeno una diretta streaming video. Per essere aggiornati sui tempi dei piloti in pista potrete però avvalervi dei canali ufficiali della MotoGp; li trovate innanzitutto sul sito ufficiale www.motogp.com, che garantirà il live timing, ma anche sui social network, in particolare su Facebook e Twitter, la pagina facebook.com/MotoGP e l’account @MotoGP. Anche le varie case motociclistiche hanno i loro account; segnaliamo in particolare i Twitter delle tre principali Case ufficiali, @YamahaMotoGP, @HRC_MotoGP e @DucatiMotor.

 

Un video pubblicato da Polyccio44 MotoGp Rider (@polespargaro) in data: 15 Mar 2015 alle ore 06:30 PDT

POS # NOME PILOTA GAP
1 93 M. MARQUEZ 1:55.242
2 68 Y. HERNANDEZ +0.894
3 46 V. ROSSI +1.084
4 99 J. LORENZO +1.326
5 44 P. ESPARGARO +1.431
6 6 S. BRADL +1.482
7 38 B. SMITH +1.578
8 45 S. REDDING +1.763
9 25 M. VIÑALES +1.949
10 19 A. BAUTISTA +2.247
11 9 D. PETRUCCI +2.299
12 51 M. PIRRO +2.336
13 50 E. LAVERTY +2.523
14 41 A. ESPARGARO +2.618
15 69 N. HAYDEN +2.642
16 15 A. DE ANGELIS +2.891

POS # RIDER NAME GAP
1 93 M. MARQUEZ 1:55.242
2 4 A. DOVIZIOSO +0.099
3 99 J. LORENZO +0.258
4 26 D. PEDROSA +0.364
5 38 B. SMITH +0.406
6 68 Y. HERNANDEZ +0.530
7 41 A. ESPARGARO +0.607
8 29 A. IANNONE +0.626
9 44 P. ESPARGARO +0.650
10 46 V. ROSSI +0.741
11 35 C. CRUTCHLOW +0.842
12 69 N. HAYDEN +0.941
13 45 S. REDDING +1.231
14 8 H. BARBERA +1.265
15 17 K. ABRAHAM +1.426
16 25 M. VIÑALES +1.469
POS # NOME PILOTA GAP
1 4 A. DOVIZIOSO 1:54.907
2 93 M. MARQUEZ +0.184
3 29 A. IANNONE +0.197
4 99 J. LORENZO +0.593
5 46 V. ROSSI +0.674
6 26 D. PEDROSA +0.675
7 38 B. SMITH +0.741
8 44 P. ESPARGARO +0.751
9 35 C. CRUTCHLOW +0.806
10 17 K. ABRAHAM +0.858
11 68 Y. HERNANDEZ +0.865
12 41 A. ESPARGARO +0.888
13 45 S. REDDING +0.896
14 25 M. VIÑALES +0.903
15 8 H. BARBERA +1.151
16 69 N. HAYDEN +1.197



























Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps Last lap
1 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:54.907     33 / 38  
2 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:55.091 0.184 0.184 27 / 54  
3 IANNONE, Andrea Ducati Team 1:55.104 0.197 0.013 16 / 46  
4 LORENZO, Jorge Movistar Yamaha MotoGP 1:55.500 0.593 0.396 15 / 51  
5 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:55.581 0.674 0.081 50 / 61  
6 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:55.582 0.675 0.001 22 / 40  
7 CRUTCHLOW, Cal CWM LCR Honda 1:55.624 0.717 0.042 40 / 42  
8 SMITH, Bradley Monster Yamaha Tech 3 1:55.648 0.741 0.024 13 / 49  
9 ESPARGARO, Pol Monster Yamaha Tech 3 1:55.658 0.751 0.010 29 / 46  
10 ABRAHAM, Karel AB Motoracing 1:55.765 0.858 0.107 38 / 41  
11 HERNANDEZ, Yonny Pramac Racing 1:55.772 0.865 0.007 13 / 33  
12 ESPARGARO, Aleix Team Suzuki Ecstar 1:55.795 0.888 0.023 22 / 33  
13 REDDING, Scott Estrella Galicia 0.0 Marc VDS 1:55.803 0.896 0.008 50 / 60  
14 VIÑALES, Maverick Team Suzuki Ecstar 1:55.810 0.903 0.007 31 / 42  
15 BARBERA, Hector Avintia Racing 1:56.058 1.151 0.248 20 / 50  
16 HAYDEN, Nicky Drive M7 Aspar 1:56.104 1.197 0.046 40 / 44  
17 DI MEGLIO, Mike Avintia Racing 1:56.259 1.352 0.155 40 / 53  
18 LAVERTY, Eugene Drive M7 Aspar 1:56.342 1.435 0.083 25 / 54  
19 PIRRO, Michele Ducati Test Team 1:56.476 1.569 0.134 30 / 32  
20 BRADL, Stefan Athina Forward Racing 1:56.724 1.817 0.248 4 / 17  
21 MILLER, Jack CWM LCR Honda 1:56.758 1.851 0.034 47 / 50  
22 PETRUCCI, Danilo Pramac Racing 1:56.762 1.855 0.004 9 / 32  
23 BAZ, Loris Athina Forward Racing 1:56.936 2.029 0.174 8 / 40  
24 BAUTISTA, Alvaro Aprilia Racing Team Gresini 1:57.273 2.366 0.337 36 / 46  
25 DE ANGELIS, Alex Octo Ioda Racing Team 1:57.390 2.483 0.117 25 / 45  
26 MELANDRI, Marco Aprilia Racing Team Gresini 1:57.982 3.075 0.592 14 / 23  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori