MotoGp diretta Mugello 2018/ Qualifiche live: Valentino Rossi in pole position! Tre italiani nei primi 5!

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp qualifiche, FP3 e FP4 live del GP Italia 2018 al Mugello: cronaca e tempi delle sessioni in programma sul circuito toscano (oggi sabato 2 giugno)

valentino rossi MotoGp
Diretta MotoGp - LaPresse: Valentino Rossi

Sarà che è la Festa della Repubblica, e allora i nostri portacolori si sentono in dovere di esaltarsi: ma nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia valido per il Mondiale della MotoGP che hanno visto Valentino Rossi conquistare la pole position non è stato soltanto il Dottore a rappresentare al meglio il nostro Tricolore. Basta un dato a chiarire quello che intendiamo: nelle prove del Mugello sono infatti addirittura 3 gli italiani nelle prime 5 posizioni sulla griglia di partenza. In pole, come detto, Valentino Rossi su Yamaha; poi rispettivamente quarto e quinto classificato abbiamo Andrea Iannone su Suzuki e Danilo Petrucci su Ducati. Ad interrompere la trama tricolore in seconda e terza piazza soltanto gli spagnoli Jorge Lorenzo e Maverick Vinales: ma chissà che nel weekend della Repubblica non si riesca a sognare un podio tutto azzurro. Del resto è pur sempre il Gp d’Italia…(agg. di Dario D’Angelo)

VALENTINO ROSSI CONQUISTA LA POLE POSITION

Valentino Rossi manda in visibilio il pubblico del Mugello conquistando la pole position nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia: a 39 anni il Dottore di Tavullia è ancora in grado di mettere in riga colleghi ormai molto più giovani di lui e che potrebbero essere i suoi figli, Rossi ha chiuso il giro in 1’46″208 firmando così il nuovo record ufficiale della pista. Jorge Lorenzo si è fermato a soli 35 millesimi dal suo ex-compagno di box in casa Yamaha, completa la prima fila l’altra Yamaha Movistar di Maverick Vinales (1’46″304). In seconda fila si accomoderanno Andrea Iannone (1’46″347), Danilo Petrucci (1’46″445) e Marc Marquez (1’46″454) che ancora una volta non trova il giro buono nel momento in cui serve davvero. Malino anche Andrea Dovizioso (1’46″500) che non va oltre il settimo tempo e si deve accontentare della terza fila così come Cal Crutchlow (1’46″813) e Johann Zarco (1’46″830). In quarta fila troveremo Alex Rins, Jack Miller e Franco Morbidelli. [agg. di Stefano Belli] GP ITALIA, DIRETTA LIVE

SORPRESA MILLER, È IN Q2 ASSIEME A VINALES! ELIMINATO PEDROSA

A sorpresa è stato Jack Miller il pilota più veloce nella prima sessione di qualifica che si è da poco conclusa sul circuito del Mugello, sede del Gran Premio d’Italia della classe MotoGp. Nel corso della Q1 l’australiano della Ducati Pramac ha fermato il cronometro sull’1’46″771, precedendo di appena 35 millesimi Maverick Vinales (1’46″806) che in extremis è riuscito a tenere dietro Tito Rabat (1’46″908) e ad accedere alla seconda e ultima chance. Grande delusione per Dani Pedrosa solamente decimo e a distanza siderale dai primi, il portacolori della Honda Repsol non è mai stato in lizza per accedere alla Q2 e domani partirà addirittura dalla ventesima casella sulla griglia di partenza. Eliminati anche Syahrin, i fratelli Espargaro, Bautista, Smith, Nakagami, Luthi, Abraham, Redding e Simeon. [agg. di Stefano Belli]

MIGLIOR TEMPO PER IANNONE NELLA FP4, COMINCIANO LE QUALIFICHE

Andrea Iannone è stato il più veloce anche nella quarta e ultima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento del mondiale 2018 di MotoGp. Sul circuito del Mugello il centauro di Vasto ha girato in 1’47″548, mettendo in riga la concorrenza: Lorenzo (1’47″632) si è fermato a 84 millesimi dal portacolori della Suzuki, terzo tempo per Andrea Dovizioso (1’47″698) a un decimo e mezzo da Iannone, solamente quarto Marc Marquez (1’47″739) che rimane comunque un cliente scomodissimo per le qualifiche, in sesta posizione troviamo Valentino Rossi (1’47″856) con Alex Rins (1’47″864), Jack Miller (1’48″038), Johann Zarco (1’48″059) e Danilo Petrucci (1’48″103) che completano la top 10 dalla quale è rimasto escluso Franco Morbidelli che in ogni caso sarà tra i protagonisti delle qualifiche che prenderanno il via tra pochi minuti. [agg. di Stefano Belli] 

LORENZO IL PIU’ VELOCE IN PISTA

Da circa un quarto d’ora è in corso sulla pista del Mugello la quarta e ultima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento del mondiale 2018 di MotoGp. Al momento la classifica dei tempi vede Jorge Lorenzo davanti a tutti, il maiorchino della Ducati precede il compagno di box Andrea Dovizioso, il migliore della pattuglia Honda è Marc Marquez che detiene il terzo tempo, Rossi occupa la quarta posizione e tra i piloti Yamaha è quello messo meglio attualmente, davanti a Rins, Vinales, Zarco (finito a terra in uscita da curva 6), Miller, Petrucci e Morbidelli. Fuori dalla top ten Andrea Iannone che non è ancora riuscito ad assemblare un giro buono, nelle retrovie anche Dani Pedrosa protagonista di un’innocua caduta che gli farà comunque perdere un po’ di tempo prezioso. [agg. di Stefano Belli] 

VIA ALLA FP4

Alle ore 13.30 è previsto l’inizio della PF4, ultima sessione di prove libere prima delle qualifiche del Gran Premio d’Italia in programma sul circuito del Mugello, sesta tappa del mondiale 2018 di MotoGp. I piloti avranno a disposizione l’ultima mezz’ora di tempo per sistemare le moto e perfezionare il feeling con le gomme e la pista in vista delle due sessioni di qualifica che si terranno subito dopo la fine delle libere. Probabilmente la maggior parte si concentrerà sulla ricerca del giro secco perfetto, senza sbavature, per poter fare bella figura e ottenere un buon piazzamento sulla griglia di partenza. Anche oggi splende il sole, giornata estiva con il caldo a farla da padrone, le alte temperature potrebbero mettere in difficoltà la gomma soft e accorciarne il ciclo di vita, un fattore che diventerà ancora più determinante domani in gara. [agg. di Stefano Belli] 

GLI ITALIANI IN LIZZA PER LA POLE

Il Gran Premio del Mugello può diventare un terreno di caccia per i piloti di casa: dopo il forfait di Pirro che ovviamente non ha ricevuto il via libera dei medici per tornare in pista (e ci mancherebbe), gli italiani mantengono alta la bandiera tricolore centrando l’accesso diretto nella Q2. Iannone, Rossi, Petrucci, Morbidelli e Dovizioso hanno concluso la FP3 nella top 10, per cui li rivedremo direttamente nella seconda e ultima manche di qualifiche (prima, però, c’è la FP4) dove daranno battaglia per un posto nelle prime quattro file della griglia di partenza. La speranza è che nel giorno della Festa della Repubblica, un nostro rappresentante conquisti la pole position anche se non sarà facile tenere testa a un certo Marc Marquez, che quest’anno dispone di una Honda che va fortissimo su tutte le tipologie di circuito. [agg. di Stefano Belli] 

BEN CINQUE ITALIANI IN Q2, MIGLIOR TEMPO PER MARQUEZ

Si è conclusa da pochi minuti la terza sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia, in programma questo weekend sul circuito del Mugello che ospita il sesto appuntamento del mondiale 2018 di MotoGp. Nei minuti conclusivi della FP3 Marc Marquez ottiene il miglior tempo in 1’46″439, precedendo di 296 millesimi Andrea Iannone (1’46″735) e di oltre tre decimi Valentino Rossi (1’46″775). In quarta posizione troviamo Jorge Lorenzo (1’46″782) che è il migliore dei ducatisti, seguono Zarco (1’46″863), Petrucci (1’46″946), Crutchlow (stesso tempo di Petrucci), Morbidelli (1’46″987), Rins (1’47″056) e Dovizioso (1’47″086): ben cinque italiani entrano direttamente nella Q2 dalla quale rimangono momentaneamente esclusi Maverick Vinales e Dani Pedrosa che dovranno prendere parte alla Q1 nel tentativo di strappare gli ultimi due posti a disposizione. [agg. di Stefano Belli] 

DOVIZIOSO E PETRUCCI SI MIGLIORANO

Sul circuito del Mugello è in corso la terza sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia, sesto appuntamento del mondiale 2018 di MotoGp. I piloti stanno girando nel tentativo di migliorare i tempi fatti registrare ieri, da segnalare la risalita di Andrea Dovizioso che si è portato in ottava posizione grazie all’utilizzo di una gomma morbida nuova all’anteriore. Al momento resta fuori dalla top 10 Jorge Lorenzo che rischia quindi di dover prendere parte alla Q1, così come Pedrosa che è solamente quattordicesimo, mentre resta nei primi dieci Franco Morbidelli con Petrucci che gira in 1’47″384, Iannone resta leader con un margine rassicurante su Vinales e Marquez. Da segnalare una caduta senza conseguenze per Jack Miller che va a terra in uscita da curva 12, l’australiano si rialza da solo e viene riaccompagnato ai box dai commissari di percorso. [agg. di Stefano Belli] 

VIA ALLA FP3

Alle ore 9.55 comincerà la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Italia che anche quest’anno si corre sul circuito del Mugello. I piloti della MotoGp tornano in pista con l’obiettivo di migliorare i tempi ottenuti nella giornata di ieri, anche perché al termine della FP3 i primi dieci avranno la certezza di disputare direttamente la Q2 saltando così la prima manche delle qualifiche, che mette in palio gli ultimi due posti a disposizione, una formula che assomiglia a una lotteria e che per questo motivo è preferibile evitare per non correre rischi. Si terrà conto della classifica combinata dei tempi delle precedenti libere, per cui chi è riuscito a trovare un buon feeling con le gomme e un’ottimale messa a punto della moto è già a metà dell’opera, come Andrea Iannone che finora è l’unico a essere sceso sotto l’1’47”. I ducatisti Lorenzo e Dovizioso dovranno invece impegnarsi per rientrare nella decina buona, e anche a Petrucci e Rossi servirebbe limare qualche decimo per stare più tranquilli. [agg. di Stefano Belli] 

SUZUKI E IANNONE IN GRAN SPOLVERO

Al di là del grande spavento per il bruttissimo incidente di Michele Pirro, la giornata di ieri ha messo in evidenza una Suzuki in grande forma, con Andrea Iannone che è stato il più veloce nelle prime due sessioni di prove libere. Sulla pista del Mugello dovrebbe essere scongiurato un dominio della Honda che ha fatto la voce grossa sia a Jerez che a Le Mans, il che non vuol dire che non vedremo Marc Marquez lottare per la vittoria: il campione del mondo in carica della MotoGP ha chiuso infatti con il terzo tempo, dietro a Iannone (quasi mezzo secondo di ritardo nei confronti del centauro di Vasto) e a Vinales. Un po’ più indietro la Ducati, tra i piloti che rappresentano la Casa di Borgo Panigale il meglio piazzato è Jack Miller che in sella alla moto del team Pramac ha ottenuto il quinto tempo, anche Petrucci è riuscito a stare davanti ai ducatisti ufficiali Lorenzo (decimo) e Dovizioso (tredicesimo). In tutto ciò, Valentino Rossi occupa la settima posizione, un piazzamento che gli consentirebbe di entrare direttamente in Q2, a patto di rimanere nella top 10 anche al termine della FP3 che si consumerà tra poco più di un’ora. [agg. di Stefano Belli]

PROGRAMMA E ORARI DEL SABATO

La MotoGp è ancora in diretta: oggi, sabato 2 giugno, grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio d’Italia 2018 sul circuito del Mugello, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del sesto appuntamento con il Motomondiale 2018, il primo dei due sul territorio italiano nel corso della stagione. Ricordiamo adesso tutti gli appuntamenti, utili per avrà la fortuna di vivere tutto in diretta dal Mugello per un weekend che è sempre indimenticabile, ma anche a chi seguirà i vari eventi da casa: si parte alle ore 9.55 con le prove libere FP3, 45 minuti particolarmente importanti anche perché definiranno la classifica combinata delle prime tre sessioni di libere che stabiliscono i dieci qualificati direttamente al Q2; alle ore 13.30 i 30 minuti della FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 14.10 via alla Q1, alle ore 14.35 ecco la decisiva Q2 che definirà le prime quattro file della griglia di partenza, secondo il format che è ormai consolidato, essendo usato da diverse stagioni.

MOTOGP, LE QUALIFICHE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Giornata fondamentale per l’appuntamento più atteso dell’anno della MotoGp per gli appassionati italiani. Anche quest’anno il Motomondiale è trasmesso integralmente da Sky sul satellite: il Gran Premio sulle colline toscane è una gara unica e dal fascino impareggiabile; la bella notizia per chi non potrà essere presente di persona al Mugello e non è nemmeno abbonato Sky è che il Gp Italia sarà visibile in tempo reale in chiaro, proprio dal momento che si tratta di un evento che si svolge sul suolo italiano. Ricordiamo pure che la diretta streaming video sarà garantita agli abbonati tramite l’applicazione SkyGo. Il punto di riferimento è sempre Guido Meda, ormai storica voce della MotoGp, ma non mancano in questo 2018 alcune novità nell’offerta Sky per le moto. Ad esempio Dovi Vai, una nuova rubrica con Andrea Dovizioso sulle suggestioni e le riflessioni dei piloti nel weekend di gara. Ci sarà anche un nuovo inviato d’eccezione ai box: il pilota sammarinese già vice campione del mondo Alex De Angelis. Come sempre il filo conduttore della giornata sarà Paddock Live, la rubrica contenitore che collegherà tutte le varie sessioni delle tre classi. Per quanto riguarda la tv in chiaro, si potrà seguire la giornata di oggi su Tv8 (numero 8 del telecomando): il Gran Premio d’Italia come abbiamo accennato è uno di quelli che su Tv8 sarà visibile in tempo reale, dunque sarà possibile vivere tutte le emozioni delle tre gare delle classi del motociclismo dal Mugello anche per i non abbonati Sky, senza dover attendere repliche o differite. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

PROVE LIBERE 1, IANNONE DOMINA

La prima sessione di prove libere del Gran Premio del Mugello ha avuto come protagonista Andrea Iannone, primo con il tempo di 1.47.253. In seconda posizione Michele Pirro, staccato di cinque decimi dal pilota di Vasto. La wild card della Ducati ha sopravvanzato Andrea Dovizioso di circa un decimo, quarto lo spagnolo Maverick Vinales, primo dei piloti Yamaha, staccato di sette decimi rispetto al miglior tempo di Iannone. Quinta posizione per Jack Miller con la sua Ducati del team Alma Pramac Racing. L’australiano si è messo alle spalle il campione del mondo in carica, nonché numero uno della classifica piloti di quest’anno, Marc Marquez. Ottima settima posizione per Franco Morbidelli, protagonista in positivo nel Gran Premio di casa. Il rookie della Motogp della stagione 2018 ha avuto il merito di chiudere davanti al 9 volte campione iridato Valentino Rossi, ottavo a nove decimi di distacco da Iannone. Nono tempo per Iannone, che paga un millesimo di ritardo da Valentino e oltre due decimi dal compagno di squadra Dovizioso. Decimo Cal Crutchlow, staccato di 10 millesimi da Lorenzo. Deludente, nelle prime prove libere, la prova di Johann Zarco, che chiude soltanto in undicesima posizione. Dodicesimo Alex Rins, tredicesima l’altra Ducati del team Alma Pramac guidata da Danilo Petrucci, che termina a un secondo da Andrea Iannone.

PROVE LIBERE 2, CHE PAURA PER PIRRO!

Le seconde prove libere del Gran Premio d’Italia della Motogp sono state funestate dal terribile incidente occorso a Michele Pirro, secondo al termine della prima sessione delle libere di quest’oggi. Nella staccata della San Donato la wild card del team ufficiale Ducati ha avuto un problema con le pinze dei freni, tanto da essere sbalzato dalla moto e cadere rovinosamente a terra battendo violentemente la testa. Il pilota 31 enne di San Giovanni Rotondo è stato trasportato in ospedale dove gli è stata riscontrata una commozione cerebrale. L’ultimo bollettino medico sottolinea come Pirro sia cosciente, muova tutti gli arti e sia in grado di parlare. Per quanto riguarda i tempi cronometrati, anche nelle seconde libere Andrea Iannone si conferma il più veloce di tutti, con il tempo di 1.46.735, migliorando di mezzo secondo il tempo fatto registrare nelle prime libere. Seconda posizione per Maverick Vinales, con la Yamaha che conferma di essere competitiva sulla pista del Mugello. Lo spagnolo, in ritardo di quasi quattro decimi, si è messo alle spalle il connazionale Marc Marquez, che chiude in terza posizione. Quarto tempo, invece, per Johann Zarco, che recupera rispetto alla prestazione opaca del mattino e si porta a sei decimi da Iannone. Quinto tempo per Jack Miller, davanti alla Honda del tempo di Lucio Cecchinello Cal Crutchlow, che ha un ritardo di quasi sette decimi. Soltanto settimo Valentino Rossi, con 7 decimi di ritardo. Ottavo Franco Morbidelli, mentre chiudono in nona e decima posizione le Ducati di Petrucci e Lorenzo.

GP ITALIA 2018 MOTOGP: LA STORIA

In attesa di vivere questa grande giornata sul bellissimo ed impegnativo tracciato di proprietà della Ferrari sulle colline toscane nei pressi di Scarperia, facciamo una breve storia del Gran Premio d’Italia. Naturalmente la storia delle gare motociclistiche in Italia è decisamente lunga, visto che la prima edizione del Gran Premio risale addirittura al 1914. Da segnalare che a partire dal 1922 il Gp italiano fu ribattezzato Gran Premio delle Nazioni, titolo che tenne fino al 1990 prima di riprendere solo dal 1991 la dizione attuale. Quanto alla sede della gara – limitandoci alle edizioni a partire dal 1949, cioè da quando esiste il Motomondiale – per decenni fu Monza a farla da padrone, visto che bisogna arrivare al 1969 per trovare un’edizione ospitata da Imola. Negli anni successivi le due piste si alternarono fino al 1973, quando al primo giro della gara delle 250 a Monza morirono Renzo Pasolini e Jarno Saarinen. Per qualche anno il circuito brianzolo uscì di scena ma Imola non rimase sede unica, perché nel 1976 fece la sua prima apparizione il Mugello e nel 1980 ecco Misano Adriatico. L’anno successivo riapparve Monza e l’alternanza fra le tante piste di cui l’Italia dispone andò avanti fino al 1993, quando Misano ospitò per l’ultima volta il Gran Premio d’Italia – tornato da tre anni con quella denominazione – prima che dal 1994 il Mugello diventasse la sede fissa, una tradizione che dura quindi ormai da ben 22 anni, mentre Misano è rientrata nel calendario iridato nel 2007 ospitando il Gp di San Marino, che in precedenza era già stato disputato per nove volte fra il 1981 e il 1993, alternandosi fra Imola, Misano e lo stesso Mugello, con la curiosità che a volte ci fu il Gp d’Italia a Misano (vicinissimo al Titano) mentre il Gp di San Marino era quello sulla pista toscana.

I NUMERI DI VALENTINO ROSSI

Il dominatore del Mugello è senza dubbio Valentino Rossi, che ci ha vinto ben nove volte: nel 1997 in 125, nel 1999 in 250 e poi le sette clamorose vittorie consecutive in MotoGp dal 2002 al 2008. Questo però significa pure che il numero 46 non vince da queste parti da ben dieci anni, quasi un sortilegio con sfortune varie – su tutte l’infortunio del 2010 e il motore rotto due anni fa – dopo tanti trionfi. Da allora e fino al 2016 c’erano state altre quattro vittorie italiane: Mattia Pasini (2009) e Andrea Iannone (2010 e 2012) in 250/Moto2, Romano Fenati nel 2014 in Moto3, poi però è arrivata la memorabile tripletta della scorsa stagione con Andrea Migno vittorioso in Moto3, Mattia Pasini in Moto2 e Andrea Dovizioso in MotoGp, per di più in sella alla Ducati. In generale però nella classe regina il nuovo dominatore è Jorge Lorenzo, che ha vinto per tre volte consecutive dal 2011 al 2013 prima della vittoria di Marc Marquez nel 2014, ma è tornato a dominare infilando un’altra doppietta nel 2015 e 2016, dunque vanta cinque vittorie negli ultimi sette anni, anche se con la Ducati le cose non stanno funzionando e di conseguenza Borgo Panigale punta soprattutto su un possibile bis del Dovi. Ma adesso è giunto il tempo di tornare all’attualità e di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio d’Italia 2018 della MotoGp sul circuito del Mugello sta per cominciare



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori