Classifica Motogp/ Il Mondiale piloti: Marquez in testa. Il balzo in avanti di Bautista (Gp di Germania 2018)

- Michela Colombo

Classifica Motogp: ecco la graduatoria del mondiale piloti alla vigilia del Gran Premio di Germania 2018. Al Sachsenrign il leader è sempre Marc Marquez ora con 140 punti.

motogp marquez
Streaming Motogp: Marc Marquez (LaPresse)

Tra i migliori oggi in pista al Sachsenring per il Gp di Germania 2018 merita spazio a parte Alvaro Bautista. Lo spagnolo, partito dalla nona casella in griglia di partenza ha poi preso la quinta piazza alla bandiera a scacchi conquistando punti pesantissimi anche nella classifica del Mondiale piloti della Motogp. Il nome dell’iberico della Angel Nieto non è certo tra i primi che vengono in mente nella graduatoria, eppure al termine del banco di prova tedesco vanta una più che positiva 13^ piazza in classifica piloti con ben 44 punti finora ottenuti sulla moto motorizzato Ducati. Giunti ormai alla giro di boa del Mondiale Motogp il bilancio di Bautista è comunque più che positivo: su 10 Gp disputati in ben 7 casi lo spagnolo ha ottenuto un piazzamento a punti, ma mai prima del Gp di Germania Bautista era riuscito ad entrare nella top five. Si tratta quindi di un grande balzo dello fatto alfiere della Angel Nieto Team che lo rilancia non poco in vista della seconda metà del campionato. (agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA PILOTI

I PROSSIMI DUELLI

Se nella vetta della classifica del Mondiale piloti della Motogp dopo quanto accaduto nel Gp di Germania 2018 le posizioni appaiono ben fissate, va detto che nel resto della classifica, la bandiera a scacchi del Sachsenring ha davvero confuso le cose. Ecco infatti che è piena lotta per la medaglia di legno ora in graduatoria: sono due i piloti in lotta per il quarto posto vantando i medesimi punti (88) ovvero Andrea Dovizioso e Johann Zarco. Non a pari punti ma molto vicini poi i piloti classificati alla sesta e settima posizione: qui è duello tra motorizzati Ducati e futuri compagni di squadra mancati ovvero Lorenzo e Petrucci con il primo a quota 85 punti e il secondo ad appena una lunghezza da recuperare. Scorrendo la classifica ecco poi che vale la pena sottolineare il duello tutto inglese tra Smith e Redding: il pilota Ktm è appena 18^ in classifica del mondiale e vanta 13 punti, appena uno in più del pilota Aprilia. 

L’IMPRESA DI ROSSI

Se la vittoria come la prima posizione nella classifica dei mondiale piloti di Marc Marquez non sorprende in occasione del Gp di Germania 2018 quello che fa gioire gli appassionati italiani della Motogp è ovviamente quando fatto oggi dal Dottore. Valentino Rossi, su una pista davvero non Yamaha, è riuscito a trovare oggi un pesantissimo secondo posto alla bandiera a scacchi, e quindi il quinto podio in stagione e punti pesantissimi per la classifica più prestigiosa delle due ruote. Dopo il banco di prova del Sachsenring infatti il Dottore di Tavullia non solo rimane al secondo posto ma ora registra ben 119 punti: certo il distacco con Marquez rimane amplissimo, ben 46 punti. Oltre al piccolo dato curioso bisogna fare un bagno di realtà e abbandonare i facili entusiasmi ormai oltre la prima metà della stagione: è sempre lo spagnolo della Honda il primo indiziato al titolo mondiale 2018 della Motogp, ma intanto Rossi, a 39 anni d’età è sempre in testa. (agg Michela Colombo) 

MARQUEZ SEMPRE LEADER

Con l’ennesimo successo di Marc Marquez nel Gp di Germania 2018 il pilota Honda si rilancia nuovamente verso il titolo del Mondo Motogp dalla conservata prima posizione della classifica piloti. L’alfiere Honda già 5 volte campionissimo registra ora in graduatoria ben 165 punti e un vantaggio sempre più consistente dai suoi primi avversari. Ecco infatti che al secondo gradino del podio troviamo Valentino Rossi, che ottenendo ora 119 punti è a + 46 (ironia della sorte) da Marquez: vola invece a 109 punti Vinales, che con il compagno di squadra in Yamaha oggi è salito sul podio al Sachsenring. Dopo la prova tedesca ecco poi il grande rilancio di Andrea Dovizioso: SuperDovi sale al quarto gradino della classifica del Mondiale piloti della Motogp con ben 88 punti, gli stessi però di Zarco, sempre nella top five. A chiudere i primi gradini della classifica dopo il Gp del Sachsenring ecco poi Lorenzo a quota 85 punti e Petrucci volato a quota 84: in fondo anche Crutchlow, Iannone e Miller, questo ultimo a 56 punti e a 109 lunghezze da recuperare sullo stesso Marquez. 

IL DUELLO AZZURRO

Considerando ancora una volta i gradini più prestigiosi della classifica del Mondiale piloti in vista del Gp di Germania 2018 ecco che spicca il duello tutto azzurro per l’ottavo posto. Ecco infatti che in graduatoria si ferma in tale casella il pilota della Ducati Pramac Danilo Petrucci, fermo a quota 71 punti, gli stessi di Andrea Iannone pilota della Suzuki. I due in stagione non hanno certo raggiunto completamente i traguardi e gli obbiettivi sperati ma di certo si stanno difendendo molto bene: gli appassionati più attenti poi non si sono fatti sfuggire un dettaglio curioso che li unisce. Iannone, prima di passare alla Suzuki è stato a lungo pilota Ducati (ma sarà in Aprilia nella prossima stagione della Motogp): Petrucci da tester e pilota della Pramac l’anno prossimo sarà alfiere ufficiale della casa di Borgo Panigale. Carriera e storia a parte, di certo al Sachsenring il loro duello in pista come in classifica sarà rovente: chi vincerà?. 

L’ASSALTO DI MARQUEZ

Alla vigilia del Gp di Germania 2018, il nome da tenere d’occhio è ovviamente quello di Marc Marquez, attuale leader della classifica del mondiale piloti: non è però solo il suo piazzamento che lo rende anche oggi al Sachsenring l’uomo a battere. Secondo la storia infatti, l’alfiere Honda cinque volte campione del mondo della Motogp, al Sachsering ha sempre collezionato un gran numero di vittorie (ha sempre vinto dal suo ingresso nella classe regina) in tutte le categorie: facile quindi immaginare come anche oggi il successo potrebbe non sfuggirgli. Anche perchè la posta in palio è ben succosa in questo fine settimana. Se infatti Marquez è saldamente in prima posizione nella classifica è anche vero che i punti messi in palio oggi per il primo gradino del podio potrebbero rappresentare per lo spagnolo una serie ipoteca a quello che sarebbe il suo sesto titolo mondiale. Nonostante qualche KO rimediato, il vantaggio dell’alfiere di Cervera è netto: ben 42 punti al primo avversario (Rossi) e 61 da colui che per primo doveva contendergli il titolo alla vigilia della stagione ovvero Andrea Dovizioso (fermo a 79 punti). E’ già il caso di festeggiare nei box giapponesi?

LA CLASSIFICA PILOTI

Siamo a circa metà della stagione della Motogp: questo weekend infatti si disputerà il Gran premio della Germania 2018 sulla pista del Sachsenring: in attesa quindi del nono appuntamento del motomondiale andiamo a vedere che sta succedendo nella classifica del mondiale piloti. Qui infatti come pur sull’asfalto tedesco il protagonista assoluto è sempre lui, il cinque volte campione del mondo della Motogp Marc Marquez: lo spagnolo della Honda è infatti leader della graduatoria oltre che primo indiziato al successo al Sachsenring, visto il ricco passato che qui conserva. Classifica piloti alla mano vediamo infatti che prima del Gp tedesco Marquez vanta ben 140 punti e soprattutto un vantaggio di 41 lunghezze dal primo avversario al titolo ovvero Valentino Rossi. Il Dottore è secondo in classifica ma in realtà ben lontano dal decimo titolo: con 99 punti a bilancio appare più in lotta con Vinales (terzo a quota 793 punti) che con lo stesso Marquez. A chiudere poi la top five della classifica ecco anche Johann Zarco fermo a quota 81 punti e il ducatista Andrea Dovizioso, che invece di punti ne conserva ora solo 79, gli stessi di Cal Crutchlow, sesto con la sua Honda di fabbrica. 

ALLE SPALLE DEI TOP

Continuando a scorrere la classifica del mondiale piloti della Motogp, vediamo che comunque ai gradini inferiori i distacchi tra i vari protagonisti rimangono minimi, pure nella top ten. Ecco infatti che dietro a Crutchlow, sesto a quota 79 punti, troviamo la Ducati di Jorge Lorenzo che di punti ne vanta 76: ecco poi anche Petrucci e Iannone a quota 71 punti e Jack Miller, decimo a 55 punti. In fondo la situazione non è meno combattuta, benchè ovviante i nomi qui presenti non possono concorrere al titolo della Motogp, giunti al Gp di Germania 2018. Fermo alla undicesima posizione ecco Rins a quota 53 punti e in vantaggio di appena 12 punti su Pedrosa: dopo la Honda dello spagnolo ecco poi Bautista e Pol Espargaro fermi rispettivamente a quota 33 e 32 punti, mentre Tito Rabat è 15^ a 27 punti. Per chiudere la graduatoria ecco poi Morbidelli (19 punti), Syahrin (17 punti), Aleix Espargaro (16), Redding (11) e infine Nakagami, Smith, Kallio e Graham: segnaliamo però che Luthi e Simeon  rimangono ancora a quota 0. 

CLASSIFICA PILOTI

1 Marc MARQUEZ Honda  165

2 Valentino ROSSI Yamaha  119

3 Maverick VIÑALES Yamaha  109

4 Andrea DOVIZIOSO Ducati  88

5 Johann ZARCO Yamaha  88

6 Jorge LORENZO Ducati  85

7 Danilo PETRUCCI Ducati  84

8 Cal CRUTCHLOW Honda 79

9 Andrea IANNONE Suzuki  75

10 Jack MILLER Ducati  57

11 Alex RINS Suzuki  53

12 Dani PEDROSA Honda  49

13 Alvaro BAUTISTA Ducati 44

14 Pol ESPARGARO KTM  32

15 Tito RABAT Ducati  30

16 Hafizh SYAHRIN Yamaha  22

17 Franco MORBIDELLI Honda  19

18 Aleix ESPARGARO Aprilia  16

19 Bradley SMITH KTM  13

20 Scott REDDING Aprilia  12

21 Takaaki NAKAGAMI Honda  10

22 Mika KALLIO KTM  6

23 Karel ABRAHAM Ducati 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori