Motogp, Lorenzo firma con la Honda/ Bianchi: inaspettato! Con Marquez il top, Pedrosa forse ritiro (esclusiva)

Motogp: intervista esclusiva a Pierpaolo Bianchi sull’arrivo di Lorenzo in Honda e di Petrucci in Ducati. Come si muoverà il prossimo mercato piloti?. 

video caduta jorge lorenzo
Jorge Lorenzo (LaPresse)

La notizia che anima questo giorni il circus della Motogp è senza dubbio il prossimo passaggio di Jorge Lorenzo alla Honda. Lo spagnolo quindi al termine del campionato 2018 lascerà la scuderia di Borgo Panigale per prendere il posto di Dani Pedrosa in HCR dove ad attenderlo ci sarà ovviamente Marc Marquez. Diretta conseguenza di tale affare anche la promozione di Danilo Petrucci dalla Pramac alla Ducati: sarà quindi l’umbro a far coppia con Andrea Dovizioso sulla Rossa di Gigi Dall’Igna nel campionato 2019 della Motogp. Giunti quindi alla vigilia della prova in Catalogna è il mercato a farla da padrone: le notizie non mancano e sono tanti coloro che si chiedono quale sarà il futuro di alcuni piloti, come Pedrosa, al momento senza team per la prossima stagione. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito l’ex pilota Pierpaolo Bianchi: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Si aspettava l’arrivo di Lorenzo alla Honda? Sinceramente no, è stata una notizia che mi ha colto completamente alla sorpresa. Non me l’aspettavo proprio per niente.

Quali sono i motivi della scelta giapponese di puntare sul pilota spagnolo? Avranno fatti i loro conti, sapendo la prossima stagione di avere in squadra due grandi piloti come Marquez e Lorenzo. Se non vinci con uno vinci con un altro!

Pensa che potrà esserci un rilancio di Lorenzo? Direi proprio di sì. Avete visto cosa ha fatto Lorenzo al Mugello…Ora bisognerà aspettarsi un grande Lorenzo a Montmelo, un Lorenzo spesso sul podio fino alla fine della stagione.

11 Mondiali in due: la convivenza tra Lorenzo e Marquez sarà difficile? Non lo so, non posso sapere come potrà essere la convivenza tra questi due fuoriclasse della MotoGP

Honda ancor più regina della MotoGp? La Honda è forte, ma oltre al valore tecnico avere in squadra due campioni come Marquez e Lorenzo garantirà un alto valore di rendimento. Saranno sempre loro a fare la differenza.

E Pedrosa dove andrà a correre? Per me ha già avuto una grandissima carriera, potrebbe anche smettere. Poi se vuole potrebbe trovare sempre un team con cui correre.

Cosa potranno fare gli altri team? Competere al meglio come al solito, cercando di contrastare la Honda.

In particolare come vede la situazione della Yamaha e della Ducati? La Yamaha è sempre una grande moto che potrebbe fare ancora bene, con un sempre competitivo Valentino Rossi. E’ Vinales che sta andando indietro. La Ducati avrà in Dovizioso e Petrucci due ottimi piloti, molto bravi, capaci di grandi risultati.

Non è un rischio quindi per la Ducati puntare su Petrucci? No, Petrucci è forte, è un pilota molto valido, poi avrà tutta questa stagione per dimostrare tutto questo.

Cosa potrà fare il pilota italiano la prossima stagione? Non lo so, questa è una cosa che mi fa arrabbiare, pensiamo a questa stagione, a chi vincerà il mondiale. Siamo solo all’inizio del Mondiale, mancano ancora tanti Gran Premi alla fine della stagione perchè pensare al 2019? Mi sembra tutto assurdo quello che sta succedendo. Non conosciamo ancora chi vincerà le varie gare, il titolo. E’ una MotoGp sbagliata, stiamo diventando come il calcio, come il suo calciomercato. Non vanno bene le cose…

Non le piace questo mercato piloti? No, sono polemico, sono arrabbiato, stiamo esagerando, non mi interessa. E’ veramente una cosa che non capisco. Pensiamo a correre, non alle chiacchiere. Non mi interessa il mercato dei piloti, stiamo diventando proprio come la Formula 1, come il calcio. Non mi piace chi parla troppo di queste cose dimenticando che c’è ancora un Mondiale da correre…

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori