VALENTINO ROSSI/ Test MotoGp Sepang, il Dottore promuove la nuova Yamaha: quel legame con Roger Federer

- Mauro Mantegazza

Valentino Rossi, test MotoGp Sepang, il Dottore promuove la nuova Yamaha: più facile essere veloci. Anche per le gomme la situazione sembra migliore…

valentino_rossi_1_motogp_lapresse_2017
Diretta Test Motogp a Jerez, La presse

Valentino Rossi è stato protagonista dei test della MotoGp a Sepang, riuscendo a ottenere buone risposte dalla sua Yamaha. Il pilota ha voluto parlare anche di Roger Federer che di recente ha vinto gli Australian Open continuando la sua splendida storia di sport. Valentino Rossi ha sottolineato: “Quando Roger Federer vince mi dà grande forza. Mi ha sempre ispirato, ma ora lo seguo anche di più perché vista l’età siamo in una situazione simile”. Sicuramente un accostamento importante che mette uno di fianco all’altro due grandissimi atleti, due leggende, arrivate alla fine di uno splendido percorso ma con ancora grande voglia di vincere. Staremo a vedere se Valentino Rossi riuscirà in questa stagione ad ottenere l’ennesimo grande successo della sua carriera e se Roger Federer gli sarà di ispirazione come accaduto già in passato. Di certo questo momento per il Re svizzero è clamorosamente positivo, staremo a vedere se durerà ancora. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL DOTTORE PROMUOVE LA NUOVA MOTO

I test della MotoGp a Sepang sembrano mettersi bene per Valentino Rossi e più in generale per la Yamaha. In questa seconda giornata di prove in Malesia infatti il Dottore di Tavullia ha ottenuto il secondo miglior tempo e solo il suo compagno di squadra Maverick Vinales ha fatto meglio di Valentino Rossi, tra l’altro per appena 35 millesimi di secondo (clicca qui per cronaca e tempi più dettagliati). Sono appena passati due dei tre giorni della prima sessione di test invernali, trarre bilanci sarebbe eccessivo ma certamente in casa Yamaha le prime sensazioni sono positive e questo si può facilmente capire anche dalle dichiarazioni rilasciate da Valentino Rossi al termine di questo lunedì di in senso lavoro: “È una moto facile, nel senso che mi mette subito in condizione di essere veloce, fare le linee che voglio e spingere. I tempi sono buoni, anche se siamo tutti vicini, e il problema del consumo eccessivo delle gomme pare migliorato anche se ci si deve ancora lavorare tanto”. Giudizio positivo da parte di Rossi anche su altri elementi della nuova Yamaha M1: “Mi piacciono molto pure la nuova carena più ampia e protettiva, cosa utile per uno alto come me, e anche i condotti laterali: non sono ali, ma fanno impennare di meno la moto e danno più aderenza sul frontale”.

ROSSI E VINALES PROMUOVONO LA YAMAHA

Valentino Rossi oggi ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’59”390, quasi un secondo meglio rispetto al tempo ottenuto ieri nella prima giornata di testa a Sepang (2’00”233) e appena 35 millesimi peggio del compagno di squadra Maverick Vinales. Dunque per completare l’analisi di questo lunedì eccellente per la Yamaha, che ha piazzato i suoi due piloti ufficiali alle prime due posizioni della classifica dei tempi, non ci resta che leggere le dichiarazioni che sono state invece rilasciate dal pilota spagnolo. Le parole di Vinales sono piuttosto simili a quelle di Rossi e anche il giudizio di Maverick sulla moto è positivo: “Ho trovato un buon ritmo, soprattutto con il caldo, e provato due tipi di motore: l’erogazione è ancora un po’ brusca, va migliorata lavorando sull’elettronica, mentre il telaio, invece, lavora meglio con le gomme ed è un passo avanti”. Il giudizio comune ai due piloti è che per quanto riguarda le gomme la strada imboccata sembra essere giusta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori