MOTOGP, TEST BURIRAM 2018/ Diretta, classifica e tempi: Ducati, le innovazioni aerodinamiche

- Mauro Mantegazza

MotoGp, test Buriram 2018: diretta, classifica e tempi. Ducati, le innovazioni aerodinamiche mostrate nella prima giornata di lavori in Thailandia. Le ultime notizie e gli aggiornamenti

dovizioso marquez motogp
Diretta MotoGp: Dovizioso e Marquez - repertorio LaPresse

Prima giornata di test per la MotoGp 2018 sull’inedita pista di Buriram, in Thailandia. Ducati ha svelato un programma di lavoro importante sull’aerodinamica, confermando di essere un team precursore visto che si è presentato con le innovative carene dotate di alettoni. Inevitabilmente hanno conquistato l’attenzione di tutti. Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo hanno allora provato tre tipi diversi di carene e telai, mostrando un’evoluzione a livello aerodinamico che nasconde un lavoro che probabilmente sarà lungo prima di arrivare alla versione definitiva. Le sensazioni comunque sono positive in Ducati. “La nostra moto fa un po’ di fatica nella parte finale della pista, ma la velocità è buona e i crono adesso non sono importanti”, ha dichiarato Dovizioso ai microfoni di MotoGp.com. “Sono nuovi componenti che stiamo studiando e che confermeremo in Qatar”, ha poi aggiunto. Jorge Lorenzo invece preferisce non sbilanciarsi: “Abbiamo provato la nuova carenatura e continueremo domani, ma è presto per dare un giudizio”. (agg. di Silvana Palazzo)

CLASSIFICA DEI TEMPI

ROSSI: “BENE IL TELAIO DELLA M1!”

Che la Yamaha non sia stata brillantissima nella prima giornata di test per la Motogp 2018 ce lo hanno detto prima di tutto i numeri. La classifica dei tempi alla bandiera a scacchi sull’asfalto del Buriram ci racconta solo dell’ottavo posto di Valentino Rossi e del 11^ di Vinales. Proprio il Dottore ha poi raccontato a proposito della 1^ giornata di test sulla pista inedita della Thailandia: “mi trovo abbastanza bene con la moto, anche se il livello è altissimo e siamo tutti lì. Io sono a tre decimi, ma sono ottavo. Quindi c’è tanto da lavorare, soprattutto con le gomme usate”. Per quanto riguarda le novità studiate per la M1 Rossi ha poi aggiunto: “La moto mi ha dato un buon feeling e mi trovo abbastanza bene in tutte le fasi per quanto riguarda il telaio, però dobbiamo lavorare tanto per l’elettronica, perché in accelerazione sia le Honda che le Ducati sono più veloci di noi. E’ dura perché oggi sono dietro a tre Ducati, pur avendo Lorenzo dietro. Iniziano ad essere in molti quelli che vanno forte e se si vuole lottare per il podio bisogna fare uno step”. (agg Michela Colombo)

LA PROVA DI MORBIDELLI

Cala la bandiera a scacchi e tra i grandi protagonisti in questa prima giornata di test per la Motogp 2018, non ha mancato di dare il suo grande contributo anche uno dei rookie che dovremo più tenere d’occhio nella prossima stagione ovvero Franco Morbidelli. Il pilota romano sta completando il suo lavoro di adattamento alla classe regina pure alla pista tailandese del Buriram e i risultati ottenuti oggi paiono senza dubbio incoraggianti. Morbidelli con la sua Estrella Galizia oggi ha firmato solo il 19 tempo oggi con il crono di 1.31.729, a +0.932 dal primo tempo in classifica di Cal Crutchlow. Senza dubbio la pista thailandese si è rivelata molto invidiosa per Morbidelli, il quale però si è dimostrato costante e non ha registrato cadute in pista; senza dimenticare che oggi il pilota romano ha provato anche a una nuova soluzione aerodinamica. (agg Michela Colombo)

CRUTCHLOW E’ IL PIU’ VELOCE

Ci avviciniamo alla bandiera a scacchi di questa prima giornata dei test per la Motogp 2018 in Thailandia e sulla pista di Buriram ormai si attendono ancora ben poche emozioni, anche perchè l’asfalto continua ad essere a rovente. Benchè ora vi sia poco traffico in pista , non sono però mancate le sorprese in questo fine della sessione pomeridiana, come ci testimonia bene anche la classifica dei tempi. Ecco infatti che al primo posto, il campione in carica della Motogp, Marc Marquez è stato scalzato da un fantastico Cal Crutchlow!. L’inglese della Lcr Honda è ora in testa con il tempo di 1.30.797, trovando alle sue spalle ad appena +0.012 la Suzuki di Alex Rins, superlativo poco prima della bandiera a scacchi. Terzo gradino del podio provvisorio per Marquez, che si tiene ancora dietro Andrea Dovizioso e Pedrosa, nella top five. Chiudono la lista dei primi 10 anche Petrucci, Miller, Rossi, Iannone e Lorenzo, con lo spagnolo della Ducati che migliora solo parzialmente il suo piazzamento in classifica. (agg Michela Colombo)

LORENZO IN CRISI?

I big hanno fatto di nuovo capolino in pista al Buriram in questa prima giornata di test per la Motogp 2018: eppure non ci sono stati grandi cambiamenti nella classifica dei tempi. Per lo più si son visti installation lap oppure sessioni più lunghe di prove ma sempre a basse velocità: forse ci si sta preparando a un nuovo time attack del fine della giornata? Di certo il loro all’interno dei box continua frenetico, anche perchè non sono pochi i team che non hanno brillato. Uno su tutti la Yamaha, che dopo i buoni test effettuati a fine gennaio, oggi entrambi i piloti non riescono a confermare in maniera convincente. Con loro fa capolino anche Jorge Lorenzo, che oggi non trova il feeling giusto con la sua Desimosedici: lo spagnolo è al momento solo 13^. (agg Michela Colombo)

MARQUEZ SUBITO VELOCE

Sotto il sole rovente della Tailandia la Motogp è protagonista con questa prima giornata di test per la prossima stagione 208. Le temperature davvero proibitive al circuito di Buriram stanno per il momento mettendo davvero in difficoltà il programma di lavoro delle varie scuderie specie ora, quando sono circa le 15 del pomeriggio. Nonostante quindi questa fase di relativa stanca, la mattina ha riservato grandi emozioni in pista: andiamo quindi subito a conoscere a prima classifica dei tempi. Il più veloce oggi a Buriram è stato il campione del mondo in carica Marc Marquez, che ha firmato il crono di 1.30.8912, pur concentrassi anche su lungo sessioni per testate l passo gara della sua Honda. Secondo sul podio Andrea Dovizioso, che con l’ottima Ducati ha registrato un distacco dallo spagnolo di solo +0.033: terzo l’ex rookie d’assalto Johann Zarco. Tempi non esaltanti per la Yamaha: Rossi, che oggi compie 39 anni è quarto ma con 4/10 su Marquez, mentre Vinales è appena 12^. (agg Michela Colombo)

LA PRIMA GIORNATA DI TEST

Oggi torna in pista la MotoGp con i test di Buriram (Thailandia): sarà la prima di tre giornate di prove in questa seconda sessione di test invernali della MotoGp, che era già scesa in pista a fine gennaio a Sepang e di nuovo lo farà ad inizio marzo a Losail. Questi tre giorni di test a Buriram – da oggi fino a domenica – saranno però particolarmente interessanti perché segneranno anche il debutto della MotoGp su questo nuovo circuito che da quest’anno sarà introdotto nel calendario del Motomondiale: domenica 7 ottobre si svolgerà la prima edizione del Gran Premio della Thailandia e di conseguenza in questi tre giorni, oltre a lavorare come al solito nei test invernali per sviluppare le proprie moto e migliorare il feeling in vista dell’inizio della stagione, ci sarà anche da prendere confidenza con questo nuovo tracciato.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE I TEST MOTOGP BURIRAM (THAILANDIA)

Non sarà possibile assistere a una diretta tv dei test ufficiali MotoGp a Buriram, che andranno in scena tra la notte e la mattina italiana, dal momento che bisognerà fare i conti con sei ore di fuso orario che ci separano dalla Thailandia – per la precisione, si girerà dalle ore 3.30 di notte alle 11.30 di mattina in orario italiano; questo significa che non ci sarà nemmeno una diretta streaming video, ma gli appassionati potranno comunque essere collegati con gli aggiornamenti e i tempi visitando il sito www.motogp.com, che ha il suo corrispettivo su Twitter all’indirizzo @MotoGP. Altre informazioni arriveranno da siti e social network ufficiali delle varie Case. Sul canale Sky Sport MotoGp (al numero 208 della piattaforma satellitare di Sky) da segnalare alle ore 19.30 di stasera la trasmissione Race Anatomy Speciale Test Thailandia per analisi e commenti sulla giornata che però a Buriram sarà ormai abbondantemente terminata.

TEST MOTOGP THAILANDIA: IL CIRCUITO DI BURIRAM

Dunque, come abbiamo già accennato, le scuderie della MotoGp oltre a continuare lo sviluppo sulle nuove moto dovranno prendere confidenza con la pista thailandese, che è stata inaugurata nel 2014 e già da tre anni ospita gare della Superbike ma solamente quest’anno debutterà nel Motomondiale. Il tracciato del Chang International Circuit è lungo 4554 metri con 12 curve, di cui sette a sinistra e cinque a destra. Presentandolo in breve, potremmo dire che il circuito di Buriram ha un primo settore praticamente identico a quello di Zeltweg, dunque molto veloce, un secondo settore ancora mediamente veloce, il terzo settore è invece il tratto più guidato, infine il quarto settore è ancora mediamente veloce. La somiglianza con la pista austriaca potrebbe far sorridere la Ducati che nel 2016 a Zeltweg ha vinto con Andrea Iannone e l’anno scorso con Andrea Dovizioso, ma naturalmente questa è per ora pura teoria. Oggi di certo sarà una giornata delicata: test invernali e su pista nuova per tutti, i risultati saranno da prendere con le molle. Attenzione anche ai tanti avvallamenti sull’asfalto che possono dare fastidio e con i quali i vari piloti dovranno fare ‘conoscenza’ nelle prossime ore.

CLASSIFICA E TEMPI

 

1 CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:30.797 

2 P RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:30.809 0.012

3 P MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:30.912 0.115

4 P DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:30.945 0.148 

5 P PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:30.960 0.163

6 P PETRUCCI, Danilo Alma Pramac Racing 1:31.003 0.206 

7 P MILLER, Jack Alma Pramac Racing 1:31.044 0.247 

8 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:31.189 0.392 

9 P IANNONE, Andrea Team SUZUKI ECSTAR 1:31.235 0.438 

10 P LORENZO, Jorge Ducati Team 1:31.246 0.449 

11 P VIÑALES, Maverick Movistar Yamaha MotoGP 1:31.294 0.497

12 P ZARCO, Johann Monster Yamaha Tech 3 1:31.305 0.508 

13 P RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:31.523 0.726 

14 P BAUTISTA, Alvaro Ángel Nieto Team 1:31.525 0.728 

15 ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:31.662 0.865

16 P REDDING, Scott Aprilia Racing Team Gresini 1:31.685 0.888 

17 P NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:31.692 0.895

18 P ABRAHAM, Karel Ángel Nieto Team 1:31.698 0.901 

19 MORBIDELLI, Franco EG 0,0 Marc VDS 1:31.729 0.932

20 P SMITH, Bradley Red Bull KTM Factory Racing 1:31.741 0.944 

21 P LUTHI, Thomas EG 0,0 Marc VDS 1:32.716 1.919 

22 P SIMEON, Xavier Reale Avintia Racing 1:32.720 1.923 

23 KALLIO, Mika Red Bull KTM Factory Racing 1:32.749 1.952 

24 SYAHRIN, Hafizh Monster Yamaha Tech 3 1:33.165 2.368 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori