MOTOGP / Video, test Sepang 2016, tempi finali e classifica. Jack Miller mostra il post operazione (2^ giornata Malesia, oggi 2 febbraio)

- La Redazione

Test MotoGp 2016 Sepang, info streaming e diretta tv: i tempi e la classifica della seconda giornata di prove in Malesia con Rossi e Yamaha già protagonisti (oggi martedì 2 febbraio)

sepang_malesia
motogp

I test MotoGp 2016 a Sepang sono giunti alla seconda giornata; domani si chiude in Malesia, ma c’è anche chi non è purtroppo riuscito a essere in pista. Si tratta di Jack Miller; il ventunenne australiano, che ha fatto il suo esordio nella classe regina lo scorso anno (diciannovesimo con la Honda CWM LCR) dopo il secondo posto in Moto3 nel 2014 (sei vittorie stagionali non gli sono bastate per superare Alex Marquez), quest’anno è in sella alla Honda del VDS Racing Team ma due settimane fa, il giorno dopo aver compiuto 21 anni, ha riportato la rottura della tibia destra mentre si allenava. Operato a Barcellona, Miller ha voluto salutare e ringraziare tutti i suoi tifosi; per farlo ha scelto una maniera poco ortodossa, pubblicando sul profilo Instagram ufficiale un breve video nel quale mostra i punti di sutura in tre diversi punti della gamba. Il messaggio che accompagna il video, forse non adatto a stomaci deboli, fa sapere che Miller punta a tornare per i test ufficiali di Phillip Island, a casa sua: ce la farà? Nell’attesa, in bocca al lupo.

Al termine della seconda giornata di test MotoGp a Sepang, sono arrivate le dichiarazioni di Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha ha chiuso il giorno di martedì al sesto posto, pagando un ritardo superiore ai nove decimi rispetto a Danilo Petrucci ma anche rispetto a Jorge Lorenzo, finito incollato agli scarichi (si fa per dire) del ternano. Il tempo però è migliorato di 7 decimi rispetto a ieri: Rossi ha girato in 2’01’’021 (ieri lo aveva fatto in 2’01’’717). “Sono abbastanza contento” ha ammesso Valentino al termine della giornata in Malesia, raccontando delle difficoltà avute in mattinata per il tanto lavoro da fare; “abbiamo migliorato parecchio il set up della moto e questo mi rende felice. Passo e giro migliore sono migliorati tanto” ha poi detto il Dottore “e per questo posso essere soddisfatto”. Rossi per il momento ha girato con una moto che si avvicina maggiormente a quella del 2015; domani, ha detto il pilota della Yamaha, le proverà entrambe “e poi a Phillip Island ancora un’altra”. In Australia si terranno i prossimi test MotoGp. 

Nel secondo giorno di Test a Sepang si è verificato il primato di Danilo Petrucci con il miglior tempo di 2’00.095, migliorando di 60 millesimi il cronometro di Jorge Lorenzo. Il pilota ha parlato nel post gara dichiarandosi molto soddisfatto dei test di oggi in Malesia: “Sono molto contento di questo risultato, siamo stati veloci ed abbiamo sfruttato la situazione visto ciò che è successo con Loris Baz. Finire la giornata al primo posto da tanta soddisfazione anche al team che ha fatto un lavoro pazzesco. Rispetto alla giornata di ieri abbiamo fatto sicuramente dei progressi. Anche l’elettronica sta migliorando, ma rispetto ai primi siamo ancora lontano sul passo gara e domani cercheremo di avvicinarci” conclude Danilo Petrucci. 

La seconda giornata dei test MotoGp 2016, sul circuito di Sepang, sono terminati da qualche ora; uno dei protagonisti, e dei piloti più attesi, è stato senza ombra di dubbio Casey Stoner. L’australiano, vincitore di due titoli Mondiali in MotoGp, è tornato alla Ducati dopo cinque anni con la Honda; rimane l’ultimo pilota ad aver vinto una gara con la Rossa di Borgo Panigale, ma per lui l’ultimo GP ufficiale si è tenuto nel 2012 perchè subito dopo è arrivata la decisione del ritiro. Anche oggi, dopo aver compiuto 45 giri nei test in Malesia, Stoner è stato interpellato sull’eventualità di un ritorno a gareggiare, come da anni si ripete nell’ambiente; categorica però la risposta dell’australiano, come riportato da bikesportnews.com: “Non ne ho intenzione” ha detto Stoner. “Tornare in pista è stato bello, soprattutto per raccogliere dati, ma penso ancora che rimanere a bordo pista a guardare le corse sia la cosa che preferisco”. Stoner ha anche parlato della Ducati GP15: “Sono impressionato” il suo commento positivo. “Inizialmente è stato un po’ strano per le novità simultanee della moto e dei freni, ed era la prima volta che guidavo dai tempi della Suzuka; tuttavia mi sono abitato in fretta e ogni passo che facciamo abbiamo riscontri positivi e negativi, e siamo in grado di capire che direzione prendere”. Riguardo la giornata odierna a Sepang, Stoner ha detto che “abbiamo un bel pacchetto, come si era visto la scorsa stagione. Ogni giorno miglioriamo, abbiamo capito la tendenza della Ducati e io mi trovo sempre più a mio agio con le Michelin.

È stato suo malgrado protagonista in negativo della seconda giornata di test MotoGp a Sepang. Il francese della Avintia Racing (Ducati) ha subito l’esplosione dello pneumatico posteriore mentre era lanciato, in piena accelerazione, a ben più di 250 Km/H; un incidente che ha costretto i piloti a fermarsi per un’ora, e che fortunatamente non ha avuto conseguenze. Il pilota francese, che ha compiuto ieri 23 anni, ha già detto la sua – come si legge sulla Gazzetta dello Sport – affermando che “avevo sentito qualcosa prima dell’ultima staccata, poi la moto si è bloccata in accelerazione e sono volato”. Inizialmente Baez aveva parlato di possibili guasti al motore o alla sospensione, escludendo che potesse trattarsi della gomma; e invece, dopo aver escluso cedimenti sulla Ducati, nell’occhio del ciclone è finita proprio la Michelin che da quest’anno è fornitore unico degli pneumatici per la MotoGp. 

Nicholas Goubert, direttore tecnico, ha subito riferito di aver chiesto ai team di non utilizzare la mescola di tipo A, la più morbida a disposizione. “Porteremo quel che resta della gomma a Clermont Ferrand per analizzarlo” ha detto, affermando anche che lo pneumatico di Baez aveva percorso 5-6 giri e dunque il problema non può essere l’usura. “Probabilmente l’assetto della moto, correlato alla pressione troppo bassa della gomma, ha causato il problema”. Anche qui però non c’è la certezza assoluta, pur se Goubert ha chiesto a tutte le squadre di alzare per sicurezza la pressione dei loro pneumatici. 

Terminata la seconda giornata di test MotoGp 2016 a Sepang; andiamo a vedere quali sono stati i tempi sul circuito della Malesia. Il miglior tempo è di Danilo Petrucci, fantastico oggi con un tempo di 2’00’’095. Il pilota umbro, in sella alla Ducati Pramac, ha preceduto di un’incollatura Jorge Lorenzo che si è fermato a 0’’060 da lui; in terza posizione, staccato di quasi tre decimi, Hector Barbera. Gli altri big sono attardati: quarto Marc Marquez a 0’’748, sesto Valentino Rossi che paga più di 9 decimi di ritardo e ancora una volta è lontano dai tempi fatti registrare dal compagno di squadra in Yamaha, nono Casey Stoner che sta testando la Ducati ufficiale e ha chiuso con un ritardo di 1’’008.Da segnalare anche una brutta caduta per Loris Baez, volato a 290 Km/h con la sua Ducati Avintia Racing per l’esplosione di una gomma in piena accelerazione. Fortunatamente non ci sono state conseguenze, tanto che il francese è tornato ai box con la sua moto ammaccata. 

Si è conclusa anche la seconda giornata di Test in Malesia sul circuito di Sepang. Rispetto alla precedente classifica hanno migliorato i tempi sia Jorge Lorenzo che si porta al secondo posto con +0.060 su Petrucci, ancora al primo posto con 2:00.155. Valentino Rossi scende alla sesta posizione, superato da Cal Crutchlow con il suo 2:00.899. In quest’ultimo giro ha migliorato i suoi tempi anche Bradley Smith che entra ufficialmente nella Top 10 con 2:01.107. La bandiera a scacchi decreta la fine della sessione di oggi, da segnalare le cadute di Espargarò e Yonny Hernandez ma entrambi non hanno rimediato guai fisici e sono tornati ai box sulle proprie gambe. 

Arriva la decisione di Michelin di ritirare in via precauzionale la disponibilità dell’opzione Super-Soft dopo l’incidente di questa mattina di Loris Baz. Per il pilota niente di grave, attualmente è in pista per fare il suo ultimo giro. I piloti stanno tornando tutti in pista, quando mancano esattamente quaranta minuti al termine dei test di oggi sul circuito di Sepang. Dovizioso e Valentino sono già in pista, tra poco rientrerà anche Iannone. Pedrosa è caduto ma sembrano non esserci conseguenze visto che sta rientrando ai box sulle proprie gambe, niente di serio nonostante la brutta caduta. 

Non ci sono aggiornamenti sulla classifica dei tempi dal circuito di Sepang. Molti piloti attualmente sono rientrati ai box ed al momento in pista ci sono Dovizioso, Crutchlow e Bradl. Maverick Vinales, pilota Suzuki è ancora settimo nella classifica tempi con il suo 2:01.421, mentre Stefan Bradl torna in pista con la sua Aprilia ma in classifica occupa il diciassettesimo posto. Quest’oggi è tornato in pista anche Casey Stoner, tornato dopo il suo ritiro nel 2012. Attualmente l’unico pilota che sta migliorando i suoi tempi rispetto ai precedenti è Bradley Smith, salito dalla diciottesima alla tredicesima posizione facendo segnare sul cronometro un 2:01.916. 

Manca poco più di un’ora alla conclusione della seconda giornata di test della MotoGP 2016 in corso a Sepang sul circuito della Malesia. In questo momento in testa alla classifica con il miglior tempo c’è l’italiano Danilo Petrucci, che ha chiuso il suo miglior giro con il tempo di 2:00.095. Staccato di 242 millesimi Barbera, mentre il podio ipotetico viene chiuso da Jorge Lorenzo, in ritardo di 738 millesimi. Ad un soffio di distanza l’altro spagnolo Marc Marquez, quarto con un distacco di 748 millesimi. Valentino Rossi per il momento non è riuscito ad andare oltre il nono tempo e il suo ritardo per il momento ammonta a 1 secondo e 509 millesimi. Grande curiosità ruotava attorno alla prova di Casey Stoner, che nel ruolo di collaudatore Ducati è tornato a riassaporare la sensazione di girare insieme a tutti gli altri piloti. L’australiano per il momento ha fatto registrare un discreto undicesimo tempo, con un ritardo da recuperare da Petrucci di 1.604.

La MotoGP vive oggi la seconda giornata di test a Sepang 2016, in Malesia, sul tracciato che ormai da molti anni è la sede preferita per le sessioni di prove invernali. Scuderie e piloti sono naturalmente al lavoro per migliorare le moto che si presenteranno al via del Motomondiale 2016 in occasione del Gran Premio del Qatar, primo dei 18 appuntamenti iridati che si terrà domenica 20 marzo a Losail. Sono tante le novità della stagione, la principale riguarda però le gomme: dal 2016 infatti Michelin sarà il nuovo fornitore unico degli pneumatici al posto della Bridgestone. In questi giorni infatti si lavora soprattutto per adattarsi alle nuove coperture, che imporranno anche uno stile di guida un po’ diverso, che secondo molti osservatori potrebbe favorire chi ha una guida più dolce – ad esempio, in casa Honda più Pedrosa che Marquez.

Naturalmente siamo solo all’inizio del lungo lavoro, ma per adesso basandoci sulla classifica dei tempi della prima giornata di test che si è disputata ieri possiamo votare la Yamaha come moto ancora da battere, visto che ai primi due posti si sono piazzati Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, anche il Dottore ha accumulato circa un secondo di ritardo dal compagno di squadra, che dunque è stato l’unico ad andare a letto del tutto soddisfatto dei risultati ieri sera. Gli altri devono inseguire, a partire dalla Honda dove in effetti Dani Pedrosa ha fatto meglio di Marc Marquez, mentre in casa Ducati il migliore ieri è stato Danilo Petrucci. Ricordiamo invece che è assente l’Aprilia, che purtroppo è in ritardo con il progetto della nuova moto.

Non sarà possibile assistere a una diretta tv dei test ufficiali MotoGp a Sepang, che andranno in scena tra le 3.00 e le 11.00 della mattina italiana, cioè quando in Malesia – che è avanti di sette ore di fuso orario – saranno tra le 10.00 del mattino e le 18.00 locali; questo significa che non ci sarà nemmeno una diretta streaming video, ma gli appassionati potranno comunque essere collegati con gli aggiornamenti e i tempi visitando il sito www.motogp.com, che ha il suo corrispettivo su Twitter all’indirizzo @MotoGP. Sui social network anche i vari team aggiorneranno sulla loro attività tramite i rispettivi canali ufficiali. Nel corso della giornata il canale Sky Sport MotoGp (al numero 208 di Sky) si collegherà con la Malesia (dove è presente l’inviato Sandro Donato Grosso) per qualche immagine dal circuito di Sepang e tutte le notizie.

1 PETRUCCI, Danilo | Octo Pramac Yakhnich | 2:00.095

2 LORENZO, Jorge | Movistar Yamaha MotoGP | 2:00.155 +0.060 

3 BARBERA, Hector | Avintia Racing | 2:00.387 +0.292 

4 MARQUEZ, Marc | Repsol Honda Team | 2:00.843 +0.748 

5 CRUTCHLOW, Cal | LCR Honda | 2:00.899 +0.804 

6 ROSSI, Valentino | Movistar Yamaha MotoGP | 2:01.021 +0.926 

7 REDDING, Scott | Octo Pramac Yakhnich | 2:01.049 +0.954 

8 IANNONE, Andrea | Ducati Team | 2:01.052 +0.957 

9 STONER, Casey | Ducati Team | 2:01.103 +1.008 

10 SMITH, Bradley | Monster Yamaha Tech 3 | 2:01.107 +1.012 

11 VIÑALES, Maverick | Team SUZUKI ECSTAR | 2:01.421 +1.326 

12 PEDROSA, Dani | Repsol Honda Team | 2:01.475 +1.380 

13 HERNANDEZ, Yonny | Aspar MotoGP Team | 2:01.644 +1.549 

14 DOVIZIOSO, Andrea | Ducati Team | 2:01.723 +1.628 

15 ESPARGARO, Pol | Monster Yamaha Tech 3 | 2:01.992 +1.897 

16 ESPARGARO, Aleix | Team SUZUKI ECSTAR | 2:02.092 +1.997 

17 RABAT, Tito | EG 0.0 Marc VDS | 2:02.328 +2.233 

18 BRADL, Stefan | Aprilia Racing Team Gresini | 2:02.372 +2.277 

19 BAZ, Loris | Avintia Racing | 2:02.611 +2.516 

20 NAKASUGA, Katsuyuki | Yamaha Test Team | 2:02.691 +2.596 

21 BAUTISTA, Alvaro | Aprilia Racing Team Gresini | 2:02.876 +2.781



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori