TEST MOTOGP LOSAIL 2017/ Diretta, tempi e classifica: dominio Ducati, Rossi deluso (3^giornata, Qatar oggi)

Test Motogp 2017: la diretta live timing, la classifica e i tempi della 3^ e ultima giornata di prove della classe regina sul circuito del Qatar, in attesa dell’inizio del Motomondiale.

12.03.2017 - La Redazione
moto_gruppo
Moto (Lapresse)

Bentornato Valentino Rossi: il pilota della Yamaha ha fatto registrare finalmente un buon tempo a Losail nell’ultima giornata di test di MotoGp. Tornato in pista a due ore dalla fine della sessione, il Dottore ha registrato il seguente tempo: 1:55.185. La soddisfazione per la conquista della sesta posizione, però, è durata poco, perché Rossi è stato poi superato da Bautista, il quale ha scalzato l’avversario con un interessante 1:55.048. Qualcosa è cambiato anche in vetta alla classifica: è primo Vinales (1:54.330), mentre Dovizioso è salito al secondo (+0.071), davanti a Lorenzo (+0.189), sceso al terzo posto. Al quarto posto Pedrosa (+0.479), mentre Marquez è solo quinto per ora (+0.660). Ecco Bautista (+0.718) che precede Rossi (+0.855), poi ottavo Folger (+0.872), nono Crutchlow (+1.048), mentre Espargaro chiude la top ten (+1.121). La fine dei test si avvicina e così anche il momento di tirare le somme.

Sono trascorse quattro ore di test di MotoGp a Losail e Lorenzo conduce con la sua Ducati (1:54.607) davanti al compagno di scuderia Dovizioso (1:54.859) e Marquez (1:54.990). Dominio Ducati oggi in Qatar, mentre Vinales riesce a sistemarsi al quarto posto (1:55.085), davanti a Folger (1:55.202) e Bautista (1:55.347). Settimo posto per la Honda di Crutchlow (1:55.378), ottavo invece Espargaro con la sua Aprilia (1:55.457). Solo nono Pedrosa (1:55.567), mentre Iannone chiude la top ten (1:55.660). Fuori dai primi dieci posti Valentino Rossi, che con la sua Yamaha non riesce a scendere sotto il muro dell’1:56 e infatti registra il crono 1:56.176. Meglio di lui hanno fatto Rins (1:55.782) e Petrucci (1:56.005). Dopo l’incoraggiante exploit di ieri il Dottore è insoddisfatto. Si scatenano, invece, Abraham (1:55.938) e Redding (1:55.741). Il “Dottore” riuscirà a migliorarsi oggi nell’ultima giornata di test di MotoGp a Losail?

Sono passate le prime tre ore di test di MotoGp a Losail: Valentino Rossi ha proseguito come un martello, ma è rimasto comunque lontano dalla vetta. Mentre le Ducati girano su 1:55.3 e 1:55.4, il “Dottore” della Yamaha fa segnare prima 1:56.9 e poi riesce a migliorare, facendo segnare il crono 1:56.2, che però vale solo il quindicesimo posto. Dopo ben 19 giri Rossi rientra ai box, ma in realtà lo stacanovista di oggi è Zarcò, che ha completato finora 28 giri, mentre ieri è arrivato addirittura a quota 45. Interessante il tempo di Dovizioso (1:54.935), mentre Bautista sfreccia, migliorando i dati sulla velocità in posta: 350.6 km/h, va forte! Poco fa sono tornati in pista Lorenzo, Marquez e Rossi, proprio come ai vecchi tempi. Si rinnova la sfida tra i due piloti spagnoli e quello italiano e chissà se il pilota della Yamaha riuscirà a migliorare il suo tempo, al momento molto distante dai crono che hanno registrato i due rivali.

I big sono scesi in pista per l’ultima giornata di test di MotoGp a Losail: Marc Marquez ha fatto registrare il primo tempo, scendendo sotto il muro dell’1:55 (1:54.990), poi ha fatto capolino Valentino Rossi, che però ha preferito non forzare (1:56.2) e quindi non è riuscito per il momento ad andare oltre il tredicesimo crono. Sembrava sicuro del secondo posto Jorge Lorenzo, che però è tornato in pista agguerrito: un “missile” il pilota della Ducati, che ha migliorato di sette decimi il tempo di ieri (1:54.607), soffiando il primo posto a Marquez. Quattro parziali da record per lo spagnolo, mentre è anonimo lo stint del “Dottore”. Jorge Lorenzo ha dimostrato di avere anche un ottimo ritmo, perché è riuscito a confermare il suo tempo. Vinales, invece, migliora e arriva all’1:55.0. Il tracciato di Losail comincia a svuotarsi, ma rientra Valentino Rossi, che riesce a migliorarsi di poco, registrando l’1:56.1 come tempo. Finora, dunque, Rossi sottotono.

Dopo la seconda ora di test di MotoGp a Losail è tempo di fare il punto della situazione con un riepilogo dei tempi: al primo posto si è posizionato inizialmente Jorge Lorenzo (1:55.351), è durato poco invece il secondo posto di Marc Marquez (1:56.522). Ha cominciato a spingere forte Petrucci, che si è posizionato al terzo posto, soffiandolo a Miller (1:56.567). Marquez allora ha provato a migliorarsi e ci è anche riuscito, ma senza sopravanzare l’amico Lorenzo con il suo nuovo crono (1:55.821). Anzi è sceso al terzo posto quando Bautista ha cominciato a fare sul serio. Da registrare la velocità in pista di quest’ultimo: 349,5 km/h. In questo ha, infatti, scalato posizioni e, infatti, ha fatto segnare il secondo tempo momentaneo (1:55.822), con il quale si è avvicinato prepotentemente a Jorge Lorenzo. La musica cambia con Vinales in pista: che balza al secondo posto (1:55.501) dietro a Lorenzo. Grande attesa per seguire Valentino Rossi.

È cominciata l’ultima giornata di test di MotoGp a Losail, quindi è facile ipotizzare che oggi vengano effettuate simulazioni gara dalla maggior parte dei piloti, ma forse ci saranno verso la fine della sessione di prove. Calma piatta dopo la prima ora: nessuno è sceso in pista e quindi l’impressione è che il programma di oggi verrà condensata in poche ore. Il primo a scaldare la sua moto è Crutchlow, ma il pilota ha smorzato subito l’entusiasmo, rientrando a sorpresa ai box. L’inglese del team Honda dà vita ad uno shakedown: entra ed esce dalla pista, senza completare mai un giro, forse per verificare che le componenti della sua moto funzionino perfettamente. Poco fa ha fatto il suo ingresso in pista Baz: farà dei giri per segnare un tempo valido o seguirà le orme di Crutchlow? Intanto anche Marc Marquez scende in pista e ovviamente ora l’attenzione è rivolta tutta sul campione del mondo in carica.

Come da aspettative questa prima ora di test della MotoGP 2017 on corso a Losail è trascorsa senza alcun avvenimento di rilievo: ancora nessun pilotta si è affacciato sul circuito del Gp del Qatar e come gli altri giorni dovremmo attendere che il sole comincia a calar sulla pista in mezzo al deserto per vedere un piò di movimento. Visto che si tratta dell’ultima giornata di test per la prossima stagione della MotoGP appare lecito pensare che oggi tutti i piloti proveranno a un certo punto della sessione di prove una simulazione di gara, visto che tra meno di due settimane sarà proprio la pista di Losail a inaugurare li motomondiale, con una spettacolare gara in notturna. Oltre alla simulazione gara, diversi team prevedranno senza dubbio qualche time attack, utile in vista delle qualifiche, oltre che per mettere a punto le ultime soluzioni. In questo senso gli occhi di tutti saranno su Ducati e Yamaha: la scuderia di Borgo Panigale infatti con Lorenzo e Dovizioso proveranno al nuova carena senza alette, mentre nella casa del Diapason Vinales e Valentino Rossi monteranno la nuova moto con le alette nascoste, già viste dei test della Motogp a Sepang. 

Sta per avare inizio la terza e ultima giornata di test per la Motogp 2017  sull’asfalto di Losail in Qatar: il motomondiale è ormai alle porte anche se avrà inizio solo il prossimo 24 marzo sempre sulla pista qatariota e il tempo per sistemare le moto in vista della prossima stagione è davvero poco. Nel dare il via alle ultime ore di test della classe regina diamo un occhio ai tempi segnati ieri sempre a Losail per individuare già quali potrebbero essere i piloti da tenere d’occhio. Senza dubbio non possiamo non parlare di Maverick Vinales, insuperabile anche ieri sulla Yamaha 2017: lo spagnolo apre davvero l’uomo da battere per il prossimo motomondiale, con grave preoccupazione del compagno di squadre valentino Rossi (ieri secondo) oltre che del campione mondo della MotoGP in carica Marquez  (solo 6^) e dei ducatisti che quest’anno ambiscono seriamente al titolo. Il podio immaginari è stato poi completato da Folger sulla Yamaha non ufficiale, seguito da Cruchtlow su Honda  e Aleixa, con alle spalle il già citato Marquez, Bautista, Lorenzo, Redding e Zarco. 

L’inizio della stagione 2017 della MotoGP per Valentino Rossi potrebbe rivelarsi più complicata del previsto: se in casa Yamaha il suo compagno di squadre Vinales pare non avere alcun problema con l’ultimo gioiello della scuderia giapponese il Dottore di Tavullia non pare completamente soddisfatto da questa parte delle test invernali in corso in questi giorni a Losail. Il tempo però sta per scadere anche sulla pista del Qatar, anche se già nella giornata di test della MotoGP 2017 di ieri, la seconda, il cielo pare essersi lievemente rasserenato nella parte die box di valentino Rossi. Lo steso campione del mondo della MotoGP ha infatti dichiarato al termine delle prove: “Abbiamo fatto delle modifiche abbastanza grosse e mi sono trovato meglio. Avevo già buone sensazioni con le gomme usate e quando ho messo quelle nuove sono riuscito a fare un buon tempo, è stato importante. I ragazzi mi sono stati vicini, li ho visti più convinti di me a mettere a posto la situazione. Non avevamo nuovo materiale, la moto è quella, ma abbiamo cambiato molto l’assetto”.

Tra poche ore si aprirà la terza e ultima giornata di test per la MotoGP 2017 a Losail, sul bellissimo circuito del Qatar, dove tra meno di due settimane si aprirà ufficialmente la prossima stagione del motomondiale. Queste ultime ore di prove saranno fondamentali per tutti i team e i piloti per mettere a punto gli ultimi dettagli: anche oggi gli occhi di tutti saranno puntati sulla dicati e i suoi due piloti Andrea dovizioso e Jorge Lorenzo, che proprio qui a Losail hanno portato e stanno sperimentando la nuova carena, che nelle speranze servirà per risolvere i problemi aerodinamici riscontrati dalla Desmosedici nelle precedenti die sessioni di test. Lo stesso dovizioso però sembra davvero fiducioso riguardo alle ultime innovazioni della casa di borgo Panigale, visto che proprio ieri ha dichiarato al termie della seconda giornata di test: “Sicuramente è stata più difficile e abbiamo utilizzato tutta la sessione per fare molte prove e quindi, anche se i tempi non sono stati molto soddisfacenti come risultato finale, è stata comunque un lavoro molto produttivo. In serata ho fatto anche due uscite con la nuova carena: secondo me i nostri ingegneri hanno fatto un ottimo lavoro perché non era facile creare certi carichi aerodinamici senza utilizzare le alette. Adesso stiamo valutando i pro e i contro, prima di prendere una decisione e individuare anche le piste su cui questa soluzione può dare i maggiori vantaggi”.

Si accende oggi domenica 12 marzo 2017 la terza e ultima giornata di test per la Motogp 2017 a Losail. Ultime 7 ore di prove per mettere a punti gli ultimi accorgimenti alle prossime protagoniste del Motomondiale, prima dell’avvio ufficiale della stagione, atteso tra meno di due settimane proprio sulla pista del Qatar. Anche per questa 3 ^ giornata il programma e gli orari del test della classe regina saranno gli stessi dei giorni passati: facendo i conto il fuso orario tra Italia e Qatar, al bandiera verde è attesa per le ore 14.00 italiane, mentre la bandiera s cacchi sventolerà per l’ultima volta prima delle gara ufficiali alle ore 21.00 sempre nella serata italiana. Possibile una nuova pausa a metà della sessione per il pranzo, cosa che potrebbe avvenire dalle ore 17 alle 18  italiane.

Assente annunciato anche per questa ultima giornata di test a Losail della Motogp sarà il pilota della Ducati Avintia Hector Barbera che proprio qualche giorno prima dell’inizio della sessione di prove aveva annunciato lui stesso il proprio ritiro ufficiale dai test a Losail. Barbera è infatti è stato vittima di un brutto infortunio alla clavicola sinistra riportato durante un allentamento in bicicletta a Valencia. Sebbene l ‘intervento a cui lo spagnolo dell’Avintia si è dovuto sottoporre è andata a buon fine il pilota ha preferito rinunciare alla sessione di test, rassicurando però i suoi fan della sua presenza con la desmosedici al primo appuntamento del Mondiale della Motogp in Qatar. Lo stesso Barbera ha infatti affermato: “È capitato nel momento peggiore. Non aveva però senso rischiare, la decisione migliore è quella di restare a causa e rimettermi in forma”. Sarà quindi anche oggi Tito Rabat in pista a Losail a sostituire lo spagnolo.

Ricordiamo infine che le giornata di test della Motogp 2017 in programma a Losail, con i semafori verdi attesi per le ore 14.00 italiane non saranno visibili in diretta tv nella loro interezza: la piattaforma satellitare di Sky ha però promesso ampia copertura sul proprio canale Sky sport 24 (numero 200) che su Sky Sport Motogp (numero 208) con numerosi collegamenti dalla pista di Losailin Qatar e momenti di approfondimento previsti durante tutto l’arco della giornata. In questo senso ricordiamo l’appuntamento con Speciale Race Anatomy Test su Sky sport Motogp in programma alle ore 23.00. Sarà confermata anche la diretta streaming video degli appuntamenti sopra citati tramite l’applicazione SkyGo. Consigliamo pertanto di rimanere collegati sul sito ufficiale della Motogp all’indirizzo www.motogp.com, per avere molte importanti informazioni ufficiali circa le prove in corso, oltre che poter visualizzare il live timing delle sessioni di test sulla pista qatariota.

I commenti dei lettori