MOTOGP / Video highlights e classifica piloti: l’analisi di Andrea Dovizioso. Gp di Aragon 2017

- Michela Colombo

Motogp: video highlights e la classifica del mondiale piloti dopo il Gran Premio di Aragon 2017. Vittoria e prima posizione in graduatoria per Marc Marquez. 

marc marquez motogp
Griglia di partenza MotoGp: Marquez (LaPresse)

Andrea Dovizioso è sicuramente uno degli sconfitti della MotoGp ad Aragon, tuttavia era un rischio prevedibile per il pilota della Ducati, che l’anno scorso al Motorland Aragon si era dovuto accontentare dell’undicesimo posto e stavolta almeno ha conquistato il settimo posto, anche se con la vittoria di Marc Marquez ora sono ben 16 i punti di ritardo del forlivese dallo spagnolo nella classifica piloti. Dovizioso si dichiara ancora fiducioso: “Io non mi arrendo. In quattro gare può ancora succedere di tutto, abbiamo le nostre carte da giocare. Non bisogna abbattersi”. Dovizioso ha però ammesso che non era a posto con la moto in gara e che di conseguenza il settimo posto era il massimo possibile; in particolare in tre curve (la 10, la 15 e la 17) “non avevo trazione in uscita e per stare attaccato a chi mi precedeva ho stressato troppo la gomma posteriore. In casa Ducati per una volta ha fatto meglio Jorge Lorenzo – e ricordiamo che sulla carta avrebbe dovuto essere normalmente così. La spiegazione di Dovizioso è semplice: “Questa è una pista di percorrenza, il punto forte di Lorenzo”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DEL GP DI ARAGON 2017 (da video sky)

IL RECORD DI MARQUEZ

Giornata memorabile per Marc Marquez, che vincendo la gara della MotoGp di ieri ad Aragon ha raggiunto quota 60 successi in carriera nel Motomondiale ed è il primo a tagliare questo traguardo prima dei 25 anni. Infatti il record di precocità per le 60 vittorie era di Valentino Rossi, che ci era arrivato a 25 anni e 62 giorni in occasione del fantastico debutto con la Yamaha a Welkom 2004, mentre Marc Marquez ieri aveva 24 anni e 219 giorni. Nel mirino di Marquez adesso c’è il connazionale Jorge Lorenzo, che è fermo da un po’ a quota 65 e dovrà al più presto trovare il miglior feeling con la Ducati se vorrà restare davanti a Marquez. Un altro sorpasso di Marquez su Rossi è quello per il numero di vittorie nella classe regina con la Honda: adesso sono 34 per lo spagnolo e 33 per il Dottore. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI VALENTINO ROSSI

Il Gp Aragon 2017 della MotoGp ha visto di fatto due vincitori: il primo è chiaramente Marc Marquez, che adesso ha un discreto vantaggio nella classifica piloti anche perché Andrea Dovizioso non è andato oltre il settimo posto; si merita il titolo di ‘vincitore morale’ però senza ombra di dubbio Valentino Rossi. Il Dottore ha vissuto un weekend memorabile nonostante meno di un mese fa si sia rotto tibia e perone: terzo nelle qualifiche, quinto in gara e per di più a soli 6 decimi di ritardo dal comapgno di squadra Maverick Vinales. Un quinto posto che vale tantissimo: “Sono orgoglioso e felice” è il giustificato commento di Valentino Rossi. Il numero 46 può dunque parlare di “scelta giusta” che lo ha portato a vivere un “buon weekend”, sia pure con un inevitabile calo nella seconda parte della gara, comunque chiusa con un risultato “che non mi sarei aspettato”. L’obiettivo per le prossime gare è salòire sul podio: a -56 da Marquez il discorso Mondiale è infatti ormai chiuso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CRONACA GP ARAGON MOTOGP: LA VITTORIA DI MARC MARQUEZ

Il Gp di Aragon 2017 una delle ultime prove del Mondiale 2017 della MotoGP ha incoronato vincitore e leader della classifica piloti un indomabile Marc Marquez autore di una gara davvero eccezionale: lo spagnolo però non è stato il solo protagonista. Da Lorenzo, a lungo in testa alla gara, al ritrovato valentino Rossi sulla sua Yamaha appena una ventina di giorni dopo la duplice frattura di tibia e perone e con Dovizioso che scontando il degrado delle gomme ha fatto il possibile per rimanere in lotta con lo spagnolo della Honda: non sono certo mancate le emozioni ad Aragon e ora andremo a vedere giro per giro che è successo sull’asfalto spagnolo. La griglia di partenza stabilita nelle qualifiche di sabato vedeva un incredibile Maverkc Vinales in testa con la prima fila composta da Rossi e Lorenzo: condannati alla seconda e la terza i due pili in lotta nella classifica del mondiale piloti ovvero Marquez e Dovizioso, con tanti outsider trai due pronti a dare battaglia. Piloti in pista in perfetto orario, nessun problema nel giro di ricognizione: il Gp di Aragon 2017 finalmente si accende.

PARTENZA BRUCIANTE PER LORENZO E ROSSI

Marc Marquez non riesce a scattare nel miglior dei modi mentre si è poi rivelato ottimo lo spunto di Valentino che superando il compagno di squadra, riesce a  prendersi la seconda posizione dietro il ducatista Lorenzo, davvero scatenato al via.  I primi giri passano con Rossi che rimane in coda alla Ducati dello spagnolo: dietro però Marquez fa salire la temperatura delle gomme e marca da vicino l’avversario diretto per il mondiale, Andrea Dovizioso. Al quinto giro il vantaggio dei primi due diminuisce e Marquez e Dovizioso riescono a raggiungerli dando così inizio a una bagarre che continuerà per gran parte della prova sulla pista di Aragon:alla sesta tornata lo spagnolo riesce a infilare il nostro portabandiera con una staccata perfetta, All’ottavo giro però Marquez commette un piccolo errore : nel preparare l’assalto al Dottore della Yamaha ,il campione del mondo della Motogp in carica va lungo e apre la strada a Dovizioso, che cominciava a sentire la superiorità della Honda. Lo spagnolo comunque non si arrende e ci riprova anche la giro successivo, prendendosi nuovamente tutti i rischi: solo al 12’ Marquez riesce ad avere la meglio su un indomabile Valentino Rossi, che ora deve guardarsi le spalle anche dall’altra moto giapponese di Pedrosa.

MARQUEZ A CACCIA DELLA TESTA DELLA GARA

Comincia quindi l’inseguimento dello stesso Marquez su Lorenzo che finora era riuscito a rimanere in testa alla gara pur soffrendo la competitività delle Honda, davvero netta: Pedrosa non a caso riesce a superare l’altra Ducati di Dovizioso e anche Valentino Rossi (realizzando con quest’ultimo una delle azioni più belle della gara con lo spagnolo che sfrutta a oltre 300km/h uno spazio microscopico lasciato dal Dottore). Al 16^ Marquez arriva in testa alla corsa, lasciando che la bagarre scoppi alle sue spalle: a mescolare le carte infatti arriva subito Vinales, che non ci mette molto a superare Desmodovi in evidente difficoltà, visto anche il sorpasso appena successivo di Aleix Espargaro. Sul finale Pedrosa raggiunge il secondo posto: la bandiera a scacchi consacra quindi le due Honda di Marquez e  Pedrosa, con terzo gradino del podio di consolazione per un ottimo Lorenzo. Solo quarto Vinales con il suo compagno di squadra Valentino Rossi quinto e Dovizioso che chiude alla settima posizione perdendo punti preziosissimi nella classifica del mondiale piloti: ora il divario del ducatista è di 16 lunghezze dI Marquez ora leader incontrastato. CLICCA QUI PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DEL GP DI ARAGON 2017 (da video sky)

CLASSIFICA PILOTI MOTOGP

1. Marc Marquez (Honda) 224

2. Andrea Dovizioso (Ducati) 208

3. Maverick Vinales (Yamaha) 199

4. Daniel Pedrosa (Honda) 170

5. Valentino Rossi (Yamaha) 168

6. Yohann Zarco (Yamaha) 123

7. Jorge Lorenzo (Ducati) 106

8. Danilo Petrucci (Ducati) 95

9. Cal Crutchlow (Honda) 91

10. Jonas Folger (Yamaha) 83

11. Alvaro Bautista (Ducati) 69

12. Scott Redding (Ducati) 56

12. Jack Miller (Honda) 56

14. Aleix Espargaro (Aprilia) 53

15. Loris Baz (Ducati) 39

16. Andrea Iannone (Suzuki) 33

17. Pol Espargaro (KTM) 30

18. Karel Abraham (Ducati) 28

18. Esteve Rabat (Honda) 28

20. Alex Rins (Suzuki) 27

21. Hector Barbera (Ducati) 23

22. Michele Pirro (Ducati) 18

23. Bradley Smith (KTM) 13

24. Mika Kallio (KTM) 5

25. Sam Lowes (Aprilia) 2

26. Sylvain Guintoli (Suzuki) 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori