Calendario Motogp/ GP Stati Uniti 2017: dove vedere diretta tv, orari prove, qualifiche, gara. L’anno scorso

Calendario MotoGP, Gran Premio Stati Uniti 2017 ad Austin, in Texas: dove vederlo in diretta tv, gli orari di prove, qualifiche e gara per seguire il terzo appuntamento del Motomondiale. 

20.04.2017 - Silvana Palazzo
marc_marquez_honda_motogp_lapresse_2016
Diretta Test MotoGp Losail (Foto LaPresse)

Questa domenica la Motogp come è noto tornare in pista per il terzo appuntamento in calendario del Motomondiale con il tanto atteso Gp degli Stati Uniti ad Austin: tanti gli appuntamenti previsti in questo weekend con prove libere, qualifiche e la gara, che saranno visibili in diretta tv sul satellite e sono in diretta nella tv in chiaro. Ma prima di entrare nel vivo di questo terzo fine settimana in calendario per la Motogp andiamo  a verde cosa era successo l’anno scorso, ovvero nella stagione 2016 della MotoGP. Ad Austin vincitore annunciato dopo quanto accaduto alle qualifiche fu Marc Marquez al quarto successo di seguito al Gp degli Stati Uniti con la sua Honda. All’epoca poi il secondo gradino del podio era andato a Jorge Lorenzo, allora su Yamaha e oggi su Ducati: c’è sicuramente tanta attesa per lo spagnolo che ha esordito in questa stagione in maniera ben poco brillante. Allora il podio era stato completato della Ducati di Andrea Iannone, ora passato alla Suzuki: anche per il pilota di Vasto i mondiale non è iniziato nel migliore dei modi, che sia giunta l’ora del riscatto? (agg Michela Colombo)

Il calendario della Motogp 2017ha messo in programma per questo weekend il prestigioso Gp degli Stati Uniti che ormai da qualche anno si corre sulla pista texana di Austin. Tutti gli appassionati delle due ruote chiaramente non vedono l’ora di assistere in diretta tv a tutti gli appuntamenti previsti dalle prove libere alle qualifiche fino alla gara di domenica, il cui orario, grazie al fuso favorevole è stata fissata per noi alle ore 21.00. Chi sarà il favorito alla vittoria? Se questa prima parte del calendario della Motogp è stata dominata dalla Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi, lo storico della pista di Austin ci dice tutt’altro e consegna a Marc Marquez il titolo di favorito. Il Gp degli Stati Uniti di Austin è presente in maniera fissa nel calendario della Motogp dal 2013 e in tutte e quattro edizioni disputate sono state vinte dallo spagnolo della Honda, campione del mondo in carica. Marquez però non ha esordito in questa stagione nel migliore dei modi: un difficile quarto piazzamento in Qatar e una brutta caduta e 0 punti in Argentina, che di fatto l’hanno finora relegato all’ottava piazza con 13 punti nella classifica del mondiale piloti. Che sia giunta l’ora del riscatto del pilota di Cervera ad Austin? (agg Michela Co,lombo)

Questo weekend la Motogp 2017 torna in posta da protagonista con il suo terzo appuntamento messo in calendario, ovvero il Gp degli Stati Uniti, che si corre dal 2013 in Texas sulla fantastica pista di Austin. Dopo aver ricordato come sarà possibile assistere in diretta tv a tutti gli appuntamenti di questo weekend, il terzo del calendario della MotoGP 2017, che nonostante le 7 ore di fuso tra il Texas e l’Italia non costringerà tutti gli appassionati a brutte levatacce, andiamo a vedere chi potrebbe essere il favorito per la gara di domenica attesa alle ore 21.00. Stando a quanto fatto finora in questi primi appuntamento del Mondiale della Motogp 2017 il titolo di favorito va senza dubbio assegnato alla Yamaha, capace di mettere entrambi i piloti sul podio in due Gp  su due disputati in questa prima parte del calendario ufficiale. Manco a dirlo quindi l’attesa è tutta per Maverick Vinales, vincitore di entrambe le prove in Qatar e in Argentina, oltre che per Valentino Rossi suo compagno di squadra: per il Dottore inoltre il Gp degli Stati uniti a Austin ha inoltre un fascino speciale. Rossi infatti in 4 edizioni del Gp è riuscito ad arrivare al massimo al terzo posto, mentre l’anno scorso a Austin dopo un weekend perfetto era stato costretto al ritiro dopo una brutta caduta. Il Dottore pare quindi avere un conto in sospeso con il Gp degli Stati Uniti e visto quanto fatto fino a oggi quest’anno pare proprio che il momento del saldo sia arrivato. (agg Michela Colombo)

Parte oggi il Gran Premio degli Stati Uniti, terza gara del Mondiale di MotoGP. C’è grande attesa per il nuovo appuntamento del calendario del Motomondiale, che questo weekend fa tappa ad Austin. Si tratta della quinta edizione del GP delle Americhe, che dall’anno scorso è l’unico tra l’altro corso sul suolo statunitense. La gara verrà disputata sul Circuit of the Americas, in Texas. Il tracciato, pensato soprattutto per la Formula 1, ha causato le lamentele dei piloti, che alle 19 di oggi interverranno in conferenza stampa per presentare la nuova tappa del Motomondiale. Quello che ha raccolto maggiori successi e pole position negli Stati Uniti è Marc Marquez, che ha sempre ottenuto il primo posto sulla griglia di partenza e poi la vittoria. È un Gran premio “maledetto”, invece, per Valentino Rossi, che non è mai andato oltre il terzo posto nel 2015 e dove l’anno scorso ha salutato le speranze di titolo per una caduta. 

C’è grande attesa per il weekend da vivere e seguire con attenzione, per questo è importante conoscere alla perfezione il calendario e il programma. Le prove libere apriranno il weekend in pista. Domani, venerdì 21 aprile, alle 16.55 sono in programma le prove libere FP1 di MotoGP, alle 21.05 le prove libere FP2. Bisogna, dunque, tener conto del fuso orario… E, infatti, la terza e quarta sessione di prove libere (FP3 e FP4) di MotoGP potranno essere seguite alle 16.55 e alle 20.30. Uno dei momenti più attesi è quello delle qualifiche: si comincia alle 21.10. Al termine sapremo chi avrà conquistato la pole position e conosceremo l’intera griglia di partenza in vista della gara, in programma alle 21 di domenica. Gli appassionati di MotoGP però non si perderanno neppure il warm up, previsto alle 15.40 di domenica.

Ricca la programmazione di Sky Sport MotoGP, che racconterà il Gran Premio degli Stati Uniti con rubriche e approfondimenti per coprire quattro giorni con circa 30 ore live da vivere al meglio. Bisogna collegarsi sul canale 208, dove verrà trasmesso in esclusiva il GP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori