TEST MOTOGP 2018 BURIRAM/ Diretta, classifica e tempi. Dovizioso: la miglior Ducati che abbia mai guidato

- Claudio Franceschini

Diretta Test MotoGp 2018, streaming video e tv: terza giornata sulla pista thailandese di Buriram per i piloti della classe regina che si stanno preparando alla nuova, imminente stagione

valentino_rossi_2_motogp_lapresse_2017
Diretta MotoGp - LaPresse

Chi invece pare essere rimasto soddisfatto da quanto visto in questa tre giorni di testa a Buriram è stato Andrea Dovizioso, il miglior tra gli italiani nella classifica et tempi anche oggi in Thailandia. Per il ducatista, al contrario del suo compagno di squadra, sia i tempi che la Desmo 2018 ha dato migliori sensazioni, anche se nella classifica il distacco con la Honda, almeno in Thailandia pare notevole. Al termine dei test Dovizioso ha dichiarato: “Sono stati tre giorni molto utili, abbiamo svolto molto lavoro e provato carene, telaio e tutto il materiale portato qui. Il nuovo telaio è simile al precedente, ma mi piace un pochino di più: alla fine la GP18 si è mostrata molto competitiva. Vedo Marquez un po’ meglio degli altri, ma per valutare le prestazioni altrui bisognerebbe sapere con che gomma hanno girato, ma noi qui a Buriram siamo messi bene come in Malesia. Torno a casa molto contento, è la migliore Ducati che ho mai guidato”. (agg Michela colombo) CLASSIFICA E TEMPI

VINALES: PEGGIORE TEST CON LA YAMAHA

Altro protagonista in negativo della giornata che orami si è chiusa parecchie ore fa al Buriram è stato senza dubbio Maverick Vinales, che ha trovato ben poche soddisfazioni in questa giornata di test in Thailandia per la Motogp 2018. Proprio lo spagnolo della casa del diapason ha infatti chiara al termine delle prove: “È stato un test difficile, credevo in un passo avanti, ma non abbiamo trovato la soluzione dei nostri problemi. Stiamo lavorando, ma è di gran lunga il mio peggior test con la Yamaha: proviamo di tutto, ma funziona niente. Il problema al momento è soprattutto in frenata, ma dobbiamo migliorare in tutti i settori perché manca qualcosa in ogni area. Dobbiamo continuare a lavorare, cercando di scoprire come migliorare anche se abbiamo solo tre giorni in Qatar rimasti: vorrei rivivere le sensazioni della prima Yamaha guidata, ben diverse da quelle attuali”. (agg Michela Colombo) 

LORENZO: GUARDIAMO AL QATAR

Chi invece non risulta pienamente soddisfatta di questa giornata di test per la Motogp 2018 sulla pista inedita della Thailandia è lo spagnolo della Ducati Jorge Lorenzo. La sua Desmo numero 99 non è affatto filata bene in pista oggi al Buriram e anche nei giorni scorsi sono stati davvero pochi i risultato convincenti ottenuti. Proprio Lorenzo dopo la bandiera a scacchi ha dichiarato: “A Sepang mi sentivo competitivo. “Molto meglio di qui, dove non sono riuscito a trovare le sensazioni e a fare bene. È anche vero che non ho provato un time attack. Ho riconfermato che la nuova moto mi piace di più e abbiamo visto che sia quella che la vecchia hanno punti buoni e meno”. In casa Ducati però si guarda già alla prossima sessione di testa in Qatar e lo Lorenzo ha aggiunto: “In Qatar vedremo come fare, forse proveremo alcune soluzioni di quella vecchia su quella nuova”. (agg Michela Colombo)  

PEDROSA: SONO SODDISFATTO

L’ultima giornata di test per la Motogp 2018 al Buriram si è chiuso nel segno di Dani Pedrosa, il più veloce secondo l’ultima classifica dei tempi fissata sulla pista della Thailandia. Anche in questo banco di prova inedito in vista della prossima stagione, le due Honda, compresa quella di Pedrosa si sono mostrate tra le migliori sull’asfalto rovente :oltre al giro secco del catalano dobbiamo infatti segnalare l’ottimo passo gara osservato da Marc Marquez, campione in carica della Motogp. Ecco quindi che c’è parecchia soddisfazione in casa HRC e lo stesso Pedrosa ha poi commentato questa tre giorni di test: “Lasciamo la Thailandia con buone sensazioni, è una pista nuova ed essere veloci qui è positivo. Sono stati tre giorni non facili, con tanto lavoro e molto caldo; ma sono soddisfatto. Abbiamo ancora qualche cosa da provare. La cosa importante per la gara in ottobre sarà vedere come saranno le condizioni della pista in relazione al consumo delle gomme”. (agg Michela colombo)  

PRIMO CRONO PER PEDROSA

E’ calata la bandiera a scacchi alla pista del Buriram, per questa ultima giornata dei test della Motogp 2018 ovviamente non son stati pochi coloro che hanno approfittato degli ultimi minuti per mettere a segno un time attack. Ecco quindi che la classifica dei tempi in Thailandia ha subito importanti modifiche pure in testa: il più veloce infine è stato Dani Pedrosa, che con la sua Honda ha firmato il crono di 1.29.781. Secondo gradino del podio per Johann Marc che non ha saputo migliorarsi, come pure Cal Crutchlow, terzo. Nella top ten della graduatoria vediamo poi il campione in carica della Motogp Marquez quarto, con Rins quinto e Miller sesto: in fondo anche Dovizioso, Nakagami, Tito Rabat e Valentino Rossi. Secondo solo la classifica dei tempi, ecco che possiamo dire che non è stata un grande giornata di test per lo spagnolo della Ducati: Lorenzo ha raccolto appena la 22^ posizione ma pare abbia corso con la Desmo 2017, che male si adatta alla pista della Thailandia. (agg Michela Colombo)

PASSO GARA SUPER PER MARQUEZ

Non manca ormai moltissimo alla bandiera a scacchi di questa terza giornata di test per la Motogp 2018 al Buriram. I piloti della classe regina hanno ormai preso confidenza con la pista della Thailandia e fin da questa notte hanno cominciato a segnare tempi davvero interessanti. Se nella classifica generale spicca in prima posizione il nome dell’ex rookie Johann Zarco con il tempo di 1.29.867, altrettanto impressionante è il lavoro fatto dal campione in carica della Motogp Marc Marquez. Il pilota spagnolo che ieri ha spento le candeline, ha infatti registrato il crono di 1.30.143, tempo impressionante se si considera che è il passo gara. Ritornando alla graduatoria ecco che dietro al francese troviamo Crutchlow, con Marquez terzo e nella top five anche Rins e Miller. Indietro gli altri big: Dovizioso è sesto con Pedrosa settimo, mentre le Yamaha di Rossi e Vinales registrano rispettivamente l’11^ e il 13^ piazzamento. Da tenere d’occhio anche Franco Morbidelli, campione della Moto 2 che ora viaggia sull’1.31.012, sufficiente per il 16^ posto nella classifica dei tempi. (agg Michela Colombo) 

OCCHIO A ZARCO

Tra le sorprese della terza giornata di test MotoGp 2018 in Thailandia c’è sicuramente Johann Zarco che ha ottenuto il miglior tempo in assoluto. Il francese della Tech3 ha dimostrato di essere già pronto per ottenere dei risultati molto importanti, cercherà quindi di essere la sorpresa della stagione. Difficoltà per Jorge Lorenzo in Ducati con il ritorno alla GP17 usata da Petrucci nella scorsa stagione ed è stato proprio quest’ultimo a sottolineare: “Ha preso la mia GP17 perchè evidentemente fa fatica ad adattarsi a questa pista. Bisogna considerare che a ottobre si tornerà qui con temperature diverse, gomme diverse e un set up di certo migliore dopo una stagione di sviluppo. Mi concentro su di me, al massimo su chi mi sta davanti e se qualcuno mi sta dietro anche meglio”. La Honda invece ha lavorato sul forcellone posteriore in carbonio che era già stato utilizzato a Sepang e a Valencia. E’ stata una giornata molto intensa che ha regalato ad alcuni delle certezze e ad altri ha suscitato dei dubbi. Sicuramente qualcuno dovrà lavorare ancora con attenzione, anche perché manca davvero poco all’inizio della stagione. (agg. di Matteo Fantozzi)

INFO E ORARIO

La terza giornata di test MotoGp 2018 in Thailandia prende il via alle ore 3:30 della mattina italiana. Siamo sul circuito di Buriram, dove dallo scorso venerdì i piloti stanno girando in vista di una stagione che si preannuncia entusiasmante. Stagione che si è chiusa nel segno di Marc Marquez, campione del mondo davanti al sorprendente Andrea Dovizioso, e che si apre nel segno del catalano della Honda: è stato lui infatti a timbrare il miglior crono nella giornata di sabato, davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa. Dunque la scuderia giapponese vola, ma vale la pena ricordare che siamo solo all’inizio di un’annata che vivrà di tante sorprese e vari momenti; i test contano il giusto, anche perchè le case motocicilistiche non svolgono all’unisono lo stesso lavoro ma devono giustamente sistemare ciascuna i loro dettagli, per migliorare dove siano più carenti. Sia come sia, la Honda appare già in palla; alle loro spalle, a conferma del fatto che non sempre le classifiche attuali andranno a rispecchiare i rapporti di forza, si è piazzato uno scintillante Jack Miller con la Pramac, mentre purtroppo dobbiamo registrare i problemi avuti da Valentino Rossi che ha pagato dazio non solo rispetto ai migliori, ma anche al compagno in Yamaha Maverick Vinales. La sua stagione inizia in salita: da vedere se oggi riuscirà a rilanciarsi.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE I TEST MOTOGP

Non sarà possibile assistere alla diretta tv dei test MotoGp 2018, nè avrete a disposizione una diretta streaming video; un primo appuntamento per approfondire quanto accaduto in pista arriverà con Race Anatomy Speciale Test Thailandia, programma che va in onda su Sky Sport MotoGp (canale 208 del bouquet satellitare) e che fornirà le analisi sulla terza giornata della sessione. Ricordiamo anche che potrete trovare gli aggiornamenti sull’esito dei test, e qualche notizia che riguarda i piloti, sugli account ufficiali presenti sui social network: in particolare sarà molto interessante visitare la pagina Twitter @MotoGP, che seguirà in maniera costante questa sessione thailandese di Buriram.

COSA E’ SUCCESSO SABATO

Come abbiamo detto, sabato è stata la giornata della Honda: Marc Marquez ha stampato il miglior tempo assoluto ed è stato l’unico pilota in pista a scendere sotto il muro dell’1’30’’, facendo registrare un ottimo 1’29’’969. Dani Pedrosa, suo compagno di squadra, ha viaggiato a meno di due decimi: la Honda fa già paura a tutti, soprattutto a chi in teoria sarà il suo principale avversario visto che Maverick Vinales ha preso oltre 3 decimi e le due Ducati si sono piazzate oltre il mezzo secondo, con Andrea Dovizioso che ha girato in 1’30’’494 e Jorge Lorenzo addirittura a 1’30’’729. Valentino Rossi è affondato nelle sue difficoltà: il Dottore si è piazzato in quattordicesima posizione con 1’30’’888, senza mai trovare il ritmo giusto e pagando più di 9 decimi da Marquez. Va anche detto che spesso e volentieri al via ufficiale della stagione Rossi è capace di superare d’un fiato tutte le difficoltà e arrivare a giocarsi la vittoria con i migliori; al momento però Vinales ha girato molto più forte di lui, quindi non sarà facile per il nove volte campione del mondo trovare la quadratura del cerchio e arrivare al livello di chi in questo momento sta dominando i test della MotoGp.

TEMPI E CLASSIFICA

 

1 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:29.781 

2 ZARCO, Johann Monster Yamaha Tech 3 1:29.867 0.086 

3 CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:30.064 0.283 

4 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:30.143 0.362 

5 RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:30.178 0.397 

6 MILLER, Jack Alma Pramac Racing 1:30.190 0.409 

7 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:30.192 0.411 

8 NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:30.456 0.675 

9 RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:30.476 0.695 

10 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:30.511 0.730

11 PETRUCCI, Danilo Alma Pramac Racing 1:30.573 0.792 0.062 11 / 43

12 VIÑALES, Maverick Movistar Yamaha MotoGP 1:30.590 0.809 

13 MORBIDELLI, Franco EG 0,0 Marc VDS 1:30.648 0.867

14 ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:30.701 0.920 

15 IANNONE, Andrea Team SUZUKI ECSTAR 1:30.718 0.937 

16 SMITH, Bradley Red Bull KTM Factory Racing 1:30.921 1.140 

17 KALLIO, Mika Red Bull KTM Factory Racing 1:31.169 1.388

18 REDDING, Scott Aprilia Racing Team Gresini 1:31.311 1.530

19 LUTHI, Thomas EG 0,0 Marc VDS 1:31.354 1.573

20 BAUTISTA, Alvaro Ángel Nieto Team 1:31.486 1.705

21 SYAHRIN, Hafizh Monster Yamaha Tech 3 1:31.537 1.756 

22 LORENZO, Jorge Ducati Team 1:31.627 1.846

23 SIMEON, Xavier Reale Avintia Racing 1:32.019 2.238 

24 ABRAHAM, Karel Ángel Nieto Team 1:32.024 2.243

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori