DIRETTA / MotoGp ordine d’arrivo GP Austin 2015 (Americhe) live: podio del GP vinto da Marquez. Terzo Valentino Rossi

- La Redazione

Diretta MotoGp, la gara del Gran Premio delle Americhe 2015 sul circuito di Austin live: cronaca, classifica, ordine d’arrivo, vincitore e orari tv (oggi domenica 12 aprile 2015)

Valentino_sguardoaperto
Motogp (Infophoto)

Marc Marquez ha vinto il Gran Premio delle Americhe 2015, secondo appuntamento con la stagione del MotoMondiale 2015. Lo spagnolo si riprende immediatamente dopo l’errore di Losail, e rimane l’unico vincitore sul circuito di Austin: precede un fantastico Andrea Dovizioso che conferma la seconda posizione con la Ducati, e Valentino Rossi che ancora una volta sale sul podio ma questa volta, pur avendo messo tanta pressione al forlivese, non ripete il miracolo di due settimane fa. Corsa solitaria per Marquez, un monologo che ha reso interessante solo la corsa per il podio e le posizioni di rincalzo: in quarta posizione chiude un encomiabile Jorge Lorenzo che ha gareggiato in condizioni non perfette, quinto un Andrea Iannone che ha solo parzialmente superato i problemi che la Desmosedici gli ha dato per tutto il weeekend. Sesto Bradley Smith, a seguire Cal Crutchlow che conferma un bel fine settimana, quindi Aleix Espargaro, al nono posto Maverick Vinales, decimo un fantastico Danilo Petrucci. 

Grande avvio di Valentino Rossi e Dovizioso con il ducatista che si mette al comando e il dottore in terza posizione dietro a Marquez. Dura poco il dominio del Dovi che deve arrendersi ad un Marquez scatenato che una volta preso il comando della gara sta macinando secondi di vantaggio. Inizia la fuga della Honda con le Ducati compagni scomodi di viaggio per Valentino infatti dopo solo 8 giri Iannone è il quarta posizione. Fa fatica Lorenzo in sesta posizione. 

Tutto sospeso per pozze d’acqua alla curva tre, nella passerella pedonale che passa sopra la pista si è accululata l’acqua delle ultime intemperie e sgocciola sul tracciato. I giudici sono all’opera per rimettere in sicurezza la pista ma non è ancora noto quando riprenderà la corsa, prima di tutto la sicurezza dei piloti che avrebbero percorso in assetto da asciutto a piena velocità su una zona bagnata correndo grandi rischi. Le gomme si usureranno maggiornmente a causa dei giri delle fasi di avvicinamento alla partenza, particolare da non poco data la criticità delle gomme anteriori su questo tracciato. 

Ci siamo tutto è pronto per  diretta motogp della gara del gp di Austinh 2015, Marquez ancora una volta è il pilota da battere, ha dimostrato di essere superiore a tutti, capace di piazzare una pole mostruosa con un solo giro. La concorrenza non gli manca a partire da uno scatenato Dovizioso ed una coppia Yamaha agguerrita anche se Lorenzo non sembra ancora essera al 100% al livello fisico ma si è dimostrato capace di mettere a segno un buon passo. Il meteo è benevolo, è spuntato il sole e temperatura che sale di qualche grado. Scongiurato il rischio pioggia.  

Si avvicina la diretta motogp della gara del gp di Austinh 2015 e punta al gradino più alto del podio Andrea Dovizioso dopo l’impresa nelle qualifiche in cui per pochi millesimi di secondo ha superato Jorge Lorenzo e partirà dalla seconda posizione. Leggero passo indietro rispetto alle qualifiche del Qatar però dove arrivò primo e dove avrebbe voluto posizionarsi anche questa volta: “Quando vengono fuori tempi del genere vuol dire che hai lavorato bene. Nel quarto turno di prove abbiamo fatto qualche modifica e migliorato quello che ci ha permesso poi di fare le qualifiche. Ho visto però Marquez fare un giro incredibile, questo mi ha fatto capire che bisogna lavorare. La gara sarà dura anche perchè è uno dei circuiti più pesanti, in caso di pioggia però cambierà tutto”. 

Sessione anomala di warm-up condizionata dal maltempo che costringe tutti i piloti a tenere il freno tirato tranne nella fase finale che ha visto un netto abbassamento dei tempi. Si complica quindi il lavoro di setting in vista della gara comunque lo spagnolo dell’Honda non ha perso occasione per mostrare tutta la sua forza riuscendo a mettere a segno comunque 2:05.905. Per le Ducati sessione da dimenticare, anche le Yamaha ufficiali hanno provato a spingere all’inizio sessione ma nel finale riescono solo a chiudere in ottava posizione con Lorenzo e decima per Rossi. 

Si avvicina il warm-up e l’attenzione sarà tutta per il setting in vista della gara di stasera. Marc Marquez ha conquistato la pole, partirà davanti a tutti dopo che in Qatar aveva iniziato dalla terza posizione. Il campione in carica ormai da due anni è rimasto incredulo di una qualificazione davvero incredibile. Come ha sottolineato lui stesso: “Stava andando tutto bene, ma sul rettilineo all’improvviso si è accesa la spia del warning e mi hanno sempre avvisato in questi casi di spegnere la moto. E’ stato un giro al limite, bello e complicato. Tutto con l’adrenalina perchè alla fine completato con la seconda moto che non aveva lo stesso set up della prima. Sono salito sul cordolo e ho fatto qualche errore e anche una staccata incredibile. Mi diverto sempre. La gara sarà difficile perchè il tempo potrebbe non essere dei migliori”.  

MotoGp in diretta: oggi domenica 12 aprile ecco il Gran Premio delle Americhe 2015 sul circuito di Austin, il secondo appuntamento con il Mondiale 2015. Attenzione agli orari, anomali in quanto bisogna tenere conto delle sette ore di fuso orario fra l’Italia e il Texas: i semafori si spegneranno alle ore 21.00 italiane (14.00 di Austin), quando è in programma la partenza della gara che, per quanto riguarda la classe regina, si svilupperà sulla distanza di 21 giri per un totale di 115,8 km, dal momento che ogni giro del Circuit of the Americas misura 5.514 metri. Ricordiamo però che il primo appuntamento motociclistico di questa domenica sarà con il warm-up che per la MotoGp avrà inizio alle ore 16.40 italiane, gli ultimi 20 minuti di prove a disposizione dei piloti per mettere a punto le proprie moto e fare le ultime prove su assetti e gomme. Due settimane fa fu proprio il warm-up a segnare la svolta per Valentino Rossi fra prove piuttosto deludenti e una gara esaltante, chiusa con la vittoria numero 109 nella carriera del Dottore.

Tra le caratteristiche salienti di questa pista che fu costruita nel 2012 su progetto del celebre architetto tedesco Hermann Tilke per ospitare sia la Formula 1 (fin da quell’anno) e anche il Motomondiale – che sbarcò in Texas a partire dal 2013 – spicca certamente una salita di 41 metri di dislivello con un’impressionante inclinazione al termine del rettilineo principale seguita da una curva a sinistra. Il circuito è uno dei più completi, con parti molto veloci e tratti invece decisamente più guidati: un mix che è nato prendendo ispirazioni da numerosi tracciati di tutto il mondo. La direzione di guida è antioraria e il Circuit of the Americas propone un totale di 20 curve, per la precisione 9 a destra e 11 a sinistra. Tutto quanto vi abbiamo descritto fino ad oggi sembra essere il circuito perfetto per Marc Marquez, dominatore in lungo e in largo delle prime due edizioni di questo Gran Premio: quest’anno il campione del Mondo riuscirà a calare il tris? Ne avrà bisogno, anche dal punto di vista psicologico: Marc sa benissimo che questo è il suo “giardino”, perdere ad Austin potrebbe avere conseguenze più pesanti degli effetti diretti sulla classifica, tutto sommato non così gravi quando mancano ancora altre 16 gare dopo questa. Obiettivo esattamente opposto per Rossi: qui al massimo è arrivato sesto nei due precedenti, se fosse competitivo con Marquez sarebbe la definitiva dimostrazione che potrà lottare per il decimo titolo iridato. E tutti sanno che lottare corpo a corpo con Valentino è una delle cose più difficili che possano capitare ad un motociclista… Ma adesso è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta della gara del Gran Premio delle Americhe 2015 della MotoGp sul circuito di Austin sta per cominciare…

 

POS # NOME PILOTA GAP
1 93 M. MARQUEZ 43:47.150
2 4 A. DOVIZIOSO +2.354
3 46 V. ROSSI +3.120
4 99 J. LORENZO +6.682
5 29 A. IANNONE +7.584
6 38 B. SMITH +10.557
7 35 C. CRUTCHLOW +16.967
8 41 A. ESPARGARO +19.025
9 25 M. VIÑALES +38.570
10 9 D. PETRUCCI +41.796
11 7 H. AOYAMA +47.199
12 8 H. BARBERA +47.339
13 69 N. HAYDEN +56.484
14 43 J. MILLER +56.731
15 19 A. BAUTISTA +57.372
16 50 E. LAVERTY +58.898
17 76 L. BAZ +1:08.787
18 15 A. DE ANGELIS +1:22.236
RT 17 K. ABRAHAM 34:12.000
RT 33 M. MELANDRI 22:02.076
RT 68 Y. HERNANDEZ 12:41.408
RT 63 M. DI MEGLIO 13:03.065
RT 45 S. REDDING 11:09.010
RT 6 S. BRADL 6:23.675
N1 44 P. ESPARGARO


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori