Diretta / MotoGp prove libere FP1 e FP2 live, orario tv: cronaca e tempi, focus sugli italiani (GP Gran Bretagna 2016 Silverstone oggi 2 settembre)

- La Redazione

Diretta MotoGp: prove libere FP2 e FP1 live del GP Gran Bretagna 2016 a Silverstone, orario tv, cronaca e tempi delle due sessioni che aprono il weekend (oggi venerdì 2 settembre)

valentino_rossi_sachsenring
Valentino Rossi (LaPresse)

Poche ore fa si sono concluse le due sessioni di prove libere per il Gran Premio di Gran Bretagna 2016, che come ormai è storia si sono svolte sullo storico circuito di Silverstone. Sia nella FP1 che nella FP2 sono emersi due grandi protagonisti ovvero Maverick Vinale s e Andrea Iannone: il ducatista infine è riuscito a strappare bella il giro più veloce, confermando un ottimo feeling trovato tra la sua Ducati e l’asfalto di Silverstone, non sempre così facile da interpretare. Davvero un ottimo risultato quello ottenuto in questo weekend britannico della Motogp che conferma l’ottimo stato di forma della Ducati: non deve in questo senso stranire il settimo tempo del compagno di Iannone, Andrea Dovizioso, La sua Desmosedici infatti è riuscita a dare i risultati richiesti e anche qualcosina in più rispetto alle previsione: a influenzare la prestazione è infatti accorso lo stato fisico dello stesso Dovizioso. non dobbiamo infatti dimenticare che il pilota italiano soffre ancora di una brutta distorsione al ginocchio destro rimediata la scorsa settimana durante una sessione di test. Fatica invece la Yamaha di Valentino Rossi, che ha chiuso la FP2 del Gp di Gran Bretagna con un faticoso 6 sesto posto. Il Dottore che non ha mai mostrato di gradire troppo il circuito di Silverstone fatica a trovare il set migliore per la pista britannica pur avendo provato in entrambe le sessioni di prove libere ottimi spunti e innovazioni. L’ultimo italiano in Motogp è Danilo Petrucci che ha sfruttato la sua Pramac fino al 13 posto, ma mostrando ampi margini di miglioramento, che attendiamo di vedere nellain programma domani. 

Si è appena conclusa anche la seconda sessione per le prove libere del Gran Premio della Gran Bretagna, che ormai da diversi anni per la Motogp si svolge sul circuito di Silverstone. Le condizioni meteo si sono mantenute stabili per tutti i 45 minuti dellaed è dunque dato possibile per i piloti della Motogp di testare l’assetto provato in mattinata. Dalle tempistiche registrate si nota un innalzamento dei crono, con più piloti vicini allo2:02 segnato nella FP1 da Vinales: ed è proprio il pilota spagnolo della Suzuki ad animare una lotta entusiasmante con Andrea Iannone per il giro più veloce. Gli ultimi minuti sono tra i più concitati ma alla fine è il  ducatista a spuntarla realizzando il tempo record di 2:01.421. Terzo miglior tempo per il pilota britannico Cal Crutchlow che nel Gran premio di casa è riuscito a spingere al massimo la sua Honda fino a collocarsi ad appena +0.496 secondi da cannone. Dopo alcuni primi giri davvero eccellenti Marc Marquez si accontenta alla fine della quinta posizione, tenendosi alle spalle Valentino Rossi che fatica a trovare l’assetto migliore in vista delle prossime qualifiche. Tante le soluzioni testate in questa dalla Yamaha ma nessuna momento si è dimostrata determinante. 

E’ iniziata da pochi minuti la FP2, ovvero la seconda sessione di prove libere per il Gran Premio della Motogp in Gran Bretagna. Fortunatamente le condizioni meteo sulla pista di Silverstone si sono, mantenute pressoché inalterate rispetto a questa mattina, con cielo coperto ma senza pioggia. Dopo le buone prestazione ottenute negli ultimi minuti della FP2, è iniziata da poco la seconda possibilità per i piloti della Motogp per studiare la pista in vista del gran Premio di domenica pomeriggio. Anche in questa seconda sessione i diversi team hanno inserito elementi nuovi da testare sul complesso circuito di Silverstone. Le stesso Valentino Rossi ha montato un nuovo telaio per intraprendere questa FP2. Pochi i giri più veloci finora registrati anche se già dalle tempistiche dei primi giri si nota un netto miglioramento rispetto a quanto realizzato nella FP1. Al momento è Iannone ad aver girato sul 2:02.312, seguito a ruota da Dani Pedrosa, ritrovato dopo una mattinata piuttosto opaca. 

Tra pochi minuti avrà inizio la seconda sessione di prove libere per l’appuntamento tra i più attesi del calendario della Motogp, ovvero il Gran Premio della Gran Bretagna che ormai da diverse decine di anni si corre sul classico circuito di Silverstone. Le FP1 di questa mattina hanno visto l’exploit di Maverick Vinales: lo spagnolo ha infatti realizzato il miglior tempo riuscendo a mettersi alle spalle Lorenzo e Marquez. Il terzetto spagnolo ha dimostrato già questa mattina di aver trovato un ottimo feeling con la pista britannica certo non semplice da interpretare. La di questo pomeriggio che sta per iniziare dovrebbe consentire alla maggior parte dei piloti prestazioni migliori: la pista si sta infatti gommando e il grip aumenta sempre di più mentre il meteo si mantiene stabile, con cielo coperto ma con temperatura appena superiori a quelle del mattino e scarse possibilità che la pioggia possa funestare la graziosa cittadina di Silverstone. Sarà dunque l’ultima possibilità per la giornata di oggi di testare l’assetto in vista delle qualifiche e del Gp della Gran Bretagna 2016: rimane quindi fondamentale riuscire a ricevere più dati possibili in vista dell’appuntamento di domenica, dove secondo le previsioni potrebbero verificarsi condizioni di posta simili a quelle di questo pomeriggio. 

Questa mattina la al Gran Premio di Gran Bretagna 2016 si è conclusa con un discreto quinto posto per Rossi: il dottore della Yamaha in lotta per la leadershipo del mondiale della Motogp deve sperare di torvare in fretta un assetto che gli permetta di migliorare il suo tempo sulla pista di Silverstone, magari già nella prossima FP2. Valentino Rossi l’anno scorso a Silverstone vinse, fu per lui il primo successo in MotoGp su questa pista che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna a partire dal 2010 e sulla quale da oggi si torna a girare per le prime due sessioni di prove libere che aprono il dodicesimo appuntamento stagionale con la MotoGp. Nelle classiche dichiarazioni della vigilia, riportate da un comunicato ufficiale della Yamaha, Valentino Rossi è tornato volentieri con la memoria a dodici mesi fa, ricordando una gara incredibile “in condizioni difficilissime”, anche se il Dottore spera che quest’anno il meteo possa essere migliore. La pista di Silverstone secondo Rossi è “divertente ma molto esigente”, perché il circuito è molto lungo e prevede molti cambi di direzione ad alta velocità. Sarà dunque decisivo, secondo Valentino, trovare il perfetto set-up della moto che consenta di affrontare nel migliore dei modi sia le curve lente sia quelle veloci. L’obiettivo dunque sarà quello di lavorare su ogni aspetto per ottenere “il miglior risultato possibile”.

Si è appena conclusa la prima sessione delle prove libere per il Gran Premio della Gran Bretagna 2016, che ormai da diversi anni si svolge sulla pista di Silverstone. La iniziata alle ore 10.55 (nel fuso italiano) si è svolta sotto condizioni meteo stabili, ideali per i piloti della Motogp per riprendere confidenza con il circuito britannico. Molte i fattori  studiati in occasione del Gp inglese tra cui nuovi forcelloni e nuove gomme che nel complesso si sono dimostrate valenti nelle attuali condizioni meteo. Gli ultimi minuti sono stati particolarmente concitati, dove coloro che sono riusciti a montare le gomme nuove hanno realizzato i miglior tempo. Il miglior tempo della FP1 è stato segnato da Maverick Vinales, che ha fermato il cronometro sul 2:02.483, seguito a ruota da Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Il pilota maiorchino attualmente leader del mondiale piloti della Motogp è stato vittima di una brutta caduta nei primi minuti della prima sessione di prove libere che fortunatamente non ha compromesso la propria prestazione. Sulla curva numero 12, come Marquez sono inoltre caduti anche Hector Barbera e Alex Lowes: per entrambi i piloti fortunatamente la caduta non ha avuto conseguenze, mentre le loro vetture hanno subito diversi danni. Solo quarto il secondo il classifica del Mondiale piloti della Motogp ovvero Valentino Rossi, che dopo aver stazionato a lungo in decima posizione è riuscito a migliorare la sua prestazione solo negli ultimi minuti a disposizione nella FP1 del Gran Premio di Gran Bretagna 2016.  

Sono da poco scesi sulla pista di Silverstone, che ospita il Gran Premio della Gran Bretagna 2016 i piloti della Motogp, per effettuare la classica prima sessione di prove libere, la FP!. Le condizioni meteo per il momento si mantengono stabili e si spera che siano le stesse della gara di domenica. La pioggia certo potrebbe mescolare non poco le carte in tavola, come si è verificato anche negli ultimi appuntamenti del Motomondiale. I piloti hanno avuto modo di prendere confidenza con le caratteristiche della pista britannica e pur non realizzando tempi record si sono comunque registrati dei giri interessanti. Al momento è Scott Reddings ad aver segnato il giro più veloce a circa dieci minuti dall’inizio delle FP1:  Il pilota britannico della Ducati ha infatti fermato il cronometro sul 2:04.192, ma anche Lorenzo, Pedrosa e Petrucci hanno realizzato diversi caschi rossi. Una brutta scivolata in questa prima parte della FP1 per Marc Marquez che perde provvisoriamente il controllo della sua Honda. Per fortuna la caduta non ha conseguenze per lo spagnolo che si è rialzato immediatamente: anche la sua moto non sembra aver subito eccessivi danni e dunque potremo vedere presto il maiorchino di nuovo in pista. 

Inizierà tra pochissimi minuti la prima sessione delle prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna, che ormai dal 1977 la Motogp corre sul famoso circuito di Silverstone. La sta per accendersi e i piloti avranno una prima occasione per riprendere confidenza con la pista britannica prima dell’attesissima gara di domenica pomeriggio. Il Gran Bretagna i semafori si spegneranno alle ore 9.55 (10.55 nel fuso italiano) è l’entusiasmo è già al massimo. Il Gp di Silverstone è il dodicesimo appuntamento del Mondiale della Motogp: ne mancano solo 6 alla conclusione della stagione e sembra che ormai la classifica sia abbastanza definita. La distanza tra il favorito al titolo mondiale Marc Marquez e si suoi inseguitori ormai è superiore ai 50 punti ed è molto difficile che Valentino Rossi e Jorge Lorenzo possano ora raggiungerlo. Il Gp precedenti caratterizzati da pioggia abbondanti certo non hanno facilitato gli inseguitori e soprattutto lo spagnolo della Yamaha, visto anzi in forte crisi negli ultimi tre appuntamenti della Motogp. Tutto chiaramente rimane ancora aperto a colpi di scena, che non mancano mai nel mondo della Motogp. Bisognerà quindi attendere il via a questa prima sessione di prove libere e attendere con trepidazione il Gran Premio di Gran Bretagna 2016 i cui semafori rossi si spegneranno solo domenica alle ore 13.30.  

Tra poche ore avrà inizio il weekend in terra britannica della Motogp: questa mattina infatti si terranno la , ovvero la prima sessione du prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna per la Motogp, che ormai dal 1977 si corre sulla fantastica pista di Silverstone. Quest’anno e soprattutto negli ultimi appuntamenti del motomondiale i piloti della Motogp hanno dovuto affrontare Gran Premi a dir poco bagnati che spesso hanno saputo rimescolare le cose ius ordine classifica: dato il mutevole tempo che da sempre caratterizza il clima britannico nulla di sorprendente se anche questa gara si annuncia piuttosto complicata. A riportare tale preoccupazione è il leader della classifica del Mondiale piloti Marc Marquez che anche in occasione di questo Gran Premio di Gran Bretagna 2016 dovrà mostrare il suo sangue freddo e la sua lucidità nel caso la pista di Silverstone dovessero farsi pericolosamente scivolosa. Marquez infatti ha dichiarato che: “ Silverstone è un posto dove il clima è generalmente abbastanza imprevedibile, questo significa che potrebbe esserci sia freddo sia pioggia e dobbiamo essere preparati ad affrontare questa situazione. Più di una volta quest’anno abbiamo incontrato condizioni miste, e abbiamo visto quanto sia importante rimanere concentrati e fare le scelte giuste “ Fortunatamente il cielo questa mattina si annuncia sereno: il sole dovrebbe fare quindi capolino su questa prima sessione di prove libere, la classicae i piloti non dovrebbero avere problemi nel riprendere confidenza con la pista di Silverstone. 

La MotoGp torna in diretta: con le prove libere FP1 e FP2 comincia oggi, venerdì 2 settembre, il Gran Premio di Gran Bretagna 2016 sul circuito di Silverstone, che costituisce il dodicesimo appuntamento con il Mondiale 2016, che arriverà così a due terzi del suo percorso. Dopo le lunghe quattro settimane di pausa estiva, la corsa è ripartita a grande ritmo: due Gran Premi consecutivi a metà agosto, adesso ci attende una nuova doppietta che si apre a Silverstone in questo weekend e si completerà nella prossima settimana con l’appuntamento a Misano. Adesso però tutta l’attenzione va rivolta alla gara in terra britannica: un sapore sempre speciale, anche se Silverstone si lega alla storia dell’automobilismo più che a quella del motociclismo e anche se l’immensa tradizione dei piloti inglesi nel Motomondiale è ormai da moltissimi anni scarsamente alimentata dai risultati. 

Ricordiamo adesso il programma di tutte le sessioni di oggi per quanto riguarda la MotoGp. Naturalmente il venerdì sarà incentrato sulle prime due sessioni di prove libere, ma rispetto alle altre gare che si disputano in Europa stavolta bisogna fare i conti con l’ora di fuso orario che separa la Gran Bretagna dall’Italia: la classe regina dunque scende in pista per la prima volta alle ore 10.55, quando a Silverstone saranno le 9.55 e prenderanno il via i 45 minuti della d’apertura del weekend, che si chiuderanno dunque alle ore 11.40; stessa durata per la seconda sessione , che avrà inizio alle ore 15.05 (le 14.05 locali), fino alle 15.50.

Abbiamo parlato della ormai lontana tradizione dei piloti inglesi: basterebbe ricordare che la vittoria di Cal Crutchlow due settimane fa a Brno ha spezzato un digiuno che nella 500/MotoGp durava dal 16 agosto 1981, quando nel Gran Premio di Svezia ad Anderstorp si impose l’indimenticabile Barry Sheene. Da allora 35 anni senza più vincere nemmeno un singolo Gran Premio, un vuoto allucinante per una Nazione che fino a quel momento aveva vinto la bellezza di 17 titoli iridati nella classe regina. Una soddisfazione che avrà fatto felice il competente e appassionato pubblico britannico, che da troppo tempo non può esultare per i propri piloti.

Al centro dell’attenzione però ci saranno soprattutto i soliti big, cioè – citandoli in ordine di posizione nella classifica del Mondiale piloti – Marc Marquez, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. La conquista del titolo appare ormai vicina per il pilota spagnolo della Honda, che in questa stagione ha saputo fare un notevole salto di qualità sotto il profilo dell’esperienza: in un Mondiale tormentato da gare spesso bizzarre per le condizioni meteo o altri imprevisti, il numero 93 ha sempre saputo portare a casa il massimo risultato possibile. Un’evoluzione molto importante per un pilota che negli anni scorsi troppo spesso o vinceva oppure cadeva, garanzia di trionfi se tutto va bene (come nel 2014) ma anche di sciagure se le cose non funzionano, come era invece successo nel 2015.

Per Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sarà dunque molto difficile l’inseguimento, in particolare Lorenzo è davvero andato in crisi da qualche Gran Premio a questa parte: è vero che c’è stata una concentrazione incredibile di gare bagnate (almeno in parte), che sono senza ombra di dubbio il punto debole del numero 99, però un decimo, un quindicesimo e un diciassettesimo posto nelle ultime quattro gare (con l’unica eccezione del terzo posto in Austria) sono davvero troppo poco per un campione come Lorenzo. Anche Rossi ha avuto troppi alti e bassi fino a questo momento, tanto che il Dottore sembra adesso puntare soprattutto a precedere il compagno di squadra per prendersi una piccola rivincita del 2015: se poi Marquez dovesse lasciare aperto uno spiraglio, di certo Valentino ci proverà…

Per avere le risposte a tutti gli interrogativi di questo Gran Premio di MotoGp che ne presenta davvero tanti, torniamo all’attualità, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Gran Bretagna 2016 della MotoGp a Silverstone sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori