Classifica MotoGp / Il Mondiale Piloti dopo il Gp Aragon 2017: che duello in casa Ducati!

- Mauro Mantegazza

Classifica MotoGp, Mondiale Piloti dopo il Gp Aragon 2017: Marc Marquez vince e allunga a +16 su Andrea Dovizioso, ipoteca sul titolo. Valentino Rossi è quinto, scavalcato da Pedrosa

dovizioso marquez motogp
Diretta MotoGp: Dovizioso e Marquez - repertorio LaPresse

Se ormai la lotta per il mondiale piloti dopo il Gp di Aragon pare una cosa a tre tra Marquez, Dovizioso e vinale ma con l’alfiere della Honda ben lontano dopo la vittoria sulla pista di casa, in fondo alla top ten della graduatoria il clima non meno rovente con tanti duelli e piloti vicinissimo. Controllando intorno alla settima posizione della classifica piloti notiamo che alla settima piazza trovammo Jorge Lorenzo, autore di una bella gara, fermo a 106 punti con però la Ducati di fabbrica di Danilo Petrucci ora più vicino con appena 9 punti di distacco. Fermo a 92 punti Cal Crtuchlow, che però ora ha 8 punti da Folger: di fatto appare evidente come solo il Gp del Giappone, prossimo appuntamento del mondiale MotoGP possa appianare le cose. Di certo appare affascinate in pista come in classifica questo duello tutto interno alla casa di Borgo Panigale: chi vincerà?  (agg Michela Colombo) CLASSIFICA MOTOGP 2017

CHE BOTTA PER DOVIZIOSO

Benché il Gp di Aragon abbia visto vincere un eccezionale Marc Marquez ora solitario in testa alla classifica del mondiale piloti, non è tutto perduto per Andrea Dovizioso e la sua Ducati, che comunque hanno ricevuto una sonora lezione oggi in pista! Certo ormai le prove del mondiale Motogp 2017 sono sempre meno ma va detto che la desmosedici e soprattutto il suo alfiere dei Forlimpopoli hanno mostrato ai come quest’anno una maturità che sta dando frutti davvero inaspettati. Beffato dalle gomme oggi Desmodovi non è riuscito a rispondere allo spagnolo ma il pilota della Ducati quest’anno è riuscito  a trovare vittorie  punti nella classifica su piste affatto nelle sue corde: per questo possiamo dire che per l’italiano il sogno mondiale non è ancora svanito. La distanza in graduatoria tra i due sfidanti al titolo iridato è di 16 punti: importante ma non  impossibile da colmare. Molto si capirà già tra tre settimane in Giappone: a Motegi infatti una vittoria di Marquez potrebbe dare il colpo fatale alle ambizioni di Dovizioso in classifica oppure potrebbe ribaltare la situazione esistente. Staremo a vedere. (agg Michela Colombo) 

MARQUEZ VINCE E VA IN FUGA

La classifica MotoGp dopo il Gran Premio di Aragona 2017 ci consegna uno scatto forse decisivo per il Mondiale da parte di Marc Marquez: il catalano vince in rimonta (clicca qui per la cronaca) mettendo in fila Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo. I 25 punti dello spagnolo sono una mazzata per le ambizioni di un Andrea Dovizioso che consuma le gomme troppo presto: il pilota della Ducati arriva solo settimo, prende 9 punti e adesso si trova a -16 da Marquez: 224 punti per il pilota della Honda, 208 per quello della Ducati. Valentino Rossi fa un miracolo a tre settimane dall’incidente in allenamento, ma non va più in là del quinto posto: perde 14 punti da Marquez e 2 da Maverick Vinales che lo sorpassa nel finale, dunque addio Mondiale per il Dottore che sale a 168 ma vede scappare Marquez a +56, una sentenza con quattro gare al termine. Rossi guadagna giusto due punticini su Dovizioso che gli servono a poco; per di più Valentino viene scavalcato da un Dani Pedrosa adesso quarta forza del Mondiale (secondo, si porta a 170). Jorge Lorenzo scollina sopra quota 100 punti grazie al terzo posto; benissimo Aleix Espargaro che arriva sesto, mentre torna a fare punti (anche se solo 4) Andrea Iannone dopo due ritiri consecutivi. (agg. di Claudio Franceschini) 

INIZIA IL GP ARAGON 2017

Siamo pronti a vivere un Gran Premio di Aragona 2017 che nella MotoGp inciderà tantissimi in termini di classifica Mondiale: Marc Marquez e Andrea Dovizioso iniziano oggi l’ideale testa a testa di cinque gare verso il titolo. Per il catalano della Honda sarebbe il secondo consecutivo e il quarto nella classe regina; per il forlivese della Ducati il primo, che riporterebbe la rossa di Borgo Panigale sul trono a dieci anni da quell’unico sigillo firmato Casey Stoner. I due condividono la prima posizione della classifica con 199 punti: anche e soprattutto per questo motivo la volata inizia qui ad Aragon, ed è curioso che entrambi scattino indietro nella griglia di partenza quasi a marcarsi l’uno con l’altro. Sarà una gara tutta da vivere: ci sono 125 punti a disposizione da qui alla fine della stagione di MotoGp, tecnicamente può succedere di tutto ma adesso i dettagli faranno davvero la differenza. Diamo allora la parola alla pista di Aragon, dove non solo Marquez e Dovizioso si giocano la vittoria ma anche gli altri protagonisti della MotoGp, a cominciare da Valentino Rossi che corre per il miracolo di una vittoria (ma lo sarebbe anche un podio) ad appena più di 20 giorni dalla frattura di tibia e perone. (agg. di Claudio Franceschini) 

LE SPERANZE DI VALENTINO ROSSI

Con cinque gare da disputare nella MotoGp 2017, Valentino Rossi ha ancora le sue possibilità di vincere il Mondiale: la classifica ci dice che i punti del Dottore sono 157, 42 lunghezze da recuperare a Marc Marquez e Andrea Dovizioso che, per di più, oggi scattano indietro nella griglia di partenza. Rossi ha stupito tutti: a poco più di 20 giorni dalla frattura di tibia e perone il pilota della Yamaha non solo è tornato in pista per correre, ma addirittura si è preso il terzo posto in qualifica e adesso va a caccia di una vittoria che sarebbe clamorosa. Certo: lo zero di Misano, il Gran Premio che ha saltato per l’infortunio, pesa come un macigno sulle speranze di decimo titolo MotoGp. La matematica ci dice che Rossi dovrebbe guadagnare su Marquez e Dovizioso una media di 8,5 punti per gara: vale a dire che con una sua vittoria gli altri due non dovrebbero andare oltre il terzo posto. Difficile, soprattutto considerando che ci sarebbe anche Maverick Vinales, terzo a +26 su Rossi. Molto probabilmente il Dottore ha già detto addio al Mondiale MotoGp e lui stesso è stato piuttosto chiaro circa le sue possibilità, ma essendo un combattente ci proverà fino in fondo a cominciare da oggi, quando proverà a sfruttare le difficoltà dei due principali sfidanti. Già il fatto tuttavia che Vinales parta in pole position è un chiaro punto di difficoltà per Rossi. (agg. di Claudio Franceschini) 

LA BAGARRE NELLA TOP TEN

Se la lotta per il titolo iridato per il Mondiale piloti della Motogp pare una cosa riservata a pochi anche alla viglia di questo Gran Premio di Aragon va però fatto notare che hanno ai gradini più bassi  la lotta per il miglior piazzamento entro la top ten alla fine della stagione infuria. Considerando infatti sempre la lista dei miglior 10 piloti nella classifica mondiale va detto che cono tanti i piloti molto vicini a punti, con poche lunghezze a distanziarli: il Gp di oggi potrebbe quindi riservare parecchie sorprese, viste anche le mutevoli condizioni del meteo. Alla settima piazza infatti troviamo uno straordinario Danilo Petrucci, quest’anno protagonista nella lotta tra i grandi e capace di mettere finora a bilancio ben 95 punti: tre lunghezze di distanza dal ducatista per Cal Crutchlow e la sua Honda di fabbrica. Nono posto a due soli punti da recuperare dal britannico per Jorge Lorenzo e la sua Ducati di Borgo Panigale, mentre chiude la top ten Jonas Folger a quota 84 punti. Insomma solo 4 piloti in appena 9 punti a contendersi il miglior piazzamento nella classifica mondiale e uno solo di questi è un delle scuderie top: la battaglia è quindi più viva che mai. (agg Michela Colombo)

IL DUELLO MARQUEZ-DOVIZIOSO

In attesa di vivere oggi il Gran Premio di Aragona, la classifica della MotoGp vede una grandissima incertezza al suo vertice, pur se nelle ultime gare prima di arrivare al Motorland Aragon è cambiato qualcosa e di conseguenza possiamo parlare di tre centauri rimasti in corsa per il titolo iridato. Infatti Andrea Dovizioso e Marc Marquez si presentano alla terza gara iberica della stagione al comando della classifica del Mondiale Piloti con 199 punti – tecnicamente è primo il campione in carica per migliori piazzamenti -, terzo l’altro iberico Maverick Vinales che ha raccolto 183 punti nelle prime tredici uscite stagionali, mentre Valentino Rossi e Dani Pedrosa, per un motivo oppure per l’altro, non sono di fatto più da considerare in corsa per il titolo iridato. Marc Marquez prima della pausa estiva era tornato in testa sfruttando l’amata pista del Sachsenring, a Brno ha infilato la seconda vittoria consecutiva e a Zeltweg ha infilato un ottimo secondo posto: 70 punti sui 75 a disposizione, il tentativo di fuga era indiscutibile, ma il guasto che ha affossato il numero 93 a Silverstone aveva rilanciato Dovizioso. Poi la gara mezza bagnata di Misano che ha sancito la parità fra i due, dato impressionante dopo ben 13 Gran Premi già disputati.

HONDA, YAMAHA, DUCATI: QUANTO EQUILIBRIO!

Andrea Dovizioso dunque è il nome a sorpresa: già vittorioso in quattro Gran Premi quest’anno: più delle vittorie ottenute in tutto il resto della sua carriera in MotoGp; inoltre la Ducati non vinceva tre o più gare nella stessa stagione dai tempi di Casey Stoner. Gli alti e bassi sono una caratteristica di questa MotoGp 2017 e d’altronde sono inevitabili, altrimenti non avremmo questo affascinante equilibrio fra tre case diverse, con Honda, Yamaha e Ducati che possono tutte ambire a conquistare la corona iridata a fine stagione con il proprio migliore centauro. Ad esempio la Ducati era partita abbastanza male, poi però c’è stata una grande ripresa, coronata dalle due vittorie consecutive di Andrea Dovizioso al Mugello e al Montmelò, che hanno permesso al Dovi anche di assaggiare la prima posizione della classifica, obiettivo che la nuova doppietta di successi a Zeltweg e Silverstone rende concreto per la Rossa. Anche Valentino Rossi aveva avuto una stagione caratterizzata da alti e bassi: fra i primi la serie iniziale di podi a Losail, Termas de Rio Hondo e Austin e naturalmente la vittoria ad Assen; fra gli altri le gare anonime di Jerez e Barcellona a causa dei problemi della Yamaha e la caduta di Le Mans, errore invece del pilota; la parola fine però sulle speranze del decimo titolo iridato è arrivata a causa dell’incidente in enduro. Sembra che pure Dani Pedrosa sia ormai definitivamente uscito dalla lotta iridata con una pessima gara a Misano, anche perché avere il compagno di squadra 49 punti avanti non lo agevolerà certamente in casa Honda.

CLASSIFICA PILOTI MOTOGP

1. Marc Marquez (Honda) 224

2. Andrea Dovizioso (Ducati) 208

3. Maverick Vinales (Yamaha) 199

4. Daniel Pedrosa (Honda) 170

5. Valentino Rossi (Yamaha) 168

6. Yohann Zarco (Yamaha) 123

7. Jorge Lorenzo (Ducati) 106

8. Danilo Petrucci (Ducati) 95

9. Cal Crutchlow (Honda) 91

10. Jonas Folger (Yamaha) 83

11. Alvaro Bautista (Ducati) 69

12. Scott Redding (Ducati) 56

12. Jack Miller (Honda) 56

14. Aleix Espargaro (Aprilia) 53

15. Loris Baz (Ducati) 39

16. Andrea Iannone (Suzuki) 33

17. Pol Espargaro (KTM) 30

18. Karel Abraham (Ducati) 28

18. Esteve Rabat (Honda) 28

20. Alex Rins (Suzuki) 27

21. Hector Barbera (Ducati) 23

22. Michele Pirro (Ducati) 18

23. Bradley Smith (KTM) 13

24. Mika Kallio (KTM) 5

25. Sam Lowes (Aprilia) 2

26. Sylvain Guintoli (Suzuki) 1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori