MOTOGP, GRIGLIA DI PARTENZA/ Qatar 2018, Zarco in pole position: presto tutti in pista!

- Fabio Belli

Griglia di partenza MotoGp Qatar: con la prima pole position parte la stagione. Primo posto in pista a Losail per Zarco: prima fila con Marquez e Petrucci.

dovizioso marquez motogp
Diretta MotoGp: Dovizioso e Marquez - repertorio LaPresse

A minuti finalmente si accendeà il Gp del Qatar 2018 e ovviamente tutti i piloti a breve si disporranno sulla griglia di partenza di Losail: l’attesa è quindi tantissima per lo spegnimento dei semafori. Come abbiamo intuito già nelle sessione di prove libere e poi in qualifica, ci attende un Gran Premio per la Motogp davvero sorprendente, anche perché pure nel warm up la battaglia è stata ben viva. Il primo crono è andato al campione del Mondo della classe regina Marc Marquez, ma alle sue spalle Dovizioso, Petrucci e Pedrosa rimangono in appena il centesimo di secondo dallo spagnolo. Chi invece non sono parsi convintissimi quesa mattina sono stati i due piloti Yamaha, che hanno provato due moto diverse: i tempi in Warm up non son eccezionali e in griglia l’ottavo posto di Valentino Rossi e il 12^ di Maverick Vinales quindi appaiono ben giustificati. Ma diamo ora la parola alla pista: il Gp del Qatar si accenderà ormai tra pochissimo!

CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP

ATTENZIONE AI ROOKIE

In attesa del via del Gp del Qatar 2018, prima prova della Motogp andiamo e vedere come si sono comportati i rookie sulla pista di Losail: che piazzamento in griglia di partenza hanno trovato?. Il volto nuovo della classe regina meglio piazzato in griglia oggi a Losail rimane Franco Morbidelli, campione della Moto 2: per il romano della Honda di fabbrica vi è la 14^ posizione con il tempo di 1.55.169. Dietro di lui ecco il suo primo rivale nella stagione passata ovvero lo svizzero Thomas Luthi arrivato alla bandiera a scacchi con il tempo di 1.55. 381 e il 18^ piazzamento. In fondo gli altri due nomi da tenere occhio ovvero Nakagami e Simeon. Il giapponese è 23^ in griglia di partenza al Gp del Qatar mentre il belga è ultimo. Sarà quindi ben interessante vedere come questi giovani talenti della Motogp sapranno affrontare questo gran premio di esordio nella prima classe del motomondiale. (agg Michela Colombo)

I BIG BEFFATI?

Controllando la griglia di partenza del Gp del Qatar, primo appuntamento del mondiale della Motogp si ha quasi l’impressione che almeno nelle prime file siano stati proprio i big a venire beffati alla bandiera a scacchi. Marquez e Dovizioso, i due contendenti del precedente titolo della classe regina hanno infatti dovuto fare i conti oggi a Losail non solo l’uno con l’altro ma pure con una serie di sorprese impreviste. Ecco quindi che il campione del mondo per la Motogp Marquez si è dovuto accontentarsi della seconda posizione alle spalle di Zarco, ex rookie: Dovizioso invece partirà solo quinto, avendo davanti nomi come Petrucci e Crutchlow. Se il francese, l’italiano e l’inglese (ma non è una barzelletta) delle moto di fabbrica hanno fatto vedere buone cose anche nei test pre season, non sono stati da meno pure la Honda e la Ducati. che la forza delle prime moto torni prepotente in pista nella gara? (agg Michela Colombo)

LA SORPRESA DEL FRANCESE

La nuova stagione di MotoGp ci regala il primo verdetto: la griglia di partenza per la gara di domani del GP del Qatar. In pole Johann Zarco, che partirà davanti a tutti. In prima fila anche Marc Marquez e Danilo Petrucci. Carl Crutchlow apre la seconda fila, condivisa con Andrea Dovizioso e Alex Rins. La terza invece vede protagonisti tre big: Dani Pedrosa, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. In quarta fila invece Jack Miller, Andrea Iannone e Maverick Vinales. Dodici piloti racchiusi in un secondo dopo le qualifiche. Più che per la prima fila, Johann Zarco si mostra comprensibilmente stupito per la pole position: “Anche io sono sorpreso. Sono contento perché già nella FP3 avevo ripreso il feeling con la moto che avevo nei test. Nella FP4 ho provato a fare il passo per la gara ma sono caduto e questo non è mai buono. Ma sapevo che con poca benzina nel serbatoio sarei andato forte. Così nel secondo run quando tutti si studiavano ho deciso di uscire davanti ed è andata bene”. (agg. di Silvana Palazzo)

GRIGLIA DI PARTENZA: ZARCO IN POLE POSITION A LOSAIL

Johann Zarco partirà davanti a tutti sulla griglia di partenza del Gran Premio del Qatar 2018 dopo avere dominato le qualifiche di Losail, conquistando così una meritatissima pole position stabilendo anche il nuovo record del circuito del Qatar. La MotoGp inizia dunque una nuova stagione sotto il segno di uno dei suoi nomi emergenti più interessanti, il francese del Team Tech 3 che ha intenzione di andare anche meglio dei piloti ufficiali Yamaha. Marco ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’53”680, infliggendo ben 202 millesimi di distacco a un certo Marc Marquez, comunque sempre ai vertici della MotoGp. Il campione del Mondo in carica, in sella alla sua Honda, ha invece preceduto di cinque piccoli millesimi Danilo Petrucci, ottimo terzo: in questo modo il pilota del team Parma è stato il migliore sia degli italiani sia dei centauri della Ducati. Andrea Dovizioso è infatti quinto dietro a Cal Crutchlow – che lo ha preceduto di soli due millesimi – e Valentino Rossi solamente ottavo, sia pure nettamente meglio di Maverick Vinales che addirittura non è andato oltre il dodicesimo posto. Una situazione decisamente a due volti quella della Yamaha. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MOTOGP, LA GRIGLIA DI PARTENZA

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza della MotoGp per il Gran Premio del Qatar a Doha che aprirà ufficiallmente il Mondiale MotoGp 2018, raffrontiamo come è andata la corsa negli Emirati nella scorsa stagione. Il Gran Premio del Qatar del 2017 si è svolto lo scorso 26 marzo, quindi praticamente un anno fa esatto, e ha fatto registrare la vittoria di Maverick Vinales davanti ad Andrea Dovizioso, che potrebbero darsi battaglia anche quest’anno. A completare il podio del Gran Premio del Qatar della scorsa stagione anche Valentino Rossi, che ha saputo ben distinguersi nella giornata di venerdì soprattutto nella prima sessione di prove libere. Rossi aveva rimontato dal decimo posto e Dovizioso dal quinto, mentre con la vittoria finale Vinales aveva confermato la pole position conquistata. Non riuscirono a terminare la gara, ritirati, Petrucci, Iannone, Crutchlow, Bautista e Zarco.

GRIGLIA DI PARTENZA: CONTINUA IL DOMINIO SPAGNOLO?

Nel Gran Premio 2018 della MotoGp del Qatar a Doha ci si aspetta immediatamente un acuto da Marc Marquez, vincitore di quattro delle ultime cinque edizioni del Motomondiale tra il 2013 ed il 2017, lasciando al connazionale Jorge Lorenzo solo il successo nel 2015. Potrebbe essere l’anno buono per vedere finalmente sul primo gradino del podio della classifica mondiale l’astro nascente, sempre di nazionalità iberica, Maverick Vinales, mentre l’ultima vittoria italiana si è fatta registrare nel 2009 con Valentino Rossi. Negli ultimi sette anni della MotoGp, sei volte il titolo è andato ad un pilota spagnolo (quattro a Marquez e due a Lorenzo), unico “intruso” Casey Stoner, la cui parabola nel circuito della MotoGp è stata molto breve, con l’australiano salito sul gradino più alto del podio della classifica Mondiale nel 2011.

GLI ITALIANI RUGGISCONO A DOHA

Quali le prospettive dei piloti italiani a Doha? Sicuramente è partito con il piede giusto Andrea Dovizioso, che ha fatto registrare il miglior tempo combinato sulla sua ducati con un 1’54″361 alla media di 169,3 Km/h. E’ arrivato ad appena 6 millesimi di distanza dal suo compagno di squadra Danilo Petrucci, mentre Valentino Rossi ha visto calare le performance della sua Yamaha nella seconda sessione di prove, chiudendo in 1’54″853 con solo il nono tempo combinato. Quinta piazza per Iannone con la sua Suzuki, col pilota italiano che dovrà riscattare una scorsa stagione in cui si è parlato maggiormente di lui per la love story con Belen Rodriguez che per le performance in pista, segnate da tanti ritiri e incidenti.

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 337.9 1’53.680  
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 341.9 1’53.882 0.202 / 0.202
3 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 345.3 1’53.887 0.207 / 0.005
4 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 343.6 1’54.072 0.392 / 0.185
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 344.6 1’54.074 0.394 / 0.002
6 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.8 1’54.339 0.659 / 0.265
7 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 336.7 1’54.368 0.688 / 0.029
8 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 334.6 1’54.389 0.709 / 0.021
9 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 338.7 1’54.431 0.751 / 0.042
10 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 338.8 1’54.449 0.769 / 0.018
11 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 335.0 1’54.619 0.939 / 0.170
12 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 338.9 1’54.707 1.027 / 0.088


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori