Diretta/ MotoGp prove libere FP2 live: primo Barbera, Rossi e Vinales faticano (Sachsenring)

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Germania 2017 Sachsenring: cronaca e tempi delle prime due sessioni sul circuito tedesco (oggi venerdì 30 giugno)

30.06.2017 - Mauro Mantegazza
andrea_dovizioso_ducati_motogp
Ricorso Ducati: Andrea Dovizioso (LaPresse)

Dominio spagnolo al Sachsenring nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Germania della MotoGP. Quattro spagnoli nelle prime cinque posizioni: il miglior tempo è di Hector Barbera, il quale ha saputo sfruttare l’asfalto che si stava asciugando. Al comando fino all’ultimo secondo Marc Marquez, che è stato staccato di appena 63 millesimi, al terzo posto il compagno di team Dani Pedrosa, a 353 millesimi. La FP2 è stata condizionata decisamente dal meteo “ballerino”. Si è sentito a suo agio in questa condizione Aleix Espargaro. Nel dominio spagnolo si è inserito Danilo Petrucci, il primo degli italiani. Preoccupano le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales, che faticano in entrambe le condizioni. Ancor più in difficoltà Andrea Iannone con la sua Suzuki. C’è molto, dunque, su cui lavorare in vista delle ultime due sessioni di prove libere che si terranno domani in Germania. (agg. di Silvana Palazzo)

Hector Barbera soprende tutti e realizza il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Germania sul circuito del Sachsenring (nono appuntamento del mondiale 2017 di MotoGp), condizionata dalla pioggia a intermittenza che ha bagnato la pista e impedito ai piloti di abbassare i tempi realizzati nella FP1 di questa mattina. In sella alla Ducati del team Avintia lo spagnolo ha fermato il cronometro sull’1:28.115 togliendo per 63 millesimi il primato a Marc Marquez, al terzo posto troviamo l’altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa (1:28.468), a seguire Petrucci (1:28.468), Aleix Espargaro (1:28.527), Crutchlow (1:28.616), Dovizioso (1:28.753), Folger (1:28.988), Lowes (1:29.904) e Lorenzo (1:28.907). Ancora fuori dalla top 10 Valentino Rossi che anche nella combinata dei tempi risulta fuori dai primi dieci, così come Johann Zarco protagonista di una caduta senza conseguenze. Nei minuti conclusivi della FP2 la pioggia ha concesso una tregua, il forte vento e il rapido passaggio delle moto hanno contribuito ad asciugare più in fretta la pista.  (agg. di Stefano Belli) 

Quando manca circa mezz’ora al termine della seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Germania al Sachsenring (nona prova del mondiale 02017 di MotoGp) il più veloce sulla pista umida finora è stato Marc Marquez che con il tempo di 1:29.472 ha messo in riga tutti gli altri, a partire dal compagno di squadra Dani Pedrosa che è stato un decimo più lento rispetto al campione del mondo in carica. Petrucci in terza posizione è il migliore degli italiani davanti a Baz, Lowes e Crutchlow. Valentino Rossi con il decimo tempo rischia comunque l’esclusione dalla Q2 visto che nella classifica combinata dei tempi di FP1 e FP2 si trova fuori dalla top 10. Intanto ha ripreso a piovere forte e di conseguenza i piloti sono impossibilitati a migliorarsi, molto probabilmente da qui a fine sessione sarà difficile battere la prestazione di Marquez se non dovesse smettere prima di subito.  (agg. di Stefano Belli) 

L’inizio della seconda sessione di prove libere per la classe MotoGp è slittato di dieci minuti, dunque il semaforo è diventato verde alle ore 14.15, questo perché durante la Fp2 riservata alla Moto3 la sessione è stata interrotta a causa del brutto incidente occorso a Jorge Martin, letteralmente disarcionato dalla sua moto, dai primi accertamenti medici lo spagnolo ha riportato qualche frattura alle gambe, nulla di grave ma che gli impedirà di essere al via domenica in gara. Nel frattempo uno scroscio di pioggia ha bagnato la pista e tolto la gommatura che si è venuta a formare in mattinata, quindi ci vorrà tempo per aumentare nuovamente il grip del tracciato, intanto il cielo si è riaperto ed è sbucato anche qualche raggio di sole che riscalderà sicuramente l’ambiente e contribuirà ad asciugare più in fretta la sede stradale.  (agg. di Stefano Belli) 

Alle ore 14.05 si torna in pista per la seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Germania, nono appuntamento del mondiale 2017 di MotoGp: sul circuito del Sachsenring, appena riasfaltato, torneranno a ruggire le moto per i 55 minuti della FP2, ricordiamo infatti che sono stati aggiunti 10 minuti extra per consentire ai piloti di prendere bene le misure al nuovo manto stradale che ovviamente può nascondere più di qualche insidia. A proposito di incognite, in questo momento non sta piovendo e le nuvole vengono sporadicamente squarciate da qualche raggio di sole, ma da queste parti la pioggia può arrivare da un momento all’altro perciò sarà necessario indovinare il timing giusto per scendere in pista e girare, garantendosi la top 10 visto che le previsioni meteo annunciano un peggioramento per la giornata di domani. Quindi già questo pomeriggio si potrebbero fare i giochi per l’accesso diretto alla Q2.  (agg. di Stefano Belli) 

Anche tra i piloti della MotoGP tiene banco il duello rusticano tra Vettel e Hamilton, sfociato nell’ormai famosa ruotata che il pilota tedesco della Ferrari ha rifilato all’acerrimo rivale per il mondiale 2017 di Formula 1 e che potrebbe avere ulteriori conseguenze nei prossimi giorni, tant’è vero che Vettel è stato convocato dalla FIA per il prossimo 3 luglio dove verrà analizzata ancor più nei dettagli la sua posizione. Non poteva mancare a riguardo il parere di Valentino Rossi, protagonista due anni fa dell’incidente con Marquez sul circuito di Sepang, un incidente che gli costò poi il suo 10^ iride in carriera visto che nella gara successiva, l’ultima, a Valencia, dovette partire dall’ultima posizione e la rimonta non gli bastò per difendersi da Lorenzo. Il Dottore ha infatti dichiarato che sono cose che possono succedere quando si scontrano due piloti così diversi come Vettel e Hamilton e che questi episodi hanno sempre fatto parte dello sport e sarebbe un vero peccato se venissero a mancare.  (agg. di Stefano Belli) 

Al Sachsenring si è appena conclusa la prima sessione di prove libere che ha inaugurato il weekend del Gran Premio di Germania (nona tappa del mondiale 2017 di MotoGp), Andrea Dovizioso si conferma al top facendo realizzare il miglior tempo in 1:21.599, con la gomma nuova il pilota Ducati ha rifilato 38 millesimi alla Yamaha di Maverick Vinales (1:21.637), Dani Pedrosa (1:21.789) il migliore dei centauri Honda con il terzo tempo; molto bene l’Aprilia con il quarto tempo di Aleix Espargaro (1:21.832), davanti a Bautista (1:21.840), Marquez (1:21.898), Zarco (1:21.973), Petrucci (1:21.992), Miller (1:22.068) e Redding (1:22.075). Fuori dalla top 10 Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, il che potrebbe rappresentare un grosso problema se nel pomeriggio odierno e nella mattinata di domani dovesse venire a piovere, in tal caso i due campioni rischierebbero di non accedere direttamente alla Q2 e di dover prendere parte anche alla prima manche delle qualifiche. In ultima posizione Andrea Iannone vittima di una caduta comunque senza conseguenze fisiche per il pilota di Vasto. (agg. di Stefano Belli) 

Sul circuito di Sachsenring sono in corso da circa venti minuti le prime prove libere per il Gran Premio di Germania, nono appuntamento del mondiale 2017 di MotoGp. La FP1 è stata allungata di 10 minuti per consentire ai piloti di prendere familiarità con il nuovo asfalto, inoltre la KTM è presente con tre moto grazie alla wild card concessa al collaudatore della casa austriaca, il finlandese Mika Kallio. Marc Marquez detta subito il passo e si issa in vetta alla classifica dei tempi precedendo Crutchlow, Folger (il migliore dei piloti Yamaha), Aleix Espargaro (il migliore degli Aprilia), Rossi, Petrucci (il primo dei ducatisti), Lorenzo, Kallio, Zarco e Pedrosa. Da segnalare un problema tecnico sulla moto del Dottore di Tavullia che sta provando a tornare lentamente ai box approfittando del tratto in discesa e facendosi aiutare dai commissari che provano a spingerlo e a indicargli qualche scorciatoia. (agg. di Stefano Belli) 

Alle ore 9.55 comincerà ufficialmente il weekend della MotoGp in Germania per la prima sessione di prove libere sul circuito di Sachsenring, in questi primi 55 minuti i piloti avranno modo di prendere confidenza con la pista, verificare che le rispettive moto siano a posto e testare l’efficacia delle mescole degli pneumatici sull’asfalto del tracciato tedesco, dunque almeno in questa FP1 la ricerca del tempo non sarà una priorità assoluta, tuttavia comincerà a diventarlo già nella sessione di libere in programma nel primo pomeriggio odierno. Non mancherà l’incognita meteo, le previsioni danno basse probabilità di pioggia ma da queste parti il clima è imprevedibile e può cambiare da un momento all’altro, di sicuro non ci si attende il caldo che qualche settimana fa ha investito il Centro Europa con temperature record e l’instabilità dovrebbe farla da padrone per tutto il fine settimana, un fattore che team e piloti farebbero meglio a non sottovalutare. (agg. di Stefano Belli) 

A una settimana di distanza dalla leggendaria gara di Assen che ha visto il ritorno al successo dell’eterno Valentino Rossi, la MotoGp fa subito tappa in Germania per il nono appuntamento del mondiale 2017 di MotoGP, sul circuito del Sachsenring situato a un centinaio di chilometri da Dresda. È uno dei tracciati più corti del calendario con i suoi 3,7 chilometri, il record della pista in gara appartiene a Marc Marquez che nel 2015 fermò il cronometro sull’1:21.530, una prestazione che lo scorso anno non è stata migliorata a causa del maltempo che rese la pista umida e scivolosa. Marquez detiene anche il giro più veloce in assoluto realizzato nelle qualifiche sempre del 2015 quando conquistò la pole position in 1:20.336 a una media di 164,5 km/h. I piloti con il maggior numero di vittorie nella classe regina sono Marquez e Pedrosa con 4 successi a testa, il campione del mondo in carica vanta anche il record di pole position (4) assieme a Casey Stoner. Non è un mistero che lo spagnolo prediliga particolarmente il Sachsenring, dove ha vinto anche l’anno scorso precedendo sul traguardo Crutchlow e Dovizioso che gli fecero poi compagnia sul podio. (agg. di Stefano Belli) 

La MotoGp oggi, venerdì 30 giugno, torna protagonista con le prove libere FP1 e FP2 in diretta dal circuito del Sachsenring per dare inizio al Gran Premio di Germania 2017, nono appuntamento con il Motomondiale di quest’anno, che giunge così a metà del suo cammino subito prima della lunga pausa estiva per cui poi la MotoGp tornerà solamente in agosto. Stop che sembra ancora più lungo se si pensa che invece il Gran Premio di Germania sarà la quarta gara nello spazio di cinque domeniche: ultimo atto di un vero e proprio tour de force prima di tirare il fiato per oltre un mese. Il Sachsenring avrà dunque un sapore particolare per tutti gli appassionati di moto, fin dagli appuntamenti del venerdì. Si partirà alle ore 9.50 del mattino per la che apre l’intero weekend della classe regina al Sachsenring, che durerà 55 minuti – più tempo per prendere confidenza con il nuovo asfalto – e dunque si concluderà alle ore 10.45. A seguire ecco pure la , dalle ore 14.00 alle ore 14.55, sessione ancora più interessante anche perché si disputa come al solito allo stesso orario della gara di domenica, dunque è la più significativa circa le condizioni che dovremmo ritrovare in gara.

La classe regina si presenta in Germania con una classifica decisamente intrigante, sintomo di una stagione che non ha dominatori e che sembra divertirsi ad ogni gara a ribaltare quanto era emerso nelle uscite precedenti. Ricordiamo dunque per prima cosa qual è la situazione attuale al vertice della graduatoria: 115 punti per Andrea Dovizioso, seguito da Maverick Vinales a quota 111, Valentino Rossi è terzo con 108 punti, infine ecco Marc Marquez al quarto posto a quota 104, cioè ad appena undici lunghezze dal leader. Facendo una breve panoramica di quello che abbiamo vissuto finora, i primi due Gran Premi del Motomondiale 2017 ci raccontavano di una cavalcata trionfale della Yamaha, con Maverick Vinales dominatore assoluto nonostante fosse al debutto con la nuova moto e Valentino Rossi primo inseguitore del suo compagno di squadra. Austin e Jerez hanno raccontato il riscatto della Honda, vittoriosa con Marc Marquez in Texas e Dani Pedrosa in Spagna, poi Le Mans aveva restaurato la superiorità della Yamaha, sia pure solamente a favore di Vinales perché purtroppo Valentino Rossi cadde all’ultimo giro. Poi è arrivata la doppietta di Andrea Dovizioso e della Ducati, con le vittorie al Mugello e al Montemlò nel giro di una settimana. Infine Assen, il primo sigillo stagionale del Dottore e una classifica sempre più compatta, quasi che circa metà stagione fosse passata invano…

Al Sachsenring il nome di riferimento è inevitabilmente quello di Marc Marquez, che in Germania vince da sette anni consecutivi fra tutte le classi: nel 2010 talento emergente dell’allora 125, nel 2011 e nel 2012 due vittorie in Moto2, nel 2013 subito vittorioso al debutto in MotoGp, stesso risultato nel 2014, 2015 e 2016. Annate più o meno felici per Marquez, ma con una costante: in Sassonia vince sempre, “da 30-35 anni vince lui” ha detto con la sua solita simpatia Valentino Rossi. Quanto al Dottore, ad Assen si sono visti subito i benefici del nuovo telaio, ma va pure detto che, senza l’errore di Le Mans, adesso Valentino sarebbe primo nel Mondiale, dunque anche in precedenza le cose non andavano così male: tuttavia, in un Mondiale così equilibrato, ogni minimo dettaglio potrebbe fare la differenza. Ecco dunque che è molto facile capire come i temi d’interesse non mancheranno, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Germania 2017 della MotoGp sul circuito del Sachsenring sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori