Pronostico MotoGp/ Gran Premio di Aragon 2017: il punto sulla gara di Giacomo Agostini (esclusiva)

- int. Giacomo Agostini

Pronostico MotoGp: intervista esclusiva a Giacomo Agostini in vista del Gran Premio di Aragon 2017. Si torna in pista con Vinales in pole, il duello Dovizioso-Marquez e uno stoico Rossi!

vinales_valentinorossi_yamaha_motogp_lapresse_2017
Valentino Rossi con Maverick Vinales - LaPresse

PRONOSTICO MOTOGP. E’ un Valentino Rossi incredibile quello visto al Gran Premio d’Aragon della MotoGp. Il pilota di Tavullia ha fatto un recupero eccezionale a venti giorni dal suo incidente. Non contento di questo, ha stabilito il terzo miglior tempo nelle qualifiche. Partirà così in prima fila, dietro all’altra Yamaha del suo compagno di squadra Maverick Vinales e Jorge Lorenzo, in sella alla sua Ducati. Vedremo poi se il Dottore farà il miracolo di arrivare sul podio. Quinto Marc Marquez, penalizzato da una caduta ma comunque davanti al principale rivale per il titolo: solo settimo infatti Andrea Dovizioso. Per presentare il Gran Premio d’Aragon abbiamo sentito direttamente dal circuito spagnolo Giacomo Agostini. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come vede questo Gran Premio d’Aragon? Sarà un Gran Premio molto incerto, in cui potrebbero esserci tanti possibili vincitori, tante soluzioni per una gara che si preannuncia molto bella.

Vinales in pole position, merito suo o della Yamaha soprattutto? Bravo lui e moto molto valida. Del resto quando le cose vanno bene è merito sia del pilota che della moto.

Lorenzo secondo, si candida per il successo? Quale ruolo avrà in casa Ducati? Lorenzo è andato molto forte e si candida per il successo. Potrà far molto bene qui ad Aragon. Ovviamente ciò potrebbe accadere anche nei prossimi Gran Premi della stagione. L’obiettivo di Lorenzo sarà di ottenere qualche vittoria, non certo di lottare per il Mondiale.

Valentino Rossi invece è un fenomeno: terzo, eccezionale il suo recupero… Dipende, i piloti possono fare queste cose… Mi ricordo che una volta Barry Sheene arrivò in stampelle a un Gran Premio e poi corse. Ci sono stati tanti casi simili. Io stesso una volta mi ruppi una spalla e dopo venti giorni corsi, un’altra volta tornai alla gara dopo dieci giorni.

Si aspettava un recupero così veloce però? Ormai la medicina fa i miracoli, con un’infiltrazione si può correre, non ci si può stupire di questo. Lo ripeto: i piloti sono abituati a fare queste cose!

Cosa potrà fare in gara? Alla distanza avrà problemi? Valentino potrebbe anche disputare un’ottima gara. E’ favorito dal fatto che il suo incidente ha riguardato la gamba destra mentre dovrà utilizzare soprattutto la gamba sinistra durante la gara. Lui stesso alla fine delle prove ufficiali era molto contento di come stavano le cose.

Marquez quinto, Dovizioso settimo: il duello per il titolo partirà dalle retrovie? Marquez cade sempre in prova, è una cosa che succede troppe volte. Dovizioso ha fatto meno del previsto. Poi in gara però le cose potrebbero veramente cambiare.

Cosa potranno fare Crutchlow e Pedrosa? Bravi tutti e due, Crutchlow ormai è un pilota tra i migliori del Mondiale, Pedrosa quando è in giornata può fare cose importanti. Anche loro due saranno tra i favoriti.

Il suo pronostico sul Gran Premio d’Aragon? Come ho detto prima sarà una gara veramente incerta, dove i favoriti potrebbero essere tanti. Non si può indicare chi vincerà quindi. Certamente sarà una gara spettacolare, qui ad Aragon ci possiamo aspettare un Gran Premio veramente emozionante. Anche in televisione non ci si potrà che divertire. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori