Diretta / MotoGp griglia di partenza: Lorenzo in Pole Position davanti a Marquez, Valentino Rossi… (GP Qatar Losail 2016, oggi 19 marzo)

- La Redazione

Diretta MotoGp, qualifiche e griglia di partenza, FP4 live del GP Qatar 2016 sul circuito di Losail: orari tv, cronaca e tempi, chi farà la pole position? (oggi sabato 19 marzo)

RossiDovizioso_Qatar
Un'immagine dell'anno scorso (Infophoto)

La del Gran Premio del Qatar 2016 che si è conclusa da pochi minuti ha regalato a Jorge Lorenzo la prima pole position della MotoGp di quest’anno. Il centauro del Team Movistar Yamaha partirà in prima posizione sulla griglia di partenza grazie al miglior tempo di 1:54.543. Subito dietro di lui scatterà il pilota Honda Marc Marquez, che ha terminato la sessione di qualifiche in 1:54.614. Terza posizione per la sorpresa Maverick Vinales in sella a Suzuki, che ha preceduto di pochi millesimi l’italiano Andrea Iannone alla guida della Ducati. Proprio il pilota italiano ha relegato Valentino Rossi in quinta posizione, con il numero 46 capace di trovare il miglior tempo sul giro proprio nell’ultimo tentativo di una Q2 che in quel momento lo vedeva in decima posizione. Da segnalare il sesto posto di un ottimo Andrea Dovizioso, seguito da Dani Pedrosa, Hector Barbera e Pol Espargaro. – 

La del Gran Premio del Qatar 2016 si è conclusa da pochissimi istanti e a far segnare il miglior tempo è stato Jorge Lorenzo del Team Movistar Yamaha. Lo spagnolo ha scalzato dalla prima posizione il suo connazionale Marc Marquez proprio allo scadere della sessione di libere girando in 1:55.301. Il pilota della Honda ha chiuso secondo in 1:55.466, con Dovizioso della Ducati piazzatosi terzo. Quarta posizione invece per Valentino Rossi, che ha pagato dai suoi diretti rivali soprattutto nel terzo settore della pista. Da segnalare lo scambio di vedute in pista tra i due piloti del Team Movistar Yamaha Rossi e Lorenzo: l’italiano si è lamentato del fatto che lo spagnolo gli stesse praticamente a ruota e ha fatto un gesto eviente con il braccio a voler dire:”Proprio lì dietro devi stare?”, secca la replica dell’iridato che ha fatto cenno con il capo invitando il numero 46 a guardare avanti. Scintille fin da subito insomma in MotoGp, in attesa del primo Gp dell’anno e ancor prima della Q1 e della Q2 che ne decideranno la griglia di partenza! 

Pochissimi minuti al via della Fp4 del Gran Premio del Qatar 2016 valida per il primo appuntamento della stagione di MotoGp! Nel corso delle ultime libere il miglior tempo era stato registrato dalla Ducati di Andrea Iannone, seguito dalla Yamaha di Jorge Lorenzo e dalla Honda di Marc Marquez. Valentino Rossi non è riuscito ad andare oltre la sesta piazza, ma c’è chi si dice convinto che il “Dottore” abbia tenuto nascosto le proprie carte migliori in vista delle qualifiche di oggi. Il circuito di Losail è pronto ad ospitare lo spettacolo della MotoGp: fan del motomondiale in fibrillazione, l’attesa sta per terminare, chi riuscirà a trovare la migliore confidenza con il tracciato del Qatar e a garantirsi la prima pole position della stagione? Tra poco lo scopriremo!  

Quando mancano poche ore alle qualifiche di MotoGp che sveleranno la griglia di partenza a Losail, Marc Marquez con la sua Honda in FP2 ha chiuso con il terzo tempo, staccato di soli due decimi da Andrea Iannone su Ducati. Al termine delle prove il pilota ha parlato del suo feeling con la moto, dichiarandosi contento della prestazione: “Il feeling era buono come alla fine del test fatto 15 giorni fa – ha affermato – appena è iniziata la FP2 abbiamo cambiato le modifiche al setup fatte ieri e finalmente mi sono sentito bene. Il nostro passo non è male e poi siamo direttamente in Q2, notizia positiva perchè quest’anno siamo tutti molto vicini sul giro singolo”. Prossimi obiettivi: “Dobbiamo continuare a migliroare il passo e poi dobbiamo decidere quale gomma usare all’anteriore ed al posteriore. Comunque non siamo lontani dalla battaglia per il podio, speriamo domani di migliorarci ancora un pò”. Spazio anche alle dichiarazioni rilasciate da Dani Pedrosa al termine delle prove libere del MotoGp. Il pilota spagnolo ha lanciato accuse molto pesanti alla Ducati: “Le ali montante sulla Ducati Desmosedici creano turbolenza, ero dietro e a 340 km/h l’avantreno della mia Honda ha perso contatto con la pista”. Le appendici Desmosedici della Ducati sono finite da diverso tempo nel mirino degli avversari, tanto che si è parlato anche di una nuova introduzione regolamentare che eviti il proliferare dei baffi. Ad oggi si era preso in considerazione solo l’aspetto dei possibili vantaggi tecnici, non di pericolosi rischi per quanto concerne la sicurezza 

Sulla pista di Losail si sono svolte le prove libere del MotoGP, che hanno previsto due turni, FP2 e FP3. Bene le Aprilia che hanno mostrato miglioramenti tangibili nei tempi, nelle varie sessioni. Ecco quanto dichiarato da Bautista (1’57.129 – 1’57.012 – 1’56.749) al termine delle prove: “Stiamo lavorando senza sosta alla ricerca delle migliori sensazioni in sella. La moto è talmente nuova che ad ogni giro scopriamo qualcosa”. Parole che esprimono una certa soddisfazione da parte del pilota: “Il bilancio di oggi è che in quanto a passo di gara sono piuttosto soddisfatto, il ritmo è buono con gomma usata. Quando poi abbiamo provato a migliorare il tempo con uno pneumatico nuovo ci è mancato il giro veloce. Praticamente ho avuto lo stesso feeling che avevo con la gomma da 22 giri. Comunque stiamo ragiungendo il nostro obiettivo, cioè fare più giri possibile per velocizzare il lavoro di sviluppo”. “Mi trovo sempre meglio con la RS-GP, in ogni sessione miglioriamo di quasi mezzo secondo” ha dichiarato Stefan Bradl al termine delle prove libere di MotoGp sulla pista di Losail. “Il feeling non era quello che mi aspettavo, quindi siamo partiti un po’ a rilento, ma ora stiamo recuperando”. Bradl ha ottenuto un crono di 1’57.989 – 1’57.541 – 1’57.069 nei tre turni disputati con la sua Aprilia. Ben 33 giri collezionati dal pilota, a conferma dell’affidabilità della RS-GP: “Questo mi fa ben sperare, di step ce ne mancano ancora molti ma continuando con questo ritmo di crescita sono sicuro che potremo arrivare in fretta – ha commentato il tedesco – un altro fattore positivo è che riusciamo a risolvere ogni piccolo problema che emerge in maniera veloce, certo perdiamo qualche minuto prezioso durante le sessioni ma ci avviciniamo sempre di più alla base di partenza ideale”

Oggi sarà il giorno delle qualifiche della MotoGp al Gp Qatar 2016 di Losail. Ieri abbiamo visto un super Andrea Iannone nella seconda giornata di prove libere. Il pilota abruzzese della Ducati ha mostrato un grande passo, ottenendo il miglior tempo. Iannone si è quindi conquistato l’accesso alle Q2, che decreteranno le prime quattro file per la gara: “Abbiamo concluso le tre sessioni di prove libere con il miglior tempo e quindi per noi oggi è stata una giornata molto positiva – ha dichiarato ai giornalisti nel post sessione –  Stiamo lavorando bene e la nostra moto va molto forte, per cui dobbiamo continuare su questa strada e migliorare ancora. In FP2 siamo andati molto bene con la gomma dura e in FP3 abbiamo provato anche l’opzione morbida, ma è ancora difficile decidere quale utilizzeremo per la gara”. Iannone si ritiene comunque sereno: “Si perché anche nei test ho sempre usato la posteriore dura e ieri con la stessa scelta non siamo andati affatto male. Domani la FP4 ci servirà per prendere la decisione definitiva”.

La MotoGp è ancora in diretta: oggi, sabato 19 marzo, grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio del Qatar 2016 sul circuito di Losail, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del primo appuntamento con il Motomondiale 2016. La gara in Qatar si disputa in notturna e questo, come abbiamo già visto nei giorni scorsi, causa delle anomalie al programma dei vari turni. Oggi la MotoGp propone dunque alle ore 17.55 i 30 minuti delle prove libere FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 18.35 via alla , alle ore 19.00 ecco la decisiva che definirà le prime quattro file della griglia di partenza, secondo il format che è stato confermato dalle scorse stagioni. Inutile negare che l’attesa è grandissima, perché questo sarà il primo responso ufficiale della nuova stagione: dopo mesi caratterizzati al massimo da alcune sessioni di test, inizieremo a capire chi è davvero il più forte, almeno sul giro secco, in attesa dei responsi più importanti che arriveranno naturalmente dal Gran Premio di domani.

In attesa di vivere questa prima sessione di prove ufficiali della stagione, qualche cenno storico sul Gran Premio del Qatar. La storia a dire il vero non è particolarmente lunga, dal momento che si corse per la prima volta a Losail nel 2004, Gp passato alla storia per la penalizzazione comminata a Valentino Rossi, reo – o meglio, alcuni membri del suo team – di avere pulito dalla sabbia la propria piazzola sulla griglia di partenza. D’altronde negli anni non sono mancate situazioni particolari: su tutte, lo spostamento al lunedì della gara nel 2009 a causa di un acquazzone, fatto decisamente inconsueto nel deserto.

Tutti invece ricordiamo l’epilogo della scorsa edizione, la fantastica tripletta italiana con Valentino Rossi davanti alle Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Nell’albo d’oro della MotoGp troviamo quattro vittorie del Dottore (2005, 2006, 2010 e 2015) e altrettante di Casey Stoner (2007, 2008, 2009 e 2011), delle quali le prime tre in sella a una Ducati. Le altre quattro edizioni sono state vinte da piloti spagnoli: Sete Gibernau nel 2004, Jorge Lorenzo nel 2012 e nel 2013, Marc Marquez nel 2014. Ma adesso è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle qualifiche e delle prove libere FP4 del Gran Premio del Qatar 2016 della MotoGp sul circuito di Losail sta per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 333.1 1’54.543  
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 330.1 1’54.634 0.091 / 0.091
3 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 333.8 1’54.638 0.095 / 0.004
4 29 Andrea IANNONE ITA Ducati Team Ducati 349.7 1’54.693 0.150 / 0.055
5 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 334.0 1’54.815 0.272 / 0.122
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 344.0 1’54.963 0.420 / 0.148
7 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 334.9 1’55.078 0.535 / 0.115
8 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Ducati 337.9 1’55.165 0.622 / 0.087
9 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 337.5 1’55.302 0.759 / 0.137
10 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 334.4 1’55.352 0.809 / 0.050
11 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 332.5 1’55.414 0.871 / 0.062
12 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 336.6 1’55.508 0.965 / 0.094
Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 35 Cal CRUTCHLOW* GBR LCR Honda Honda 331.6 1’55.291  
2 38 Bradley SMITH* GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 332.4 1’55.490 0.199 / 0.199
3 68 Yonny HERNANDEZ COL Aspar Team MotoGP Ducati 331.5 1’56.157 0.866 / 0.667
4 50 Eugene LAVERTY IRL Aspar Team MotoGP Ducati 336.1 1’56.186 0.895 / 0.029
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 326.0 1’56.238 0.947 / 0.052
6 76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 328.3 1’56.375 1.084 / 0.137
7 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 328.3 1’56.595 1.304 / 0.220
8 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 331.3 1’56.620 1.329 / 0.025
9 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 331.5 1’57.108 1.817 / 0.488
10 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 325.1 1’57.216 1.925 / 0.108
  9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati    

* I primi due del Q1 si qualificano per il Q2. Dal terzo posto si piazzano in griglia di partenza dal 13° posto in poi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori