Test Motogp 2018 Losail/ Dovizioso super, Rossi in Yamaha altri due anni?

- Michela Colombo

Diretta Test Motogp 2018: info streaming video, classifica e tempi della prima giornata di prove a Losail, circuito del Qatar dove tra poco avrà inizio il prossimo campionato.

maverick_vinales_yamaha_motogp_lapresse_2017
Diretta test Motogp a Brno 2019, Maverick Vinales - LaPresse

I piloti italiani come di consueto sono stati comunque grandi protagonisti nella prima giornata dei testi della MotoGp a Losail, pista situata in Qatar. Uno show quello di Dovizioso che si è piazzato in seconda posizione tra i giri più veloci, alle spalle di Vinales e a soli 51 millesimi dallo spagnolo, un’inezia con Dovizioso che mira a fare grandi cose in questo avvio di 2018 per il Motomondiale. Potrebbe essere questo per “Dovi” l’anno della consacrazione? Se il buongiorno si vede dal mattino sembrerebbe di sì, anche se è ovviamente ancora presto per lanciarsi in previsioni. Lo stesso vale per Rossi, con il “Dottore” che ha iniziato sulla pista quatariota con un settimo posto non troppo esaltante, ma si è lanciato allo stesso tempo verso un futuro che sembra legarlo ulteriormente alla Yamaha. Non è ufficiale, ma il rinnovo di Valentino Rossi con la sua attuale scuderia è ormai imminente, e dalle indiscrezioni trapelate dovrebbe portarlo a correre in Yamaha per altri due anni. (agg. di Fabio Belli)

IANNONE IN TERZA PIAZZA

Bandiera a scacchi, è calato il sipario sulla prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. La classifica dei tempi vede un bel mix di case diverse al comando: primo posto per Maverick Vinales e per la Yamaha in 1’55”053, ecco poi staccato di appena 51 millesimi Andrea Dovizioso in sella a una Ducati senza dubbio convincente e fa piacere anche trovare al terzo posto Andrea Iannone con la Suzuki, ad appena tre millesimi da Dovizioso e quindi a 54 da Vinales. La Yamaha è comunque stata la Casa di riferimento, come conferma anche il quarto posto di un sempre più consistente Johann Zarco a 133 millesimi dal leader. Quinto posto per Jorge Lorenzo, settimo Valentino Rossi con un distacco comunque non particolarmente elevato, cioè 379 millesimi dal compagno di squadra. Un po’ meno in evidenza la Honda ufficiale, che non è andata oltre il decimo posto di Marc Marquez. Da segnalare pure alcune cadute nel finale della sessione, in particolare per Dani Pedrosa e Franco Morbidelli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA (ORE 17.40)

VINALES AL COMANDO

Yamaha sempre più protagonista mentre ci avviamo verso il gran finale della prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. Al comando della classifica dei tempi troviamo infatti ora Maverick Vinales in 1’55”053, mentre al secondo posto c’è il francese Johann Zarco che in occasione della sua migliore prestazione ha saputo fermare i cronometri in 1’55”186. Al terzo posto resiste Jorge Lorenzo con la migliore Ducati, poi ecco al quarto posto Valentino Rossi, portando così a tre il totale delle M1 nelle prime quattro posizioni. Una Yamaha dunque in grande spolvero dopo le difficoltà manifestate due settimane fa sul nuovo circuito di Buriram, in Thailandia. Avvicinandoci all’inizio della stagione, fra alti e bassi possiamo dire che tutti stanno avendo le risposte che attendevano: alla fine però vince uno solo, dunque sarà solo in un vero Gran Premio che inizieremo ad avere le idee più chiare sulla gerarchie dei valori in campo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BOTTA E RISPOSTA LORENZO-ROSSI

Sempre più interessante la prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. Continua infatti un vivace botta e risposta fra i centauri di tutti i top team: al comando in questo momento è tornata la Ducati, per merito però stavolta di Jorge Lorenzo, che ha saputo spingersi fino al tempo di 1’55”423, precedendo di poco innanzitutto Valentino Rossi, che nella propria migliore prestazione si è fermato ad appena nove millesimi dall’ex compagno di squadra in Yamaha (1’55”432 per il Dottore), ma anche un ottimo Andrea Iannone su Suzuki e la Yamaha di Maverick Vinales, che curiosamente hanno ottenuto lo stesso tempo al millesimo, cioè 1’55”483, come si può notare anche loro vicinissimi alla prestazione di Lorenzo. Insomma, sono tanti i possibili protagonisti di questa vivacissima giornata (ormai piena serata) in Qatar, sperando che sia l’annuncio di una incerta e combattuta stagione per tutta la MotoGp, considerando che appena oltre il decimo di ritardo ci sono le due Honda di Marc Marquez e Dani Pedrosa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SQUILLO DI VALENTINO ROSSI

Si accendono le luci a Losail, nella prima giornata dei test della MotoGp in Qatar. Il sole è ormai tramontato e dunque le condizioni sono quelle che i centauri della MotoGp troveranno poi nelle qualifiche e in gara al Gran Premio del Qatar. Vi avevamo parlato di una Yamaha che aveva cominciato la giornata più piano rispetto a Ducati e Honda: ebbene, era solo attendismo. Adesso infatti al comando della classifica dei tempi c’è proprio Valentino Rossi, che ha ottenuto per il momento la migliore prestazione con il tempo di 1’55”827, con un vantaggio di 108 millesimi sul compagno di squadra Maverick Vinales. Primo e secondo dunque i due piloti del team ufficiale Yamaha, davanti a Cal Crutchlow che si è issato al terzo posto con un ritardo di 179 millesimi dal Dottore di Tavullia. Andrea Dovizioso di conseguenza si trova attualmente al quarto posto a 222 millesimi da Valentino Rossi, seguito dalla Suzuki di Andrea Iannone che si prende la soddisfazione di precedere Marc Marquez. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DUELLO DOVIZIOSO-MARQUEZ

La Ducati e in particolare Andrea Dovizioso continuano ad essere grandi protagonisti nella prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. Il pilota forlivese della Rossa è infatti sempre al comando della classifica dei tempi, avendo fatto registrare la migliore prestazione di giornata in 1’56”075. Attenzione però alla Honda, che con i suoi due piloti ufficiali insidia da vicinissimo il primo posto di Dovizioso, che ha appena 20 millesimi di vantaggio su un certo Marc Marquez, mentre Dani Pedrosa occupa la terza posizione a 155 millesimi dal centauro italiano. Sembra insomma un duello fra Ducati e Honda, come conferma il quarto posto di Danilo Petrucci a 318 millesimi dal Dovi. La Yamaha è un po’ più staccata, ma Valentino Rossi si toglie almeno la soddisfazione di essere il migliore della Casa giapponese ed occupa il quinto posto a 768 millesimi da Dovizioso, precedendo Jorge Lorenzo, terzo pilota Ducati nei primi sei. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DOVIZIOSO PARTE BENE

Finalmente si muove qualcosa nella prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. Il primo a scendere in pista è stato Bradley Smith seguito da Jack Miller, ma pian piano quasi tutti i piloti stanno assaggiando l’asfalto del Qatar, dove domenica 18 marzo avrà inizio il Motomondiale. Tra i big il primo a scendere in pista è stato Jorge Lorenzo, seguito dal compagno di squadra Andrea Dovizioso, dunque Ducati molto attiva in questa fase. Se la prendono invece con più calma i team ufficiali di Honda – è sceso per primo in pista Dani Pedrosa – e Yamaha, mentre ha già percorso diversi giri Franco Morbidelli che in quanto debuttante sulla MotoGp è naturalmente fra i piloti che più hanno bisogno di girare. La classifica dei tempi al momento è appena accennata, ma sottolineiamo comunque il primo posto di Andrea Dovizioso, che ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’57?076. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRIMA ORA SENZA MOVIMENTI

Inizio molto lento per la prima giornata dei test della MotoGp a Losail, in Qatar. Nessun pilota infatti ha fatto registrare tempi fino a questo momento, per due motivi. Il primo è che il Gran Premio del Qatar si disputerà in notturna, dunque sarà importante girare soprattutto dopo il tramonto: la sessione è aperta dalle ore 13.00 alle 21.00 locali (dalle 11 alle 19 in Italia), di conseguenza è logico aspettarsi che il movimento comincerà più avanti, anche perché oggi c’è da tenere presente anche il secondo motivo che per ora sta convincendo tutti a rimanere ai box. Si tratta dell’asfalto molto sporco, sia per la vicinanza con il deserto sia per la presenza di numerosi cantieri nei pressi del circuito: essendo al primo giorno di test, con pista ancora non gommata, questo problema si fa sentire in modo particolare e probabilmente tutti sperano che siano altri a scendere in pista per primi per fare il lavoro “sporco” (scusate il gioco di parole). Nessun tempo dunque da annotare finora, si aspetta il tramonto… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SESSIONE COMINCIA

Pochi minuti all’inizio della prima giornata di test della MotoGp a Losail, in Qatar, dove domenica 18 marzo sarà poi in programma il primo Gran Premio della stagione. In attesa delle prime notizie e soprattutto dei primi tempi cronometrati dal circuito, possiamo segnalare la lunga intervista concessa da Andrea Dovizioso a La Gazzetta dello Sport, nella quale il pilota Ducati spiega di attendersi un grande livellamento dei valori, con la Yamaha più vicina ad Honda e Ducati di quanto fosse stata in Thailandia, dove la M1 aveva sofferto. Le indicazioni dei test vanno però prese con le pinze: “I weekend di gara ci diranno cose diverse e per capire il valore di tutti bisognerà aspettare fino a Jerez”, cioè la quarta corsa della stagione della MotoGp. Dovizioso è comunque molto sereno: “Il motivo per cui siamo andati forte lo sappiamo, non mi preoccupa poterlo essere ancora”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TEST QATAR MOTOGP, 1^ GIORNATA

Si apre oggi giovedi 1 marzo l’ultimo appuntamento di test in vista della stagione 2018 della Motogp a Losail: ecco quindi gli ultimi tre giorni per mettere a punto le moto che ci faranno entusiasmare nella prossima stagione della classe regina. Palcoscenico ideale sarà il circuito del Qatar, dove il prossimo 16 marzo si aprirà ufficialmente il campionato 2018 della Motogp. Sarà ancora l’anno di Marc Marquez, campione del mondo in carica, oppure Dovizioso e Valentino Rossi riusciranno a strappare il titolo allo spagnolo della Honda? E’ chiaramente troppo presto per dirlo, ma di sicuro già questa prima giornata di test potrà fornire spunti di riflessioni interessanti prima di dare il via al campionato. Facendo il conto con il fuso italiano ricordiamo che il via ai test 2018 a Losail è atteso alle ore 11.00 italiane: bandiera a scacchi sventolata alle ore 19.00 italiane, quando in Qatar il sole sarà già tramontato da tempo. 

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGURE L’EVENTO

Sfortunatamente dobbiamo segnalare che per questa tre giorni di test della Motogp 2018 a Losail non è stata prevista alcuna diretta tv: di conseguenza non sono state fornite indicazioni utili riguarda a una eventuale diretta video streaming video delle prove. Consigliamo pertanto a tutti gli appassionati di rimanere collegati al portale ufficiale motogp.com, dove saranno disponibili il live timing dei test, continui aggiornamenti e le parole dei protagonisti in pista in Qatar. Non dimentichiamo poi le possibilità offerte da social: i profili ufficiali della Motogp come delle varie scuderie e dei piloti protagonisti saranno fonti inestimabili per comprendere meglio quanto sta accadendo in pista. Ricordiamo infine per coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento al satellitare di Sky, l’appuntamento alle ore 23.30 con il programma Race Anatomy Motogp Speciale Qatar: Davide Cornicioli e i suoi ospiti analizzeranno e commenteranno questi tre giorni di test a Losail. 

I PROTAGONISTI

Ovviamente è lunghissima la lista dei nomi da tenere d’occhio  fin da questa prima giornata di test della Motogp a Losail: si tratta dell’ultima opportunità di mettere a punto le moto in vista della prossima stagione ormai vicinissima. Sotto i riflettori ovviamente le Honda di Marquez, fresco di rinnovo fino al 2020, e di Dani Pedrosa, le prime candidate alla vittoria del titolo: con loro non mancheranno le Ducati di Dovizioso e Lorenzo in grandissima forma. Da non sottovalutare poi quanto potrebbe aver fatto nei giorni scorsi la Yamaha: nei test precedenti sia Valentino Rossi  che Maverick Vinales hanno evidenziato non pochi problemi nella nuova M1, ma chiaramente i suggerimenti dei due piloti avranno portato a delle migliorie nella nuova moto del diapason che siamo ansiosi di conoscere. Occhi puntati infine sul rookie, campione del mondo della Moto 2 Franco Morbidelli: il romano ha mostrato di saper ben gestire il passaggio di categoria, ma di certo ci attendiamo ora una prova più matura per lui a Losail.

CLASSIFICA (PRIME POSIZIONI)

1
25
M. VIÑALES
1:55.053
2
4
A. DOVIZIOSO
+0.051
3
29
A. IANNONE
+0.054
4
5
J. ZARCO
+0.133
5
99
J. LORENZO
+0.370
6
42
A. RINS
+0.379
7
46
V. ROSSI
+0.379
8
9
D. PETRUCCI
+0.475
9
35
C. CRUTCHLOW
+0.483
10
93
M. MARQUEZ
+0.492


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori