Hamilton in Yamaha e Rossi alla Mercedes?/ “Ma Valentino dovrebbe insegnarmi tutto”

- Silvana Palazzo

Hamilton in Yamaha e Rossi alla Mercedes? Uno scambio clamoroso ma possibile. “Valentino dovrebbe insegnarmi tutto”, ha dichiarato il campione di Formula 1

Hamilton saluto Formula 1
Gp di Gran Bretagna 2019: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

Gli scambi clamorosi non avvengono solo nel calcio, ma anche nei motori. Questo potrebbe essere il caso infatti di Lewis Hamilton e Valentino Rossi, perché i due campioni stanno pensando di invertirsi i ruoli. Il primo potrebbe salire in sella alla Yamaha, l’altro a bordo della Mercedes. Il contatto tra i due è previsto domenica mattina. Per ora Hamilton si è presentato a Losail, nel box Petronas, per assistere dal vivo alle qualifiche del GP del Qatar. Ma in questi giorni si è parlato molto dell’eventualità di uno scambio di mezzi tra lui e Rossi. Naturalmente, anche se lo scambio avvenisse, è da escludere che i due arrivino a cambiare sport. Il treno della Formula 1 per Valentino Rossi è passato con i test sulla Ferrari tra il 2004 e il 2010. In quel periodo fu molto vicino al passaggio alle quattro ruote, ma prevalse l’amore per le due ruote. Il caso di Hamilton è diverso perché la moto è una sua grande passione, infatti è anche testimonial della MV Augusta, ma non ha mai contemplato l’ipotesi un cambio. E allora l’inversione potrebbe avvenire a dicembre, al termine della stagione della Formula 1.

HAMILTON IN YAMAHA E ROSSI ALLA MERCEDES?

Lewis Hamilton ama le moto, infatti a 5 anni avrebbe voluto correre anche in moto, ma il padre pensava che fosse troppo pericoloso e quindi lo ha indirizzato verso i kart. Dicono che vada veloce, ma il campione della Mercedes minimizza. «Diciamo che non sono terribile… E che se non fossi impegnato con la F1 proverei sicuramente con le moto», ha dichiarato il pilota britannico. Riguardo l’eventualità di uno “scambio” con Valentino Rossi, come riportato dal Corriere della Sera, ha dichiarato: «Non lo so, vedremo. Io so che una MotoGp la voglio proprio guidare e se accadesse sulla stessa pista con Rossi sarebbe pazzesco: un onore. Anche se dovrebbe insegnarmi tutto…». E tra l’altro non sente di poter essere competitivo: «Questi ragazzi vanno in moto da quando sono ragazzini, io sarei troppo penalizzato…». In passato aveva anche detto: «Sono troppo vecchio per fare la MotoGp e non ho un fisico da motociclista alla Marquez». Sicuramente andrà a trovare Rossi al Ranch di Tavullia: «Devo andarci, è da anni che ne parliamo e che lui mi invita. Lo devo fare, anche solo per guardare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA