DIRETTA / Test Motogp Catalogna 2018 streaming video e tv. Marquez chiude al comando, i tempi (18 giugno)

- Michela Colombo

Test Motogp Catalogna 2018: info streaming video e tv della giornata di prove alla pista del Montmelò. Tempi, orari e classifiche dei protagonisti di questo mondiale.

andrea dovizioso motogp
Diretta MotoGp: Andrea Dovizioso (LaPresse)

Marc Marquez ha chiuso al primo posto della classifica dei tempi la giornata dei test della MotoGp al Montmelò, questa sessione di prove a Barcellona che è andata ad aggiungersi al Gran Premio di Catalogna disputato ieri. Nel finale di sessione Marquez si è spinto fino al tempo di 1’38”916, precedendo un ottimo Andrea Iannone, secondo a 104 millesimi di ritardo dal campione del Mondo in carica davanti a Tito Rabat, terzo a 446 millesimi dal leader della classifica iridata anche di questa stagione. Quarto nonostante una caduta Danilo Petrucci, il cui ritardo dallo spagnolo è stato di 572 millesimi. Ecco poi il francese Johann Zarco che è quinto davanti alle due Honda di Cal Crutchlow e Dani Pedrosa, sesto e settimo, per chiudere le prime dieci posizioni troviamo ancora Alex Rins ottavo, Maverick Vinales nono e Jack Miller decimo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

POSIZIONI STABILI

Quando mancano ormai appena due ore scarse alla fine della giornata dei test della MotoGp al Montmelò, la classifica dei tempi di questa sessione di prove a Barcellona continua a sorridere ad Andrea Iannone, sempre al primo posto con il tempo di 1’39”020 davanti a Tito Rabat, secondo a 342 millesimi dallo scatenato abruzzese della Suzuki. Iannone sta dunque guidando la classifica con ampio margine; al terzo posto resta sempre stabile Danilo Petrucci, il cui ritardo dal connazionale è di 468 millesimi. Ecco poi il francese Johann Zarco che è quarto appena sopra il mezzo secondo di ritardo da Iannone e di poco avanti al campione del Mondo Marc Marquez, al momento quinto con un ritardo di 548 millesimi. Si può dunque facilmente capire come nel pomeriggio nulla sia cambiato rispetto alla gerarchia che era maturata al termine della mattina, anche se proprio per Petrucci va segnalata una caduta, fortunatamente senza conseguenze fisiche di rilievo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PETRUCCI TERZO

Quando siamo ormai circa a metà della giornata dei test della MotoGp al Montmelò, la classifica dei tempi di questa sessione di prove a Barcellona continua a sorridere ad Andrea Iannone, sempre al primo posto con il tempo di 1’39”020 davanti a Tito Rabat, buon protagonista finora della giornata sul Circuit de Catalunya, secondo a 342 millesimi dallo scatenato abruzzese della Suzuki. Iannone sta dunque guidando la classifica con ampio margine; al terzo posto è salito Danilo Petrucci, il cui ritardo dal connazionale è di 468 millesimi. Ecco poi il francese Johann Zarco che è quarto appena sopra il mezzo secondo di ritardo da Iannone e di poco avanti al campione del Mondo Marc Marquez, al momento quinto con un ritardo di 548 millesimi. Franco Morbidelli è invece uscito dalla top 10, attualmente chiusa da Dani Pedrosa a circa un secondo da Iannone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IANNONE AL COMANDO

Andrea Iannone è balzato al comando della classifica dei tempi della giornata dei test della MotoGp al Montmelò, dove le scuderie si sono fermate dopo la gara disputata ieri sempre sul circuito nei pressi di Barcellona. Andrea Iannone con il tempo di 1’39”020 precede un Tito Rabat che si conferma comunque eccellente protagonista di questa mattina ed è secondo a 342 millesimi dallo scatenato abruzzese della Suzuki, che pur da separato in casa anche ieri ha fatto meglio del compagno di squadra Alex Rins. Iannone sta guidando la classifica con ampio margine, se si considera che per il terzo posto di Johann Zarco siamo già ad oltre mezzo secondo dall’italiano, poi ecco Danilo Petrucci quarto a pochi millesimi dal francese e davanti a Marc Marquez, al momento quinto con un ritardo di 625 millesimi. Decima posizione invece per Franco Morbidelli, staccato di un secondo e due decimi da Iannone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RABAT PARTE BENE

Da poco più di un’ora è cominciata la giornata dei test della MotoGp al Montmelò, già sede ieri del Gran Premio che da molti anni si disputa nei pressi di Barcellona. La classifica dei tempi per il momento vede davanti a tutti Tito Rabat, che avendo fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’39”420 si toglie la soddisfazione di precedere tutti i big della MotoGp. Al secondo posto troviamo il francese Johann Zarco, staccato di 114 millesimi dallo spagnolo, mentre il campione del Mondo in carica Marc Marquez è terzo a 225 millesimi dal meno illustre connazionale. Tra gli italiani ci sono in primo piano Andrea Iannone che è quarto a quasi mezzo secondo da Rabat e Danilo Petrucci che occupa la quinta posizione a 661/1000. Buono anche l’inizio di giornata da parte di Franco Morbidelli, settimo a circa otto decimi di ritardo dal leader. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Stanno per accendersi i test per la Motogp sulla pista di Montmelò: dopo il Gp di Catalogna è ancora tempo per i campionissimi del Motomondiale di mettersi alla prova, e per provare i nuovi sviluppi studiati dalle varie case. Si lavora quindi alacremente questa mattina a Barcellona, ma in casa Yamaha l’umore non è poi così roseo. Nonostante il terzo gradino del podio ottenuto in gara ieri in Catalogna, Valentino Rossi infatti non è parso entusiasta per i pochi risultati finora ottenuti. Il Dottore ha infatti dichiarato: “Domani ci sono i test e proveremo qualcosa, niente di speciale ma piccole cose che potrebbero aiutarci. Secondo me l’area dove soffriamo di più rispetto alla concorrenza è l’accelerazione e quindi l’elettronica. Siamo quelli che hanno sofferto di più il passaggio alla centralina unica.”. Staremo a vedere che cosa ci dirà la pista e cosa l’asfalto di Montmelò dirà a Rossi e la Yamaha: i test stanno per avere inizio!

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA GIORNATA DI TEST

Ricordiamo infine che la giornata di test a Barcellona 2018 della Motogp, non saranno visibile in diretta tv e di conseguenza non sono state fornite indicazioni riguardanti una diretta streaming video. Ricordiamo però che sulla piattaforma satellitare di Sky,il canale 200 Sky Sport 24 offrirà a tutti gli spettatori numerosi spazi di approfondimento e aggiornatementi su quanto sta accadendo in pista della Catalogna. Ricordiamo poi di collegarsi al sito ufficiale della Motogp all’indirizzo www.motogp.com per poter usufruire del Live timing, oltre che il profilo Twitter ufficiale (@MotoGP) per rimanere aggiornati su tutte le novità.

PRESENTAZIONE GIORNATA

Pur dopo il Gp di Catalogna 2018, la Motogp non lascia il tracciato di Montmelò e anzi torna oggi, lunedi 18 giugno 2018, in pista a Barcellona per disputare una giornata di test, dove sono attesi tutti i protagonisti di questo motomondiale. Dopo che nei giorni scorsi alcune scuderie avevano già effettuato alcune prove private, è ora di vedere tutti in pista per testare alcune migliorie preparate dalle varie case per la prossima parte del campionato della Motogp. Sulla carta vediamo che sono ancora ben 12 i Gran Premi che attendono tutti i piloti: ecco quindi l’ottima occasione di prova su un circuito ben noto e affatto banale come quello del Montmelò, per le ultime novità che potrebbero pure dare un volto nuovo a questa appassionante stagione.  Segnaliamo quindi subito gli orari: i test di Catalogna 2018 avranno quindi inizio alle ore 10.00 e si spegneranno con la bandiera a scacchi solo alle ore 18.00.

I PROTAGONISTI PIU’ ATTESI

Alla vigilia della prova di Barcellona, ovviamente tra i protagonisti più attesi vi sono coloro che ieri hanno fatto faville sempre sulla pista del Montmelò al Gp di Catalogna 2018. Ecco quindi che gli occhi saranno tutti fermi di Jorge Lorenzo (che pur l’anno prossimo cambierà colori e moto) oltre che sul campione in carica della Motogp Marc Marquez: attenzione quindi anche a Valentino Rossi, che pure alla vigilia non è sembrato cosi ottimista riguardo a questi test. Chi invece avrò molto da lavorare sarà Andrea Dovizioso, caduto ai primi giri del via: l’azzurro è stato confermato anche per il prossimo anno in Ducati e quindi è in pieno lavoro di sviluppo. Le Ducati hanno mostrato qua come un po’ tutta in questa parte della stagione di potersela giocare anche in piste difficili, al netto delle sfortune: c’è però ancora molto da fare a Borgo Panigale. Stessa cosa per la Yamaha: la casa del diapason è ben lungi dal raggiungere i propri traguardi di inizio stagione: la giornata di test comparativa a Catalogna sarà quindi un’occasione privilegiata per Rossi e Vinales. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori