Motogp 2016 / News, Jarvis: Tratteremo Lorenzo come Rossi in Yamaha (oggi 28 Aprile)

- La Redazione

MotoGp 2016 news, ultime notizie al 28 aprile 2016. Aggiornamenti in diretta, Valentino Rossi parla dopo la vittoria di Jerez, analizzando i momenti della sua lunga carriera in GP.

casco_rossi_sepang_600
Rossi Infophoto

Nonostante Jorge Lorenzo abbia firmato a favore della Ducati in vista della prossima stagione di MotoGP, il team giapponese della Yamaha fa sapere attraverso il proprio managing director che il pilota spagnolo verrà trattato esattamente come Rossi in questa stagione da poco cominciata. Nessuna disparità, lo conferma Lin Jarvis: “Il nostro obiettivo ed il suo resta lo stesso, Un altro titolo a Jorge sarebbe il modo migliore di chiudere un ciclo. Noi daremo il massimo per dargli sostegno morale, esattamente come lo daremo a Valentino  a fornirgli tutti gli sviluppi previsti durante la stagione” commenta il managing director, le cose cambieranno soltanto quando si dovrà testare il nuovo prototipo per il 2017. “Ovviamente limiteremo le informazioni, ma ogni miglioramento che svilupperemo per quest’anno sarà a disposizione di entrambi i piloti” conclude Jarvis. 

Valentino Rossi pare abbia già archiviato la vittoria di Jerez, nell’ultima tappa del MotoGP, e sia già focalizzato a quello che potrà accadere tra due settimane. Il dottore della Yamaha ha rilasciato una lunga intervista ai microfono di “Motorsportmagazine” per analizzare le fasi salienti della sua carriera. “La mia carriera ha attraversato fasi molto diverse, e quella con la Ducati è stata la peggiore, ma anche il ritorno alla Yamaha è stato  molto difficile. Dal 2014, però, sento che non è cambiato nulla, già è dura abbastanza adesso, se diventa ancora più duro sono finito” commenta Valentino Rossi che cerca di dribblare le domande di un eventuale ritiro. “Nonostante sia più faticoso, credo che si possa correre in MotoGP anche a quarant’anni. Tutto sta nelle motivazioni che uno ha, vent’anni fa ogni cosa era più facile, ma non mi sento messo così male” conclude il Dottore della Yamaha. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori