GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP/ Pole position per Dovizioso: Pol Espargaro dà forfait (GP Repubblica Ceca 2018)

- Silvana Palazzo

Griglia di partenza MotoGp: GP Repubblica Ceca 2018. E’ Andrea Dovizioso a strappare la pole position sulla pista di Brno: con lui ecco Rossi e Marquez in prima fila.

marc marquez motogp
Diretta Motogp: Marc Marquez (LaPresse)

Brutte notizie arrivano da Brno: nella griglia di partenza del Gran Premio della Repubblica ceca 2018 non presenzierà Pol Espargaro. Il pilota spagnolo infatti è rimasto vittima di una brutta caduta mentre era in corso il consueto warm up del mattino sulla pista ceca. Per lo spagnolo i soccorsi sono stati immediati e nonostante la gravità del volo fatto va detto che il pilota è rimasto sempre cosciente. Portato nel centro medico e successivamente in ospedale, Pol Espargaro ovviamente oggi non prenderà parte dal Gp della Repubblica ceca 2018: per lui una forte contusione cervicale e la frattura della clavicola sinistra oltre che varie contusioni di minore entità. Un vero peccato per il pilota, che aveva però trovato solo la 19^ casella ieri nelle qualifiche della Motogp per la griglia di partenza di oggi. (agg Michela Colombo)

MARQUEZ C’E’ SEMPRE

Se la pista di Brno e anzi le qualifiche ufficiali del Gp della Repubblica Ceca 2018 ieri ci hanno regalato una doppietta azzurra nella prima fila della griglia di partenza, va anche detto che anche qui non manca il solito Marc Marquez, terzo. Che il circuito sia favorevole o meno alla Honda, che lo spagnolo sia più o meno in forma, il nome di Marquez rimane sempre in prima fila nella griglia di partenza di ogni prova del Mondiale della Motogp. Anche oggi con un ritardo di +0.272 da Dovizioso in pole position Marquez rimane in prima fila per la lotta alla vittoria e di certo, nonostante una buona concorrenza, l’alfiere di Cervera farà di tutto oggi per salire sul primo gradino del podio. Dopo tutto Marquez sa bene che la gara di oggi del Gran Premio della Repubblica ceca 2018 potrebbe rivelarsi fondamentale crocevia della stagione: i punti messi in palio oggi saranno pesantissimi per lo spagnolo a caccia del suo sesto titolo mondiale. (agg Michela Colombo)

SUPER DOVI INTERROMPE IL DIGIUNO

Un miracolo italiano sulla pista di Brno: nella prima fila della griglia di partenza del Gp della Repubblica Ceca vediamo ben due piloti del tricolore ovvero Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Se però già ieri avevamo parlato degli ottimi numeri del Dottore sul circuito ceco (anche se visti i risultati di venerdi, un tale tempone in qualifica è senza dubbio eccezionale), la vera sorpresa arriva dal box Ducati. Dopo la breve vacanza della Motogp, Andrea Dovizioso ha mostrato subito di voler attaccare la seconda parte della stagione del Motomondiale con tutt’altro spirito rispetto alle ultime gare. E’ questo quello che emerge dalla pole sposino trovata dall’alfiere di Forlimpopoli a Brno ieri con il tempo di 1.54.689. Ricordiamo inoltre quanta era la fame dello stesso Superdovi: sono passate ben 28 gare dall’ultima volta che il ducatista ha occupato la prima casella della griglia di partenza e neanche nel suo magico anno del 2017 era riuscito a centrare la pole position. L’ultimo precedente infatti risale al Gran Premio della Malesia nel 2016: vedremo che saprà regalarci ancora una volta Dovizioso oggi in gara. (agg Michela Colombo)

DOVIZIOSO IN POLE POSITION

La griglia di partenza della MotoGp a Brno è un capolavoro italiano: Andrea Dovizioso in pole position sulla sua Ducati davanti a Valentino Rossi, secondo. Il sabato del Gran Premio della Repubblica Ceca non avrebbe dunque potuto essere migliore per i nostri colori: il primo posto sulla griglia di partenza è andato a Dovizioso con il tempo di 1’54”689 e per il Dovi è la prima pole position dalla Malesia 2016 perché incredibilmente il forlivese non ne aveva ottenuta nemmeno una nel 2017, che pure è stato di gran lunga il migliore anno della sua carriera. Secondo come detto Valentino Rossi, staccato di 267 millesimi, che ha dunque confermato gli ottimi segnali della FP3 mattutina, in terza posizione sarà però una grande insidia per tutti l’immancabile Marc Marquez, già in fuga nella classifica del Mondiale. In seconda fila troviamo Jorge Lorenzo, Cal Crutchlow e un buonissimo Danilo Petrucci, sesto, poi c’è da ricordare anche l’ottavo posto di Andrea Iannone per completare un bilancio decisamente positivo per i colori italiani. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA

SI COMINCIA

In questi minuti si scende in pista per la FP4 che apre il sabato pomeriggio della MotoGp a Brno: entra dunque nel vivo la battaglia per la griglia di partenza e per conquistare la pole position del Gran Premio della Repubblica Ceca, anche se naturalmente i primi 30 minuti sono ancora di prove libere. Si passerà poi come di consueto alla Q1 che metterà in palio gli ultimi due posti per la Q2 che determinerà le prime quattro file della griglia di partenza della gara di domani e naturalmente chi conquisterà la pole position. La sfida è tutti contro Marquez, perché lo spagnolo campione del Mondo in carica l’anno scorso a Brno fece la doppietta pole-vittoria e quest’anno è al comando della classifica con 46 punti di vantaggio su Valentino Rossi. Proprio il Dottore questa mattina ha fatto molto bene nella FP3, speriamo che possa essere di buon auspicio: la parola però adesso passa naturalmente alla pista e al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I NUMERI DI VALENTINO ROSSI

Parlando della griglia di partenza della MotoGp a Brno, vediamo quali sono i numeri in carriera di Valentino Rossi nel Gran Premio della Repubblica Ceca per quanto riguarda il sabato, dunque le sessioni di qualifica. La carriera di Valentino è talmente lungo che troviamo protagonista Rossi già nel 1996, con l’Aprilia in 125: pole position e poi vittoria in gara, in entrambi i casi le prime della carriera. Un ricordo magico, anche se poi – almeno al sabato – non sempre il rapporto tra Valentino Rossi e Brno è stato facile: infatti la seconda pole position ceca del numero 46 arrivò solamente nel 2003, nell’ultima stagione di Valentino Rossi con la Honda in MotoGp. Anche quella diventò una vittoria, a differenza della pole del 2006 (ormai in Yamaha) che alla domenica in gara portò “solo” un secondo posto. Ritroviamo una doppietta pole position-vittoria nel 2009, quarta e ultima volta nella quale Valentino Rossi è partito davanti a tutti sulla griglia di partenza a Brno. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza della MotoGp a Brno, che domani ospiterà il Gran Premio della Repubblica Ceca, facciamo un salto all’anno scorso e ricordiamo dunque come era stata nel 2017 la griglia di partenza della gara ceca. In pole position ci fu Marc Marquez, che poi alla domenica avrebbe vinto la gara: con lui in prima fila anche Valentino Rossi e l’altra Honda ufficiale di Dani Pedrosa, che poi in gara salì dal terzo al secondo posto mentre il Dottore della Yamaha si dovette accontentare del quarto posto anche alle spalle del compagno di squadra Maverick Vinales, bravo a risalire da una non esaltante settima posizione sulla griglia di partenza. La migliore Ducati al sabato fu quella di Andrea Dovizioso, che conquistò la quarta posizione; il Dovi fu poi il migliore della Rossa anche in gara, ma dovendosi accontentare del sesto posto alle spalle di Cal Crutchlow, quinto al sabato e quinto alla domenica. Il flop in gara fu comunque quello di Jorge Lorenzo, che passò dal sesto posto sulla griglia di partenza a un modestissimo quindicesimo posto nell’ordine d’arrivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA A MARQUEZ

Si formerà oggi la griglia di partenza del GP di Repubblica Ceca 2018 della MotoGp sul circuito di Brno, decima tappa del Motomondiale giunto ormai al giro di boa. Il campione del mondo in carica Marc Marquez vuole ripetersi dopo la pole position conquistata al Sachsenring. Ma proprio il fatto che le gerarchie siano instabili, per quanto riguarda le migliori posizioni sulla griglia di partenza, rende ancora più interessante il weekend. L’obiettivo del pilota della Honda è ripetersi rispetto a quanto accaduto l’anno scorso, quando ottenne la terza vittoria stagione dopo la partenza dalla pole position. Quella vittoria gli permise di allungare in classifica sul primo inseguitore, che era Maverick Vinales. Valentino Rossi, invece, fu il migliore degli italiani. Marquez di sicuro a Brno potrà festeggiare il centesimo Gran Premio in MotoGp. Questa volta non parliamo di un record di precocità, ma i numeri dello spagnolo sono comunque impressionati. Finora nella classe regina è partito dalla pole position in 48 occasioni ed è salito sul podio 70 volte, di cui 40 sul gradino più alto. Di queste vittorie ben 29 sono state conquistate partendo dalla pole position, 4 rimanendo davanti a tutti dal primo all’ultimo giro. Sono tante le curiosità e le statistiche, pronte ad essere aggiornate perché il Motomondiale entra proprio in questo weekend nel vivo.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: “DOPPIETTE” DIFFICILI A BRNO

Conquistare la pole position è fondamentale per ottenere la miglior posizione sulla griglia di partenza, ma la vittoria va comunque sudata sulla pista di Brno in gara. Lo sa bene Marc Marquez, che anche due stagioni fa fece registrare il miglior tempo nelle qualifiche, ma poi a spuntarla fu Cal Crutchlow. Andò al contrario nel 2013, quando fu il britannico il più veloce nelle qualifiche, ma alla fine vinse Marquez. Discorso diverso per Jorge Lorenzo, che nel 2015 fece doppietta conquistando pole position e vittoria in gara. Il pilota della Honda ha un buon feeling con la pista di Brno: ottenne il primo posto sulla griglia di partenza anche nel 2014, ma il giorno dopo vinse Dani Pedrosa. A proposito di griglia di partenza, è bene chiarire un aspetto disciplinare. Riguarda la procedura di partenza. La Grand Prix Commission nelle scorse settimane ha chiarito che in caso di motore spento o altri problemi, la moto va portata in pit lane. Il caso scoppiò dopo il GP d’Argentina. Sicuramente ricorderete che a Teramo de Rio Mondo Marc Marquez spense la sua Honda e, dopo aver provato a portarla verso al corsia box, riuscì a rimetterla in moto e quindi tornò a posizionarla sulla sua casella della griglia di partenza. Per questa manovra fu sanzionato con un ride through, anche perché aveva percorso un piccolo tratto di rettilineo in contromano. Per evitare il ripetersi di una situazione del genere, è stato introdotto nel regolamento un passaggio chiave che dice chiaramente che non è permesso provare a riavviare il motore sulla griglia di partenza alla conclusione del giro di formazione.

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 314.7 1’54.689  
2 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 309.9 1’54.956 0.267 / 0.267
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 310.7 1’54.961 0.272 / 0.005
4 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 310.2 1’55.038 0.349 / 0.077
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 311.7 1’55.055 0.366 / 0.017
6 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 312.1 1’55.203 0.514 / 0.148
7 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 307.7 1’55.221 0.532 / 0.018
8 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 308.6 1’55.270 0.581 / 0.049
9 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 308.3 1’55.431 0.742 / 0.161
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 311.5 1’55.474 0.785 / 0.043
11 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 311.5 1’55.686 0.997 / 0.212
12 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 308.5 1’55.823 1.134 / 0.137


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori