DIRETTA/ MotoGp streaming video SKY prove libere live: zampata di Lorenzo nella Fp2! (GP Germania 2018)

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Germania 2018 Sachsenring: cronaca e tempi delle due sessioni sul circuito sassone (oggi venerdì 13 luglio).

13.07.2018 - Mauro Mantegazza
marc_marquez_motogp_73_le_mans
Marc Marquez (LaPresse)

Si è appena chiusa la Fp3 del Gp di Germania 2018 e lo ha fatto con una grande sorpresa alla bandiera a scacchi: proprio negli ultimi istanti della prova libera al Sachsenring Jorge Lorenzo ha lanciato una zampata unica alla classifica dei tempi. Lo spagnolo, dopo una giornata davvero opaca pare aver trovato l’asset giusto alla sua Ducati visto il tempone di 1.20.885: primo e unico a infrangere il muro dell’1.21 in questa sessione di prove libere e non solo. Ottimi risultati in generale dalla scuderia di Borgo Panigale nella Fp2: la classifica dei tempi vede Prtrucci secondo e Dovizioso quarto, con solo Iannone a rompere la striscia con la sua Suzuki. A chiudere la top ten anche Marquez, Vinales, Nakagami, Miller, Crutchlow e Bautista. A spiegazione dei tempi va però anche detto che anche in questa Fp2 Marc Marquez non ha spinto troppo sull’acceleratore per meglio studiare l’uso delle gomme della sua Honda al Sachsenring. dubbi e problemi analoghi anche per Rossi, la cui Yamaha M1 pare proprio non andare sull’asfalto tedesco: per il Dottore solo la 17^ posizione alla bandiera a scacchi della Fp2 oggi pomeriggio. (agg Michela Colombo) GP GERMANIA 2018, DIRETTA LIVE   –  CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEI TEMPI DELLA FP2

INCIDENTE PER MIKA KALLIO

Siamo entrati da pochissimo nel vivo della seconda sessione di prove libere del Gp di Germania 2018 e anche questo pomeriggio i vari protagonisti della Motogp ci hanno messo qualche minuti in più per prendere le misure con la pista del Sachsenring. Entrati però nei giri, ecco che il favorito numero 1 al successo domenica sull’asfalto tedesco si è messo subito il luce: parliamo infatti di Marc Marquez che passati i primi dieci minuti dal semaforo verde ha subito spinto sull’acceleratore alla ricerca di un ottimo tempo. Al momento la classifica dei tempi vede l’alfiere della Honda in testa con il crono di 1.21.349. Alle spalle di Marquez ecco ora Dovizioso, Lorenzo, Petrucci e Bautista nella top five ma ovviamente siamo solo all’inizio della seconda sessione di prove libere al Sachsenring. Da segnalare però un brutto episodio appena accaduto sull’asfalto tedesco, ovvero il terribile incidente occorso a Mika Kallio in curva 8. Il pilota finlandese è andato a sbattere contro le barriere ed per fortuna è stato immediatamente soccorso dallo staff medico e portato via in barella: se non altro l’alfiere Ktm pare cosciente e riesce a stare seduto sulla barella. (agg Michela Colombo) 

INIZIA LA FP2

Sta per accendersi la tanto attesa Fp2 del Gp di Germania 2018: la Motogp torna quindi protagonista sulla pista del Sachsering e per la classe regina ora ci attendiamo una grande prova del campione del mondo in carica, ovvero Marc Marquez. Lo spagnolo ha giocato in maniera apparentemente coperta nella prima sessione di prove libere della mattina, ma di certo l’alfiere di Cervera oggi pomeriggio ci delizierà con un time attacco di primo livello. Dopo tutto le sensazioni dello stesso Marquez in vista della prova tedesca erano ottime, come lui stesso ha dichiarato solo ieri: “Tutti ovviamente parlano delle otto vittorie in fila, ma dopo Assen devo dire che ho meno pressione. In Olanda ero un po’ preoccupato perché sapevo che avrei dovuto stringere i denti, invece sono risultato sempre competitivo, sessione dopo sessione, fino alla vittoria. Ora ho un buon vantaggio in classifica generale, per cui vedremo come andrò in questo weekend, soprattutto il comportamento delle gomme che, come sempre, faranno la differenza”. Vedremo però che dirà la pista: la Fp2 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)  

DOVIZIOSO: GOMME STRANE MA OGGI..

Non è stato certo il migliore oggi in pista nella Fp1 del Gp di Germania 2018, ma si è rivelato sempre competitivo sulla pista del Sachsenring anche Andrea Dovizioso. L’italiano alla guida della Ducati di Borgo Panigale ha chiuso la prima sessione di prove libere questa mattina con appena quinto tempo in classifica, a +0.819 di gap però da Iannone, oggi il più veloce in pista. Siamo però solo al primo giorno del weekend della Motogp dedicato al Gp della Germania e molto potrebbe ancora succedere, cosa di cui è convito lo stesso Dovizioso, che sui microfoni di Sky ha dichiarato: “Sachsenring col sole e senza nuvole è strano. E’ stato un buon primo turno, subito un buon feeling con una buona velocità, ma le gomme dietro si stanno comportando strane, abbiamo usato solo una gomma, dobbiamo fare altre prove per capire qualcosa di più con Michelin perchè consuma forse troppo, dobbiamo fare ancora accertamenti. Però una buona partenza, abbiamo confermato di poter essere veloci subito anche qua, come mi aspettavo, adesso dobbiamo lavorare”. (agg Michela Colombo) 

MOTOGP, LE PROVE LIBERE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Come gli appassionati sanno bene, anche quest’anno Sky si è assicurata i diritti esclusivi per tutte le classi del Motomondiale: punto di riferimento il canale Sky Sport Motogp HD, al numero 207 del telecomando. Da non dimenticare poi l‘offerta di SkyGo, app che permetterà agli abbonati di assistere a tutte le emozioni delle due ruote in streaming video. Il Gp Germania 2018 dal Sachsenring non sarà visibile in chiaro, ma solamente in differita e comunque solo per quanto riguarda qualifiche e gare delle tre classi: la copertura su Tv8 infatti non comprende le sessioni di prove libere e di conseguenza la giornata del venerdì della MotoGp sarà visibile solamente su Sky, quindi almeno per oggi non avremo immagini in chiaro dalla Germania. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale sui social network, che potranno essere importanti soprattutto per i non abbonati Sky: su Twitter l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

IANNONE IL MIGLIORE NELLA FP1

Si è appena chiusa la Fp1 del Gp di Germania 2018 ma possiamo dire che in questa parte finale della prima prova libera sul Sachsenring non abbiamo visto chissà che fuochi d’artificio. Importante comunque il lavoro fatto ai box da tutti i piloti e non solo dalle scuderie big: la pista tedesca non è di facile lettura e segnaliamo alcune scivolate, per fortuna senza alcun conseguenze. Meritevole di attenzione però il time attack dei minuti appena precedenti la bandiera a scacchi: qui però è mancato Marc Marquez , che ha preferito continuare un lavoro separato e non tentare il giro veloce. Ecco quindi che con lo spagnolo “fuori dai giochi” il primo crono nella classifica dei tempi è andato a Andrea Iannone, che ha spinto la sua Suzuki fino a 1.21.442. Alle spalle del pilota di Vasto ecco poi il 5 volte campione del mondo della Motogp della Honda: terzo gradino per l’ottimo Rossi, che al terzo run ha mostrato un buon ritmo sulla sua M1, pur vantando un gap di quasi mezzo secondo alla fine. Chiudono la top five Dovizioso e Petrucci, mentre alle spalle dei due motorizzati Ducati e futuri compagni di squadra ecco Miller, Lorenzo, Redding e Zarco. (agg Michela Colombo) –  CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEI TEMPI DELLA FP1

MARQUEZ SUBITO VELOCE

Siamo entrati finalmente nel vivo della prima sessione di prove libere del Gp di Germania 2018: nonostante il forte sole sulla pista del Sachsenring ci sono però volti diversi giri preliminari perchè arrivassero i primi crono validi per la classifica dei tempi. Come da pronostico il miglior in pista fin dai primi istanti della Fp1 si è rivelato Marc Marquez che qui detiene il record di vittorie. Per lo spagnolo regge a circa metà della sessione il crono di 1.21.832, presto messo a segno con sicurezza: d’altronde lo spagnolo qui al Sachsenring è praticamente di casa. Un passo dietro al pilota di Cervera tutti gli altri e tutti molto vicini tra di loro. I primi giri hanno visto una lotta nel pigiare sull’acceleratore: dietro al 5 volte campione del Mondo al momento la graduatoria vede Inanone, Vinales, Dovizioso, Petrucci, Rossi, Zarco, Lorenzo, Rins e Bautista. Molto però ci attenderà nelle fasi finali di questa Fp1, primo assaggio dell’asfalto tedesco. (agg Michela Colombo) 

INIZIA LA FP1

Sta per accendersi la prima sessione di prove libere del Gp di Germania 2018, ma al Sachsenring il tema caldo di discussione non sono asset o condizioni della pista, ma il ritiro di Dani Pedrosa a fine stagione della Motogp. Il tre volte campione del mondo spagnolo ha deciso quindi che il Gp di Valencia sarà l’ultimo suo banco di prova e da lì attaccherà il casco al chiodo per cosi dire: dietro a tale decisone una certa mancanza di motivazioni e entriamo dopo ben 17 anni di carriera sfolgorante nel motomondiale, sempre con la Honda. E’ un addio naturale e che doveva arrivare prima o poi ma che fa certamente male ai suoi fan e ai tifosi di questo sport: di certo però i risultati raccolti in questa prima parte della stagione non erano affatto belli. Commozione a parte sarà lui oggi l’uomo sotto i riflettori, anche oggi in pista per le prove libere: diamo la parola all’asfalto quindi, la Fp1 del Gp di Germania 2018 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo) 

INFO E ORARI DELLA GIORNATA

La MotoGp torna in diretta: con le prove libere FP1 e FP2 comincia il Gran Premio di Germania 2018 sul circuito del Sachsenring, tracciato che ospita il nono appuntamento con il Motomondiale 2018, ormai un classico considerando che da circa una ventina d’anni il Gp Germania ha trovato casa fissa al Sachsenring. Andiamo per prima cosa a vedere quello che ci attende oggi, venerdì 13 luglio appunto con le prime due sessioni di prove libere. Appuntamento alle ore 9.55 del mattino per la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina al Sachsenring, che durerà 45 minuti e dunque si concluderà alle ore 10.40. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.05 alle ore 14.50, sessione ancora più interessante anche perché si disputa naturalmente allo stesso orario della gara di domenica. Questo circuito è particolarmente caro a Marc Marquez, che vince in Germania consecutivamente dal 2010 nelle varie classi: stavolta qualcuno riuscirà a dargli fastidio in quello che di fatto è il suo giardino di casa?

GP GERMANIA 2018 MOTOGP SACHSENRING: I PROTAGONISTI

La classe regina si presenta in Germania con un dominatore assoluto che è proprio Marc Marquez, il quale proverà ad approfittare del Sachsenring per consolidare ulteriormente il suo primato: anche per Marquez non sono mancate le battute d’arresto (Termas de Rio Hondo e Mugello), ma il numero 93 è comunque in fuga perché nessuno finora ha trovato la continuità in questa travagliata stagione e di conseguenza Marquez ha lanciato la fuga con quattro vittorie e due secondi posti nelle sei gare nelle quali è arrivato a punti, l’ultima nella splendida gara di Assen, neutralizzando di fatto l’effetto negativo del doppio zero in Argentina e Italia. Resta il fatto che gli avversari finora hanno fatto decisamente peggio e sembra quasi che stiano facendo tutto il possibile per spianargli la strada verso il dominio. Per Marquez 140 punti, alle sue spalle c’è Valentino Rossi, che è staccato di 41 punti ma soprattutto in questo 2018 non è ancora andato oltre quattro terzi posti, ma tanto basta al Dottore per issarsi al secondo posto e provare ad essere il primo inseguitore di Marquez. Il rimpianto è legato all’Argentina, quando fu proprio Marc a buttare per terra Valentino, il quale però ha onestamente ammesso che non si vince mai è difficile sognare in grande. Stesso discorso che vale per Maverick Vinales, terzo nonostante finora sia salito due sole volte sul podio, con il secondo posto di Austin e il terzo di due settimane fa ad Assen.

Se in Yamaha almeno hanno saputo ottenere sostanzialmente il massimo delle loro al momento non esaltanti possibilità, i rimpianti sono invece giganteschi in casa Ducati, sia per Andrea Dovizioso sia per Jorge Lorenzo. L’italiano è reduce da tre ritiri nelle ultime cinque gare e con questi pesantissimi vuoti anche la vittoria in Qatar e il secondo posto al Mugello rischiano di servire a poco per il sogno iridato che l’anno scorso il Dovi ha sfiorato; lo spagnolo invece con la doppietta di vittorie in Italia e al Montmelò sicuramente è in grande crescita (anche se poi è arrivato il settimo posto olandese), ma resta il rimpianto di un feeling con la Ducati nato solo quando si è consumato l’addio e dopo un pessimo inizio di stagione che rende già difficile ipotizzare di poter contendere a Marquez il titolo iridato. Per il resto la grande incertezza regna sovrana, con notevole alternanza di risultati: da Cal Crutchlow a Johann Zarco, da Danilo Petrucci ad Andrea Iannone fino ad Alex Rins, sono tantissimi i nomi che potrebbero candidarsi ad essere protagonisti, ma solo oggi inizieremo a capire chi di loro potrà essere più competitivo sul tracciato tedesco. Ecco dunque che è molto facile capire come i temi d’interesse non mancheranno, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Germania 2018 della MotoGp al Sachsenring sta per cominciare

CLASSIFICA TEMPI

FP1

1  Andrea IANNONE  Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 1’21.442

2  Marc MARQUEZ  Repsol Honda Team Honda  1’21.832 0.390 

3  Valentino ROSSI  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha1’21.964 0.522

4  Maverick VIÑALES  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha  1’22.152 0.710 

5 4 Andrea DOVIZIOSO  Ducati Team Ducati  1’22.261 0.819 

6 9 Danilo PETRUCCI  Alma Pramac Racing Ducati1’22.337 0.895

7  Jack MILLER  Alma Pramac Racing Ducati 1’22.415 0.973 

8  Jorge LORENZO  Ducati Team Ducati  1’22.422 0.980

9  Scott REDDING  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia  1’22.453 1.011 

10 Johann ZARCO  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha  1’22.490 1.048 

11  Takaaki NAKAGAMI  LCR Honda IDEMITSU Honda 1’22.513 1.071 

12  Alex RINS  Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 1’22.554 1.112 

13  Alvaro BAUTISTA  Angel Nieto Team Ducati  1’22.591 1.149

14  Dani PEDROSA  Repsol Honda Team Honda  1’22.605 1.163 

15  Aleix ESPARGARO  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia  1’22.674 1.232

16  Tito RABAT  Reale Avintia Racing Ducati  1’22.700 1.258 

17  Bradley SMITH  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.746 1.304 

18  Pol ESPARGARO  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.866 1.424

19  Cal CRUTCHLOW  LCR Honda CASTROL Honda 1’22.957 1.515 

20  Hafizh SYAHRIN  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’22.969 1.527 

21  Thomas LUTHI  EG 0,0 Marc VDS Honda 1’23.350 1.908 

22  Franco MORBIDELLI I EG 0,0 Marc VDS Honda  1’23.379 1.937 

23  Karel ABRAHAM  Angel Nieto Team Ducati  1’23.393 1.951

24  Mika KALLIO  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’23.557 2.115 

25  Xavier SIMEON  Reale Avintia Racing Ducati  1’23.578 2.136

FP2

1  Jorge LORENZO  Ducati Team Ducati 1’20.885

2  Danilo PETRUCCI Alma Pramac Racing Ducati  1’21.142 0.257 

3  Andrea IANNONE Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 1’21.204 0.319 

4  Andrea DOVIZIOSO  Ducati Team Ducati 1’21.309 0.424 

5  Marc MARQUEZ  Repsol Honda Team Honda  1’21.349 0.464

6  Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha  1’21.384 0.499

7  Takaaki NAKAGAMI LCR Honda IDEMITSU Honda 1’21.447 0.562 

8  Jack MILLER  Alma Pramac Racing Ducati 1’21.497 0.612 

9  Cal CRUTCHLOW GBR  Honda CASTROL Honda  1’21.540 0.655

10  Alvaro BAUTISTA  Angel Nieto Team Ducati 1’21.568 0.683

11  Alex RINS  Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 1’21.616 0.731

12  Pol ESPARGARO  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’21.680 0.795

13  Aleix ESPARGARO  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia  1’21.718 0.833 

14  Bradley SMITH  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’21.743 0.858 

15  Tito RABAT  Reale Avintia Racing Ducati 1’21.777 0.892 

16  Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’21.777 0.892

17  Valentino ROSSI  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha  1’21.784 0.899 

18  Johann ZARCO  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha  1’21.787 0.902 

19  Scott REDDING  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia  1’22.003 1.118 

20  Dani PEDROSA  Repsol Honda Team Honda  1’22.305 1.420 

21  Stefan BRADL  EG 0,0 Marc VDS Honda 1’22.457 1.572 

22  Karel ABRAHAM  Angel Nieto Team Ducati  1’22.555 1.670 

23  Thomas LUTHI  EG 0,0 Marc VDS Honda  1’22.767 1.882 

24  Mika KALLIO  Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’23.194 2.309 

25  Xavier SIMEON  Reale Avintia Racing Ducati  1’23.437 2.552

I commenti dei lettori