Pronostico Motogp/ Gran Premio di Valencia 2017: il punto di Giacomo Agostini (esclusiva)

- int. Giacomo Agostini

Pronostico Motogp: intervista esclusiva a Giacomo Agostini in vista del Gran Premio di Valencia 2017. Sulla pista spagnola Marquez e Dovizioso si giocano il titolo mondiale.

dovizioso marquez motogp
Diretta MotoGp: Dovizioso e Marquez - repertorio LaPresse

PRONOSTICO MOTOGP. Il Mondiale della Motogp 2017 in questo weekend fa la sua ultima tappa in Spagna per affrontare il Gran Premio di Valencia 2017. Sulla pista del Ricardo Tormo ecco che andrà in scena non solo l’ultima prova del calendario ma anche l’epilogo del duello per il titolo tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso, che ha tenuto altissima la temperatura per gran parte di questo campionato 2017-2018. dando un occhio alla classifica piloti vediamo che lo spagnolo, campione del mondo in carica, registra un vantaggio di ben 21 punti ma la matematica tiene viva la fede dei tifosi della rossa di Borgo Panigale. Si annuncia quindi una gara spettacolare questa domenica, ove però i due contendenti al titolo mondiale della Motogp non saranno i soli protagonisti.  Per presentare Il Gran Premio di Valencia 2017 abbiamo sentito Giacomo Agostini: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net

Come vede il Gran Premio di Valencia? Sarà un Gran Premio veramente speciale, l’ultimo della stagione in cui si deciderà la lotta per il Mondiale tra Marquez e Dovizioso.

Cosa dovrà fare Dovizioso per vincere la gara e il titolo? Vincere, solo vincere e sperare che Marquez arrivi almeno dodicesimo. Una cosa quasi impossibile, ma si può dire che il titolo è in ogni caso ancora in gioco.

Ritiene questo circuito ideale per la Ducati? Si può ormai dire che tutti i circuiti vanno bene per la Ducati. Peccato solo per Phillip Island in Australia dove la Ducati è stata veramente sfortunata.

Pensa che Marquez gestirà semplicemente la gara per vincere il titolo? Non si può dire cosa potrà fare Marquez, dipenderà dalla partenza, dall’andamento stessa della gara. Se Marquez si rendesse conto di poterla condurre molto bene, potrebbe anche puntare a vincere. Altrimenti potrebbe anche accontentarsi come era successo in Malesia.

La Honda dovrebbe trovarsi bene a Valencia? La Honda va bene su tutti i circuiti e poi c’è un Marquez che è veramente un campione, un grande fuoriclasse.

E’ lui il numero uno della MotoGp attualmente? Direi proprio di si, è il pilota migliore che c’è nella MotoGp.

Valentino Rossi potrebbe puntare al successo? Vedremo, perchè la Yamaha quest’anno ha avuto tanti alti e bassi. Non si può dire quindi cosa possa fare Valentino!

Vinales, Crutchlow e Iannone: potrebbero essere loro gli altri protagonisti? Questo Gran Premio sarà molto incerto con tanti piloti spagnoli che vorranno mettersi in luce nella pista di casa. Lorenzo che vorrà vincere, lo stesso Vinales, Pedrosa che qui è sempre andato bene. I fratelli Pol e Aleix Espargaro.

Quali sono le caratteristiche del Gran Premio di Valencia? Non è una grande pista come ad esempio Assen o Francorchamps. E’ una pista corta, più da 125, da Moto2, da Moto3.

Zarco ha vinto il titolo di miglior rookie dell’anno.  Sì, al suo primo anno nella MotoGp Zarco ha dimostrato di essere molto valido, ha corso bene, ha dimostrato di essere molto competitivo. E’ un pilota molto forte.

Le è mai capitato di giocarsi il Mondiale nelle ultime gare?  Certamente nella mia carriera è una cosa che mi è capitata diverse volte, come in Giappone dove purtroppo non vinsi per colpa della rottura di un condensatore o come in Finlandia dove poi vinsi il titolo.

Cosa si prova in queste circostanze? Ti giochi il titolo, prima della gara non puoi che essere supercarico, molto emozionato. Poi se vinci il Mondiale non puoi che essere molto contento. E’ normale, è la conclusione di una stagione nel modo migliore possibile. Una felicità incredibile!

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori