Test MotoGp 2016 / Qatar, Losail in diretta live, tempi e classifica 2^ giornata: Vinales il più veloce, Valentino Rossi in ritardo (oggi 3 marzo)

- La Redazione

Test MotoGp 2016 Qatar, Losail in diretta live, info streaming video e tv: tempi e classifica della 2^ giornata con Valentino Rossi e le Ducati (oggi giovedì 3 marzo 2016)

Rossi_impennata_Qatar
Un'immagine dell'anno scorso (Infophoto)

Terminata la seconda giornata di test MotoGp 2016: sulla pista di Losail, in Qatar, Maverick Vinales conferma il miglior tempo di giornata in 1’55’’436. La Suzuki dello spagnolo ha preceduto la Ducati di Andrea Iannone per soli 72 millesimi: un testa a testa che di fatto è durato tutta la giornata, e che ancora una volta ha confermato la bontà del progetto Desmosedici, visto che anche Andrea Dovizioso, sesto, si è piazzato a circa 4 decimi dal miglior tempo del giorno. In terza posizione Jorge Lorenzo: anche il campione del mondo in carica ha tenuto il suo distacco basso, riuscendo a piazzare la sua Yamaha sotto il decimo di ritardo da Vinales.

Più staccato Valentino Rossi: il pilota di Tavullia ha centrato l’ottavo tempo, dietro Dani Pedrosa e staccato di poco più di mezzo secondo dal primo. Se non altro il Dottore è riuscito a rimanere davanti a Marc Marquez, precedendolo di un decimo quasi esatto.

Tra i piloti più attesi per i test della MotoGp 2016 a Losail in Qatar c’è sicuramente Valentino Rossi. L’italiano ha voglia di continuare a fare bene e di superare ogni suo record compreso ovviamente quello di longevità. Nella giornata di oggi ha voluto postare una foto su Instagram che ce lo propone in una foto mentre è in curva in accelerazione. Nel commento scrive semplicemente: “Qatar test 3 2016, first night”, “Qatar test 3 2016, prima notte”. Come al solito sono tantissimi i commenti dei fan che lasciano quasi novantamila like. Clicca qui per guardare la foto di Valentino Rossi.

Ai Test MotoGp 2016 a Losail in Qatar è stata una giornata intensa anche se non sono arrivate grandi novità nella classifica dei tempi della seconda giornata. Non è stata però una prova positiva per Pol Espargaro che è caduto alla curva numero quindici. Come comunica il profilo ufficiale di Twitter della MotoGp il pilota fortunatamente non ha riportato dei problemi fisici evidenti e quindi non dovrà rimanere fermo. Al momento però non ha potuto completare la seconda giornata di test a Losail. Staremo a vedere come si riprenderà dopo questa caduta. Clicca qui per il tweet di MotoGp.

Nessuna novità nella classifica dei tempi della seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar. Dunque davanti a tutti troviamo ancora Maverick Vinales: il margine di vantaggio del pilota spagnolo della Suzuki è ridotto, in particolare nei confronti di Andrea Iannone e Jorge Lorenzo, però la continuità di rendimento fa pensare che quest’anno la Suzuki potrà essere protagonista ad un ottimo livello. Resta piuttosto indietro invece Valentino Rossi, che per ora non riesce ad essere protagonista come era invece riuscito ad essere ieri: sesto posto per il Dottore, ma tutto sommato può almeno sorridere perché è davanti al grande rivale Marc Marquez, settimo…

La seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar, vede adesso Maverick Vinales al comando della classifica dei tempi: un acuto importante per la Suzuki, che d’altronde non è più una sorpresa visto che sta svolgendo degli ottimi test in questo inverno 2016. Per Vinales miglior tempo in 1’55″436 davanti alla Ducati di Andrea Iannone e alla Yamaha di Jorge Lorenzo, entrambi racchiusi in meno di un decimo dal capoclassifica. Più lontani tutti gli altri, a partire dagli ottimi Hector Barbera e Scott Redding, rispettivamente quarto e quinto davanti a Valentino Rossi, che occupa la sesta posizione a 511 millesimi da Vinales e un decimo meglio di Marc Marquez, settimo. Per trovare Andrea Dovizioso dobbiamo invece scendere fino alla posizione numero 10.

La seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar, è decisamente entrata nel vivo: tutti i big sono scesi in pista e la classifica dei tempi ha assunto un volto ben diverso. Al comando infatti adesso troviamo Marc Marquez, che in occasione della sua migliore prestazione ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’56″046. Alle sue spalle ecco le due Ducati, con Andrea Iannone secondo davanti al compagno di squadra Andrea Dovizioso, entrambi molto vicini a Marquez (Iannone a 74 millesimi, Dovizioso a 137). In quarta posizione ecco Jorge Lorenzo, ad appena tre millesimi da Dovizioso, mentre finora resta un po’ più lontano Valentino Rossi, che troviamo all’ottavo posto con 691 millesimi di ritardo da Marquez.

Prime due ore sostanzialmente insignificanti nei test MotoGp 2016 di Losail, in Qatar, ma adesso inizio a muoversi qualcosa: Valentino Rossi è il primo dei big a comparire nella classifica dei tempi che fino a pochissimi minuti fa vedeva ancora comparire solamente i nomi di Hiroshi Aoyama e Michele Pirro. D’altronde sono ormai le 18.00 ora locale, le condizioni iniziano ad essere simili a quelle che si troveranno nel Gran Premio del Qatar in qualifica e gara, dunque fra poco si inizierà a fare sul serio e le ultime 5 ore della sessione ci regaleranno emozioni, proprio come era successo ieri.

Come era già successo ieri, a vivacizzare la prima parte della giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar, provvede il pilota giapponese Hiroshi Aoyama, che è stato il primo ad apparire nella classifica dei tempi. Per il nipponico miglior prestazione in 1’59″588. Da segnalare che è già sceso in pista anche Michele Pirro in sella alla sua Ducati con la quale prenderà parte anche alla prima gara del motomondiale domenica 20 marzo, in sostituzione dell’infortunato Danilo Petrucci. Perché la giornata (o sarebbe meglio dire serata) entri nel vivo, tuttavia, sarà necessario attendere il tramonto, dopo il quale ne vedremo delle belle…

Fra pochi minuti prende il via la seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar. Ieri è stata protagonista assoluta nella classifica dei tempi la Yamaha grazie al primo posto di Jorge Lorenzo e al terzo di Valentino Rossi, ma si è messo in luce anche l’ottimo Maverick Vinales, secondo in sella alla sua Suzuki. La giornata odierna confermerà queste indicazioni oppure assisteremo al riscatto di Honda e Ducati? Lo scopriremo fra poco, anche se va detto che probabilmente le vere emozioni avranno inizio soltanto dopo il tramonto. In ogni caso, questo non è più il tempo delle parole: alle ore 14.00 si accende il semaforo verde, la pista e il cronometro emetteranno il loro verdetto!

Manca ormai circa un’ora al semaforo verde per i test MotoGp 2016 a Losail, seconda giornata di prove sul circuito del Qatar. In attesa di far parlare la pista, è da segnalare l’interessante intervista concessa da Dani Pedrosa all’inviato de La Gazzetta dello Sport: “Se sistemo alcuni dettagli, si può fare molto bene” è la risposta alla domanda sulle possibilità per l’anno che sta per cominciare. Questa invece l’opinione di Dani sulle possibili gerarchie: “Credo che all’inizio ci sarà più equilibrio, possono inserirsi anche i piloti Ducati ma anche altri di team satelliti. Secondo me, nei primi GP ci sarà più spettacolo”. Pedrosa ha parlato anche della collaborazione con Sete Gibernau: “Avere a fiaqnco un ex pilota credo sia importantissimo perché può capire meglio di chiunque altro cosa succede in pista e comprendere le esigenze fuori dalla pista”. 

Si avvicina la seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar. Diamo allora spazio alle dichiarazioni del campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo, che ieri ha conquistato in modo autorevole il primo posto nella classifica dei tempi: “Riesco ad essere veloce senza troppa fatica”, ha detto il pilota Yamaha con giustificata soddisfazione. Tuttavia, Lorenzo lancia un allarme per quanto riguarda la tenuta alla distanza delle gomme Michelin e dell’elettronica: “Credo che nel finale di gara se ne vedranno delle belle”. Un tema d’interesse in più per la prima gara, che sarà proprio in Qatar domenica 20 marzo.

Oggi seconda giornata dei test MotoGp 2016 a Losail, in Qatar. Ieri Valentino Rossi ha chiuso al terzo posto nella classifica dei tempi e dunque, nonostante una caduta senza conseguenze (“Andavo a 70 km/h, ma forse in quella curva a sinistra ho piegato troppo”) il bilancio del Dottore è stato positivo: “Sono abbastanza soddisfatto, anche qui la M1 si è rivelata competitiva, veloce, costante, bella da guidare. Siamo partiti con una buona base che non abbiamo dovuto modificare più di tanto, migliorando però uscita dopo uscita” si può leggere sulla Gazzetta dello Sport.

Seconda giornata di test ufficiali per la MotoGp 2016 sul circuito di Losail, in Qatar, che domenica 20 marzo ospiterà anche il primo Gran Premio del motomondiale 2016. Sono dunque in corso tre giorni di prove – il primo ieri, si prosegue fino a domani – davvero fondamentali in vista della nuova stagione che ormai ‘incombe’. Il semaforo verde scatterà anche oggi alle ore 14:00 italiane (le 16:00 locali), mentre la bandiera a scacchi è fissata per le ore 21:00 nostrane (le 23:00 in Qatar). Come è noto agli appassionati, infatti, sulla pista araba si corre in notturna e anche gli orari dei test sono spostati verso il tramonto: ieri abbiamo avuto una prima dimostrazione del fatto che è importante girare soprattutto la sera in Qatar, infatti la prima giornata di questa sessione si è (metaforicamente) accesa quando si sono accese (fisicamente) anche le luci artificiali del tracciato del Qatar.

Nelle scorse settimane si sono svolte altre due sessioni di test in vista del nuovo anno di MotoGp. A Sepang (Malesia) ad inizio febbraio avevamo assistito un vero e proprio dominio delle Yamaha mentre alla metà del mese Phillip Island (Australia) ci aveva offerto una situazione più equilibrata. Oscillazioni del rendimento sono d’altronde normali ad inizio stagione, considerando anche le caratteristiche dei vari circuiti: ad esempio a Losail le Ducati sono sempre andate forti e per cui c’è attesa per le prestazioni di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, che l’anno scorso nella gara mediorientale salirono sul podio con Valentino Rossi al termine di una gara spettacolare che ci regalò un memorabile podio tutto italiano.

I test della MotoGp 2016 sul circuito di Losail (Qatar) non saranno trasmessi in diretta tv nè in diretta streaming video da canali in italiano; Sky però fornirà aggiornamenti nell’arco di tutta la giornata sul canale Sport 24, il numero 200. Salvo variazioni di palinsesto, inoltre, al termine delle prove sul canale Sport MotoGP HD andrà in onda il programma Race Anatomy con analisi e commenti in studio dopo la prima giornata di test. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire i programmi anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone. Tuttavia il principale punto di riferimento per seguire i test saranno il sito ufficiale motogp.com, che fornirà il live timing in tempo reale, e gli account ufficiali del Campionato sui vari social network che forniranno anch’essi aggiornamenti e foto dal Qatar.

 

1
25
M. VIÑALES
1:55.436
2
29
A. IANNONE
+0.072
3
99
J. LORENZO
+0.099
4
45
S. REDDING
+0.241
5
8
H. BARBERA
+0.379
6
4
A. DOVIZIOSO
+0.420
7
26
D. PEDROSA
+0.421
8
46
V. ROSSI
+0.511
9
93
M. MARQUEZ
+0.610
10
41
A. ESPARGARO
+0.690
11
44
P. ESPARGARO
+0.737
12
76
L. BAZ
+0.991
13
35
C. CRUTCHLOW
+1.148
14
68
Y. HERNANDEZ
+1.231
15
53
T. RABAT
+1.827
16
38
B. SMITH
+1.831
17
50
E. LAVERTY
+2.234
18
19
A. BAUTISTA
+2.285
19
43
J. MILLER
+2.353
20
51
M. PIRRO
+2.677
21
7
H. AOYAMA
+2.911
22
6
S. BRADL
+2.982


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori