DIRETTA MOTOGP GP ARGENTINA 2018/ Prove libere, streaming video SKY live: super Marquez in FP2! Incubo Ducati

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Argentina 2018 Termas de Rio Hondo, oggi venerdì 6 aprile: cronaca e tempi delle prime due sessioni in programma in Sudamerica

andrea dovizioso motogp
Diretta MotoGp: Andrea Dovizioso (LaPresse)

La pioggia non ha rovinato la FP2, ma la seconda sessione di prove libere si è rivelata tremenda per le Ducati: Jorge Lorenzo ha chiuso con il 17esimo tempo, mentre Andrea Dovizioso ha registrato il 24esimo tempo. I sospetti di SkySport: il pilota italiano potrebbe aver accusato dei problemi seri sulla sua moto, motivo per il quale potrebbe aver preferito non proseguire. Né Dovizioso né Lorenzo hanno fatto le prove di partenza. Un venerdì terrificante per la Ducati, luminoso invece per Marc Marquez che ha martellato con i suoi tempi. Ha chiuso abbattendo il muro dell’1:40, infatti ha registrato il 1:39.395. Praticamente di un altro pianeta il pilota della Honda. Al secondo posto Crutchlow, poi Rabat, Iannone e Pedrosa. Migliorano le Yamaha, che hanno chiuso al sesto e settimo posto rispettivamente con Maverick Vinales e Valentino Rossi. A chiudere la top ten Rins, Bautista e A. Espargaro. Tredicesimo tempo per Petrucci, davanti a Zarco. (agg. di Silvana Palazzo)

GP ARGENTINA, DIRETTA LIVE

MARQUEZ VELOCE: SUO IL MIGLIOR TEMPO

Potrebbe rivelarsi particolarmente interessante e indicativa questa seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Argentina 2018. Sul circuito di Termas de Rio Hondo non mancano le nuvole nere e questo vuol dire che i piloti devono approfittare del fatto che la pista non è ancora bagnata per andare forte. Questa dunque può rivelarsi un turno prezioso per migliorare i propri tempi, perché se domani fosse una giornata di pioggia i tempi si alzerebbero. E infatti i piloti in pista in questi minuti stanno subito spingendo forte, non volendo correre rischi. Tra questi c’è Marc Marquez, che si è piazzato subito davanti a tutti in 1:40.873. Le prime gocce però con il passare dei minuti cominciano a cadere, quindi in attesa che l’asfalto del circuito si bagni del tutto bisogna girare e correre forte. I commissari in pista cominciano a sventolare la bandiera che segnala la pioggia, quindi sono minuti decisivi prima di procedere col cambio gomme. (agg. di Silvana Palazzo)

VIA ALLA FP2! IANNONE LA SORPRESA?

Comincia la FP2, seconda sessione di prove libere del GP di Argentina 2018. C’è grande curiosità, perché il primo turno ha regalato diverse sorprese. Quella più grande ha il volto di Daniel Pedrosa, che ha la sua firma a Termas de Rio Honda. In ombra per tutta la sessione, lo spagnolo ha montato nel finale la gomma da tempo e stampato un bel tempo, appena 42 centesimi meglio di quello registrato da Crutchlow. Brillante Andrea Iannone, che può recriminare per un errore commesso nell’ultimo tentativo, quando stava migliorando il tempo di Pedrosa, ma il distacco conclusivo di 83 millesimi la dice lunga sulla ritrovata competitività del pilota di Vasto, che è apparso stimolato dal confronto interno con lo spagnolo Alex Rins. I big nascosti, ma Marc Marquez ha già mostrato un passo impressionante in ottica gara, motivo per il quale va considerato favorito in vista di domenica. Attenzione al meteo: è prevista pioggia, quindi i valori in pista potrebbero essere rivoluzionati. (agg. di Silvana Palazzo)

PEDROSA SFRECCIA, BIG “NASCOSTI”

Di Daniel Pedrosa hanno detto che forse non è più adatto per affiancare Marc Marquez e che non è più competitivo come un tempo, e lui ha risposto facendo segnare il miglior tempo della FP1 di prove libere del GP di Argentina 2018. La miglior risposta che il pilota della Honda poteva dare l’ha data sulla pista del tracciato argentino, con il primo tempo. La sua Honda è davanti a tutti ed è un risultato importante visto che è prevista pioggia nelle prossime sessioni, quindi i tempi sono destinati ad aumentare se davvero arrivasse l’acqua a bagnare il tracciato. Potrebbe allora essere il Gran Premio degli outsider, con Andrea Iannone tra i possibili protagonisti visto che la sua Suzuki è apparsa veloce e affidabile. Guai però a sottovalutare i big, soprattutto Marc Marquez che quando arrivano i momenti decisivi risponde sempre presente. Qualche perplessità invece sulle Ducati, apparse in difficoltà su un circuito che peraltro non le agevola. (agg. di Silvana Palazzo)

PEDROSA BEFFA IANNONE IN FP1! ROSSI 7°

La prima sessione di prove libere, FP1, del GP di Argentina 2018 si è conclusa e vede a sorpresa Daniel Pedrosa al primo posto: suo il miglior tempo (1:40.303). Al secondo posto Crutchlow, terzo tempo per Andrea Iannone, che con la sua Suzuki ha mostrato subito un buon feeling con il circuito di Termas de Rio Hondo. Marquez, che era partito bene, ha chiuso con il sesto tempo dietro Zarco e Miller. Dietro il campione del mondo in carica Valentino Rossi, che con la sua Yamaha è riuscito a precedere le Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. A chiudere la top ten Danilo Petrucci. Fuori dai primi dieci tempi Maverick Vinales, che ha fatto registrare il tredicesimo tempo. Ad onor del vero, stava andando davvero forte Iannone nel time attack: avrebbe potuto soffiare il primo posto a Pedrosa, se non avesse commesso una clamorosa sbavatura nelle ultime curve. Tempi comunque “relativi”, visto che la pista si è rivelata insidiosa per tutti, visto che era poco gommata per i piloti. (agg. di Silvana Palazzo)

SUBITO FORTE IANNONE

Mentre il cielo a Termas de Rio Hondo si annuvola si accende il semaforo verde e i piloti scendono in pista per la prima sessione di prove libere. Tra i primi big a scendere in pista ci sono Marc Marquez e Jorge Lorenzo. Qualche problema di aderenza nella prima fase, del resto servono diversi giri perché la pista cominci a gommarsi. E anche per questo tendono a cambiare i tempi in classifica. In questa fase interlocutoria sta sorprendendo il malese Syahrin, quarto dietro Crutchlow, Iannone e Miller. Guizzo Ducati con la Pramac del britannico, bene anche la Suzuki del pilota di Vasto, ma siamo ancora all’inizio. Di sicuro si tratta di una pista ostica per la Ducati: se Andrea Dovizioso, che per ora è partito molto cauto, dovesse riuscire a superare questo ostacolo con un podio, allora la situazione si metterebbe bene in ottica iridata. Valentino Rossi invece potrebbe giocarsi la vittoria su questa pista e in effetti è partito subito bene in questi primi minuti di prove libere. (agg. di Silvana Palazzo)

VIA ALLA FP1!

Si accendono i riflettori sul circuito di Termas de Rio Hondo per la seconda prova del Motomondiale 2018. Si comincia con le prove libere di MotoGP, al via la FP1 per un weekend che si preannuncia infuocato. Andrea Dovizioso vorrà sfatare il tabù argentino, mentre Marc Marquez lavorerà per conquistare la pole posizione e proiettarsi da favorito, e quindi con fiducia, alla gara di domenica. Attenzione però alle Yamaha, che l’anno scorso fecero doppietta. La M1 ha fatto sempre bene su questa pista, quindi dobbiamo aspettarci un bel lavoro da Maverick Vinales e Valentino Rossi. Non ci sentiamo di sottovalutare Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo, messi in ombra dai rispettivi compagni di squadra: proprio per questo vorrebbero mettersi in mostra.  Anche Andrea Iannone è arrivato in Argentina con sensazioni positive: al pilota di Vasto piace questa pista, peraltro favorevole alla sua Suzuki. L’anno scorso fece i conti con un ride through per una partenza anticipata, quest’anno proverà a fare meglio. A partire da questo venerdì di prove. (agg. di Silvana Palazzo)

COMINCIA IL WEEKEND DI MOTOGP

La MotoGp oggi, venerdì 6 aprile, riaccende i motori con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Argentina 2018 in diretta dal circuito di Termas de Rio Hondo, secondo appuntamento con il Motomondiale di quest’anno. L’attesa naturalmente è altissima sia tra i piloti e gli addetti ai lavori sia fra i semplici appassionati: infatti dopo il Qatar ci sono state tre settimane di pausa, si può dire dunque che proprio dall’Argentina il Mondiale della MotoGp entra nel vivo e naturalmente da Termas de Rio Hondo tutti si attendono conferme oppure smentite rispetto a ciò che avevamo visto a Losail. Andiamo dunque a vedere tutti gli orari, che naturalmente risentiranno delle cinque ore di fuso orario che ci separano dall’Argentina. Il venerdì della MotoGp avrà inizio alle ore 15.55 italiane (le 10.55 locali) con la FP1 che apre il weekend della classe regina, che come sempre durerà 45 minuti. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 20.05 (le 15.05 dell’Argentina), sessione più indicativa disputandosi negli stessi orari di qualifiche e gara.

LE LIBERE DI MOTOGP IN STREAMING E DIRETTA TV

Le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Argentina 2018 saranno trasmesse oggi, venerdì 6 aprile 2018, su Sky Sport MotoGp HD, il canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky che per la quinta stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della MotoGp e naturalmente anche delle altre classi del Motomondiale. Vediamo dunque le informazioni utili per seguire quanto succederà in Argentina. Il punto di riferimento sarà sempre Guido Meda, ormai storica voce della MotoGp, ma non mancheranno alcune novità. Ad esempio Dovi Vai, una nuova rubrica con Andrea Dovizioso sulle suggestioni e le riflessioni dei piloti nel weekend di gara. Ci sarà anche un nuovo inviato d’eccezione ai box: il pilota sammarinese vice campione del mondo Alex De Angelis. Come sempre il filo conduttore della giornata sarà Paddock Live, la rubrica contenitore che collegherà tutte le varie sessioni di prove delle tre classi. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove in streaming video tramite l’applicazione SkyGo. Per quanto riguarda la tv in chiaro, non si potrà seguire la giornata di oggi su Tv8 (numero 8 del telecomando), perché su questo canale in chiaro saranno visibili soltanto qualifiche e gare: il Gran Premio d’Argentina è comunque uno di quelli che su Tv8 sarà visibile in tempo reale, dunque nei prossimi giorni sarà possibile vivere tutte le emozioni da Termas de Rio Hondo anche per i non abbonati Sky. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

GP ARGENTINA 2018: CIRCUITO E PROTAGONISTI

Si gareggia in una zona scarsamente popolata dell’Argentina, nella quale è stato costruito il circuito proprio con l’intenzione di accrescere il turismo e portare benefici all’economia di questa località termale, come ben dice il nome Termas de Rio Hondo. La novità dell’anno è il nuovo asfalto, che si spera possa avere risolto i problemi con le buche segnalate dai piloti nelle scorse stagione: da questo punto di vista, già oggi avremo risposte importanti. Per il resto, si arriva da un debutto in Qatar che ha visto sul podio Ducati, Honda e Yamaha, grazie ad Andrea Dovizioso, Marc Marquez e Valentino Rossi che erano arrivati sul traguardo racchiusi nello spazio di un solo secondo. L’equilibrio dunque sembra essere garantito: nelle quattro edizioni finora disputate, a Termas de Rio Hondo ha vinto due volte Marquez, una a testa Rossi e Maverick Vinales, dunque siamo 2-2 fra Honda e Yamaha, di conseguenza il duello si annuncia molto interessante e sembra aperto a ogni esito.

Alla Ducati invece Termas de Rio Hondo porta decisamente meno fortuna: ad esempio, Andrea Dovizioso in quattro edizioni ha raccolto in Argentina un secondo posto, ma anche un nono, un tredicesimo e un ritiro. Allarme rosso? Non è detto, perché a dire il vero il Dovi in Sudamerica è stato più sfortunato che colpevole: nel 2016 era stato abbattuto dal compagno di squadra Andrea Iannone quando per la Ducati era in vista un doppio podio; nel 2017 invece il ritiro fu causato da una caduta innescata da Aleix Espargaro. Insomma, c’è una sorta di tabù da sfatare, ma non è detto che in Argentina la Ducati vada più piano rispetto alle due grandi rivali giapponesi. Per avere dunque le risposte a tutti gli interrogativi di questo Gran Premio di MotoGp che ne presenta davvero tanti, torniamo all’attualità, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Argentina 2018 della MotoGp a Termas de Rio Hondo sta per cominciare



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori